15 migliori cose da fare a Skiathos (Grecia)

Appena fuori dalla penisola di Pelion, nell'Egeo nord-occidentale, Skiathos è un'isola compatta avvolta da una pineta e con spiagge da morire.

Sulle coste occidentali e meridionali di Skiathos si trova una catena costante di baie degne di una cartolina, intervallate da promontori rocciosi e sostenute da un paesaggio boscoso protetto.

Skiathos ha attirato una folla più giovane negli ultimi anni, il che conferisce a molte spiagge un'atmosfera da festa, ma neanche la privacy è difficile da trovare.

L'isola, che ha caratterizzato il musical ABBA Mamma Mia !, è abbastanza piccola da poter utilizzare un solo autobus per spostarsi dalla città di Skiathos (Chora), con fermate numerate posizionate vicino a tutte le spiagge principali.

Esploriamo il cose migliori da fare a Skiathos:

1. Monastero Evangelistria

Monastero Evangelistria, Skiathos

Fonte: Panos Karas / shutterstock

Monastero Evangelistria

Non puoi sopravvalutare l'importanza di questo posto per l'identità nazionale greca.

Il monastero Evangelistria fu fondato da un gruppo di monaci del Monte Athos nel 1794 e divenne rapidamente un rifugio sicuro per gli insorti greci negli ultimi anni del dominio ottomano.

Nel 1807, combattenti per la libertà tra cui Theodoros Kolokotronis, Thymios Vlachavas e Andreas Miaoulis si radunarono qui per giurare un giuramento di libertà usando un prototipo dell'attuale bandiera nazionale greca, con una croce bianca su uno sfondo blu cielo.

Nel Katholikon (chiesa principale) si trovano icone risalenti al 1600 e al 1700, mentre è anche possibile visitare il museo, che ha paramenti, manoscritti e croci in argento e legno.

Ma forse il più eccitante di tutti è lo stesso telaio usato per tessere la prima bandiera greca.

2. Kastro

Kastro, Skiathos

Fonte: Mila Atkovska / shutterstock

Kastro, Skiathos

Nel 14 ° secolo, di fronte alle continue incursioni dei pirati, la capitale di Skiathos fu spostata in questo promontorio ormai abbandonato sulla punta settentrionale dell'isola.

Oggi non c'è modo semplice per raggiungere questo punto in quanto avrai bisogno di un 4 × 4 per la strada sterrata attraverso una riserva naturale o per prendere una barca dal porto nella città di Skiathos, che serve la deliziosa spiaggia sotto il promontorio.

Da lì è un'escursione da far rizzare i capelli fino al castello, che è in fase di restauro.

Dopo l'indipendenza greca dagli ottomani nel 1830 la capitale fu spostata nella sua posizione attuale.

Ma su questa roccia scenica ci sono i resti dell'imponente cancello e ponte levatoio, nonché strade e case.

C'è anche una moschea e tre chiese sul sito; la chiesa più grande, Agios Nikolaos è aperta e merita una sbirciatina, mentre la moschea è chiusa ai visitatori.

3. Città vecchia di Skiathos

Città vecchia di Skiathos

Fonte: Cara-Foto / shutterstock

Città vecchia di Skiathos

Concediti un'ora o due per fare un giro a piedi nel centro storico di Chora, perché c'è molto da vedere.

Puoi iniziare dalla fortezza di Bourtzi, che fu costruita dai veneziani su un'isoletta sul lato est del porto, e offre panorami fotogenici del vecchio porto dalle sue terrazze ombreggiate da pini.

Anche il lungomare del porto è grazioso, con ristoranti e caffè affollati sulle banchine accanto a acqua limpida e cristallina.

E poi c'è il labirinto di stretti vicoli e scale nella città vecchia.

Questi sono posati con pietre di pavimentazione in marmo scuro e fronteggiati da negozi, gallerie e una vasta scelta di ristoranti unici che hanno tavoli con fiori di bouganville.

In Papadiamantis Street c'è un cinema all'aperto e la sua proiezione più regolare è Mamma Mia! ovviamente.

4. Spiaggia di Lalaria

Spiaggia di Lalaria, Skiathos

Fonte: Cara-Foto / shutterstock

Lalaria Beach

Accessibile solo dall'acqua, la spiaggia di Lalaria può essere visitata mentre circumnaviga l'isola nello stesso tour che porta a Kastro un paio di chilometri a ovest.

La spiaggia è una delizia, contenuta da alte scogliere impraticabili che hanno un arco naturale e grotte sul lato est.

La superficie è di ciottoli, quindi è importante portare con sé scarpe da bagno, un cappello e acqua in bottiglia in quanto non c'è un accenno di un bar sulla spiaggia.

Il surf è moderato e le onde agitano il sedimento bianco nell'acqua per dargli un bagliore traslucido al sole.

Anche con un sacco di bagnanti di barche che vengono lasciati ogni pochi minuti in estate, c'è abbastanza spazio a Lalaria Beach per tutti.

5. Mandraki

Mandraki, Skiathos

Fonte: Katarina Maletic / shutterstock

Mandraki

In una riserva naturale di basse colline ricoperte di pietra e pini di Aleppo, Mandraki è un tratto di costa non sviluppato con tre spiagge nelle baie su entrambi i lati di un promontorio.

Questi sono Xerxi ad ovest, Elia al centro e l'Agistri il più piccolo ad est.

Il più frequentato è Elias, che è anche il più grande, e come Xerxi ha un bar sulla spiaggia dove è possibile noleggiare un lettino e un ombrellone.

Elias ha anche più spazi privati ​​alle estremità lontane, preferiti dai naturisti.

Tutti e tre hanno sabbia dorata, mentre Elias fa da sfondo a basse dune e Xerxi è incorniciato da scogliere.

Puoi raggiungere Mandraki in autobus, scendendo alla fermata 23 e camminando attraverso la pineta aromatica.

6. Tsougria

Isola di Tsougria

Fonte: Katarina Maletic / shutterstock

Isola di Tsougria

L'isola di Tsougria è visibile dalla torre dell'orologio nella città di Skiathios è una breve gita in barca.

Parti la mattina presto e trascorri una giornata spensierata al minimo sulle sue quattro spiagge o facendo escursioni sulla cresta rocciosa dell'isola per un panorama di Skiathos e della vicina Skopelos.

La Tsourgria è disabitata ma in estate c'è un bar aperto sulla splendida spiaggia pubblica sulla costa nord-occidentale.

Rilassandoti qui puoi guardare i motoscafi che vanno avanti e indietro verso la città di Skiathos e fare un tuffo nel mare azzurro chiaro.

7. Spiaggia di Koukounaries

Koukounaries Beach

Fonte: Lucian BOLCA / shutterstock

Koukounaries Beach

Questa spiaggia di sabbia lunga un chilometro in una baia sulla costa sud-occidentale si trova anche in un parco naturale, ma è un po 'più animata rispetto alle altre spiagge finora e potrebbe essere la più popolare dell'isola.

La spiaggia di Koukounaries è un altro porto di scalo per le gite in barca e diventa affollata, il che va bene se ti piace che le cose siano un po 'più socievoli.

Ci sono bar sulla spiaggia a intervalli, suonare musica e noleggiare lettini e ombrelloni per € 8 al giorno.

Nel mezzo c'è un sacco di spazio per le persone che vogliono semplicemente sdraiarsi sulla sabbia sotto i pini.

La spiaggia ha il tipo di acque scintillanti e poco profonde che sono sicure per i non nuotatori e i bambini.

8. Chiesa di Agios Nikolaos e torre dell'orologio

Chiesa di Agios Nikolaos e torre dell'orologio

Fonte: Vladislav Gajic / shutterstock

Chiesa di Agios Nikolaos e torre dell'orologio

La sera vedrai questo monumento illuminato da un'altura sopra il centro storico di Chora.

Arrivare a questo belvedere non è facile ma merita i numerosi passaggi e quando arrivi in ​​cima avrai il panorama più completo del porto, delle case bianche della città vecchia e delle montagne nell'entroterra ad ovest .

La gente indugia la sera a vedere il sole tramontare dietro queste cime.

Sia la chiesetta che la torre sono luoghi minori ma fotogenici, mentre i fan di Mamma Mia! potrebbe riconoscere questa posizione dal film.

9. Spiaggia di Agia Eleni

Spiaggia di Agia Eleni, Skiathos

Fonte: Sven Hansche / shutterstock

Spiaggia di Agia Eleni

A pochi passi dalla spiaggia Koukounaries, molto più frequentata, Agia Eleni è una baia esposta a ovest che prende il nome dalla vicina cappella.

Viaggiando sull'autobus da Chora puoi scendere alla fermata 25. Agia Eleni è una paradisiaca baia sabbiosa con le solite file di lettini, ma anche morbidi divani colorati, tutti serviti da un eccentrico bar sulla spiaggia.

Se ti annoi di sdraiarti sulla spiaggia, puoi noleggiare una canoa o fare una passeggiata per vedere cosa puoi trovare oltre le due estremità.

A nord è un promontorio con una splendida vista sulla terraferma, e sul lato sud la costa diventa più rocciosa, con grotte sulla linea di galleggiamento.

10. Spiaggia di Troulos

Spiaggia di Troulos, Skiathos

Fonte: Mila Atkovska / shutterstock

Spiaggia di Troulos

Sulla costa meridionale vicino alla fermata dell'autobus 18 si trova una baia sabbiosa allettante a meno di dieci chilometri dalla città di Skiathos.

La sabbia di Troulos può essere la più morbida dell'isola, e la spiaggia ha il dolce pendio caratteristico e l'acqua cristallina che tutti amano.

Ed essendo sulla costa sud la spiaggia è totalmente protetta dal vento del nord di Meltemi che soffia in estate.

A poche centinaia di metri dalla costa si trova l'isolotto a forma di cupola di Troulonisi, meta di paddle boarder e kayakisti quando il mare è abbastanza calmo.

C'è anche la banana boat se hai bisogno di fretta, o puoi semplicemente rilassarti sotto un parasole di palma.

11. Banana Beach

Banana Beach, Skiathos

Fonte: Mila Atkovska / shutterstock

Banana Beach

Meno affollata di Koukounaries Beach, Banana Beach ha ancora un'atmosfera da festa ed è una semplice passeggiata dalla fermata dell'autobus 26. Alla fine del sentiero forestale c'è una striscia di sabbia a forma di mezzaluna, con musica ad alto ritmo suonata tutto il giorno al Bananarama Bar sulla spiaggia.

Banana Beach è una delle preferite dagli studenti greci che affollano Skiathos in estate e ci sono attività per i giovani energici come il jetski, il wakeboard e il paddleboarding stand-up.

C'è un punto roccioso a nord della spiaggia principale, e appena oltre c'è la piccola Banana isolata, per i naturisti, ma anche elencata come la spiaggia gay top dell'isola.

12. Museo della Casa Papadiamantis

Museo della Casa Papadiamantis

Fonte: Panos Karas / shutterstock

Museo della Casa Papadiamantis

Per un cambio di scena potresti metterti al passo con la cultura dell'isola, visitando la casa dove il poeta e romanziere Alexandros Papadiamantis (1851-1911) crebbe e morì.

La modesta casa a due piani, ora museo dei Papadiamanti, è a pochi passi dal porto di Skiathos ed è stata costruita nel 1860 da suo padre, un prete.

Sono esposti alcuni cimeli interessanti dello scrittore, come il letto, il cofano e la bottiglia di inchiostro di Papadiamantis e puoi entrare nella stanza in cui ha trascorso gli ultimi mesi della sua vita.

In questa stanza ci sono anche alcuni importanti esempi di ceramiche tradizionali di Skiathos.

13. Giri in barca

Giri in barca Skiathos

Fonte: PhotoStock10 / shutterstock

Giri in barca Skiathos

Oltre all'allineamento di escursioni a Tsougria e Skiathos, le spiagge difficili da raggiungere, c'è una serie di altri tour in barca disponibili dal porto di Skiathos Town.

Una delle preferite è una Mamma Mia! crociera a tema a Skopelos, che era un luogo di ripresa per il film.

Potrai scendere a terra e rintracciare la pittoresca chiesa di Agios Ioannis Kastri, coronando uno sperone roccioso.

Se desideri conoscere la vita marina dell'isola senza attrezzatura subacquea, prova un safari di snorkeling di un'intera giornata, con un centro immersioni o uno yacht con equipaggio.

A Kalamaki, Tsougriaki e Arco puoi fare snorkeling con una guida che indica stelle marine, polpi, murene e molto altro.

14. Immersione

immersione

Fonte: Rich Carey / shutterstock

immersione

Le acque al largo di Skiathos sono il sogno di un sub, con una visibilità di almeno 30 metri e temperature del mare fino a 26 ° C da luglio a settembre.

Skiathos ha due centri di immersione: Skiathos Diving Center e Octopus Diving Center, entrambi a Chora.

Se sei già qualificato organizzano escursioni a scogliere, grotte e relitti e sono disponibili anche immersioni notturne speciali.

Corsi di aggiornamento sono offerti alle persone che tornano nel bel mezzo delle cose, mentre i principianti sono anche soddisfatti, frequentando un corso introduttivo o aiutandoti a lavorare verso la certificazione PADI se vuoi impegnarti per una settimana intera.

15. Noleggio quad / quad

quadrilatero

Fonte: Gorlov-KV / shutterstock

quadrilatero

Su un'isola in cui i principali mezzi di trasporto per i vacanzieri sono le barche degli autobus e dei tour, puoi ottenere una certa indipendenza noleggiando la tua quad bike.

Supponi che gran parte dell'isola sia percorsa da strade sterrate, queste hanno un vero vantaggio rispetto alle auto e ti consentono di raggiungere luoghi come Mandraki che sarebbero fuori dalla mappa senza una barca.

La frastagliata costa nord ha anche insenature vergini come Nikotsala Limani, che le barche del tour tendono a perdere.

Le tariffe di noleggio per una quad bike variano a seconda della stagione, ma per una quad a bassa potenza puoi aspettarti di pagare € 45 per un solo giorno di agosto, scendendo a € 30 nella stagione marginale, con sconti per più giorni.