30 incredibili gemme nascoste in Nevada

Ufficialmente soprannominato Silver State, il Nevada è uno stato arido nella regione sud-occidentale degli Stati Uniti d'America. Confina con l'Oregon, l'Idaho, la California, l'Arizona e lo Utah, il Nevada è anche chiamato "Battle Born State" per aver raggiunto il suo stato ufficiale durante la guerra civile americana.

Il nome "Nevada" deriva dalla parola spagnola nevada che significa "coperto di neve" e fu chiamato così dai primi coloni europei (spagnoli) che coniarono lo stato dopo le sue montagne innevate in inverno.

Lo stato più arido della nazione, il Nevada è diventato famoso nel 1859 dopo la scoperta della prima grande linfa di minerale d'argento a Comstock Lode a Virginia City, una città spesso considerata la più infestata dagli Stati Uniti.

Sapevi che circa l'86% delle terre del Nevada è di proprietà del governo federale degli Stati Uniti?

Las Vegas, la città più popolosa del Nevada, è conosciuta come la "capitale del divertimento del mondo" ed è popolare tra i turisti di tutto il mondo per la sua famigerata vita notturna e i famigerati casinò e lussuosi hotel e resort. È anche la destinazione turistica più visitata al mondo.

Nonostante la sua ricca storia di argento e la sua celebre industria turistica, il Nevada ospita molti luoghi segreti che sono riusciti a rimanere segreti per tutto questo tempo. Esploriamo alcune delle gemme nascoste del Nevada e sveliamo ciò che lo stato ha da offrire agli avventurieri vaganti.

1. Santa Fe Saloon, Goldfield

Santa Fe Saloon, Goldfield

Se vuoi un pezzo del famoso selvaggio West americano, niente è meglio di un autentico salone locale. Il salone Santa Fe a Goldfield, nel Nevada, non è solo il solito salone del Wild West; in attività dal 1905, la berlina è la più antica attività ininterrottamente operativa nello stato.

Un edificio rustico a un piano con un cartello di benvenuto dipinto a mano, il salone Santa Fe ti trasporta in un'era diversa. Vecchi raggi di legno attorno al muro, assi del pavimento e bar originale di Brunswick, la vasca da bagno di Julia Bullet e le figurine di personaggi illustri della città come Wyatt Earp gridano di un tempo trascorso un secolo fa.

All'inizio del XX secolo, Goldfield era la più grande città del Nevada e i cercatori di tutto il mondo arrivarono qui per capitalizzare la corsa all'oro della città.

Il Santa Fe Saloon serviva come punto di riferimento per le ricchezze dell'epoca e anche se quell'epoca è ormai lontana, il celebre passato del salone attrae ancora molti visitatori (motivo per cui probabilmente hanno anche un motel annesso).

2. Clown Motel, Tonopah

Clown Motel, Tonopah

Fonte: melissamn / shutterstock

Clown Motel, Tonopah

Coulrofobia: la paura dei pagliacci.

Circa 22 anni fa, Bob Perchetti fondò un motel a tema nella città di Tonopah, nel Nevada, ai margini del deserto del Nevada. Si rivolge alla solita popolazione di motociclisti, camionisti, escursionisti e viaggiatori fuori strada che amano interrompere il loro viaggio qui per una notte di sonno tranquillo e una doccia calda.

Tutto ciò che è bello tranne che quando ti svegli nel cuore della notte, potresti trovare un CLOWN penzoloni dal tetto sopra il letto. Come ti piacerebbe?

Sorprendentemente, non ci sono troppe leggende urbane o storie dell'orrore legate al motel, anche se c'è un cimitero abbandonato proprio accanto alla proprietà. Ma forse non hanno bisogno di una storia di fantasmi perché hanno la loro collezione di bambole (inquietanti) di pagliaccio dagli occhi di vetro per ringraziare dietro di essere conosciuto come "il motel più spaventoso in America" ​​dai Roadtrippers.

3. Atomic Survival Town, Contea di Nye

Atomic Survival Town, Contea di Nye

Nel 1955, l'esercito degli Stati Uniti fece esplodere 14 bombe nucleari nel Nevada Test Site nello Yucca Flat con il pretesto di "Operation Teacup". Le esplosioni furono registrate tra 1,2 e 43 kilotoni (Hiroshima era di 12 kilotoni).

Due anni prima dell'inizio dei test, l'esercito ha commissionato la costruzione della "Survival Town", una città residenziale quasi perfetta piena di edifici, negozi, case residenziali e persino umani – beh! Umani falsi. Le telecamere sono state installate sul sito di prova per registrare l'impatto delle esplosioni sulle strutture dell'edificio e sui manichini.

Il 5 maggio 1955, un'esplosione nucleare di 31 kiloton colpì la città di Survival mentre 6.000 spettatori guardavano da 6 miglia di distanza.

Tutto ciò che rimane ora sono i resti di alcuni edifici e tutto ciò che è rimasto dei manichini (se non del tutto). Sono disponibili tour pubblici in tutto il sito.

4. Alien Cathouse, Valle dell'Amargosa

Alien Cathouse, Amargosa Valley

Il Nevada, con la sua fiorente industria turistica, è l'unico stato degli Stati Uniti che consente la prostituzione legale. Ma la limitazione del settore a uno stato non significa che non ci sia spazio per la creatività o la fantasia. Alien Cathouse, nella valle dell'Amargosa, in Nevada è il primo bordello a tema della nazione. Il tema? Bene, con l'area 51 e tutti gli altri hotspot extra-terrestri in tutto lo stato, cos'altro potrebbe essere?

Di proprietà e gestito dai proprietari del famoso ranch di Bunny, Alien Cathouse si rivolge ai visitatori con un "feticcio" per gli alieni. Gli ospiti possono godere di un bordello completo e di un bar per tutte le ore o i giorni che la loro tasca consente.

Progettato per assomigliare ad un mondo alieno e ad immagini spaziali, il bordello a tema comprende stanze che sono giustamente chiamate "Holodeck" e "Atlantis Fantasy". Tuttavia, l'attrazione principale presso la Cathouse è la "Camera di rapimento e sondaggio aliena" che è adornata con molti aiuti coniugali ricordano come se fossero stati tolti da una vera nave spaziale.

5. Nelson Ghost Town, Nelson

Città fantasma di Nelson, Nelson

Fonte: Kobby Dagan / shutterstock

Città fantasma di Nelson, Nelson

Situato all'interno del El Dorado Canyon nelle montagne El Dorado, Nelson fu originariamente chiamato El Dorado dagli esploratori spagnoli che scoprirono la città nel 1775. Un tempo considerata una delle prime principali miniere d'oro della zona, Nelson ora giace abbandonata come città fantasma .

Situato a pochi chilometri di distanza dal fiume Colorado, Nelson era un tempo noto per essere estremamente ricco di oro, argento, piombo e rame. È anche il sito della scandalosa miniera di Techatticup, una miniera più conosciuta non per le sue risorse minerarie ma per le infinite controversie, i disaccordi dei proprietari e gli spargimenti di sangue che ha attratto.

Le miniere all'interno del Canyon rimasero attive dal 1858 al 1945 e, nel settembre 1974, un improvviso inondazione spazzò via l'intera città e causò diverse vittime.

Oggi, rimane come un meraviglioso sito di fotografia per fotografi, registi e registi di video musicali.

6. Lonnie Hammargren’s House, Las Vegas

La casa di Lonnie Hammargren, a Las Vegas

Lonnie Lee Hammargren, un neurochirurgo in pensione, un politico e l'ex 31 ° luogotenente governatore del Nevada, è un uomo noto per l'eclettica collezione di manufatti e cimeli che ha acquisito nel corso dei suoi 80 anni di vita.

Fondato nel 1971, Hammargren ha vissuto nella sua casa-museo da allora e si è aggiunto alla collezione quasi ogni giorno. La Hammergren Home of Nevada History comprende ma non si limita alla volta originale della Genoa Court House, una collezione Winnie the Pooh, uno dei modelli originali della capsula spaziale Apollo, un mini Taj Mahal e un bordello da barbiere al coperto .

Nel suo seminterrato casa-museo, l'artista ha creato una camera funeraria egiziana come luogo di riposo finale.

La casa è aperta ai visitatori ogni anno il 31 ottobre, Nevada Day.

7. Fly Geyser, Gerlach

Vola geyser, Gerlach

Fonte: Berzina / shutterstock

Vola geyser, Gerlach

Circa un secolo fa, l'uomo ha cercato di tentare la fortuna con la natura; alla natura non è piaciuto molto. E così è arrivato il Fly Geyser, un geyser creato dall'uomo a causa di un incidente!

Nel 1917, durante un tentativo di ricerca di acqua per l'irrigazione, fu scavato un pozzo ai margini del deserto di Black Rock, ma la gente si rese presto conto che l'acqua bollente geotermica non era adatta per le operazioni agricole. Quindi, hanno lasciato il geyser da solo.

Nel 1964, una società di energia geotermica tornò alla proprietà del ranch Fly per testare il geyser per la sua acqua bollente geotermica; solo che questa volta non era più geotermico. Quindi, se ne sono andati dopo aver richiuso il geyser.

Apparentemente, non hanno sigillato abbastanza bene perché un nuovo geyser è spuntato a circa 100 iarde dal geyser originale e lo ha privato della sua pressione dell'acqua. Il Fly Geyser, noto anche come Fly Ranch Geyser, è cresciuto notevolmente nelle dimensioni negli ultimi quarant'anni e, a differenza di altri tipici geyser a cono, questo ha più beccucci che spruzza acqua e vapore diversi metri nell'aria.

Fly Geyser è costituito da vari depositi minerali ma il suo etereo colore verdastro-rossastro è principalmente attribuito alla presenza di alghe termofile.

8. Foresta automobilistica internazionale dell'ultima chiesa, Goldfield

Foresta automobilistica internazionale dell'ultima chiesa, Goldfield

Fonte: Written In Silver Visuals / shutterstock

Foresta automobilistica internazionale dell'ultima chiesa, Goldfield

Non lasciarti ingannare dal nome dell'installazione artistica perché non è affatto simile a nessun sito religioso, per non parlare di una chiesa. Ciò che la Foresta automobilistica internazionale dell'ultima chiesa rappresenta in realtà è un vasto campo di quaranta automobili dipinte e graffiate, equilibrate in formazioni insolite.

L'installazione artistica nasce da un'idea di Mark Rippie che ha avviato il progetto nel 2002, tuttavia l'artista Chad Sorg della fama del NadaDada Motel di Reno si è imbattuto nel suo percorso attraverso Goldfield nel 2004. Nel 2011, Sorg si è trasferito a Goldfield e ha iniziato a lavorare sul progetto insieme a Rippie.

Il duo ha raccolto automobili, autobus, camion e furgoni e li ha installati per stare in piedi verticalmente sul naso o per sedersi l'uno sull'altro in modo stravagante e astratto. Inoltre, le automobili colossali sono state dipinte con colori vivaci, teschi e persino caricature di vari politici.

Sfortunatamente, il duo di artisti si è diviso a causa di una rissa e Rippie sta scontando il suo tempo in prigione mentre Sorg è tornato a Reno.

La foresta spazzatura artistica abbandonata è ancora in piedi e accoglie i passanti per dare un'occhiata.

9. Muro del massacro di San Valentino, Las Vegas

Parete del massacro di San Valentino, Las Vegas

Il Mob Museum di Las Vegas è un edificio a tre piani dedicato alla cattura e alla conservazione della storia della folla americana. Tra le collezioni c'è una parete più famosa come la parete del massacro di San Valentino.

Al Capone, il leader degli italiani del lato sud, e Bugs Moran, leader della banda del lato nord, si erano scontrati per diversi anni combattendo per terra, hooch e tracce di cani, così tanto che i locali temevano di entrare nel fuoco incrociato dei mafiosi. Uno di questi attacchi falliti di Bugs Moran a un membro della gang di South Side di nome Jack "Machine Gun" McGurn fece perdere la vita a molti uomini della banda di North Side.

McGurn, dopo essersi consultato con Capone, aveva pianificato di far assemblare Moran e i suoi uomini in un magazzino con il pretesto di comprare un buon whisky al minimo salariale. Il 14 febbraio 1929 un gruppo di sette membri della banda della North Side si radunò nel magazzino per l'accordo. Poco dopo, alcune macchine della squadra si fermarono e chiesero loro di affrontare il muro con le mani in alto, come un raid di routine. Non sapevano che i finti poliziotti erano McGurn e i suoi uomini.

Fortunatamente, Moran era in ritardo e aveva individuato la macchina della polizia prima che potesse entrare nel magazzino, ma ciò non ha fermato lo spargimento di sangue che divenne noto come il massacro di San Valentino.

Il muro, che una volta fu demolito, è stato acquisito dal Mob Museum ed è in mostra raffigurante uno dei massacri più infidi della storia americana.

10. Vecchio cimitero di Tonopah, Tonopah

Vecchio cimitero di Tonopah, Tonopah

Fonte: Christophe KLEBERT / shutterstock

Vecchio cimitero di Tonopah, Tonopah

Quindi, sappiamo del raccapricciante Clown Motel che si trova vicino al cimitero, ma il cimitero stesso è più spaventoso che può ottenere. Sebbene abbandonato dal 1911 (tutti i motivi in ​​più per intimidire), il vecchio cimitero di Tonopah si trova nella città di Tonopah, che sebbene non sia una città fantasma ufficiale, ha una popolazione di poco più di 1.000.

La sepoltura di John Randel Weeks portò alla fondazione del cimitero; Weeks è anche considerata la prima persona a essere sepolta in loco. È noto che circa trecento cadaveri sono stati sepolti qui dal 1901 al 1911, dopo di che il numero dei defunti ha superato la minuscola terra e si è trasferito in un'altra posizione.

Tra i defunti ci sono alcuni personaggi illustri della città che caddero in preda all'inesplicabile peste di Tonopah del 1902. A riposo vi sono anche un gruppo di 14 minatori che morirono nell'incidente di fuoco della miniera Tonopah-Belmont nel 1911.

Molti credono che il cimitero sia infestato da fantasmi (esiste un altro tipo?), Tuttavia i locali ritengono che il vicino Mizpah Hotel e la Silver Rim Elementary School potrebbero essere più infestati del vecchio luogo di sepoltura.

11. Akhob, Las Vegas

Akhob, Las Vegas

Fascino, ricchezza e grandiosità descrivono tutti uno stile di vita tipico di Las Vegas e per rimanere in sincronia, numerosi negozi e negozi cercano di soddisfare le necessità delle centinaia di persone che visitano la città ogni giorno.

Nel 2013, Louis Vuitton, la casa di moda e di lusso di fama mondiale, ha commissionato un'installazione d'arte permanente a James Turrell, illustre artista americano noto per il suo lavoro con luce e spazio, per occupare uno spazio nascosto al quarto piano del negozio.

"Akhob" si traduce in "acqua pura" ed è una parola derivata dal periodo egiziano di Amarna. L'installazione artistica di "Ganzfield" (come piace a Turrell chiamarli) comprende diverse aperture circolari che conducono in due grandi camere con molte luci rotanti che cambiano lentamente. Senza spigoli e spigoli delle pareti apparenti, a volte potresti trovare difficile trovare la porta da cui sei entrato – questo è lo splendore dei campi luminosi di Turrell.

L'ingresso è gratuito, ma è consigliabile chiamare in anticipo per un appuntamento.

12. Repubblica di Molossia, Dayton

La Repubblica di Molossia è una micro nazione dichiarata nello stato del Nevada che si è formata il 3 dicembre 1999. Kevin Baugh non era solo un bambino normale con un sogno straordinario. In effetti, aveva la capacità di trasformare in realtà il suo sogno di creare una micro-nazione.

Originariamente conosciuta come la Grande Repubblica di Vuldstein negli anni '90, la nazione fu coniata come Repubblica di Molossia nel 1999 con Baugh come Presidente. Baughston è la capitale (precedentemente nota come Espera ma dal nome del Presidente per il suo 51 ° compleanno) e il paese si estende su un acro di proprietà che contiene ulteriormente la casa del Presidente in cui Baugh vive con la sua famiglia e gli animali domestici.

È interessante notare che la micro-nazione cade fuori dalla giurisdizione americana, non paga le tasse, ha la sua valuta (stampata su fiches da poker), non accetta nuovi cittadini e ti dà un timbro se ti interessa portare con te il passaporto.

I tour prestabiliti sono condotti dallo stesso Presidente, che è più che orgoglioso di sfoggiare la sua uniforme Molossiana scattante e condividere la storia della sua "nazione".

13. Devil’s Hole, Amargosa Valley

Devil's Hole, Valle dell'Amargosa

Fonte: Dominic Gentilcore / shutterstock

Devil’s Hole, Amargosa Valley

La valle dell'Amargosa è nota per essere una delle località più calde e aride dell'emisfero occidentale. Ospita anche un vasto sistema di grotte piene d'acqua che scorrono direttamente sotto la valle e ospita molte specie di pesci antichi. Devil’s Hole, una fessura altamente protetta, è una delle porte del sistema di grotte piene d'acqua.

Unità distaccata del monumento nazionale della Valle della Morte, Devil’s Hole è stata elencata come National Wildlife Refuge nel 1984 in quanto offre rifugio a Pupfish, una specie antica che risale a oltre 25.000 anni fa e che si trova esclusivamente nelle acque qui.

Sebbene la profondità e la copertura effettive di queste acque geotermiche non siano mai state registrate ufficialmente, molti ricercatori hanno sacrificato la propria vita provando!

C'è una seconda caratteristica insolita a cui è attribuito Devil’s Hole: ha la capacità di misurare l'attività sismica in tutto il mondo, anche quando l'attività si verifica a metà del pianeta.

14. Museo della città perduta, Overton

Museo della città perduta, Overton

Il Museo della Città Perduta è uno dei sette musei statali del Nevada e si concentra principalmente sulla conservazione della storia della regione che altrimenti sarebbe andata perduta con la creazione del Lago Meade.

Di proprietà e gestito dallo stato, il Museo della città perduta era originariamente noto come Boulder Dam Park Museum quando fu istituito nel 1935. La collezione del museo risale al 8000 d.C., in particolare al Pueblo Grande de Nevada, un sito che era principalmente allagato dal lago Meade.

Oggi, il Museo della Città Perduta ospita i reperti raccolti dai resti del sito del Pueblo Grande de Nevada, nonché tutto ciò che potrebbe essere recuperato dopo l'alluvione. Una replica del cluster di pueblo Anasazi che è stata trovata in uno dei siti di scavo è la proprietà più preziosa del museo.

15. Burlesque Hall of Fame, Las Vegas

Burlesque Hall Of Fame, Las Vegas

La Burlesque Hall of Fame non è un museo che vorresti visitare per i tuoi minori di 18 anni perché è uno dei pochi musei al mondo dedicati alla danza risqué!

Fondato e curato da Dixie Evans, Burlesque Hall of Fame a Las Vegas, Nevada, era precedentemente noto come Exotic World e mantiene una collezione di costumi, oggetti di scena, manufatti e oggetti correlati che descrivono la storia di questa seducente arte della danza. Il museo non intende solo fare spazio all'evoluzione del burlesque americano, ma anche offrire rifugio agli artisti anziani.

Una volta situato in California, Evans spostò il sito del museo nella sua sede di Las Vegas nel 2006. Exotic World era la collezione privata di Jennie Lee, una ballerina esotica in pensione e in seguito fu acquisita e curata da Evans, che a sua volta era un'attrice burlesca in pensione .

Oggi, la Burlesque Hall of Fame comprende migliaia di vecchi costumi teatrali, fotografie, oggetti di scena e oggetti personali di artisti legati al settore.

16. Lehman Caves, Baker

Lehman Caves, Baker

Fonte: IrinaK / shutterstock

Lehman Caves, Baker

All'interno dei confini del Great Basin National Park si trovano le Grotte di Lehman, un eccezionale sistema di caverne riempito con oltre 300 formazioni uniche di rocce e scudi, animali e insetti e infinite stalagmiti, stalattiti ed eliciti. Le grotte ospitano anche un raro tipo di pseudoscorpione limitato all'ecosistema del Parco Nazionale.

All'interno delle grotte, magnifiche formazioni geologiche che scendono dall'alto e spuntano dal basso offrono viste spettacolari. Le Grotte di Lehman furono dichiarate Monumento Nazionale nel 1922 e furono incluse nel Great Basin National Park nel 1986.

Secondo quanto riferito, le grotte furono scoperte negli anni 1880 prima che potessero servire da luogo di sepoltura per le tribù indiane.

Visite guidate intorno alle grotte sono disponibili tutto l'anno, ad eccezione delle festività principali.

17. The Simpsons House, Henderson

The Simpsons House, Henderson

Chi non conosce i Simpson? Anche se la famiglia è immaginaria e fumettistica, durante la crescita hanno ancora occupato gran parte della nostra vita, ma, per Fox e Pepsi, è stata più che una mania infantile. Tanto che le compagnie hanno commissionato la costruzione di "The Simpsons House" a Henderson, in Nevada, nell'ambito di un progetto promozionale congiunto.

Una replica a grandezza naturale, la casa dei Simpson è stata costruita per assomigliare alla casa reale mostrata nel cartone animato. La struttura comprende l'ampio garage, i bovindi, la porta d'ingresso con un arco insolito e persino il camino (che, ovviamente, è per lo spettacolo poiché nessuno ha bisogno di un camino che vive nel mezzo di un deserto).

Tuttavia, la House non è stata accolta così bene come pensavano i proprietari del progetto: l'attuale vincitore dello show ha scambiato la casa per $ 75.000 in contanti.

Dal 2001, la casa è stata di proprietà privata ed è stata ridipinta in tonalità beige (al contrario di tonalità luminose della casa dallo spettacolo). Probabilmente non puoi entrare nella casa ma puoi sempre osservarla dalla strada fuori.

18. U.S. Route 50, Austin

U.S. Route 50, Austin

Fonte: Tristan Brynildsen / shutterstock

U.S. Route 50, Austin

Ufficialmente soprannominata la "strada più solitaria in America", la U.S. Route 50 copre un tratto di strada che proviene da Sacramento, California, a Ocean City, Maryland, attraversando Austin, Nevada.

Chiamata così a causa della sua mancanza di qualsiasi forma di attrazioni turistiche, la Route era casualmente conosciuta come la strada più solitaria della nazione prima che l'ente turistico dello stato prendesse il titolo e lo capitalizzasse facendo sembrare il suo svantaggio il motivo principale per guidare questo tratto del percorso remoto. L'ente del turismo è arrivato al punto di mettere la segnaletica lungo il percorso e stampare "guide di sopravvivenza" per coloro che hanno osato attraversare la strada nuda.

Per rendere il viaggio interessante, potresti prendere un libro sul passaporto “Sono sopravvissuto alla strada più solitaria in America” in uno dei negozi vicini e collezionare tanti francobolli lungo la strada. E sappi che anche se forse è il più solitario, ma è anche sicuramente uno dei percorsi più pittoreschi del paese.

19. Goldfield Hotel, Goldfield

Goldfield Hotel, Goldfield

Fonte: melissamn / shutterstock

Goldfield Hotel, Goldfield

Situato all'interno del terreno di Goldfield, una città ben nota e che prende il nome dalla corsa all'oro che ha attirato centinaia di uomini d'affari da tutto il mondo, il Goldfield Hotel è stato costruito nel 1908 nel sito di due hotel precedenti con lo stesso nome che erano stati bruciati .

Il nuovo hotel Goldfield è stato costruito in stile neorinascimentale classico e costa da $ 300.000 a $ 400.000. La struttura comprendeva 150 camere, tutte disposte a forma di U in modo da poter avere tutte finestre esterne.

Ci sono state diverse storie di fantasmi che circondano la proprietà, tuttavia, la più famosa riguarda George Wingfield, un vero magnate delle miniere, che, presumibilmente incatenò una ragazza, che sosteneva di avere suo figlio, al radiatore nella Sala 109 dell'hotel. La ragazza rimase incatenata fino alla nascita del bambino, dopodiché Wingfield uccise la ragazza o morì durante il parto. Per aggiungere più crudeltà, Wingfield apparentemente spinse il bambino in un pozzo situato sotto la proprietà dell'hotel.

Si dice che la stanza 109 abbia sempre congelato da allora e che si sentano ancora grida di bambini provenienti dalla miniera.

Vero o no, il Goldfield Hotel è noto per accogliere diversi cacciatori di fantasmi (non autorizzati) ed esploratori urbani.

20. Comstock Cemeteries, Virginia City

Cimiteri di Comstock, Virginia City

Fonte: Dorn1530 / shutterstock

Cimiteri di Comstock, Virginia City

All'inizio del post, abbiamo menzionato che il Nevada è stato ufficialmente soprannominato lo stato d'argento a causa della lode d'argento che è stata scoperta alla Comstock Lode a Virginia City nel 1859.

A parte il suo passato gloriosamente splendente, Virginia City è anche considerata la casa di numerosi affascinanti cimiteri (sembra strano, non è vero?). All'interno dei confini della città si trovano molti cimiteri, affiancati, che sono stati stabiliti come punto di riferimento storico nazionale perché servono come luogo di riposo finale di centinaia di lavoratori subacquei che hanno lavorato in città durante la corsa all'argento.

I cimiteri sono stati divisi in vari gruppi eticamente, professionalmente e religiosamente, proprio come il modo in cui le diverse società erano classificate in quel momento.

Un tempo noto per essere un gruppo di giardini vittoriani ben tenuti in mezzo all'arida terra del Nevada, i Cimiteri di Comstock ora erano parzialmente arrugginiti a causa di danni naturali e causati dall'uomo.

21. Pyramid Lake, Reno

Pyramid Lake, Reno

Fonte: Neil Lockhart / shutterstock

Pyramid Lake, Reno

Prende il nome dalle insolite formazioni rocciose a forma di piramide che sporgono sopra la linea di galleggiamento, il lago Pyramid è uno degli scenari più conosciuti al mondo (sì, quello sullo sfondo del tuo iPad). Alcune delle iconiche formazioni rocciose sul lago ospitano una rara specie di pellicano. Ma questi fattori non rendono il lago così popolare come quello che si trova sotto la superficie del lago Pyramid.

Una leggenda narra che durante il periodo in cui la tribù del Paiute indiano americano abitava la zona, il lago era usato come mezzo per lanciare neonati malformati o indesiderati nell'acqua, garantendo così che solo i più forti vivessero tra la tribù.

Un'altra storia popolare narra che una volta un tribù Paiute si innamorò di una sirena / serpente e quando riportò l'amore della sua vita nella sua tribù per l'approvazione, respinsero la "creatura". Infuriato, il serpente maledisse il intero lago. Poco dopo, un altro serpente travestito da bambino ha attaccato la donna che cercava di dargli da mangiare. La bestia accettò di risparmiare la vita della donna solo se la tribù le avesse permesso di vivere per sempre nelle acque del Lago delle Piramidi.

Serpenti o piccoli fantasmi, Pyramid Lake è noto per reclamare almeno alcune vite (di pescatori) ogni anno.

22. St. Thomas, Contea di Clark

St. Thomas, Contea di Clark

Fonte: K Hannon / shutterstock

St. Thomas, Contea di Clark

St. Thomas è una cittadina nella Contea di Clark, nel Nevada, che fu originariamente fondata dai coloni mormoni nel 1865, tuttavia, l'intera città si immerse sott'acqua dopo che il fiume Colorado inondò l'area.

Al suo apice, St. Thomas ospitava una popolazione di circa 500 coloni mormoni che stabilirono la comunità pensando di essere nello Utah. Tuttavia, un sondaggio ha posto l'insediamento in Nevada, una nuova città, e quindi i coloni erano tenuti a pagare le tasse, sia nuove che precedenti. Incapace di tenere il passo con le richieste improvvise, i mormoni lasciarono la città e San Tommaso fu abbandonato nel 1871.

I nuovi coloni arrivarono a stabilirsi dopo un po ', ma a quel punto iniziò la costruzione della diga di Hoover e il risultato fu il rigonfiamento del fiume Colorado e la creazione di condizioni inabitabili per i residenti della città. Nel 1938, non solo la città fu abbandonata, ma fu anche annegata sotto le acque del lago Meade.

Oggi, dopo che il livello dell'acqua si è drasticamente ridotto, i resti di San Tommaso sono riemersi di nuovo e forse, in pochi anni, la città può essere di nuovo pronta per i nuovi residenti (a condizione che non anneghi).

23. L'ultima cena di Albert Szukalski, Beatty

L'Ultima Cena di Albert Szukalski, Beatty

Fonte: VDV / shutterstock

L'Ultima Cena di Albert Szukalski, Beatty

Situato nella città fantasma di Rhyolite, l'Ultima Cena di Albert Szukalski è un insieme di dodici figure in gesso incappucciate che si trovano in cima alla collina sotto il Daylight Pass e assomigliano alla morte stessa.

Prende il nome dall'artista che ha scolpito l'installazione d'arte nel 1984, The Last Supper è una rappresentazione insolita che assomiglia a una fusione del clima riscaldato del deserto e ad un episodio di rituali satanici. Gli scultori, come afferma Szukalski, si ispirano al dipinto di Leonardo da Vinci sull'Ultima Cena di Cristo.

Le figure in gesso sembrano essere nient'altro che un mucchio di mantelli bianchi e vuoti a cui mancano le figure umane che avrebbero dovuto essere avvolte intorno. Situata sul terreno del Museo all'aperto di Goldwell, la collezione ha ricevuto una risposta positiva al momento della sua creazione, tuttavia, dopo che una violenta tempesta di vento nel 2007 ha distrutto numerosi reperti presso il "museo", l'Ultima Cena si siede tranquillamente sulla collina e attende il tuo arrivo in un modo ossessivamente bello.

24. Techatticup Mine, Nelson

Miniera di Techatticup, Nelson

Fonte: Chris Nunez / shutterstock

Miniera di Techatticup, Nelson

La ricca storia mineraria del Nevada non è un segreto, ma dietro il commercio un tempo ricco nasconde un passato infido che è pieno di invidia, violenza, faide e morte. La miniera di Techatticup, a Nelson, in Nevada, è nota per essere al centro di tutte queste attività criminali.

La scoperta di metalli preziosi come oro e argento fu fondata già nel 1700 ma gli scavi non iniziarono fino a quando i cercatori affamati sciamarono nell'area a metà del 1800. Le notizie si diffusero rapidamente e gli operatori di tutto il mondo iniziarono a praticare tunnel e scavare buche nella regione circostante.

I tunnel iniziarono presto a servire da rifugio ai disertori della Guerra Civile che usavano le grotte per nascondersi dai nemici e dal clima rigido del deserto. Con esso arrivarono infinite controversie sulla proprietà della terra e delle faide, una portò l'altra e la zona divenne presto un focolaio di tutte le attività criminali, compresi numerosi omicidi in nome della proprietà terriera.

Alla fine, l'area è stata spogliata della sua ricchezza e la mia miniera di Techatticup è stata abbandonata. Anni dopo, la famiglia Werly acquistò la terra e iniziò a restaurare le case abbandonate e i tunnel.

Oggi, la famiglia offre visite guidate della zona e sono lieti di condividere la storia della ex miniera, nonché le vene minerali di oro e argento che rimangono ancora intatte.

25. Complex City, Hiko

Città complessa, Hiko

Iniziato nel 1972 da Michael Heizer, un artista contemporaneo noto per le sue sculture di grandi dimensioni, Complex City, a 80 piedi di altezza, un quarto di miglio di larghezza e un quarto e mezzo miglio di lunghezza, è una delle più grandi installazioni d'arte nel mondo. Le sue dimensioni stimate rendono l'installazione grande quasi quanto il National Mall, Washington DC.

Costruita completamente in cemento, terra e rocce, la scultura City è stata realizzata con la massima precisione artisticamente possibile. Con un costo di decine di milioni di dollari, la creazione della città è stata un progetto in corso per oltre 45 anni. Sebbene la città non possa essere venduta, Heizer prevede che duri almeno qualche migliaio di anni dopo che è stata completata con successo.

Secondo quanto riferito, il dipartimento dell'energia, durante una delle sue indagini aeree, ha scambiato la scultura per un progetto militare (grazie alle sue enormi dimensioni).

La visita è limitata poiché l'area è ancora in costruzione, ma è possibile richiedere un permesso speciale all'artista.

26. Hand of Faith Gold Nugget, Las Vegas

Mano della fede pepita d'oro, Las Vegas

Fonte: Helena G.H / shutterstock

Hand Of Faith Gold Nugget, Las Vegas

Sebbene conosciuta come la seconda pepita d'oro intatta più grande del mondo, Hand of Faith Gold Nugget è un po 'difficile da trovare, grazie ai corridoi intriganti e confusi del Golden Nugget Casino.

I casinò, in qualsiasi parte del mondo, sono progettati per attirare i visitatori a rimanere il più a lungo possibile. Cocktail allettanti, pareti rivestite di specchi, seducenti stand di gioco e orologi con mancanza di orologi sono tutti spalla a spalla come una strategia per tenerti dentro e giocare fino a quando hai lasciato anche l'ultimo centesimo nel tuo portafoglio (o conto bancario per quello importa).

Mode through the blinding lights, continuously dinging bells, and a series of siren sounds before you find the record-breaking piece of metal lying quietly in an unremarkable hallway.

Now before you assume, the Gold Nugget wasn’t found in Vegas or anywhere in the country; it was found by Kevin Hillier in Wedderburn, Australia and was sold to the casino for over a million dollars.

27. The Bristlecone Pines of the Great Basin, Baker

The Bristlecone Pines Of The Great Basin, Baker

Source: doliux / shutterstock

The Bristlecone Pines Of The Great Basin, Baker

The Bristlecone Pines of the Great Basin are known for two things – their age and their remarkable ability to survive the harshest of weather conditions. But, the organisms that are known to survive freezing cold temperatures and powerful winds couldn’t stand the human torture.

Amidst the Great Basin National Park lies two Bristlecone pine trees, one dead and another alive, known to be the longest living non-clonal organisms in the world. Prometheus, the dead tree, was studied by a group of researchers when a piece of the drilling tool broke off inside the tree. So, the researcher decided to cut the tree down. Studies showed that Prometheus was approximately 4,862 years old.

Methuselah, the living tree, is approximately 4,850 years old and stands protected within the national park.

The bristlecone pines are medium-sized and often appear extremely withered. They can withstand harsh weather but are extremely vulnerable to fire.

28. Coffin It Up, Pahrump

Coffin It Up, Pahrump

Fonte: Coffinitup

Coffin It Up, Pahrump

Coffin It Up, located in Pahrump, Nevada is an unusual cemetery of coffins and tombstones that come from one of the most peculiar coffin-making studios in the world.

While caskets and urns have long since replaced the good ol’ coffins, Coffinwood, the cemetery surrounding Coffin It Up, is determined to preserve the old art of Obsidian coffin making as best as one could. The collection includes both actual as well as multi-purpose coffins and related accessories such as coffin-shaped tables, coffin-shaped CD cases, and any other piece of furniture that you can think of.

Additionally, the studio also specializes in creating coffin-themed accessories such as purses, jewelry, suitcases, and even cat beds.

The cemetery, an icing on the “strange” cake, houses several headstones, skeletons, real pet burial ground, and probably the world’s only coffin-shaped greenhouse.

The creator, Bryan Schoening, takes his art to an extra level by burying a coffin each year that commemorates the “passing of the previous year.”

29. Humboldt Museum, Winnemucca

Humboldt Museum, Winnemucca

Dedicated primarily to the region’s history, Humboldt Museum is an intriguing collection of artifacts that represent Winnemucca’s timeline, including period clothing, vintage cars, antique furniture and the skeleton of an enormous Columbian Mammoth which was found in the neighborhood.

Apart from the main two-story museum building, Humboldt Museum also stretches to the 1907 St. Mary’s Episcopal Church, the 1899 Richardson- Sanders House, and the 1880’s Greinstein Building.

Reportedly, the museum once housed several remains of the Paiute and Shoshone tribal members and were displayed on request. However, they have been relocated to an undisclosed area since 2014.

Additionally, the Museum has acquired many pre-1920s buildings based on their occupancy and use and not just architectural designs. The specific exhibits not only showcase the structure in context but also the people living or working in them and any other related history.

The Humboldt Museum is open to visitors from Wednesday to Friday every week.

30. Dig This, Las Vegas

Dig This, Las Vegas

A theme park specifically meant for adults, Dig This is not your usual casino or resort property located in the world entertainment capital. One of the newest attractions in the city, the site is a construction-based theme park which allows adults to operate heavy-duty machineries and participate in skill tests.

Conceived by Ed Mumm, a New Zealand based artist, Dig This was founded in 2007 after the artists realized how entertaining it could be for grown-ups to play with heavy duty construction tools.

Priced at a few hundred dollars (which is nothing for the high rollers that visit the forbidden kingdom of Vegas), Dig This covers an area of five acres and offers machineries such as Caterpillar D5 track-type bulldozers and Caterpillar 315CL hydraulic excavators.

The site also has a gift shop and offers a half-hour orientation session after which guests can dig for several hours around the vicinity. They can also take part in interesting skill tests such as skillfully plucking basketballs atop safety cones.