15 migliori cose da fare a Sint-Truiden (Belgio)

Questa città del Limburgo belga è cresciuta attorno a un'abbazia benedettina fondata dal devoto nobile franca del VII secolo Saint Trudo.

Quell'abbazia fu un importante luogo di pellegrinaggio nel Medioevo, rendendo la città ricca e diventando uno dei monasteri più potenti nei paesi bassi.

L'abbazia di Sint-Truiden fu soppressa e in gran parte demolita alla fine del XVIII secolo.

Una struttura rimasta in piedi era la massiccia torre romanica della chiesa abbaziale, che forma un trio di torri storiche intorno alla piazza del mercato di Sint-Truiden, insieme a un campanile dell'UNESCO.

La città si trova nel cuore dell'Haspengouw del Limburgo, una regione perfetta per le immagini di basse colline famose per i suoi frutteti.

1. Grote Markt

Grote Markt

Fonte: jorisvo / shutterstock

Grote Markt

L'ampia piazza del mercato di Sint-Truiden è stata spesso pubblicizzata come la seconda più grande del Belgio dopo Sint-Niklaas.

Dopo un po 'di ricerche condotte dallo show televisivo di lunga data Vlaanderen Vakantieland (Flanders Holiday Country), è stato scoperto che questo è in realtà il quinto posto in Belgio.

Non importa, perché Grote Markt è enorme sotto ogni aspetto e reso ancora più monumentale da quelle tre torri che colpiscono all'estremità nord-est.

Come in molte piazze fiamminghe degli anni 2010, Grote Markt di Sint-Truiden è stata rifatta con una pavimentazione liscia, progettata per rendere la piazza migliore per pedoni, passeggini, persone su sedia a rotelle e ciclisti.

E come le migliori piazze belghe, ci sono brasserie, caffè e bar in abbondanza con terrazze lungo i lati sud-est e nord-ovest.

2. Stadhuis

Stadhuis

Fonte: Pecold / shutterstock

Stadhuis

Uno del trio di torri di Grote Markt sorge dal municipio e appartiene a un sito del patrimonio mondiale dell'UNESCO che comprende 56 campanili in tutto il Belgio e la Francia settentrionale.

La torre, con modifiche barocche, è in realtà parte della sala dei tessuti del XIII secolo, successivamente annessa al municipio.

La parte inferiore risale al 13 ° secolo, mentre le sezioni superiori risalgono al 1608. Dietro un'elegante facciata tardo-barocca del 18 ° secolo, le sale al piano terra sono in realtà del 14 ° secolo, mentre le camere al primo piano vanta magnifici stucchi del XVIII secolo e dipinti allegorici.

Spicca la sala consiliare / sala per matrimoni, con dipinti ad olio dell'artista sud-olandese Jean-Baptiste Coclers (1696-1772). Puoi prenotare una visita guidata al municipio e al campanile con l'ufficio turistico di Sint-Truiden.

3. Onze-Lieve-Vrouwekerk

Onze-Lieve-Vrouwekerk

La chiesa gotica e neogotica di fronte allo Stadhuis Grote Markt è in circolazione dal 1300, ma in realtà è la terza chiesa ad essere rimasta in questo punto.

L'intera facciata occidentale e la torre che la incorona è recente, eretta a metà del 19 ° secolo dopo che la precedente torre è crollata nel 1668. All'interno ci sono molte splendide sculture policrome, del 14 °, 15 ° e 16 ° secolo, nonché raffinati mobili in stile rococò come i confessionali e il pulpito del XVIII secolo.

Ma il più eccitante è il tesoro, che ti aspetta nella cripta, accessibile attraverso la sagrestia.

Contiene molti pezzi importanti dell'abbazia di Sint-Truiden distrutta, come i reliquiari di San Trudo e Sant'Eucherio (m. 743), busti dorati con reliquie, una dozzina di immagini di apostoli d'argento e tutti i pezzi liturgici da ostensori in argento dorato a paramenti.

4. Sint-Agnesbegijnhof

Sint-Agnesbegijnhof

Questa ex comunità protetta per beghine, religiose laiche, fa parte di un sito Patrimonio dell'Umanità dell'UNESCO a livello regionale che protegge gli storici beghinaggio fiamminghi.

Il Sint-Agnesbegijnhof è raggiungibile a piedi a nord-est del centro della città su un terreno donato alle beghine disperse di Sint-Truiden nella metà del 13 ° secolo dall'abate Willem van Rijkel.

Durante il periodo di massimo splendore del beghinaggio era la dimora di 200 beghine, con i pastori nominati dagli abati di Sint-Truiden, mentre l'ultima beghina morì nel 1860. In stile tipico, il Sint-Agnesbegijnhof ha terrazze di case attorno a un cortile, in questo caso risalente principalmente al 17 ° e 18 ° secolo e centrato su una chiesa.

Questa chiesa fu costruita in fasi tra il 13 ° e il 16 ° secolo, ed è una visita obbligatoria per la ricchezza dei suoi interni.

Insieme all'organo barocco (1644-46), al pulpito (1672) e ai vari altari (18 ° secolo), assicurati di vedere i 38 murales ben conservati dipinti tra i primi del 1300 e il 1600. Questi ritraggono gli apostoli, episodi di santi 'vite e scene bibliche.

5. Abbey Tower (Abdijtoren)

Abbey Tower

Fonte: milosk50 / shutterstock

Abbey Tower

Nel XI secolo l'abbazia fondata da San Trudo attirava così tanti pellegrini ed era una fonte così redditizia di ricchezza per la città che fu costruita una magnifica nuova chiesa romanica.

Cresciuto nella seconda metà dell'XI secolo, aveva proporzioni quasi inimmaginabili all'epoca, lunghe 100 metri e larghe 26 metri.

Fu demolito nel 1798 non molto tempo dopo la soppressione dell'abbazia, ma la torre occidentale rimase e ti dice tutto ciò che devi sapere sulle dimensioni della chiesa.

Questo è stato dotato di gradini e piattaforme moderne e metalliche per un panorama di Sint-Truiden e della campagna di Haspengouw.

Ci sono 196 gradini in tutte e cinque le piattaforme per un attimo di respiro sulla strada per la cima.

6. Abbey Crypt (Ondergronde Crypte)

Abbey Crypt

Dietro la torre, sulla distesa erbosa dove un tempo si trovavano la navata e il coro della chiesa, si può scendere alla cappella sotterranea anch'essa costruita nell'XI secolo.

Pur preservando le opere in pietra, lo spazio è stato recentemente aggiornato con un film che indaga sulle origini della città e dell'abbazia, oltre a nuove scoperte di elementi architettonici come i capitelli delle colonne.

Sul retro c'è un corridoio a volta del 18 ° secolo con aperture gravi.

E in superficie vedrai l'effigie del XIII secolo per un Renier van Rijkel, fratello maggiore dell'abate Willem van Rijkel di cui abbiamo parlato in precedenza.

7. Academiezaal (de Bogaard)

A metà del XIX secolo, il stimato architetto Louis Roelandt fu incaricato di progettare un seminario sul sito dell'abbazia.

La chiesa del seminario neoclassico fu persa in un incendio nel 1975, ma alcuni edifici del complesso sopravvissero, come questo auditorium unico.

Con bancarelle in legno a più livelli, l'Academiezaal è a pianta ottagonale, sotto una cupola e piena di delicati modanature in stucco.

L'acustica è esemplare e l'Academiezaal continua ad essere un palcoscenico per concerti e discorsi di musica classica.

Dall'inizio di aprile alla fine di ottobre puoi dare un'occhiata all'interno della domenica pomeriggio.

Un'antica tenuta dell'abbazia è la settecentesca Keizerzaal (Sala dell'Imperatore), la sala di accoglienza dell'abate.

Questo ha un affresco del soffitto altamente teatrale del maestro italiano G.A. Caldelli, in ricordo dell'abate Joseph van Herck (1751-80). Il Keizerzaal è aperto nei pomeriggi del fine settimana in estate.

8. Minderbroederskerk

Minderbroederskerk

L'ordine francescano si stabilì per la prima volta a Sint-Truiden intorno al 1226, e la chiesa gotica primitiva che costruirono nel 13 ° secolo fu sostituita con un edificio barocco nel 1730.

Il monastero annesso fu sciolto nel 1797, ma l'ordine fu in grado di acquistare gran parte dell'inventario che fu venduto e il monastero fu successivamente rianimato, continuando fino al recente 2018. Costruita in mattoni, con intricati condimenti in pietra bianca, la chiesa la facciata fa una grande impressione, salendo 74 metri.

Alcune delle opere d'arte da ammirare al suo interno includono una Pietà del 1600, una statua policroma di Sant'Antonio del 1699 e un'immagine policroma di Maria datata al 1480. Tra gli elaborati accessori barocchi ci sono il pulpito in quercia e sei confessionali, tutti con lavorazione superlativa dal 1700.

Esci fuori per immergerti nella pace del giardino del monastero.

In una delle ali del monastero si trova il Museum de Mindere (Museo francescano), che spiega la lunga storia dell'ordine francescano e presenta una serie di dipinti, sculture, paramenti e ornamenti liturgici.

9. Brouwerij Kerkom

Brouwerij Kerkom

Il villaggio di Kerkom-bij-Sint-Truiden, nel sud della città, ha una fabbrica di birra in attività dal 1878 in un caratteristico cortile.

Brouwerij Kerkom produce il marchio di birra Bink, che ha una vasta gamma, contando un dubbel, due tripel, un biondo, un bruin, un'ambra, un IPA e due birre scure invernali, per citarne alcuni.

Fuori in campagna, a breve distanza dal centro della città, Brouwerij Kerkom è una fermata consigliata per tutti gli intenditori di birra che viaggiano in bicicletta, ancora più facile ora che c'è una pista ciclabile senza auto vicino alla N80. Puoi sorseggiare una birra nel cortile in estate o riscaldarti accanto al caminetto in inverno.

I tour del birrificio si svolgono ogni sabato alle 15:00 da marzo a ottobre.

10. Trudomonumentenwandeling

Edificio del chiostro

Fonte: milosk50 / shutterstock

Edificio del chiostro

Sint-Truiden vanta quasi 250 monumenti, quindi se vuoi rendere giustizia alla città potresti dover acquistare un volantino dall'ufficio del turismo.

Se vuoi mettere insieme tutti gli elementi essenziali di Sint-Truiden in un tour, il Trudomonumentenwandeling è la strada da percorrere.

Viene fornito con una mappa / opuscolo, disponibile per una piccola tassa.

E non troverai alcun problema ad orientarti grazie ai rivetti metallici circolari incorporati nel marciapiede nelle principali attrazioni.

11. Sint-Pieterskerk

Sint-Pieterskerk

Se hai ancora appetito per il patrimonio religioso a Sint-Truiden, c'è molto da apprezzare nel centro della città e nella periferia.

Un buon punto di partenza sarebbe il romanico Sint-Pieterskerk, costruito tra il 1180 e il 1190 al di fuori delle mura della città, nel distretto meridionale di Sint-Pieter.

A quei tempi questo sarebbe stato sistemato nei vigneti dell'Abbazia di Sint-Truiden, in quella che secondo la tradizione sarebbe stata la casa d'infanzia di Saint Trudo.

Qualcosa che colpisce all'esterno, specialmente nella piccola galleria sopra l'abside, è il contrasto tra il tufo pallido e la pietra di ferro scuro, una caratteristica delle chiese romaniche renane.

Quel tema continua sui moli e sugli archi della navata centrale che hanno bande alternate delle due pietre.

Un must da vedere al suo interno è il fonte battesimale del 1200, così come un'immagine policroma della Vergine con Bambino e Sant'Anna scolpita nel 15 ° secolo, e un assortimento di marmi medievali e pietre calcaree.

12. Sint-Gangulfuskerk

Sint-Gangulfuskerk

La chiesa più antica di Sint-Truiden fu fondata tra il 1055 e il 1082, per ordine dell'abate Adelardus II.

In epoca medievale gli abati di Sint-Truiden nominarono i parsons di questa chiesa.

Il coro e l'abside risalgono al XII secolo, mentre i transetti e le navate laterali furono modificati nel XVI, XVII e XVIII secolo, ma la navata e gli archi a tutto sesto risalgono all'XI secolo.

Alcuni accessori da ammirare all'interno sono una croce trionfale policroma, un crocifisso in quercia e una scultura di Vergine con Bambino e Sant'Anna, tutti gotici e del XV e XVI secolo.

Tra gli importanti dettagli successivi del barocco vi sono un confessionale del 17 ° secolo, un altare laterale del 18 ° secolo e una serie di immagini di santi dello stesso periodo, tra cui Trudo, Gangulphus e molti altri.

13. Sint-Genovevakerk

Sint-Genovevakerk

L'ultima chiesa da tenere sul radar è ancora avvincente da qualsiasi misura.

Troverai Sint-Genovevakerk a Zepperen, dieci minuti a est del centro di Sint-Truiden.

È elettrizzante pensare che fino a 650 anni fa esistesse un luogo di culto proprio in questo luogo.

La maggior parte dell'attuale chiesa è costruita in mattoni, in stile gotico Demer del XV e XVI secolo, ma noterai che la torre in pietra romanica è molto più antica e risale al 1100.

C'è molta arte da scrutare all'interno, ma il più significativo è il set di murales del tardo gotico che mostrano la vita di San Genoveva, il Giudizio Universale e una raffigurazione di San Cristoforo.

Questi furono dipinti intorno al 1509 ma furono presto intonacati, solo per essere scoperti nel 1898. Scopri anche l'altare maggiore, i pannelli laterali che furono dipinti a cavallo del 16 ° secolo e la pietà policroma, all'incirca nello stesso periodo.

14. Huis Nagels

Huis Nagels

Questa opulenta residenza eclettica fu costruita nel 1892 per il notaio di Sint-Truiden L. Nagels e sua moglie Maria De Bruyn.

Huisnagels fu costruito su Stationsstraat, che come il nome potrebbe dirti è un'arteria del 19 ° secolo che collega la città vecchia alla nuova stazione ferroviaria.

Ciò che rende così importante Huis Nagels è l'alta qualità dei materiali impiegati nella sua costruzione, così come la superba abilità artigianale nei dettagli come l'imponente scala con corrimano forgiato a mano.

Huis Nagels ora ospita la società di interior design, Emporium Interieur, che ha effettuato un fedele restauro utilizzando vernici, carta da parati, tappeti e arti decorative adeguati al periodo.

Nel 2015 la struttura è stata utilizzata per girare il film TV Chaussée d'Amour e puoi dare un'occhiata in giro durante una visita guidata.

15. Toerisme Sint-Truiden

Toerisme Sint-Truiden

Fonte: Henryk Sadura / shutterstock

Toerisme Sint-Truiden

Quasi un'attrazione a sé stante, il centro di informazioni turistiche della città si è trasferito nelle volte storiche del municipio nel 2011. È un buon posto per sedersi e fare una pausa mentre pianifichi la tua prossima mossa, studiando volantini e mappe per attrazioni, passeggiate e piste ciclabili.

Ci sono anche terminali touch-screen che ti danno accesso al sito web della città e al pianificatore di viaggio.

Ma come con molti centri di informazione turistica, questo è un posto per raccogliere cibi speciali, in questo caso dalla regione di Haspengouw.

Questi potrebbero essere birra di diverse fabbriche di birra nelle vicinanze, vino, liquore alla frutta e frutta, una sorta di gelatina / crema a base di mele o pere.