Le 15 migliori cose da fare a Suwon (Corea del Sud)

La capitale della provincia di Gyeonggi si trova a sud della gigantesca area metropolitana di Seoul, e i suoi quartieri più antichi sono racchiusi dalle mura della fortezza di Hwaseong.

Questa difesa colossale fu sollevata alla fine del 18 ° secolo da Jeongjo di Joseon (1752-1800) ed è un patrimonio mondiale dell'UNESCO.

Ci sono cinque chilometri di mura ancora in piedi, e rinforzate con sentinelle e magnifiche porte, tutte mescolate con una città moderna.

Il centro di ricerca e sviluppo e la sede di Samsung Electronics hanno sede in un campus tentacolare nella parte orientale di Suwon, dove si trova un museo utile sul passato e sul futuro dell'azienda.

Esploriamo il cose migliori da fare a Suwon:

1. Fortezza di Hwaseong

Fortezza di Hwaseong

Fonte: FenlioQ / shutterstock

Fortezza di Hwaseong

Il 27enne principe ereditario Sado ebbe una fine piuttosto cupa nel 1762 quando fu intrappolato in una scatola di riso per ordine di suo padre e lasciato lì per morire di fame.

Nel 1789 il figlio di Sado, re Jeonjo trasferì i suoi resti in quello che oggi è Suwon e nel decennio successivo circondò la tomba con più di cinque chilometri di mura ad un'altezza compresa tra quattro e sei metri.

La fortezza di Hwaseong era una monumentale dimostrazione di pietà filiale e il piano era che diventasse una nuova capitale per la Corea.

La fortezza fu costruita con una precisione scientifica per il 18 ° secolo e persino i più piccoli dettagli furono registrati nel documento di Hwaseong Seongyeok Uigwe del 1801, che ha fornito il riferimento perfetto per i restauri.

La fortezza si trova su una vasta area, ma c'è un carrello turistico che ti porterà alle porte principali, al palazzo reale all'interno e al museo.

Se risiedi a Seoul, puoi prenotare a escursione di quattro ore alla fortezza di Hwaseong con GetYourGuide.com, compreso il ritiro e il rientro.

2. Palazzo Haenggung

Palazzo Haenggung

Fonte: Chalamkhav / shutterstock

Palazzo Haenggung

Per un posto dove visitare quando visitò la tomba di suo padre, il re Jeongjo si ordinò un palazzo, che fu completato nel 1789 e poi ampliato quando la fortezza fu costruita intorno ad esso.

Dopo quell'aggiornamento il palazzo fu un vasto insieme di oltre 20 edifici sotto i pendii orientali della collina di Paldalsan.

Quando il re Jeongjo fosse assente, il palazzo sarebbe stato una base di potere per il suo ufficiale delegato.

Nel 1795 il palazzo fece da cornice alle sontuose celebrazioni per il 60 ° compleanno della madre di Jeongjo, Lady Hyegyeong, e ospitò anche feste speciali per anziani e cerimonie di premiazione.

Gran parte del palazzo fu demolito durante l'occupazione giapponese nella prima metà del XX secolo, ma i lavori di restauro iniziarono nel 1996 e il palazzo riaprì le sue porte nel 2003. Cerca di essere qui alle 14:00 di sabato tra aprile e Ottobre per la cerimonia di guardia del Jangyongyeong, ricreando l'esatto rituale del 18 ° secolo.

3. Porta di Hwahongmun (Buksumun)

Hwahongmun Gate (Buksumun)

Fonte: Daengpanya Atakorn / shutterstock

Hwahongmun Gate (Buksumun)

Uno dei pezzi più fotogenici della fortezza è la porta nord, costruita sul fiume Suwon, che scorre sotto sette archi.

Sorvegliare il fiume è un elegante padiglione in legno, che era armato di cannoni e poteva essere fortificato in caso di assedi.

Aggiungendo al fascino del cancello è il volo di dighe sul fiume sul lato sud del cancello.

4. Porta di Paldalmun

Porta di Paldalmun

Fonte: yochika fotografo / shutterstock

Porta di Paldalmun

La grande porta meridionale della fortezza si erge da sola su una rotonda trafficata nel centro di Suwon, a breve distanza da mercati e ristoranti.

Questo imponente punto di riferimento è indipendente dalle mura della fortezza, che ha lasciato il posto alle strade di oggi.

Il lato sud esterno di Paldalmun è circondato da una parete semicircolare (sopra) e in alto sopra si trova un bellissimo padiglione, rialzato al secondo piano.

Anche se non puoi vedere all'interno, contiene una campana per le cerimonie buddiste, prima lanciata nel 1080 e poi rifondata nel 1687. Prenditi un po 'di tempo per esplorare i mercati, dove insieme a erbe medicinali, pesce fresco, carne e produzione c'è una legione di carretti e bancarelle per prelibatezze come la coppa di sangue (salsiccia di sangue), il bindaetteok (pancake di fagioli verdi), il chapssal (ciambelle di riso con ripieno di pasta di fagioli rossi) e il jjinppang-mandu (soffici panini al vapore).

5. Museo di Suwon Hwaseong

Museo di Suwon Hwaseong

Fonte: Utente: Piotrus / Wikimedia

Museo di Suwon Hwaseong

Questo museo ti dice tutto ciò che devi sapere sulla fortezza di Hwaseong, incluso lo sfondo di Jeongjo della spinta alla fine fallita di Joseon per farne la sede del potere in Corea.

In mostra modelli, mappe, originali progetti architettonici e lettere contemporanee per spiegare come è stata costruita questa massiccia roccaforte, nonché come è stata gestita e i rituali quotidiani che si sarebbero svolti all'interno di queste mura.

Imparerai quanto erano meticolosi i piani e come sopravvivono anche i minimi dettagli nel documento di Hwaseong Seongyeok Uigwe (1801), fino ai dettagli personali dei suoi operai edili.

I modelli dimostrano alcune delle tecniche che sono state prese in prestito da altre roccaforti in tutto il mondo, come bastioni coperti di terra e bastioni di forti di artiglieria europea, e le pareti curve, più spesse nella parte inferiore, come nel castello di Himeji in Giappone.

6. Yeonmudae (Dongjandae)

Yeonmudae (Dongjandae)

Fonte: Johnathan21 / shutterstock

Yeonmudae (Dongjandae)

Su un'altura su tre gradini tra la porta est (Changryongmun) e Hwahongmun è un posto di osservazione istituito nel 1795. Quando il re era in residenza, quattro soldati e due generali avrebbero sorvegliato in ogni momento sotto questo padiglione con grondaia rovesciata.

Una volta completato il resto della roccaforte, Yeonmudae ebbe un ruolo secondario come area di addestramento per i soldati, dove per i successivi due secoli sarebbero diventati abili nel maneggiare archi, spade e lance.

Quella tradizione persiste fino ad oggi, e con una piccola spesa puoi vestirti in abiti militari tradizionali e seguire un breve corso presso il tiro con l'arco.

7. Museo dell'innovazione Samsung

Museo dell'innovazione Samsung

Samsung Electronics è stata fondata a Suwon nel 1969, dove continua ad avere sede.

Qui, presso Samsung Digital City, nella parte orientale di Gyeonggi-do, il marchio ha un museo alla moda sulla storia dell'elettronica.

A parte il sabato, quando non è necessario prenotare, l'accesso può essere limitato in quanto è necessario prenotare un posto per un tour.

Ciò mostrerà l'evoluzione dell'industria elettronica della Corea del Sud, attraverso elettrodomestici, radio, schermi e comunicazioni mobili.

Imparerai il passato e l'entusiasmante futuro dei semiconduttori e avrai un'idea di come Samsung si è riunita e di ciò che il marchio ha in serbo per il futuro.

Dopo il tour sarai in grado di rivisitare le mostre da solo nel caso ci fosse qualcosa che avresti voluto vedere in modo più dettagliato.

8. Villaggio folk coreano

Villaggio folk coreano

Fonte: meunierd / shutterstock

Villaggio folk coreano

Per un'esplosione della cultura tradizionale coreana e per scoprire com'era la vita quotidiana in passato, organizza una gita di un giorno in questo museo a cielo aperto ad est di Suwon a Yongin (c'è un bus navetta dalla stazione di Suwon). Molti degli oltre 260 hanok e altri edifici storici del Folk Village coreano sono originali e sono stati trasferiti qui all'inizio degli anni '70.

Puoi sfogliare un tradizionale mercato di strada, assistere a dimostrazioni di falegnameria e carpenteria metallica e assistere a spettacoli ben realizzati per passeggiate a cavallo, danza e tutti i tipi di altri eventi stagionali.

Vengono forniti volantini in inglese in modo da avere sempre un controllo su ciò che sta succedendo.

Il Korean Folk Village è anche un posto dove provare specialità coreane secolari come bukeo-gui (pollock essiccato grigliato), jeungpyeon (torta di riso al vapore e fermentata) e pajeon (pancake di scalogno). Puoi tenere i bambini a bordo poiché c'è una manciata di giostre qui e se vuoi andare all-in puoi noleggiare un hanbok (abito tradizionale coreano) mentre cammini.

9. Buksuwon Spa Flex

A pochi minuti a piedi dalla stazione dell'Università di Sungkyunkwan è probabilmente il miglior jjimjilbang di Suwon.

Questi stabilimenti balneari / spa tipici coreani sono qualcosa che devi semplicemente provare se sei un principiante.

Come tutti i jjimjilibang, Buksuwon Spa Flex ha aree balneari separate dal sesso in cui la convenzione è di fare il bagno o immergersi in un bagno turco nel nudo.

C'è una sorprendente gamma di temperature qui, da una gelida di 15 ° a una tosta di 45 ° C, il tutto con acqua prelevata da sorgenti calde autentiche.

Al di fuori dei bagni, l'area comune offre numerosi servizi e vantaggi, come la connessione Wi-Fi gratuita, una vasta gamma di saune, una palestra, una sala computer, una sala cinematografica con un enorme schermo, uno spazio per trattamenti spa, noleggio di fumetti e un aree di gioco soft per bambini.

I Jjimjilbang hanno zone notte (private o comuni) e questa in particolare viene consigliata per il suo cibo.

10. Galbi

Galbi

Fonte: Jun_Oem / shutterstock

Galbi

Suwon è una grande città gui, che è il cibo cucinato in un ristorante tradizionale su una griglia al centro del tavolo.

Un piatto da assaggiare è la pancetta di maiale Samgyeopsal, non stagionata, solitamente avvolta in foglie di lattuga e immersa nello ssamjang, una pasta speziata.

Ma la preparazione della gui più rappresentativa di Suwon deve essere il galbi, che è una costoletta di manzo alla brace, spesso marinata per un massimo di 24 ore in una miscela che include salsa di soia, zucchero, aglio e cipolle.

Dopo il pasto, ti verrà normalmente servito un brodo rinfrescante cotto dalle stesse costolette.

Puoi ottenere grandi galbi in tutta Suwon, ma per consenso ci sono tre ristoranti che lo fanno meglio: Bonsuwon Galbi (Uman-dong), Gabojeong Galbi (Ingye-dong) e Shilla Galbi (Woncheon-dong).

11. Manseok Park

Manseok Park

Fonte: eunyiul lee / shutterstock

Manseok Park

Attorno a un grande serbatoio, Manseok Park è un parco urbano delimitato a sud dal Suwon Arts Center.

Quel bacino ha una storia interessante in quanto è stato scavato per fornire acqua alle risaie nel 18 ° secolo sotto Jeongjo di Joseon.

C'è un percorso di 1,2 chilometri accanto all'acqua, bordato da prati e ciliegi.

Il palcoscenico all'aperto sul lato est del parco ospita una serie di eventi in estate, e c'è una varietà di impianti sportivi per calcio, pallacanestro, tennis e pattinaggio (incluso il half-pipe più alto della Corea). In primavera il fiore di ciliegio è uno spettacolo, seguito in estate dai fiori di loto sul serbatoio.

12. Museo della toilette (Haeujae)

Museo della toilette (Haeujae)

Fonte: BoyCatalyst / shutterstock

Museo della toilette (Haeujae)

L'ex sindaco di Suwon, Sim Jae-duck (1939-2009), ottenne il soprannome di "Mr Toilet" dopo aver condotto una campagna per migliorare i servizi igienici in città, e in seguito divenne il primo presidente della Korea Toilet Association.

Nel 2007 ha persino demolito la casa in cui aveva vissuto per 30 anni e l'ha ricostruita come una toilette gigante per celebrare la fondazione della World Toilet Association, in seguito lasciando in eredità questa curiosa struttura alla città.

Haeujae, come è noto l'edificio, significa "casa per alleviare le proprie preoccupazioni", che è il nome delicato che i templi usano per i bagni.

I bambini più piccoli trarranno il massimo dai divertentissimi reperti presso il museo della toilette gratuita all'interno, mentre gli adulti avranno una scossa da quanto bizzarro sia l'intero posto e potranno conoscere l'evoluzione della tecnologia e dei costumi della toilette nel corso dei secoli.

All'esterno c'è un parco di sculture con stranezze come personaggi che si alleggeriscono e una gigantesca cacca di bronzo arrotolata su cui puoi arrampicarti e posare.

13. Stadio della Coppa del Mondo di Suwon

Stadio della Coppa del Mondo di Suwon

Fonte: Nghia Khanh / shutterstock

Stadio della Coppa del Mondo di Suwon

I quattro volte campioni della K League, Suwon Samsung Bluewings, sono in circolazione dal 1995 e nell'allestimento della Coppa del Mondo del 2002 hanno ricevuto uno stadio da 44.000 posti, soprannominato "Big Bird" per il suo grande tetto a forma di ala.

Qui si sono giocate quattro partite di Coppa del Mondo, così come la semifinale della Coppa delle Confederazioni tra Francia e Brasile dell'anno precedente.

Il Suwon World Cup Stadium ha la migliore esperienza in una giornata e i Bluewings giocano 19 partite casalinghe in campionato da marzo a dicembre (l'FC Seoul è un derby e il grande appuntamento del calendario). Nei giorni con forti piogge il tetto a forma di ala fa precipitare l'acqua, in un fenomeno noto come Big Bird Falls, che si ritiene indichi buona fortuna dai fan più superstiziosi dei Bluewings.

Lo stadio è circondato da un parco di sculture della Coppa del Mondo, nonché da una piscina e un campo pratica.

C'è anche un museo all'interno, aperto tutti i giorni e che traccia la storia del calcio coreano e dei Mondiali.

14. Yungneung e Geolleung

Yungneung e Geolleung

Fonte: Sanga Park / shutterstock

Yungneung e Geolleung

Sul tema reale c'è un altro patrimonio mondiale dell'UNESCO a poca distanza da Suwon a sud.

Avvolte nel parco di querce Yungneung e Geolleung sono una coppia di tombe della dinastia Joeseon, risalenti rispettivamente al 1816 e al 1821.

Yungneung è per re Jangjo (1735-1762) e regina Heongyeong (1735-1815), ed è costituito da un tumulo erboso circondato da pietre di sostegno sormontate da sculture di fiori di loto.

A fianco del tumulo c'è un paio di stele (Mangjuseok), mentre di fronte c'è una scultura rettangolare (Honyuseok). Sulla strada giù per la collina ci sono più sculture cariche di simbolismo, raffiguranti un ufficiale civile (Muninseok), un ufficiale militare (Muinseok) e un cavallo (Seokma). In fondo al pendio, raggiungibile attraverso una "strada di culto" lastricata si trova il santuario, accompagnato da una cucina reale e un riparo per due stele commemorative.

La tomba di Geolleung è per re Jeongjo (1752-1800) e regina Hyoui (1753-1821), e ha una struttura quasi identica, solo con una stele anziché due.

15. Everland

Everland

Fonte: Lifestyle Travel Photo / shutterstock

Everland

Il più grande parco a tema della Corea del Sud si trova poco più di 20 chilometri a est del centro di Suwon e un completo cambio di passo rispetto alla storia e alla cultura della città.

Everland è gestito da una consociata Samsung e per chi ama il brivido ha alcune corse oltraggiose, come l'epico T Express, le montagne russe più ripide, più lunghe, più alte e veloci della Corea del Sud, e anche in legno.

European Adventure è un'intera zona con architettura e cucina dall'Europa, e Zootopia è un parco zoologico con un tour safari di recente apertura su un autobus anfibio.

L'attrazione del tendone alla Zootropolis è Panda World, che conserva un paio di panda giganti presentati da Xi Jinping.

Per arrivare a Everland, vale la pena evitare i mezzi pubblici e prendere un taxi, che impiegherà poco meno di mezz'ora e costa all'incirca ₩ 32.000 (circa $ 40).