15 migliori cose da fare a Spa (Belgio)

Riposare in una valle vicino a dove il massiccio delle Ardenne incontra l'altopiano di Hautes Fagnes è la località termale originale del mondo.

Spa è cresciuta intorno a una fonte naturale a lungo elogiata per le sue presunte proprietà curative.

Carlo II d'Inghilterra e Pietro il Grande vennero a prendere le acque a Spa, ma queste sorgenti erano state frequentate per molti secoli a quel tempo e furono persino descritte da Plinio il Vecchio.

Tale era l'importanza del resort per la crosta superiore nel 1700 e 1800 che "Spa" divenne il termine inglese generico per idroterapia.

Ci sono ancora molti monumenti rimasti dall'apogeo di Spa, dal casinò più antico d'Europa all'ultimo posto che Marie Henriette d'Austria chiamava "casa".

1. Parc 7 Heures

Parc 7 Heures

Fonte: Stanislava Karagyozova / shutterstock

Parc 7 Heures

Nell'elegante clientela della Spa del XVIII secolo aveva bisogno di un posto dove fare una svolta, e quindi questa passeggiata era disposta sui prati dal torrente Wayai.

Il Parc de Sept Heures (Seven O’clock Park) mantiene un'aria aristocratica con i suoi vicoli tra carpini, calce ed olmi e la sua abbondanza di monumenti, la maggior parte del 19 ° secolo.

La vista principale è la Galerie Léopold II (1878) di 130 metri con un soffitto a cassettoni in legno ed eleganti colonne in ghisa.

Questa passeggiata coperta è prenotata da due padiglioni regali, il Pavillon Marie-Henriette (per la moglie di Léopold II, morto a Spa nel 1902), e il Pavillon des Petits Jeux.

Ci sono anche molti monumenti più recenti sparsi per il parco, tra cui uno per l'Armistizio e per il compositore d'opera Giacomo Meyerbeer (1891-1864). Appena fuori dal lungomare si trova un campo da minigolf ben curato e una funicolare sale sulla collina Colline d'Annette et Lubin per una piacevole vista della Spa e dei boschi circostanti dal nuovo centro termale.

2. Pouhon Pierre-le-Grand

Pouhon Pierre-le-Grand

Fonte: Luoxi / shutterstock

Pouhon Pierre-le-Grand

La sorgente riparata in questo padiglione neoclassico dal 1880 è la più famosa delle tante che sorgono intorno a Spa.

Questa è la fonte che ha dato alla luce Spa come località di villeggiatura e prende il nome da Pietro il Grande che "prese le acque" proprio su questo terreno nel 1717. All'interno si trova la "Fontaine aux dauphins intérieure", la più ornata delle tante fontane in città.

Dopo una ristrutturazione, il padiglione è stato riaperto nel 2012 come nuova sede dell'ufficio turistico di Spa.

Il giardino d'inverno qui è stato rielaborato in un luogo per mostre ed eventi.

3. Domaine de Berinzenne

Domaine De Berinzenne

Arrampicandoti da Spa, sulla strada per il sud, arriverai presto in una splendida tenuta, con brughiera nebbiosa immersa nella foresta.

Una passerella ti solleva su una macchia di torbiera tipica delle Hautes Fagnes.

Una caratteristica meravigliosa del Domaine de Berinzenne è il lungo viale dei tigli che porta al Musée de la Forêt et des Eaux.

Questa attrazione utilizza mostre creative per presentare la biodiversità della regione Spa-Bérinzenne.

C'è anche un laghetto dolce e una torre di osservazione con vedute che si estendono molto ad est sulle Hautes Fagnes.

E se vuoi informazioni su escursioni e piste ciclabili nella regione Spa-Bérinzenne, la Maison de la Nature è a portata di mano, organizzando mostre temporanee e vantando una caffetteria.

4. Museo della Ville d'Eux

Musée De La Ville D’Eaux

La lussuosa Villa Royale Marie-Henriette (1863) fu l'indirizzo finale della moglie del re Leopoldo II, Maria Henriette d'Austria (1836-1902) ed è stata sede del museo cittadino dal 1970. La mostra permanente si occupa di belle arti e artigianato locale e include una vasta gamma di oggetti in legno fatti a mano noti come Jolités de Spa.

Originario del XVI e XVII secolo, il nome si applica a pennelli per abiti, scatole per gioielli, ventagli, scatole da cucito, cornici, astucci per scrivere, tazze, tabacchiere e spazzole per caminetto, per citarne alcuni.

Al piano terra la mostra ti guida attraverso il passato di Spa, spiegando i suoi progressi come resort e pioniere dell'idroterapia usando video, manufatti e documenti storici.

5. Thermes de Spa

Thermes de Spa

Fonte: Luoxi / shutterstock

Thermes De Spa

Nel 2000 il centro di idroterapia della Spa è stato trasferito in nuovi locali di lusso in cima a una collina che domina la città.

È possibile seguire un percorso battuto da secoli di visitatori e venire a "prendere le acque", affermando di aumentare la circolazione, aumentare il metabolismo e favorire la pelle.

Inutile dire che le cose sono cambiate molto dai tempi di Pietro il Grande e Thermes de Spa dispone di strutture aggiornate, che combinano il benessere moderno con l'idroterapia secolare.

In questo edificio cilindrico in vetro sono disponibili una vasta gamma di trattamenti di bellezza e benessere, incentrati sull'acqua di sorgente, ma inclusi massaggi, trattamenti per il viso, saune, bagni turchi, sessioni di meditazione e molto altro.

C'è una lunga lista di pacchetti tra cui scegliere, mentre l'istituto Maman-Bébé è specializzato nella cura di nuove mamme e bambini.

6. Lac de Warfaaz

Lac De Warfaaz

Dopo una serie di alluvioni nel 19 ° secolo, il torrente Wayai fu arginato a nord-est di Spa nel 1892, dando origine a questo lago di 6,5 ettari, lungo 600 metri.

Il lago di Warfaaz è a un paio di chilometri da Spa e ha sponde pavimentate fiancheggiate da alti ippocastani per escursionisti, ciclisti e pescatori.

C'è una piccola folla di ristoranti, caffè e bar sulla costa meridionale e in estate puoi noleggiare un pedalò da un piccolo molo per una pagaia in acqua.

7. Église Notre-Dame-et-Saint-Remacle

Chiesa di Notre-Dame-et-Saint-Remacle

Le acque di Spa iniziarono a guadagnare una reputazione internazionale nel XVI secolo e nel 1573 fu istituita una parrocchia cattolica. Il solenne neo-romanico nel cuore della città è il terzo sul sito ed era pronto nel 1885. Prima di entrare puoi controllare i rilievi sui timpani sopra i portali.

Al centro questi mostrano Cristo risorto e Maria gettati su di lei, mentre sotto la torre di sinistra c'è San Remaclus con il lupo e in basso a destra c'è San Huberto (patrono dei cacciatori) e il cervo con una visione di un crocifisso tra le sue corna .

All'interno spiccano le sculture barocche del XVII secolo di Remaclus, Maria, Giuseppe con Gesù Bambino e San Rocco.

C'è un accattivante Cristo Pantocratore in stile bizantino nella cupola dell'abside, e dove il transetto destro incontra il santuario troverai una magistrale statua policroma di San Remaclus della metà del XVI secolo.

Non lontano sul lato destro del coro è una tela votiva di Cristo sulla croce, accompagnata da San Rocco e San Sebastiano, prodotta nel 1598 dall'artista di Liegi Jean Ramey (1530-1612 ca.).

8. Circuit de Spa-Francorchamps

Circuito di Spa-Francorchamps

Fonte: Nigel Buckner / shutterstock

Circuit De Spa-Francorchamps

La sede del Gran Premio di Formula 1 belga fu costruita nei primi anni 1920 e dista solo dieci minuti da Spa tramite la N62. Questo circuito, con la sua topografia increspata e lo sfondo di conifere, è considerato il più bello del mondo.

È un'affermazione che è difficile negare, e anche le persone che non hanno familiarità con il motorsport possono riconoscere la famosa combinazione Eau Rouge e Raidillon, in cui i conducenti scendono rapidamente da una collina in una sinistra affilata e poi risalgono la pendenza in una veloce, cieca destra- curva.

Il Gran Premio del Belgio di solito cade verso la fine di agosto o l'inizio di settembre, ma succede qualcosa in pista tutti i giorni della settimana tra metà marzo e metà novembre.

In una giornata tipo puoi partire per una visita guidata alle 14:00, con una guida multilingue che indica la sala stampa, gli stand dei commentatori, il podio, la sala di controllo della gara e i paddock per il Grand Prix e la gara della 24 Ore della Spa.

9. Casino de Spa

Casino De Spa

Nessuna destinazione che si rispetti per gli aristocratici e gli industriali farebbe a meno di un casinò.

Ma ciò che rende speciale Spa è la sua grande età, che risale al 1763, quindi potrebbe essere il casinò più antico del mondo.

Questo grande edificio neoclassico è chiamato Redoute, che nel 18 ° secolo era il termine francese preferito per un casinò.

Il casinò ha subito divieti di gioco d'azzardo nel 1872 e nel 1902, nonché incendi nel 1909 e di nuovo nel 1917, che hanno richiesto lavori di ricostruzione fino al 1929. Ci sono giochi da tavolo come la roulette, il poker Texas Hold'em e il blackjack, oltre alle slot macchine spedite da Las Vegas nel 2010.

L'età minima è di 21 anni e il casinò rimane aperto dalle 11:00 fino all'alba.

10. Anciens Thermes de Spa

Anciens Thermes De Spa

Il maestoso stabilimento balneare Renaissance Revival di Spa fu costruito nel 1860 su progetto di Léon Suys, che progettò anche la Borsa di Bruxelles.

Questa è in realtà la terza serie di bagni a Spa, la prima fondata nel 1828 dove oggi sorge il municipio di Spa.

Per 135 anni, i bagnanti si dirigevano verso questo edificio sontuoso, che originariamente aveva 54 bagni, sei bagni con doccia di diverse descrizioni, due sale per idroterapia e due piscine.

C'è una ricca statua che sovrasta il frontone di Jacques Van Omberg e i fratelli Van Den Kerkhove, e un interno con opulenti stucchi e affreschi.

Le Thermes de Spa si sono trasferite a casa su per la collina nel 2003, e da allora l'edificio è rimasto vuoto in attesa di un nuovo scopo.

A partire dal 2020, era in corso un progetto a lungo termine per trasformarlo in un hotel a cinque stelle.

11. Spa Eaudyssée

Spa Eaudyssée

Il quartier generale del marchio di acqua minerale Spa è a pochi passi dal centro di Spa.

Ad attenderti c'è un centro visitatori, aperto dal lunedì al venerdì, che spiega ogni fase dell'epico viaggio sotterraneo che l'acqua della Spa fa dall'acqua piovana al prodotto puro e naturalmente filtrato nelle sue bottiglie.

In queste gallerie esperienziali con tablet e display tattili ci sono anche informazioni sull'importanza del ciclo dell'acqua e sull'origine del marchio Spa e del salto di Pierrot sul suo logo.

Alla fine sarai in grado di selezionare una bottiglia di acqua naturale, gassata o infusa di frutta della gamma Spa da portare con te.

12. SpaForest

SpaForest

Nel cortile alberato di Spa c'è un centro di corde alte dove ti trascinerai da una cima all'altra attraverso passaggi divertenti e stimolanti, per tutto il tempo agganciato a una linea di sicurezza.

Ci sono tre percorsi da provare, con scale di corda, zipline e tutti i tipi di ponti precari che dovranno essere coordinati e un senso di equilibrio per conquistare.

SpaForest ha una vasta scelta di altre attività in offerta, dal nordic walking al tiro con l'arco ai seminari di sopravvivenza, e ha appena fornito una flotta di scooter elettrici all-mountain.

13. Castello di Franchimont

Château de Franchimont

Fonte: Wikimedia

Château De Franchimont

Per una facile escursione, questo castello in rovina medievale e rinascimentale è raggiungibile in 15 minuti dalle Terme.

Si pensa che il castello di Franchimont sia stato eretto nell'XI secolo dal principe vescovato di Liegi.

È posato su uno sperone sopra la riva destra della Hoëgne, un affluente sinistro della Vesdre.

Il castello è stato modificato durante tutto il periodo medievale, ma ciò che è interessante è il modo in cui è stato adattato all'inizio del XVI secolo per la polvere da sparo.

A quel tempo furono aggiunte casamatte, bastioni esterni pentagonali e una torre di artiglieria che ora ospita una mostra sul sito.

I bastioni agli angoli, accessibili tramite passaggi sotterranei sono un manufatto elettrizzante della guerra rinascimentale.

Entro la fine del 16 ° secolo artiglieria fino al punto in cui il castello poteva essere strappato dalle colline vicine e quindi fu abbandonato e in seguito parzialmente distrutto da Luigi XIV.

14. RAVeL Spa-Stavelot

RAVeL Spa-Stavelot

Fonte: Irina 1 Nikolaenko / shutterstock

RAVeL Spa-Stavelot

La Vallonia ha aperto ai ciclisti vaste aree della sua campagna attraverso la rete di percorsi RAVeL di 1.400 km (e in crescita).

Per lo più su ex linee ferroviarie e viali del canale, RAVeL sta per Réseau Autonome des Voies Lentes (rete autonoma di percorsi lenti). Nelle Ardenne il sistema ha un valore speciale, dando accesso a una regione montuosa bella ma altrimenti impenetrabile per le persone su due ruote con percorsi pianeggianti che non hanno mai una pendenza superiore al 2%.

RAVeL Spa-Stavelot si trova lungo la vecchia Ligne 44A del 1867, collegando Spa a Gouvy nel Lussemburgo belga e interrompendo nel 1974. Il percorso di 22 chilometri ti porta attraverso la foresta montuosa, offrendo viste lontane e passando direttamente sopra il Circuit de Spa-Francorchamps .

15. Musée de la Lessive

Musée De La Lessive

Questo museo specializzato sul Park de 7 Heures è interamente dedicato alla lavanderia, che mostra come il lavaggio è stato effettuato prima dei giorni delle macchine elettriche.

Presentati nel corso di migliaia di anni, alcuni di questi metodi sono sorprendenti nella loro ingegnosità.

Ogni pietra miliare tecnologica è coperta da documenti, una riproduzione o un apparecchio antico.

Molte delle macchine a funzionamento manuale del 19 ° e 20 ° secolo del museo sono funzionanti e una guida darà dimostrazioni.

C'è anche una storia approfondita di saponi e detergenti e una cronologia dell'umile ferro.

Il museo è aperto tutti i pomeriggi in luglio e agosto, nei fine settimana in aprile, maggio, giugno, settembre e ottobre e solo la domenica per il resto dell'anno.