25 migliori cose da fare a Bratislava (Slovacchia)

La capitale della Slovacchia è amore a prima vista e trasuda stile, cultura e storia. Fino al 1919 Bratislava era conosciuta come Pressburg e fino a quel momento faceva parte dell'Ungheria in qualche forma da più di 1000 anni. A partire dal XVI secolo i gioielli della corona ungherese furono custoditi nel castello e undici re e regine ungheresi furono incoronati nella cattedrale della città.

La posizione della città sul Danubio e nel punto di snodo delle rotte commerciali l'ha aiutata a diventare un centro di commercio e potere in quel momento. Gli strati profondi della storia della città sono tutti esposti, quindi preparati a palazzi, castelli, chiese e stravaganti megastrutture sovietiche.

Esploriamo il migliori cose da fare a Bratislava:

1. Memoriale di guerra di Slavín

Slavín War Memorial, Bratislava

Fonte: kovop58 / shutterstock

Slavín War Memorial

Sulla cima della collina più alta c'è un cimitero e un monumento ai caduti delle truppe sovietiche uccise durante la liberazione di Bratislavain nel 1945. Il monumento si trova in un quartiere esclusivo della città sopra le dimore e le ambasciate, ed è stato inaugurato nel 1960. C'è un auditorium commemorativo nel suo base ricoperta da una statua di un soldato sovietico in cima a un pilone di 39,1 metri, tutto rivestito con pannelli di marmo.

Di fronte ci sono sei fosse comuni, con i resti di 6.845 soldati sovietici.

A tutte le ore del giorno, residenti e turisti si avvicinano alla terrazza sottostante per la vista finale sullo skyline di Bratislava.

2. Chiesa di Santa Elisabetta (Chiesa blu)

Chiesa blu, Bratislava

Fonte: trabantos / shutterstock

Chiesa di Santa Elisabetta

Questa stravagante chiesa in stile Liberty si trova appena ad est del centro storico in via Bezručova.

Fu eretta negli anni '10 come cappella per la palestra Gamča (scuola di grammatica) ma è diventata un simbolo per la Slovacchia.

L'architetto incaricato era Ödön Lechner, un pioniere del secessionismo ungherese e spesso indicato come Gaudí ungherese.

All'esterno, la chiesa ha una miscela Disney-esque di design romanico, barocco e orientale nei suoi ricchi modanature in stucco, dipinti di bianco e blu pallido e coperti con piastrelle blu smaltate.

All'interno, i banchi sono particolarmente belli, dipinti di blu con motivi dorati, e c'è un dipinto ad olio di Santa Elisabetta che distribuisce elemosine sopra l'altare.

3. Castello di Bratislava

Castello di Bratislava

Fonte: TTstudio / shutterstock

Castello di Bratislava

A guardia della città dal suo posatoio scosceso, il Castello di Bratislava si trova in un sito che è stato fortificato per migliaia di anni.

Come roccaforte difensiva e belvedere, il castello era impareggiabile poiché riposava tra le Alpi e i Carpazi e difendeva un antico guado sul Danubio.

L'apogeo del castello arrivò nel XVI secolo quando fu la sede dei re della Ungheria reale, che ospitò i gioielli della corona ungherese per i successivi 200 anni.

Dopo i danni di guerra e la ricostruzione è un punto di riferimento da vedere a causa di ciò che rappresenta più della sua architettura.

Dalla terrazza si può vedere sul Danubio e oltre i confini in Austria e Ungheria, mentre l'interno ha mostre per il Museo Nazionale, che copre la storia slovacca dal Medioevo ai giorni nostri.

4. Centro storico di Bratislava

Centro storico di Bratislava

Fonte: trabantos / shutterstock

Centro storico di Bratislava

Bratislava ha il tipo di nucleo storico in cui puoi lasciare che la curiosità oziosa prenda il sopravvento e ti guidi lungo vicoli luminosi e ariosi e su piazze.

La Città Vecchia è anche abbastanza compatta che se ti perdi non avrai problemi a ritrovare la strada.

C'è una moltitudine di cose da scoprire, come fontane delicate, luoghi barocchi, piccoli monumenti idiosincratici e targhe che indicano le figure storiche che sono passate.

Molti luoghi hanno una vera importanza storica, come l'edificio della Biblioteca universitaria, un ex edificio governativo dell'era della riforma ungherese, dove nel 19 ° secolo fu abolita la servitù del regno.

C'è anche un'abbondanza di caffè all'aperto, negozi di artigiani e gelaterie per tentarti nel tuo tour.

5. Castello di Devin

Castello Devin

Fonte: RastoS / shutterstock

Castello Devin

Non perdere l'occasione di vedere questo fantastico castello, a circa 10 chilometri a ovest del centro città.

Il castello di Devin è una rovina arroccata su una scogliera di 212 metri alla confluenza dei fiumi Danubio e Morava.

Ai suoi tempi d'oro questa poderosa roccaforte controllava la rotta commerciale sul Danubio, oltre che un braccio dell'antica Amber Road.

Con tracce che risalgono al V secolo a.C., è uno dei tre castelli più antichi della Slovacchia, e la sua storia è raccontata da pannelli informativi e una mostra all'interno delle grotte nel recinto superiore.

Il colpo mortale del castello venne con un assalto da parte delle truppe di Napoleone nel 1809, e da allora è stata una rovina scenica.

6. Cattedrale di San Martino

Cattedrale di San Martino, Bratislava

Fonte: Mikhail Markovskiy / shutterstock

Cattedrale di San Martino

Sul lato ovest della Città Vecchia, la cattedrale gotica del XV secolo di Bratislava era contro le mura della città e aveva persino un ruolo secondario come bastione.

Si trova all'ombra del Castello di Bratislava e dal 1563 divenne la chiesa dell'incoronazione per il Regno di Ungheria, quindi ne fa una comoda per due in un giro turistico.

Undici re e regine, e otto dei loro consorti furono incoronati in questo edificio fino al 1830. Il ruolo della cattedrale come chiesa dell'incoronazione è onorato da una riproduzione placcata in oro della Corona di Santo Stefano nella parte superiore della torre.

All'interno, la navata è a tre navate, divisa da voluminose colonne gotiche e conduce a un insieme di statue raffiguranti San Michele come un ussaro ungherese.

7. Vecchio municipio

Municipio della Città Vecchia, Bratislava

Fonte: saiko3p / shutterstock

Municipio della Città Vecchia

Su Hlavné Námestie il vecchio municipio di Bratislava monumenti più venerabili.

Si riunì nel 1200 quando la casa romanica appartenente al sindaco fu acquisita dalla città.

Lentamente furono anche acquistati e annessi gli edifici vicini.

Quindi ora è un'interessante confusione di quattro case e palazzi diversi pieni di piccole sorprese.

La parte più bella è il cortile rinascimentale, risalente al 1581 e con un portico e una galleria.

La torre principale è più antica, progettata in stile gotico toscano nel 1200 e ospita un ramo del Museo della Città che si occupa della giustizia feudale nella Pressburg medievale.

8. Galleria nazionale slovacca

Galleria nazionale slovacca, Bratislava

Fonte: Jaroslav Moravcik / shutterstock

Galleria nazionale slovacca

Al momento della stesura del 2017, la Galleria nazionale slovacca è in fase di ristrutturazione, con mostre limitate agli angoli più piccoli di questo palazzo del 18 ° secolo e la sua sorprendente dependance dell'era sovietica degli anni '70.

Una piccola mostra permanente è stata allestita al primo piano per presentare l'arte e i manufatti gotici e barocchi più preziosi dal 1300 al 1700.

Questa mostra è organizzata in sei parti, a cominciare dagli impareggiabili busti del XVIII secolo dello scultore Franz Xaver Messerschmidt, che tirano fuori strane espressioni facciali.

Mostre temporanee sono ancora in programma, dedicate a tutto, dalla moda slovacca degli anni '60 all'arte grafica contemporanea e alla pittura gotica medievale.

9. Porta di Michele

Porta di Michele, Bratislava

Fonte: Stefano_Valeri / shutterstock

Porta di Michele

Un'altra struttura antica nella Città Vecchia è l'ultima traccia delle quattro porte medievali originali di Bratislava, che proteggono l'ingresso est della città.

La Porta di Michele sale a 51 metri, su un elegante groviglio di strade e risale all'inizio del XIV secolo.

Ha assunto il suo attuale aspetto barocco dopo una ristrutturazione nel 1759. Fu allora che fu installata la cupola, così come la pinna di San Michele che combatteva il drago sulla punta della guglia.

Nella torre c'è un altro ramo del Museo della Città di Bratislava, con una mostra sulle antiche fortificazioni e armi medievali.

Sali fino al sesto piano della torre, in quanto si tratta di un comodo punto panoramico sulla Città Vecchia.

10. Museo d'arte Danubiana Meulensteen

Museo d'arte Danubiana Meulensteen

Fonte: Jaroslav Moravcik / shutterstock

Museo d'arte Danubiana Meulensteen

Anche un po 'fuori città, questo museo di arte contemporanea ha una posizione favolosa sulla punta di una lunga penisola nel mezzo del Danubio.

A partire dai primi anni 2000, il museo è stato aperto in diverse fasi prima di essere completamente completato nel 2014. La Sala Grande al primo piano ospita la mostra permanente, dove c'è un assortimento internazionale di dipinti e installazioni di Sam Francis, Christo e Jeanne-Claude , Jill Moser, artisti CoBrA come Karel Appel, artisti austriaci come Hermann Nitsch e ungheresi come Ilona Keserü Ilona.

Lo spazio esterno al museo è stato progettato come un parco di sculture, coperto di verde e ospita opere di artisti del calibro di Hans de Bovenkamp e Roland Goeschl, tutti con il fiume sullo sfondo.

11. Palazzo Grassalkovich

Palazzo Grassalkovich

Fonte: Peter Grosch / shutterstock

Palazzo Grassalkovich

La residenza ufficiale del presidente slovacco si trova in un sublime palazzo rococò del 1760, in piazza Hodžovo, a nord della città vecchia.

Fu commissionato dal conte Anton Grassalkovich, che era il presidente della Camera reale ungherese e aveva l'orecchio dell'imperatrice Maria Teresa.

Come residenza permanente del presidente, il palazzo non è aperto al pubblico, ma puoi fermarti per una foto di fronte alla fontana moderna.

Quindi gira verso la parte posteriore poiché i giardini formali del palazzo sono ora un bellissimo parco pubblico.

C'è una statua a cavallo dell'imperatrice, sentieri alberati e prati.

Qui una fila di alberi fu piantata da statisti che visitavano il palazzo come l'ex re di Spagna Juan Carlos I.

12. Palazzo del Primate

Palazzo del Primate, Bratislava

Fonte: Michael Paschos / shutterstock

Palazzo del Primate

A differenza di Grassalkovich, il Palazzo del Primate accoglie i visitatori.

Fu costruito nel 1770 in un imperioso stile neoclassico per l'arcivescovo di Esztergom, e fino al 1996 fu anche la residenza del presidente.

Il punto culminante di ogni tour è la Sala degli Specchi, una sequenza di cinque saloni, ognuno con il nome del colore del suo arredamento.

Un evento epocale si è verificato nella Sala degli Specchi nel dicembre 1805, quando fu firmato il Trattato di Pressburg, sigillando la vittoria di Napoleone sulla Terza Coalizione.

C'è una serie di arazzi Mortlake del 17 ° secolo in mostra, e nel cortile interno c'è una magnifica fontana con una statua di San Giorgio che uccide il drago.

13. La maggior parte degli SNP

La maggior parte dei SNP

Fonte: saiko3p / shutterstock

La maggior parte dei SNP

Attraversare il Danubio è una reliquia spettacolare del periodo sovietico.

Il Most SNP (Ponte della Rivolta Nazionale Slovacca) è stato inaugurato nel 1972 e detiene il primato come il ponte strallato più lungo del mondo con un solo pilone e un singolo set di cavi.

Nella parte superiore di quel pilone c'è una struttura nota come "UFO". A 80 metri sopra il fiume questo edificio a forma di disco ospita un ristorante raggiungibile tramite un ascensore sul pilastro est del pilone.

Prenota un tavolo per un pasto con una vista indimenticabile, o semplicemente vieni sul ponte di osservazione per vedere il Danubio, il castello e la vecchia Bratislava in tutto il loro splendore.

14. Piazza Hviezdoslavov

Piazza Hviezdoslavov

Ampio viale pedonale nel centro storico, Piazza Hviezdoslav inizia vicino al Most SNP e si estende al Teatro Nazionale Slovacco.

La passerella ha file di alberi e fontane, ed è tracciata da palazzi esuberanti e case a schiera.

Sul lato nord della piazza ci sono bar, ristoranti e gelaterie, mentre il sud ha una cerimoniale linea di ambasciate.

C'è un podio per eventi pubblici e la piazza ospita anche il mercatino di Natale di Bratislava a dicembre.

La piazza prende il nome da Pavol Országh Hviezdoslav, un poeta e drammaturgo slovacco di inizio secolo che ha anche dato un contributo duraturo alla cultura slovacca traducendo opere di Schiller, Shakespeare e Goethe.

Puoi trovare la sua statua fuori misura a metà del viale.

15. Fontana di Massimiliano

Fontana di Massimiliano, Bratislava

Fonte: mikecphoto / shutterstock

La fontana di Massimiliano

Di nuovo nella piazza principale c'è un altro dei monumenti e dei luoghi di incontro più preziosi di Bratislava.

Di fronte al vecchio municipio si trova una fontana commissionata dal re d'Ungheria, Massimiliano II nel 1572, come approvvigionamento idrico per i cittadini di Pressburg.

La colonna nel mezzo è crestata da una statua del cavaliere in armatura da battaglia.

Alcune persone credono che questa sia un'immagine di Roland, il mitico difensore dei diritti di Pressburg, e altri sono certi che sia lo stesso Massimiliano.

Secondo la leggenda, ogni anno allo scoccare della mezzanotte la statua si gira verso il vecchio municipio e si inchina per onorare 12 consiglieri che sono morti difendendo la città.

16. Heydukova Street Synagogue

Sinagoga di Heydukova Street

Fonte: RnDmS / shutterstock

Sinagoga di Heydukova Street

L'unica sinagoga di Bratislava risale al 1926 ed è uno straordinario edificio cubista progettato dall'architetto interbellico all'avanguardia Artúr Szalatnai-Slatinský.

La sua costruzione in acciaio e cemento era all'avanguardia per il momento e consentiva una grande sala aperta non ostruita da pilastri.

La sinagoga è ancora un luogo di culto ortodosso ed è conservata come monumento nazionale slovacco.

Di sopra nella galleria delle donne c'è un piccolo museo sulla comunità ebraica di Bratislava prima, durante e dopo la seconda guerra mondiale.

Ci sono anche reperti recuperati dalla sinagoga Neolog della città, che fu demolita negli anni '60.

17. Galéria Nedbalka

Galéria Nedbalka

Dall'esterno non indovineresti mai cosa si trova in questa galleria d'arte che ha aperto nel 2012. L'esterno barocco lascia il posto a un atrio in stile Guggenheim.

In questo elegante spazio si trovano quattro piani dedicati alla scultura e alla pittura d'arte slovacca dal XIX secolo ad oggi.

Se non hai familiarità con la scena artistica slovacca, ecco l'opportunità di conoscere artisti del calibro di Ladislav Medňanský, il pittore paesaggista Barbizon, il primo modernista Ľudovít Fulla e l'espressionista Vincent Hložník.

Ti verrà anche presentato il Gruppo Galana, un circolo prodigioso di nove artisti moderni slovacchi che è durato dal 1957-1969.

18. Torre televisiva di Kamzík

Torre televisiva di Kamzík

Fonte: Ventura / shutterstock

Torre televisiva di Kamzík

Questa particolare torre della televisione è visibile da quasi ogni angolo di Bratislava, e se sei pronto ad entrare per dare un'occhiata più da vicino dovrai prendere l'autobus 201 dal centro.

Viaggiando a nord-ovest oltrepasserai Slavín, finendo alla base di un parco di legno sulla collina di Kamzík.

Dopo una breve passeggiata ti imbatterai in questo colosso high-tech di 196 metri, eretto nel 1975. A 70 metri, il ponte di osservazione ha due ristoranti, uno un bistrot informale e l'altro un ristorante esclusivo.

Entrambi offrono panorami incantevoli della città, e da questa altezza puoi vedere l'Austria, l'Ungheria e persino la Repubblica Ceca.

19. Sad Janka Kráľa

Triste Janka Kráľa

Fonte: Nick Fox / shutterstock

Triste Janka Kráľa

Nel quartiere di Petržalka, proprio di fronte al Danubio, il Most SNP è il parco pubblico più antico d'Europa, progettato nel 1774-1776. Grazie alla sua età il parco abbonda di alberi maturi e salici, pioppi, aceri e frassini piantati in gruppi lungo percorsi specifici nel 18 ° secolo.

A questi si uniscono bilobas di ginkgo, sequoie all'alba e un gigantesco platano di 200 anni.

Ma la caratteristica indimenticabile del parco è il gazebo gotico.

Questa è la parte superiore del campanile francescano del XV secolo di Bratislava, portato qui dopo che la chiesa fu ricostruita all'inizio del secolo.

20. Statue nel centro storico

Scultura di Cumil, Bratislava

Fonte: Linda_K / shutterstock

Scultura di Cumil, Bratislava

Portare un po 'di fantasia al centro di Bratislava è una serie di statue creative in luoghi inaspettati.

Il più fotografato di questi è Cumil, all'incrocio tra Laurinská e Panská Streets.

È un fognario dall'aspetto sfacciato che fa capolino da un tombino con il mento appoggiato sulle braccia.

Quello che sta facendo qui non è spiegato; Cumil potrebbe essere un lavoratore dell'era comunista non motivato che si prende una pausa, o potrebbe anche provare a cercare le gonne delle donne …

Nella piazza principale sotto il Municipio della Città Vecchia c'è un amichevole soldato napoleonico appoggiato su una panchina, mentre in via Sedlárska c'è Schone Naci.

Rappresenta Ignac Lamar, un cittadino di Pressburg nel 19 ° secolo che si dice abbia perso la testa a causa di un amore non corrisposto.

21. Museo dei trasporti di Bratislava

Museo dei trasporti di Bratislava

Questa attrazione si trova in via Šancová, all'interno della hall della prima stazione ferroviaria di Bratislava e vicino al principale snodo dei trasporti della città.

La prima locomotiva a vapore entrò in questa stazione nel 1848 e le rotaie e le piattaforme sono state mantenute com'erano, insieme a una piccola serie di motori a vapore.

Per quanto riguarda le automobili, c'è un'eccitante reliquia dell'era sovietica sotto forma di una limousine ZIL-115, il mezzo di trasporto preferito per l'elite comunista negli anni '70 e '80.

La maggior parte della collezione di auto è di produzione ceca e vanta Praga vintage, Tatra e, naturalmente, Škoda risalenti all'inizio del XX secolo.

Il nucleo della mostra di motociclette risale agli anni '20 e '30 e comprende indiani, BMW, Ogars e una Harley Davidson.

22. Teatro nazionale slovacco

Teatro Nazionale Slovacco, Bratislava

Fonte: Milan Gonda / shutterstock

Teatro Nazionale Slovacco

Il titolo Teatro slovacco si riferisce sia al teatro dell'opera neorinascimentale in Piazza Hviezdoslav, sia a una moderna sala accanto al Danubio, inaugurata nel 2007. Le due sale sono gestite dallo stesso corpo, e sia opera teatrale, balletto e teatro spettacoli.

Nel nuovo edificio hai i vantaggi di un'acustica superlativa, uno spazio extra per le gambe e una maggiore capacità.

La vecchia sala ha un'architettura splendente dai tempi imperiali nel 1890, ed è stata progettata dagli austriaci Fellner & Helmer, responsabili di centinaia di nuovi edifici in tutta Europa in questo periodo.

La musa, Thalia che incorona la facciata, è stata scolpita dall'acclamato Theodor Friedl, e c'è un'elegante fontana con una statua di Ganimede di fronte.

23. Orto botanico dell'Università Comenius

Orto Botanico dell'Università Comenius

Aperto solo dal 1 ° aprile al 31 ottobre, il giardino botanico si trova a ovest del centro di Bratislava, sulla riva sinistra del Danubio.

Anche se il giardino è fuori dal percorso turistico, molti visitatori vengono a crogiolarsi nei colori e nei profumi in estate, quando 120 specie di rose che crescono nel rosario sono in fiore.

Ci sono anche grandi serre contenenti un giardino di cactus, orchidee, un giardino australiano e altre varietà di piante tropicali e subtropicali come felci e palme.

All'esterno, il giardino ha azalee, rododendri e raccolte dettagliate di latifoglie e conifere.

24. Chatam Sofer Memorial

Chatam Sofer Memorial

Un sito di reale significato per le persone di fede ebraica si trova ai piedi occidentali del Castello di Bratislava.

È il luogo di sepoltura di Moses Sofer, uno dei più importanti rabbini ortodossi in Europa nel 19 ° secolo e una nota voce anti-riforma.

Stabilì una yeshiva (scuola religiosa) a Pressburg, che divenne la più influente in Europa e istruì dozzine di leader spirituali ebrei.

Il cimitero in cui fu sepolto fu danneggiato negli anni '40, ma il sito fu restaurato negli anni '90 e un monumento commemorativo moderno fu eretto intorno alla tomba di Chatam Sofer.

Le visite devono essere organizzate in anticipo tramite la comunità ebraica di Bratislava.

25. Eurovea

Centro commerciale Eurovea

Fonte: paul prescott / shutterstock

Centro commerciale Eurovea

Sulla riva sinistra del Danubio, nel sud-est della città, l'ex distretto industriale di Bratislava è stato completamente rivitalizzato.

Il simbolo di questo brillante nuovo quartiere è Eurovea, un grande sviluppo a uso misto che combina case, shopping e divertimento.

La prima fase è stata completata nel 2010, quando l'Eurovea Galleria Mall ha aperto le sue porte, insieme a un casinò, cinema, piscina e palestra.

Chiunque desideri ardentemente fare acquisti di grandi marche sarà soddisfatto della scelta di marchi di fascia media e di lusso come H&M, Lacoste, Guess, Armani, Marks & Spencer, Adidas e Mango.

Di fronte allo sviluppo ci sono prati e una nuova passeggiata sul Danubio.