Le 10 migliori cose da fare a Breskens (Paesi Bassi)

Sull'estuario di Schelda, Breskens è una città di pescatori che per centinaia di anni si è guadagnata da vivere sull'acqua.

Dal 20 ° secolo l'industria della pesca è diminuita, ma la sua memoria sopravvive in un museo della pesca nel porto e in una festa della pesca ogni estate, quando è possibile immergersi nella cultura marittima della vecchia Zelanda.

Il turismo ha preso il posto della pesca a Breskens, che è aiutata da un porticciolo in continua crescita, un'epica spiaggia sabbiosa proprio accanto alla città e un interno pastorale per passeggiate e gite in bicicletta.

La città è anche ben collegata con un traghetto che ti trasporta attraverso lo Schelda fino alla storica città portuale di Vlissingen.

1. Spiaggia di Breskens

Breskens Beach

Fonte: Erich Teister / shutterstock

Breskens Beach

Accanto al porto dei traghetti, la spiaggia principale di Breskens è lunga quattro chilometri e seguita da un'alta diga.

Sul lato della città è possibile vedere il faro di Breskens in bianco e nero in lontananza e osservare gli andirivieni sullo Scheldt dalla riva.

La spiaggia ha una generosa diffusione di sabbia dorata e acque pulite che le valgono una normale Bandiera Blu.

I bambini possono costruire castelli di sabbia e schizzi nel surf, che è normalmente delicato in estuario.

La spiaggia di Breskens ha una zona balneare isolata per i naturisti, mentre ci sono un paio di padiglioni da spiaggia, Loods Tien e "t Halve Maentje, che sono una firma del mare olandese.

Prendi un tavolo su una delle terrazze riparate e prova una specialità regionale come le cozze alla Zeeland, nella stagione da luglio ad aprile.

2. Faro di Breskens

Faro di Breskens

Fonte: Mik Lav / shutterstock

Faro di Breskens

Il sentiero panoramico in cima alla diga dietro la spiaggia di Breskens è il Panoramaweg appropriatamente chiamato.

Il faro bianco e nero di Nieuwe Sluis a due terzi di distanza lungo la spiaggia può essere visto da molto lontano, e segna ufficialmente l'ingresso della Schelda occidentale.

Costruita nel 1866-67, questa torre ottagonale di 28,4 metri è il più antico faro in ghisa sopravvissuto nei Paesi Bassi.

In passato il Nieuwe Sluis era in cima alla diga, ma fu spostato verso il basso quando la diga fu sollevata durante la costruzione delle opere del Delta a metà del 20 ° secolo.

Il faro è stato finalmente smantellato nel 2011, ma è stata istituita una fondazione per ripristinare questo monumento nazionale e riaperto ai visitatori nel 2015 con un faro funzionante.

Puoi salire le scale e ammirare la vista su Vlissingen e sulla costa di Walcheren.

3. Visserijmuseum Breskens

Visserijmuseum Breskens

Fonte: Visserijmuseum Breskens / facebook

Visserijmuseum Breskens

Aperto da inizio aprile a fine ottobre, il museo della pesca sopra il mercato del pesce affronta tutti i tipi di argomenti marittimi.

Soprattutto ti metterai in contatto con la vita dei duri pescatori di Bressiaander, imparando cosa hanno pescato, come l'hanno pescato, così come le loro credenze e superstizioni.

Ci sono display di attrezzi da pesca, strumenti di navigazione, abbigliamento, modelli e altro ancora.

Ma il museo si tuffa anche nella storia naturale.

C'è una collezione di fossili di pleistocene esposti nell'estuario di Scheldt dalle Delta Works, tra cui uno scheletro quasi completo di un mammut lanoso e un teschio di delfino.

Lo Zeeaquarium presenta le specie del Mare del Nord, come anemoni, granchi, aragoste, blennies, branzini e spinaci, mentre esiste una collezione ornitologica che comprende decine di uccelli nativi della costa della Zelanda.

4. Podio Groede

Podio Groede

Poco più a ovest, a Groede, si trova un sito militare della Seconda Guerra Mondiale che è stato trasformato in un'area ricreativa nei boschi.

Questo complesso di bunker fu costruito nel 1942 su un ex terreno agricolo per l'Atlantikwall tedesco.

Dopo la guerra i bunker furono per lo più coperti di terra e fu introdotta una mandria di cervi, donata dalla regina Wilhelmina.

Nel 2006 il terreno è stato riqualificato e quei bunker sono stati portati alla luce, molti ancora impregnati del loro camuffamento originale.

Puoi dare un'occhiata a questi edifici e chiamare al centro visitatori, mentre c'è un parco giochi pratico e un parco fattoria per bambini, che ospita cervi e razze domestiche regionali.

C'è un bar con una terrazza soleggiata e percorsi pedonali e ciclabili che ti invitano a entrare nei boschi e nei campi.

5. Groese Polder

Groese Polders

Tra il podio di Groede e un tratto cinematografico di spiaggia, Groese Polders è un posto tranquillo dove fare una passeggiata o un giro in bicicletta.

In questo paesaggio polder bonificato nel 17 ° secolo ci sono dune, macchia e pascoli, dove vedrai pecore e mucche come le specie di bestiame regionali "Zeeuwse Witrik". Cletemspolder ha un canale e insenature da attraversare su passerelle di legno o tramite un traghetto pulito.

Tracciare i percorsi sono rose di rovo dolce, uva spina selvatica e olivello spinoso, e se ti prendi il tuo tempo puoi avvistare uccelli come beccacce di mare o pivieri grigi nella stagione migratoria, o pivieri con gli anelli residenti e pettegole rosse.

Crea un percorso per la spiaggia e puoi terminare la tua passeggiata con una birra e tapas presso il frizzante Beachhouse 25, uno dei padiglioni da spiaggia più amati della costa occidentale di Zeeuws-Vlaanderen.

6. Visserijfeesten

Visserijfeesten

All'inizio di agosto puoi scoprire quale sia la vita tradizionale in una città di pescatori della Zelanda al Visserijfeesten (Festa della pesca). Questo è successo dal 1953, e per oltre tre giorni ha giostre, musica dal vivo, artisti di strada, bancarelle e un sacco di cose per i bambini.

E se hai un palato avventuroso, non ci sono scuse per non provare un'adeguata preparazione di pesce olandese, che si tratti di anguilla in un rotolo (broodje paling), aringhe inzuppate o pesce in pastella con una specie di aioli (kibbeling). C'è una gara di nuoto nel porto, tre notti di musica folk fino alle prime ore al mercato del pesce, così come gite in barca nell'estuario di Scheldt sulla scialuppa di salvataggio Carlot.

7. Looplijn

Looplijn

Fonte: Frankvr / shutterstock

Looplijn

Negli anni 2000, quando il centro di Breskens era in fase di rigenerazione, la città creò questo sentiero che ti mostra tutto ciò che devi vedere in riva al mare.

Dirigendosi da est a ovest, il percorso comprende il porto turistico di 850 posti (quasi sempre pieno), il porto di pesca, il centro del villaggio dove si trova un gruppo di ristoranti di pesce e poi dietro la spiaggia.

Alla fine del sentiero si può godere una vista ampia dell'estuario di Scheldt dalla cima della diga.

8. Traghetto Westerschelde

Traghetto Westerschelde

Per tutto il giorno, 365 giorni all'anno, un servizio di traghetti sfreccia sull'estuario da Breskens alla città portuale di Vlissingen.

Il traghetto è solo per pedoni e ciclisti, e naviga una volta all'ora al quarto di strada sulla strada per Vlissingen e poi al quarto a sulla strada per Breskens, con servizi aggiuntivi in ​​estate.

La traversata dura 23 minuti e ti deposita fuori dalla stazione ferroviaria in modo da poter continuare il tuo viaggio nella campagna Walcheren o nella pittoresca città di Middelburg.

9. Vlissingen

Vlissingen

Fonte: T.W. van Urk / shutterstock

Vlissingen

Storicamente conosciuta in inglese come Flushing, la città portuale dall'altra parte dell'estuario era un punto di partenza per le navi che navigavano verso tutti gli angoli dell'impero nell'età d'oro olandese, e rimane un importante cantiere navale per la Royal Netherlands Navy.

La prima cosa da fare quando attracchi a Vlissingen è camminare lungo il Boulevard, che è il lungomare più lungo dei Paesi Bassi.

Durante la tua camminata puoi sederti a guardare le navi che passano lungo lo Schelda e scegliere Breskens in lontananza.

Cerca la torre carceraria del XV secolo, il Beursgebouwe (Borsa, 1635) e la statua del più famoso ammiraglio dell'età d'oro, Michiel de Ruyter, nativo di Vlissingen.

Come indovineresti per una città con il pedigree di Vlissingen, il "muZEEum" marittimo qui non è da non perdere.

10. Sint-Barbarakerk

Sint-Barbarakerk

La chiesa parrocchiale cattolica è un'affascinante reliquia del dopoguerra.

Sint-Barbarakerk è un Noodkerk (chiesa di emergenza), costruito in mattoni nel 1950 e sembra più un edificio scolastico che un luogo di culto.

Breskens ha solo una piccola congregazione cattolica, quindi non c'è mai stata la necessità di costruire una chiesa permanente in città.

La chiesa si apre ai visitatori in estate dal martedì al sabato, e un buon motivo per visitarla è vedere l'opera del prete / scultore Omer Gielliet (1925-2017). Fu pubblicato a Breskens dal 1970, e qui aveva anche il suo studio, producendo forme organiche stravaganti dal legno.

Puoi vedere un altro dei suoi pezzi, Wachters van de Schelde (Guardiani dello Schelda), al porto vicino al Museo Visseri.