25 migliori cose da fare in Borneo

Il Borneo è la terza isola più grande del pianeta (dopo Groenlandia e Nuova Guinea).

Più di 15.000 specie di piante vivono nelle foreste pluviali vecchie di 130 milioni di anni. Centinaia di mammiferi, inclusi oranghi e scimmie proboscide, prosperano nelle fitte giungle.

Aggiungi dozzine di isole tropicali, migliaia di chilometri di spiagge e la montagna più alta della Malesia.

Il Borneo si divide tra tre paesi.

La malese Sabah e Sarawak copre circa un quarto. Il Kalimantan indonesiano si diffonde in gran parte del resto. Il Brunei Darussalam, uno dei paesi meno visitati del mondo, è stretto tra Sarawak.

Crazy Tourist identifica le 25 migliori cose da fare nel Borneo per giungle, alpinismo e immersioni subacquee.

1. Scala la montagna più alta del Borneo (Sabah)

Monte Kinabalu

Fonte: Alen thien / shutterstock

Monte Kinabalu

Il Monte Kinabalu è il punto più alto tra la Nuova Guinea e l'Himalaya.

A 4.095 metri (13.435 piedi), il gigante di granito domina lo skyline di Sabah.

Il ridimensionamento di questa montagna è solitamente presente negli itinerari di viaggio verso il Borneo malese. Gli escursionisti completano una spedizione di due giorni in vetta e pernottano in un ostello di montagna.

La mattina dopo, gli escursionisti si svegliano alle 2:00 del mattino e salgono in cima in tempo per l'alba.

Solo un numero limitato di viaggiatori può fare un'escursione ogni giorno e i luoghi di solito si riempiono con mesi di anticipo.

Il Monte Kinabalu offre molto più della semplice sfida e viste spettacolari.

I popoli indigeni di Sabah hanno legami culturali profondi con questa montagna. Le comunità di Kadazan-Dusun una volta credevano che i loro antenati riposassero su Kinabalu dopo la morte.

2. Valle del Danum: hotspot della biodiversità del Borneo (Sabah)

Valle del Danum

Fonte: Richard Parsons / shutterstock

Valle del Danum

Il nome Borneo evoca immagini di foreste pluviali, fauna selvatica e biodiversità.

Nulla soddisfa queste aspettative più della Danum Valley nella Sabah orientale.

La giungla di 130 milioni di anni è cambiata poco nella sua lunga vita.

Gli ambienti fiorenti forniscono habitat per quasi la metà degli animali e delle piante del mondo. Ciò include oranghi, elefanti pigmei e piante carnivore che mangiano carne.

La valle del Danum è di due ore lungo le strade forestali dalla città più vicina.

Il centro combina una struttura di ricerca all'avanguardia con una destinazione ecoturistica.

I viaggiatori possono fare trekking nella giungla con alcune delle guide più esperte del Borneo. Oppure cerca la fauna selvatica in un safari notturno.

3. Scimmie proboscide sul fiume Kinabatangan (Sabah)

Scimmie proboscide

Fonte: Dave Primov / shutterstock

Scimmie proboscide

Il fiume Kinabatangan si snoda per 560 chilometri (348 miglia) attraverso la giungla nella Sabah orientale.

Milioni di animali e piante vivono nei paesaggi verdeggianti che circondano il flusso fangoso dell'acqua.

Piccole comunità di scimmie proboscide endemiche vivono in determinati canali. Le stime suggeriscono che solo 7000 dei primati con il ventre piatto e il naso lungo rimangono sul pianeta.

Il modo più conveniente per raggiungere il fiume Kinabatangan è da Sandakan. Trascorri la notte nei bungalow sul fiume.

Le crociere fluviali portano i passeggeri a vedere primati, coccodrilli e uccelli tropicali.

4. Da un'isola all'altra a Kota Kinabalu (Sabah)

Parco marino di Tunku Abdul Rahman

Fonte: Sharif Putra / shutterstock

Parco marino di Tunku Abdul Rahman

Kota Kinabalu, la capitale di Sabah, condivide la sua costa con cinque isole tropicali.

Tunku Abdul Rahman Marine Park è una gita di un giorno preferita.

La maggior parte delle centinaia di turisti giornalieri si recano a Manukan per le sue spiagge e l'acqua cristallina.

Altri più avventurosi si recano a Gaya, l'isola più grande del parco marino. I visitatori possono esplorare un villaggio galleggiante, fare escursioni lungo i sentieri e scalare le colline per ammirare viste panoramiche sul mini-arcipelago.

Mamutik, Sapi e Sulug offrono spiagge deserte, acqua limpida per lo snorkeling e meno persone.

I traghetti regolari partono dal Jesselton Point di Kota Kinabalu per ogni isola. Oppure vai da un'isola all'altra e visita tutti e cinque in un solo giorno.

5. Trascorri la notte su un'isola (quasi) deserta (Sabah)

Pulau Tiga

Fonte: Haris McHorror / shutterstock

Pulau Tiga

Pulau Tiga di Sabah, traducendo in Three Islands, ha ospitato la prima stagione del reality show Survivor.

Flash avanti dal 2000 ad oggi.

Piuttosto che un'isola deserta adatta solo ai sopravvissuti, Pulau Tiga ha abbracciato la sua fama globale.

Gita di un giorno alla vicina Kota Kinabalu. I turisti possono esplorare le spiagge presenti su Survivor e scoprire rari vulcani di fango.

Quasi ogni turista scompare nel tardo pomeriggio lasciando solo una manciata di persone sull'isola.

Questo è quando inizia la vera magia. Ti senti davvero come se fossi su un'isola deserta.

Spruzza e trascorri la notte nel lussuoso Pulau Tiga Resort.

I traghetti partono da Jesselton Point.

6. Sepilok’s Baby Orangutans (Sabah)

Centro di riabilitazione dell'orangutan di Sepilok

Fonte: WayneImage / shutterstock

Centro di riabilitazione dell'orangutan di Sepilok

La redditizia industria del legname di Sabah porta a una diffusa deforestazione. Gli oranghi perdono il loro habitat.

I proprietari di attività dannose considerano questi primati in pericolo di estinzione come parassiti e li cacciano attivamente.

Questo lascia i giovani e i vulnerabili senza i loro genitori o le capacità di sopravvivere da soli.

Il centro di riabilitazione di Sepilok adotta e si prende cura degli oranghi orfani.

Circa 80 vivono all'interno del recinto semi-selvaggio.

Visita durante le poppate (10:00 e 15:00) e osserva le scimmie dai capelli arancioni dondolare tra i rami.

Sepilok investe tutti i suoi fondi nella cura degli oranghi.

7. La capitale metropolitana di Sabah sul mare (Sabah)

Kota Kinabalu

Fonte: Nokuro / shutterstock

Kota Kinabalu

Kota Kinabalu, o KK in breve, si trova sul Mar Cinese Meridionale nella Sabah occidentale.

KK offre un comodo accesso al Monte Kinabalu, alle isole tropicali e agli altopiani di Sabah.

La città stessa è microscopica rispetto a Kuala Lumpur. La natura circonda gli spazi aperti a pochi minuti dal centro della città.

La Moschea galleggiante di Likas Bay è l'attrazione più maestosa della capitale. Una laguna artificiale circonda la struttura blu e bianca dando l'illusione che galleggi.

Tanjung Aru, la migliore spiaggia della città, è il luogo ideale per ammirare il famoso tramonto del Born.

Dirigiti verso Gaya Street per cibo e intrattenimento.

8. Le migliori immersioni del Borneo sull'isola di Sipidan (Sabah)

Sipidan Island

Fonte: Nokuro / shutterstock

Sipidan Island

Gli appassionati di immersioni in tutto il mondo conoscono l'isola di Sipidan di Sabah.

L'apice calcareo al largo della costa orientale si classifica come uno dei migliori luoghi del pianeta per le immersioni.

Le scuba certificate PADI si immergono in un mondo marino diverso da qualsiasi altro nel sud-est asiatico.

Le vaste barriere coralline prosperano nelle acque incontaminate e indisturbate. Scuole di barracuda sciamano mentre curiosi pesci pappagallo nuotano nelle vicinanze.

Le tartarughe nuotano in superficie mentre si crogiolano nelle calde acque tropicali.

Sipadan rilascia 120 permessi di immersione al giorno, che di solito si esauriscono diversi mesi prima del tempo assegnato.

Prendi il traghetto (un'ora) da Semporna a East Sabah verso Sipadan Island.

9. La laguna segreta di Sabah (Sabah)

Bohey Dulang

Fonte: sydeen / shutterstock

Bohey Dulang

Secondo i turisti, Bohey Dulang è tra le parti più spettacolari del Borneo.

Un'eruzione vulcanica preistorica formò l'isola montuosa nel Mare di Celebes a est della Sabah. Ciò ha creato la spettacolare laguna conosciuta come Bohey Dulang.

Attraversa il piccolo canale che separa la laguna dall'isola di Bodgaya.

Segui i sentieri fino alla cima a 353 metri (1.158) piedi. Lasciati stupire dalla laguna blu zaffiro sottostante.

Altri percorsi portano a piscine naturali, cascate e tratti incontaminati di costa.

Bajau Laut, spesso chiamato Sea Nomads, vive nel vicino villaggio su palafitte.

10. Il più misterioso parco nazionale del Borneo (Sarawak)

Fonte: Filip Baumruk / shutterstock

Gunung Mulu

Gunung Mulu (Monte Mulu) ha i paesaggi più insoliti (e spettrali) di Sarawak.

Pinnacoli calcarei frastagliati puntano verso il cielo accanto alle imponenti montagne. Alberi inquietanti si intrecciano e si intrecciano per proteggere gli ingressi nelle grotte profonde.

Il parco nazionale di Gunung Mulu soddisfa tutti i criteri per l'avventuroso ecoturista.

I sentieri della giungla conducono verso le cime delle montagne. Oppure segui i percorsi attraverso i sistemi di grotte senza fine. I fotografi si godono i contrasti.

All'interno delle grotte, la Sarawak Chamber è la più grande cavità conosciuta al mondo.

La regione protetta è lontana dalla civiltà e dalle interferenze umane.

I viaggiatori devono prendere un breve volo charter dalla vicina Miri. Altrimenti il ​​viaggio dura due giorni attraverso la foresta e lungo i fiumi.

La sistemazione è disponibile presso Gunung Mulu.

11. Le grotte più accessibili di Sarawak (Sarawak)

Grotte di Sarawak

Fonte: slyellow / shutterstock

Grotte di Sarawak

Sarawak ha una reputazione nazionale per le grotte.

Lo stato ha migliaia di chilometri di passaggi che attraversano le scogliere calcaree.

Le grotte di Niah vicino a Miri sono le più accessibili e le più turistiche da visitare a Sarawak.

Dai un'occhiata a Moon Cave e Great Cave. Le visite guidate ti porteranno ad entrambi.

Oppure guarda alcuni dei più antichi dipinti rupestri della Malesia all'interno della caverna dipinta in modo non creativo.

Lo scheletro umano più antico della Malesia (40.000 anni) è stato scoperto anche qui.

Trascorri la notte a Miri. Noleggia un'auto e guida 85 chilometri (53 miglia) a sud di Miri. O unisciti a un tour organizzato.

12. Insolite formazioni rocciose a Tusan Cliff (Sarawak)

Tusan Cliff Beach

Fonte: james wk / shutterstock

Tusan Cliff Beach

Tusan Cliff Beach si trova lungo il Mar Cinese Meridionale. Un magnifico tratto di costa (quasi) vuota è una tela per le strane formazioni rocciose in lontananza.

La sabbia dorata simile allo zucchero si estende contro le scogliere di arenaria gialla quasi verticali. Le onde dolci arrivano dal mare azzurro.

Osserva la costa e (con un po 'di immaginazione) vedrai la "testa di cavallo". Questa roccia sembra un cavallo che beve dal mare.

La spiaggia si trova a circa 39 chilometri (24,2 miglia) a sud di Miri.

13. Scimmie proboscide nel Bako National Park (Sarawak)

Bako National Park

Fonte: gualtiero boffi / shutterstock

Bako National Park

Il Bako National Park mette in mostra il meglio della giungla di Sarawak.

L'area protetta relativamente piccola si trova a circa un'ora a nord della capitale Kuching.

Oltre agli innumerevoli sentieri escursionistici, Bako ha spiagge, scogliere e cascate.

Le mangrovie si insinuano nell'entroterra tra il mare e le lussureggianti foreste pluviali. Giri in barca attraversano questi misteriosi labirinti.

Una piccola popolazione di scimmie proboscide vive nella foresta vicino al Park HQ. I viaggiatori hanno un'alta probabilità di vedere questi primati rari e insoliti.

Il Bako National Park è la foresta pluviale più accessibile del Sarawak.

14. Kuching: la città coloniale dei gatti (Sarawak)

Cat Statue, Kuching

Fonte: Anna ART / shutterstock

Cat Statue, Kuching

La capitale Kuching, nel Sarawak occidentale, ha una strana affiliazione con i felini.

Il nome stesso foneticamente ricorda la parola malese per gatto (Kucing). Dozzine di statue di gatti e caffetterie per i tabby riempiono la città.

A parte questa strana connessione, Kuching è la gemma coloniale del Sarawak.

I bianchi Rajah dal suono esotico, una dinastia britannica che dura da poco più di 100 anni, fecero di Kuching la loro capitale.

Questa eredità si manifesta ad Astana (Palazzo) e Forte Margherita.

Passeggia lungo il fiume Sarawak, visita i colorati templi buddisti ed esplora i villaggi galleggianti.

15. Monte Santubong: la montagna sacra del Sarawak (Sarawak)

Monte Santubong

Fonte: Amrul Isham Ismail / shutterstock

Monte Santubong

Il monte Santubong è la versione del Monte Kinabalu del Sarawak.

Situato nella parte occidentale del Sarawak, vicino a Kuching, Santubong vola a 810 metri (2.657 piedi) sul livello del mare.

La montagna domina la costa e fa da sfondo all'elegante Damai Beach Resort.

Numerosi habitat e zone ecologiche coprono la montagna tra cui mangrovie e foreste pluviali.

I delfini Irrawaddy vivono nelle acque costiere fangose. I viaggiatori fortunati segnalano spesso avvistamenti.

Il Festival della musica della foresta pluviale che si tiene ogni luglio si svolge ai piedi del Santubong anche nel Villaggio Culturale del Sarawak.

16. Scopri l'enigmatico Sea Nomads (Sabah)

Villaggi nomadi a Semporna

Fonte: Yusnizam Yusof / shutterstock

Villaggi nomadi a Semporna

I Bajau del Borneo sono spesso chiamati "Sea Nomads" o "Sea Gypsies"

Dopo secoli di vita marinara, oggi Bajau vive in villaggi su palafitte a picco sul mare. Alcuni nella Sabah occidentale hanno sviluppato abilità a cavallo e ora vivono sulla terra.

I viaggiatori possono scoprire queste persone misteriose e le loro antiche tradizioni. Ciò include la capacità di immergersi per 13 minuti senza attrezzatura.

Semporna nella Sabah orientale ha uno dei più grandi villaggi galleggianti Bajau del Borneo.

17. Informazioni sugli indigeni del Borneo (Borneo)

Villaggio culturale di Monsopiad

Fonte: Uwe Aranas / shutterstock

Villaggio culturale di Monsopiad

Il Borneo ha più di 200 gruppi etnici che hanno vissuto nella giungla, nelle regioni costiere e lungo i fiumi per millenni.

Dayak è il termine generico usato per indicare le diverse popolazioni indigene che vivono nel Borneo.

Un secolo fa, Sabah e Sarawak erano famosi per i loro feroci cacciatori di teste.

Monsopiad Cultural Village vicino a Kota Kinabalu presenta il passato della caccia alla testa di Sabah. O scopri l'eredità di Sarawak al Villaggio culturale di Sarawak.

Kaamatan, Sabah's Harvest Festival a maggio, mette in mostra il meglio della diversità etnica dello stato. Gawai è il Harvest Festival del Sarawak.

In Brunei, il Malay Technology Museum è il museo etnografico più esteso della nazione. Questo è a breve distanza dalla capitale Bandar Seri Begawan.

18. Immersione in Labuan esentasse (Labuan)

Isola di Labuan

Fonte: hkhtt hj / shutterstock

Isola di Labuan

L'isola di Labuan si trova tra Brunei e Sabah.

Labuan stesso è costituito da sette isole, alcune più sviluppate di altre.

Il governo della Malesia ha trasformato l'isola un tempo sconosciuta in un centro finanziario. Oggi ospita migliaia di compagnie offshore e ha uno status duty-free.

Nonostante la sua reputazione per gli affari, Labuan è un paradiso per le immersioni.

Decine di siti poco esplorati si trovano a pochi chilometri dalla costa. Gli appassionati di immersioni hanno la rara opportunità di visitare quattro relitti.

Labuan è anche una porta di accesso a Bandar Seri Begawan in Brunei.

19. Celebra la diversità religiosa del Borneo (Borneo)

Templi buddisti Borneo

Fonte: Uwe Aranas / shutterstock

Templi buddisti Borneo

Il Borneo è un melting pot multiculturale del sud-est asiatico.

Quasi ogni religione è rappresentata nel Borneo malese, nel Brunei e nel Kalimantan.

Scopri le moschee più belle dell'Asia in Brunei. O abbraccia l'atmosfera colorata all'interno dei grandi templi buddisti.

Prima della religione tradizionale, molti abitanti del Borneo erano pagani. Alcuni dei residenti più anziani nel Borneo malese possono ancora ricordare i loro genitori mentre eseguivano questi misteriosi rituali pagani.

Le reliquie di questa era passata esistono ancora nelle comunità più rurali.

20. Il più grande villaggio galleggiante del mondo (Brunei)

Kampong Ayer

Fonte: Milosz Maslanka / shutterstock

Kampong Ayer

Quasi tutti i residenti nella capitale del Brunei Bandar Seri Begawan vivevano una volta a Kampong Ayer.

Il villaggio su palafitte si erge sopra il fiume Brunei come ha fatto per secoli.

Circa 13.000 persone vivono ancora nelle loro case tradizionali.

Invece di strade e automobili, i taxi d'acqua portano i residenti da un posto all'altro. I marciapiedi traballanti sostituiscono i marciapiedi che collegano 42 mini-quartieri.

Prendi un taxi acqueo dal lungomare e scopri questo mondo sopra il fiume.

Kampong Ayer è praticamente autosufficiente con scuole, moschee e negozi.

21. Green Jewel of Brunei (Brunei)

Parco nazionale di Ulu Temburong

Fonte: Jennifer Wan / shutterstock

Parco nazionale di Ulu Temburong

Il parco nazionale Ulu Temburong nel Brunei è un ottimo esempio di conservazione sponsorizzata dallo stato.

A differenza dei loro vicini, il Brunei non soffre di deforestazione dilagante per il disboscamento o le piantagioni di olio di palma.

Il petrolio del Brunei ha contribuito direttamente alla conservazione della giungla. Ulu Temburong ha ricevuto un enorme investimento statale.

Sia scienziati che ambientalisti studiano i rari habitat ecologici. Diversi tipi di nuove specie, come un'insolita formica che esplode, vengono regolarmente scoperti all'interno del parco nazionale.

I viaggiatori possono visitare questa spettacolare foresta pluviale primaria da Bandar Seri Begawan.

Il viaggio per raggiungere questa remota regione prevede due gite in barca e un lungo viaggio in auto su strade sterrate.

All'interno troverai sentieri escursionistici, cascate e i migliori esempi di biodiversità del Brunei.

È necessario partecipare a un tour per visitare.

22. Il lago più grande del Brunei (Brunei)

Tasek Merimbun

Il lago Merimbum, il più grande lago del Brunei, si trova nel Brunei centrale.

Dall'alto con un pizzico di immaginazione, il lago sembra la lettera "S".

Gigli verde brillante galleggiano sulla sua profonda superficie blu circondata da foreste lussureggianti. Ponti di legno passano sull'acqua alle piattaforme di osservazione.

I viaggiatori possono seguire le passerelle per la maggior parte del lago. Le barche offrono brevi escursioni in acqua.

Il lago Merimbun è a circa un'ora da Bandar Seri Begawan in auto.

23. Avventure all'aperto a Tapin Bini (Kalimantan)

Rafting in acque bianche

Fonte: Lano Lan / shutterstock

Rafting in acque bianche

Tapin Bini ha escursioni impegnative, rafting e innumerevoli comunità indigene.

A parte alcuni turisti indonesiani, l'area nel Kalimantan centrale è lontana dalla pista turistica. Solo una manciata di viaggiatori internazionali ha mai messo piede qui.

Fai un'escursione su Bukit Bolau (collina di Bolau) lungo sentieri incredibilmente ripidi. O sfrutta al massimo il fiume: fai rafting, nuota o semplicemente rilassati sulle rive.

Dopo una giornata di attività avventurose, i viaggiatori possono vivere un'esperienza culturale con una famiglia locale in famiglia.

24. Il lago più ricco di biodiversità del Borneo (Kalimantan)

Parco nazionale del lago Sentarum

Fonte: Widhibek / shutterstock

Parco nazionale del lago Sentarum

Il Parco Nazionale del Lago Sentarum è tra i laghi più ricchi di biodiversità del pianeta.

Più di 200 specie di pesci e uccelli chiamano l'ambiente casa. Lo stesso vale per 150 tipi di mammiferi, inclusi gli oranghi e le scimmie proboscide.

Il parco nazionale copre una stupefacente 1.329 chilometri quadrati nel nord di Kalimantan.

Gli indigeni di Kalimantan vivono in villaggi remoti. I villaggi di pescatori malesi isolati allineano la costa.

Ma questa lontananza è sia una benedizione che un ostacolo.

Arrivare al Lago Sentarum è una sfida. I viaggiatori devono prima raggiungere la capitale Pontianak, nel West Kalimantan. Da qui, sono sette ore in barca per il lago.

25. Le isole più belle di Kalimantan (Kalimantan)

Sangalaki

Fonte: Mancil Harsoyo / shutterstock

Sangalaki

Un totale di 31 isole tropicali compongono l'arcipelago di Derawan nel Kalimantan orientale.

Le isole hanno spiagge da cartolina, splendide coste e bungalow sull'acqua.

I viaggiatori o vengono per una lussuosa vacanza sull'isola. O abbraccia il paese delle meraviglie marino sotto le onde.

Oltre 460 tipi di coralli prosperano lungo la loro costa nel mare di Sulawesi. Quasi 900 specie di pesci vivono nei coralli, comprese le tartarughe marine protette.

Sangalaki, Kakaban e Derawan sono le isole più accessibili dell'arcipelago.