25 migliori esperienze di ecoturismo in Malesia

La Malesia ha antiche foreste pluviali, primati in pericolo di estinzione e innumerevoli specie endemiche.

Oltre 15.000 tipi di piante, fiori e alberi crescono all’interno di foreste pluviali vecchie di 130 milioni di anni. I rinoceronti di Sumatra quasi estinti e gli oranghi in pericolo di estinzione vivono nelle giungle protette.

Infiniti campi di coralli prosperano nei parchi marini dove milioni di pesci tropicali chiamano casa.

Le tartarughe verdi e Hawksbill nidificano lungo parti delle migliaia di chilometri di costa della Malesia.

Gli ecosistemi prosperano in ambienti che vanno dalla foresta pluviale primaria alla palude di mangrovie agli habitat di montagna.

La Malesia è un paradiso per gli ecoturisti nel sud-est asiatico.

Il Pazzo Turistici scopre le 25 migliori esperienze di ecoturismo in Malesia per la fauna selvatica, il trekking e le immersioni.

1. Diventa caldo e sudato alla ricerca della fauna selvatica sui sentieri della giungla (Malesia)

Valle del Danum

Fonte: Nokuro / shutterstock

Valle del Danum

La foresta pluviale primaria copre vaste aree sia della Malesia peninsulare che del Borneo malese.

Sentieri segnalati conducono attraverso parti della giungla. Ciò offre ai trekker la possibilità di confrontarsi con questo melting pot per la biodiversità.

Alcune parti della foresta sono raggiungibili in pochi minuti dal centro della città. L’Eco-Forest Park di Kuala Lumpur, il Parco nazionale di Penang e il Bako National Park di Kuching sono esempi.

Altri sono più remoti impiegando ore, se non giorni, a raggiungere come la valle del Danum e il bacino di Maliau nel Borneo.

2. Trascorri una giornata fuori dalla griglia nei parchi nazionali della Malesia (Malesia)

Taman Negara

Fonte: wong yu liang / shutterstock

Taman Negara

La Malesia ha più di 25 parchi nazionali, riserve forestali e riserve naturali.

Le aree protette ospitano milioni di specie di piante, animali e vita marina.

Scappa dalla civiltà e abbraccia alcune ore senza Wi-Fi e segnali telefonici. Cerca specie rare come gli oranghi e gli elefanti pigmei nei loro habitat naturali.

Se sei in Malesia peninsulare, vai a Taman Negara, Matang e Royal Belum State Park.

Dai un’occhiata al Kinabalu Park e al Gunung Gading National Park nel Borneo.

3. Cerca il fiore più famoso della Malesia (Malesia)

Orchidee Borneo

Fonte: Norli Sidek / shutterstock

Orchidee Borneo

Le orchidee sono i fiori più caratteristici della Malesia.

I fiori tropicali formano un mare di colore contro un mosaico di giungla verde.

Tieni gli occhi aperti per le 800 specie di orchidee che crescono nelle foreste pluviali della Malesia peninsulare. Un enorme 2500 si trovano nel Borneo.

Segui quasi ogni sentiero nella giungla e vedrai questi fiori colorati. Le guide indicheranno le orchidee in varie fasi della fioritura.

Orchidee di bambù viola sbocciano lungo le strade anche in alcune città della Malesia.

4. Cogli l’opportunità di salpare le isole della Malesia circa 900 (Malesia)

Malesia

Fonte: Nokuro / shutterstock

Malesia

La Malesia ha più di 900 isole sparse sulle coste sia della Malesia peninsulare che del Borneo malese.

Alcuni si rivolgono maggiormente al turismo come Langkawi e Penang Island.

Altri sono protetti come il parco marino Tunku Abdul Rahman di Sabah e l’isola di Sipadan.

I viaggiatori possono scegliere tra avere i comfort di casa. O scendere dalla griglia per qualche giorno su un’isola deserta.

La maggior parte delle isole della Malesia ha i propri mini ecosistemi.

L’isola di Sapi vicino a Kota Kinabalu ha dozzine di enormi lucertole che vagano lungo le rive. Pulau Tiga in Sabah offre un terreno di nidificazione per migliaia di serpenti marini.

5. Accogliere lo status mega-diversificato della Malesia (Malesia)

Foresta muscosa, Cameron Highlands

Fonte: 4545838 / shutterstock

Foresta muscosa, Cameron Highlands

Mega-diversificato si riferisce a una regione con un vasto numero di specie endemiche e un grosso pezzo di specie animali e vegetali della Terra.

La Malesia appartiene a questa classificazione con altri 16 paesi.

La nazione ha diversi paesaggi dalla giungla primaria agli habitat marini agli ecosistemi di acqua dolce. La costa della Malesia si estende per migliaia di chilometri. Numerose montagne si innalzano per oltre 2000 metri (6562 piedi).

I viaggiatori possono andare da un’isola all’altra, trekking nella giungla e speleologia.

O fai un’escursione in foreste oscure e climi più freddi nelle Cameron Highlands.

La biodiversità trasuda da ogni angolo del paese.

Approfittane.

6. Trova il fiore carnivoro della Malesia che mangia insetti (Malesia)

Pitcher Plant Malaysia, Bako Natural Park

Fonte: La bellezza del mondo / shutterstock

Pianta carnivora Malesia

Le piante che consumano insetti e piccoli animali non sono qualcosa di fantascientifico.

Le piante carnivore di origine aliena della Malesia sono davvero piante carnivore.

Le brocche sembrano un’enorme campana rovesciata. Appendono agli alberi e rilasciano un dolce odore.

Questo profumo attira gli insetti. Quando il bug entra, le trappole interne appiccicose della pianta del lanciatore le digeriscono.

Alcuni dei più grandi del Borneo sono noti per consumare piccoli topi.

Il Borneo ha più di 50 specie di brocche.

Puoi vedere queste strane specie nel Parco Nazionale Kinabalu, Gunung Mulu e Danum Valley.

7. Fotografa un maestoso bucero (Malesia)

Bucero rinoceronte Sarawak

Fonte: yusuf madi / shutterstock

Bucero rinoceronte Sarawak

I buceri sono alcuni degli uccelli tropicali più strani della Terra.

Da lontano, sembrano usciti da un cartone animato con i loro occhi enormi e il caratteristico becco a due piani.

Dei 54 tipi di bucero del mondo, dieci specie vivono in Malesia.

Otto di questi sono in Sarawak. Il bucero di rinoceronte prospera all’interno della giungla di Sarawak e presenta l’emblema del suo stato.

I viaggiatori possono vedere questi maestosi uccelli che volano sopra il baldacchino o appollaiati sui rami degli alberi in Malesia.

Per un incontro più personale, The Crazy Tourist consiglia un viaggio all’isola di Pangkor. Il proprietario di Sunset View Chalet dà da mangiare a dozzine di bucani orientali ogni sera alle 18:00.

E anche tu puoi.

8. Nuota con le tartarughe marine in via di estinzione (Malesia)

Tartaruga verde Malesia

Fonte: Richard Whitcombe / shutterstock

Tartaruga verde Malesia

Sia le tartarughe verdi che quelle di Hawkbill vivono nelle calde acque tropicali della Malesia.

Alcune tartarughe nidificano su alcune spiagge mentre altre nuotano apertamente nel mare.

La Malesia offre un’alta probabilità di incontrare queste tartarughe marine.

Non c’è niente di meglio che guardare queste creature marine in via di estinzione esplodere dal loro guscio e fare il loro precipitare verso il mare.

Scopri il Turtle Island Park a Sabah, l’isola Tioman a Pahang e il Talang Satang National Park di Sarawak.

La nidificazione di solito avviene in determinati periodi dell’anno. Se non vedi le tartarughe, potresti comunque essere in grado di guardare gli adulti nuotare nell’acqua.

9. Guarda le lucciole danzare sopra il fiume (Malesia)

Lucciole Sabah

Fonte: FootageLab / shutterstock

Lucciole Sabah

La Malesia offre la possibilità di guardare le lucciole danzare nell’oscurità oscura.

Le barche portano i passeggeri in aree dove prosperano questi misteriosi insetti.

Siediti sulla barca e guarda con stupore mentre migliaia illuminano il cielo.

Diversi luoghi offrono questo tipo di esperienza di ecoturismo in Malesia.

Il Crazy Tourist consiglia di visitare le mangrovie di Matang vicino a Taiping nella Malesia peninsulare. O vai a Kota Belud in Sabah.

10. Percorri le rapide nella giungla sul fiume Kampar (Perak)

Rafting sul fiume Malesia

Fonte: Lano Lan / shutterstock

Rafting sul fiume Malesia

Il rafting attraverso i paesaggi verdeggianti della Malesia è un’opportunità unica nella vita.

I viaggiatori possono seguire una serie di rapide lungo il fiume Kampar a Perak.

Gli istruttori guidano i principianti sulle rapide di livello uno. I più esperti possono scegliere tra una mezza dozzina di rapide di livello due e tre.

La giungla circonda entrambi i lati del fiume serpeggiante.

Le scimmie siedono spesso sugli alberi mentre la radice di cervo sambar intorno al sottobosco.

Tieni gli occhi aperti – Individuare la fauna selvatica è quasi garantito.

11. Naviga tra le mangrovie simili a labirinti a Matang (Perak)

Foresta di mangrovie di Matang

Fonte: LY Chou / shutterstock

Foresta di mangrovie di Matang

Le mangrovie sono il bioma più sottovalutato della Terra.

Le foreste tentacolari svolgono un ruolo cruciale negli ecosistemi locali.

Nulla mette in mostra le mangrovie della Malesia meglio della Riserva forestale di Matang a Perak.

Matang è il tratto più lungo di mangrovie intatte della Malesia peninsulare. L’ambiente paludoso si estende per circa 400 chilometri quadrati e ospita fino a 80.000 uccelli migratori.

Le crociere fluviali navigano nei canali labirintici di queste spettrali foreste di mangrovie. Le guide sottolineano primati, habitat locali e diverse specie di uccelli.

12. Esplora il paese delle meraviglie sottomarino dell’isola di Redang (Terengganu)

Snorkeling sull'isola di Redang

Fonte: Hamizan Yusof / shutterstock

Isola di Redang

L’isola di Redang a Terengganu combina spiagge zuccherate e alloggi di lusso con condizioni di immersione quasi perfette.

Gli aspiranti subacquei possono ottenere la certificazione PADI e apprendere le basi nell’ambiente paradisiaco di Redang. L’esperienza si immergerà in un magico mondo marino pieno di pesci di tutte le forme, dimensioni e colori.

Prenota alcune notti nei bungalow sulla spiaggia e partecipa a un tour alla manciata di siti che circondano l’isola.

Oppure prendi un boccaglio e nuota intorno alle secche vicino alla finestra della tua camera da letto.

Vola a Kuala Terengganu e prendi il traghetto di 90 minuti per l’isola di Redang.

Le isole chiudono tra ottobre e marzo durante la stagione dei monsoni.

13. Esplora i diversi habitat della montagna più alta della Malesia occidentale (Pahang)

Monte Tahan

Fonte: Afiq Tannasir / shutterstock

Monte Tahan

Il Monte Tahan si trova a 2187 metri (7175 piedi) nello stato di Pahang.

I sentieri di montagna conducono attraverso paesaggi e habitat in continua evoluzione. Il percorso inizia nella foresta pluviale primaria. Gli escursionisti incontrano primati, fiori tropicali e miliardi di insetti di grandi dimensioni.

Trekking più in alto e passare fiumi e creste montuose.

Guarda come i panorami, gli odori e i suoni si trasformano lentamente intorno a te.

Mettiti in cima mentre le nuvole rotolano come un mare dolce sotto.

Il Monte Tahan non è per i più spensierati. Il più adatto degli escursionisti impiega almeno quattro giorni per arrivarci.

14. Esplora diversi habitat in Cameron Highlands (Pahang)

Cameron Highlands Pahang

Fonte: abdul hafiz ab hamid / shutterstock

Cameron Highlands Pahang

I turisti associano la Malesia a giungle tropicali piene di vapore.

Ma Cameron Highlands a Pahang offre un tipo di foresta molto diverso.

Piuttosto che nella giungla appiccicosa, Cameron Highlands ha percorsi escursionistici in un clima molto più fresco.

Con un’altitudine compresa tra 800 metri (2625 piedi) e 1600 metri (5249 piedi), l’ecologia e la fauna selvatica qui sono diverse dalle pianure.

I fagiani di pavone radicano intorno al fogliame. Fantails dalla gola bianca cantano tra gli alberi. I serows di Sumatra in via di estinzione sono occasionalmente avvistati vicino ai sentieri.

Le orchidee bianche e viola aggiungono colore alle parti più spettrali delle foreste.

15. Nuoto di scimmie, aquile e mangrovie a Langkawi (Kedah)

Scimmie di nuoto di Langkawi

Fonte: fotografia H-AB / shutterstock

Scimmie di nuoto di Langkawi

Langkawi attira milioni di turisti in cerca di una vacanza al mare.

Ma solo una manciata coglie l’occasione per visitare il tentacolare sistema di mangrovie nell’angolo nord-est.

Il Kilim Karst Geoforest Park contiene una vasta rete di mangrovie, lagune nascoste e grotte.

La regione copre circa il 10% dell’isola di Langkawi con macachi che nuotano, aquile in cerchio e innumerevoli pesci.

I tour partono ogni giorno da Pantai Cenang (Cenang Beach).

Le barche si dirigono verso il mare prima di passare attraverso il labirinto di mangrovie. Successivamente, visiterai le grotte, una pesca e i siti di alimentazione dell’aquila.

16. Immergiti nella versione del Borneo delle Isole Galapagos (Sabah)

Sipadan Island

Fonte: Alex Rush / shutterstock

Sipadan Island

L’isola di Sipadan si classifica costantemente tra i migliori siti di immersione del pianeta.

Esci nell’acqua cristallina e trova un mondo marino senza pari nel sud-est asiatico.

Migliaia di pesci tropicali tra cui mante, squali e barracuda più grandi di te nuotano nelle acque.

In superficie, le tartarughe verdi in via di estinzione e di falco galleggiano verso l’orizzonte.

L’isola di Sipadan rilascia 120 permessi al giorno. Le attività che interferiscono con l’ecosistema sono limitate.

Arrivare alle isole richiede tempo.

Ma ne vale la pena per l’interazione con una vita marina così diversificata.

Vola a Tawau nell’East Sabah e prendi l’autobus per Semporna. I traghetti vanno all’isola di Mabul, dove alloggiano la maggior parte dei sub.

Un traghetto di 20 minuti collega Mabul e Sipadan.

17. Sali sulla montagna sacra del Borneo (Sabah)

Monte Kinabalu

Fonte: Alen thien / shutterstock

Monte Kinabalu

Il Monte Kinabalu è il punto più alto tra la Papua Nuova Guinea e l’Himalaya.

A 4095 metri (13.435 piedi), è un paradiso alpinistico.

I sentieri iniziano a Timpohon e salgono a Laban Rata dove gli escursionisti trascorrono la notte. Il trekking ricomincia alle 2:00 per raggiungere la cima in tempo per l’alba.

Arrampicare sul Monte Kinabalu non significa solo uscire nella natura e affrontare la sfida.

La montagna offre una finestra sugli antichi pagani di Sabah.

Per secoli, gli indigeni di Sabah credevano che Kinabalu fosse l’ultimo luogo di riposo dei loro antenati. La montagna è ancora sacra oggi.

Esplora gli habitat mutevoli mentre sali su questa bestia di granito.

18. Cerca orchidee, rafflesia e primati nel Kinabalu Park (Sabah)

Kinabalu Park

Fonte: Zuhairi Ahmad / shutterstock

Kinabalu Park

Il Kinabalu Park circonda il Monte Kinabalu.

Il parco nazionale patrimonio dell’UNESCO mette in mostra la biodiversità di fama mondiale del Borneo.

Orchidee e Rafflesia (il fiore più grande e più profumato del mondo) crescono all’interno del Kinabalu Park.

Quasi 5.000 diverse specie di uccelli, mammiferi e rettili vivono all’interno della foresta protetta.

Ciò che distingue quest’area è quanto sia primordiale e preistorico.

A pochi minuti dall’ingresso, ti senti completamente isolato.

Ottieni una guida in grado di indicare flora e fauna.

Il Crazy Tourist consiglia di combinare un viaggio al Kinabalu Park con il Monte Kinabalu.

Trascorri la notte nella vicina Ranau.

19. Sorvola la giungla e il mare da un’isola all’altra (Sabah)

Zipline Coral Flyer

Fonte: FedaHK / shutterstock

Zipline Coral Flyer

Coral Flyer Zipline combina un trattamento di ecoturismo con divertimento adrenalinico.

Il parco marino Tunku Abdul Rahman vicino a Kota Kinabalu ha la zipline più lunga del Borneo

A partire dall’isola di Gaya, la volpe volante si estende per oltre 250 metri (820 piedi) fino alla vicina isola di Sapi.

Questa è la linea da isola a isola più lontana del mondo.

Allacciati e ammira lo splendido arcipelago sottostante nel mare azzurro. Ascolta le scimmie ululanti che ti incoraggiano mentre fai il tuffo e corri verso Sapi.

Prepara la tua fotocamera o GoPro: centinaia di gigantesche lucertole monitor chiamano le spiagge dell’isola di Sapi.

20. Accelera attraverso la giungla del Borneo su una zattera (Sabah)

Fiume Kiulu

Fonte: Lano Lan / shutterstock

Fiume Kiulu

Sabah ha decine di fiumi e torrenti che creano labirinti nella giungla.

Uscire in acqua ti porta più vicino alle truppe di scimmie e ad altri animali selvatici.

Il rafting è il modo più semplice (e più divertente) per entrare in queste parti più appartate.

Il fiume Kiulu a Tamparuli vicino a Kota Kinabalu ha una serie di rapide di difficoltà medio-facile.

I principianti possono partecipare a un tour che si snoda per 15 chilometri (9.3 miglia) lungo il fiume. Le rapide si dividono tra il livello uno e il livello due.

Siediti, rilassati e guarda passare la giungla.

Travi più esperte possono dirigersi verso il fiume Padas a Beaufort, che promette un livello più alto di divertimento alla ricerca del brivido.

21. Trova rari vulcani di fango su un’isola deserta (Sabah)

Mud Volcano Sabah

Fonte: Nokuro / shutterstock

Mud Volcano Sabah

I vulcani del fango emettono fango gelido da sotto la terra.

Questi misteriosi fenomeni naturali si trovano solo in alcuni luoghi tra cui Azerbaigian, Taiwan e Malesia.

La Pulau Tiga di Sabah si è formata dopo un’eruzione vulcanica di fango. L’isola è più conosciuta per aver ospitato la prima serie Survivor.

Avventurati nel cuore dell’isola di Tiga e rimani vicino al fango gorgogliante che sputa in torri sempre più alte.

Esplora le spiagge deserte, trascorri la notte in un bungalow di lusso o osserva i serpenti nidificanti sull’isola di Snake.

22. Cerca nuove specie nel mondo perduto di Sabah (Sabah)

Bacino di Maliau

Fonte: JK Sanis / shutterstock

Bacino di Maliau

Il bacino di Maliau è il più remoto possibile.

La foresta primaria nella Sabah centrale copre un’area che ha quasi le stesse dimensioni di Singapore. Ma solo metà della foresta è stata mappata.

Più di 70 chilometri (43 miglia) di percorsi attraversano il bacino a forma di ciotola.

I viaggiatori possono scalare il Monte Lotung e trascorrere la notte in un ostello in cima a una montagna. Fai attenzione ai curiosi zibetti che si fermano di notte.

Segui i sentieri per cascate, piscine naturali e fiumi.

Gli scienziati ritengono che il bacino di Maliau contenga diversi tipi di animali selvatici che non sono mai stati registrati.

Lo strano insetto o il fiore profumato accanto alla pista potrebbero non avere un nome.

23. Meet an Orangutan (Sabah and Sarawak)

Centro di riabilitazione dell'orangutan di Sepilok

Fonte: WayneImage / shutterstock

Centro di riabilitazione dell’orangutan di Sepilok

Il numero degli oranghi è in rapido calo sia nel Borneo che a Sumatra.

Rimane solo un decimo della popolazione rispetto a 100 anni fa.

Il Borneo ha un gran numero di oranghi che vivono allo stato brado o all’interno di centri di riabilitazione semi-selvaggi.

Incontrarti con questi primati dai capelli arancioni è qualcosa che non dimenticherai mai.

Visitare un centro di riabilitazione è il modo più semplice per incontrarne uno. Dirigiti a Sepilok nella Sabah orientale o Semenggoh a Sarawak.

La Danum Valley, una delle riserve più remote del Borneo, ha la più alta concentrazione di oranghi selvatici al mondo. A volte una famiglia oscilla tra gli alberi mentre fai colazione.

24. Sali con le scimmie in caverne segrete piene di pipistrelli (Sarawak)

Grotte di Sarawak

Fonte: Stephane Bidouze / shutterstock

Grotte di Sarawak

Sarawak ha centinaia di grotte.

La maggior parte dei visitatori si reca nel parco nazionale di Niah o Gunung Mulu.

Per un’esperienza più robusta, dai un’occhiata a Bau vicino a Kuching.

Le Grotte delle fate situate vicino al villaggio di Bau hanno alcune delle migliori arrampicate su roccia della Malesia. Sollevati sugli scaffali di calcare e goditi i dintorni della giungla.

Esplora gli infiniti passaggi e ammira le meraviglie geologiche che decorano le grotte.

Milioni di pipistrelli cigolanti si nascondono nell’oscurità oscura.

Buceri di rinoceronte scivolano in alto sopra le rocce e i baldacchini della foresta pluviale.

25. Incontra una scimmia proboscide (Sabah e Sarawak)

Proboscis Monkey Borneo

Fonte: Sergey Uryadnikov / shutterstock

Scimmie proboscide

Le scimmie proboscide sono tra i primati più minacciati del pianeta.

Le stime indicano che rimangono solo 7000.

Le scimmie endemiche del Borneo hanno nasi insolitamente lunghi e stomaci rotondi. In genere si aggirano in piccoli gruppi sparsi tra i rami degli alberi.

Approfitta di vedere queste rare creature nel loro habitat naturale.

Dirigiti verso il Parco Nazionale Labuk, il fiume Kinabatangan o Beaufort in Sabah. Oppure dai un’occhiata alla piccola comunità che vive vicino al quartier generale del Bako National Park nel Sarawak.