15 migliori cose da fare a Sibiu (Romania)

Città che richiede di essere vissuta a piedi, Sibiu nella Transilvania meridionale ospita la più grande minoranza tedesca della Romania. Su un pendio con intricati anelli di fortificazioni, la città fece una netta divisione tra la Città Bassa per artigiani e mercanti e la Città Alta per i cittadini più ricchi e l'élite religiosa.

Tra i due è un labirinto di vicoli, scale e passaggi intrecciati. Immergendosi sotto le volte e tagliando burroni di mattoni, questi percorsi trasformano il semplice atto di aggirarsi in un viaggio di scoperta.

Inoltre, non c'è mai stato un momento migliore da visitare di adesso, dato che pezzi come la Grand e la Small Square sono stati realizzati da quando la Romania è entrata nell'UE.

Esploriamo il migliori cose da fare a Sibiu:

1. Museo della civiltà popolare tradizionale ASTRA

Museo ASTRA, Sibiu

Fonte: Gabriela Insuratelu / shutterstock

Museo ASTRA, Sibiu

Nella foresta di Dumbrava, quattro chilometri a sud di Sibiu, si trova un fantastico museo all'aperto nella tradizione svedese "Skansen".

Le proporzioni sono fantastiche, a 96 ettari e con un percorso di dieci chilometri che ti porta oltre abitazioni ricostruite, mulini a vento, recinti per animali, officine, chiese, mulini ad acqua e fattorie da tutte le parti della Romania.

Ci sono più di 300 edifici, che mettono in mostra la diversità di stili, ingegnosità e intraprendenza delle popolazioni rurali in Romania.

Molte case e officine sono molto più che semplici mostre statiche, con il personale che dà vita a tradizioni e abilità secolari dalla tessitura alla cucina.

Il museo ha anche un lago dove è possibile noleggiare una barca a remi in estate, e c'è un ciclo costante di celebrazioni popolari con costumi tradizionali tradizionali e balli.

2. Piața Mare (Grand Square)

Grand Square

Fonte: Ion Sebastian / shutterstock

Grand Square

Questa enorme piazza rettangolare è stata al centro dell'attenzione a Sibiu da quando è stata redatta nel 1366. La Grand Square misura 142 metri di lunghezza per 93 metri di larghezza, rendendola una delle più grandi della Transilvania e un luogo adatto per mercati, fiere e persino esecuzioni.

Nell'angolo nord-ovest si trova il Palazzo Brukenthal, uno dei migliori esempi di architettura barocca della Romania.

Anche barocca e del XVIII secolo è la grande ma insolitamente sobria chiesa gesuita, mentre accanto si trova l'ufficio del sindaco teatrale, costruito all'inizio del XX secolo.

Concediti un momento per ammirare due case del XV secolo, Casa Haller al n. 10 e Casa Lutsch (Centro per la minoranza tedesca della Romania) al n. 13. A dicembre la piazza brilla con migliaia di lucine durante il mercatino di Natale di Sibiu.

3. Piața Mică (piccola piazza)

Piazza Piccola, Sibiu

Fonte: trabantos / shutterstock

Piccola piazza

Attraversa il portale sotto la Torre del Consiglio e arriverai alla Piazza Piccola, che in realtà è piuttosto grande e ha una forma molto irregolare.

Nel mezzo c'è una strada che scende a spirale verso la Città Bassa, e attraversando i grandi terrapieni in mattoni c'è il bellissimo Ponte delle Bugie, di cui parleremo più avanti.

La piazza è circondata dalle case dei mercanti dal 14 ° al 16 ° secolo, con arcate fresche e ombreggiate sui loro piani terra e piccoli dormitori sui loro tetti, spesso descritti come gli "occhi di Sibiu". Crea una linea di api per no.

26, la prima farmacia di Sibiu, in un edificio del 1568. All'interno c'è un piccolo museo, gestito dal Museo Nazionale di Brukenthal, che approfondisce Samuel Hahnemann che ha inventato la medicina alternativa dell'omeopatia nel seminterrato.

4. Cattedrale luterana di Sibiu

Cattedrale luterana di Sibiu

Fonte: RossHelen / shutterstock

Cattedrale luterana di Sibiu

Iniziata nel 1371 e completata nel 1520, la Cattedrale luterana di Sibiu è una delle più grandi e grandi chiese gotiche della Transilvania.

Prima di tutto, fai un passo verso il lato est, dove, sulla facciata meridionale del coro, c'è un rilievo di Gesù sul Monte degli Ulivi, scolpito nell'ultimo quarto del XV secolo.

Altrettanto essenziale è il nartece, che fu trasformato in una cappella separata a metà del 19 ° secolo ed è rivestito con pietre da registro e monumenti per le personalità di spicco di Sibiu.

Il più antico è per il sindaco di Sibiu Georg Hecht del 1498, e ce n'è uno per Samuel von Brukenthal, il governatore asburgico che ha lasciato un'impressione duratura sulla città all'inizio del XIX secolo.

5. Museo nazionale di Brukenthal

Museo nazionale di Brukenthal, Sibiu

Fonte: Farion_O / shutterstock

Museo nazionale di Brukenthal

La sontuosa dimora del governatore asburgico della Transilvania, Samuel von Brukenthal, è la sede di un museo con alcune sedi nei dintorni di Sibiu.

Questa istituzione è stata fondata per la prima volta utilizzando le collezioni personali di Brukenthal più di 200 anni fa.

La sua residenza ospita le Gallerie d'arte di Brukenthal, ricche di dipinti tedeschi, fiamminghi, olandesi, italiani, francesi e spagnoli dei periodi rinascimentale, barocco e rococò.

Per darti un'idea dello standard, due dei quattro dipinti della Romania di Peter Paul Rubens sono appesi qui.

Anche l'arte della Transilvania abbonda al museo, con pezzi del surrealista surrealista János Mattis-Teutsch e l'artista del paesaggio Johann Böbel.

6. Turnul Sfatului (Torre del Consiglio)

Turnul Sfatului, Sibiu

Fonte: Iakov Filimonov / shutterstock

Turnul Sfatului

In piedi tra Grand e Lesser Squares di Sibiu c'è la Torre del Consiglio di sette piani, un simbolo duraturo per Sibiu.

Rastremandosi un po 'su ogni livello, questa difesa storica fu costruita alla fine del 13 ° secolo ed era una porta sulla seconda cerchia di fortificazioni di Sibiu.

Alcuni cambiamenti superficiali sono stati apportati nel corso dei secoli, portando all'attuale design barocco.

Se ti stai chiedendo il nome della torre, viene dall'edificio accanto, che ospitava il Municipio (Consiglio). Sul lato sud vedi se riesci a distinguere i rilievi di due leoni, scolpiti alla fine del XVI secolo.

E dalle 10: 00-20: 00 puoi salire le 141 scale per vedere il meccanismo dell'orologio al 5 ° piano e poi osservare i tetti di Sibiu dall'alto.

7. Città bassa

Street in Lower Town, Sibiu

Fonte: Bartosh / shutterstock

Strada Nella Città Bassa, Sibiu

Pressata tra il fiume Cibin e la città alta, la città bassa era il luogo in cui vivevano commercianti e artigiani, al contrario della città alta, che era per famiglie ricche e clero.

Le case, per lo più alte due piani, sono più rustiche nella Città Bassa e si trovano su strade di ciottoli insolitamente ampie che ti trasportano in piccole piazze.

A pochi passi c'è un grande cancello di legno semicircolare che lascia il posto a un cortile interno.

Ai piedi del passaggio delle scale si trova il Butoiul de Aur (barile d'oro), che, risalente al 1452, è il ristorante più antico della Romania.

Altre attrazioni da tenere sotto controllo sono l'ospizio del XIII secolo e la sua chiesa adiacente, che è la più antica della città.

8. Piazza Huet

Piazza Huet

Fonte: Fotokon / shutterstock

Huet Square (in primo piano) visto dal Campanile, Sibiu

La piazza intorno alla Cattedrale luterana merita anche una menzione per il suo gruppo di edifici che vanno dal 1400 al 1700.

Piazza Huet è il luogo in cui si trovavano le prime fortificazioni di Sibiu nel 1100, e nella parte settentrionale si trova la Torre delle Scale, a guardia della scalinata che porta alla Città Bassa.

La prima torre fu eretta nel 13 ° secolo per essere sostituita da questa attuale struttura dal 1542. Inoltre è particolarmente antica la Parochial House dipinta di rosso a nn. 1 e 2, costruito a tappe del XIII secolo e con un meraviglioso portale in pietra gotica.

Finalmente al n. 5 è il barocco Samuel von Brukenthal Gymnasium, completato nel 1776, l'unica scuola totalmente tedesca della città, sul sito di una scuola precedente fondata nel 1300.

9. Strada Nicolae Balcescu

Strada Nicolae Balcescu, Sibiu

Fonte: Baciu / shutterstock

Strada Nicolae Balcescu, Sibiu

Tra Union Square e la Grand Square c'è un'arteria pedonale ampia e conviviale che collegava il mercato con la defunta Porta Cisnădie all'ingresso meridionale della città.

C'è stato un incendio qui nel 17 ° secolo, quindi anche se nessuna architettura sopravvive dai primi giorni, la maggior parte delle case sono barocche e neoclassiche del 1700 e 1800, e hanno porte che si aprono su cortili interni.

Quindici case dai nn. 2 a 42 sono nella lista dei monumenti storici nella contea di Sibiu, portando molto brio.

Numero civico 12 era la casa del barone Michael Brukenthal (nipote di Samuele), che ordinò l'attuale facciata barocca alla fine del 1780.

10. Passaggio delle scale

Passaggio delle scale, Sibiu

Fonte: cge2010 / shutterstock

Passaggio delle scale

La scelta di tutti i percorsi che collegano le città alte e basse è il passaggio delle scale, che ha una pendenza moderata e tortuosa poiché è stato progettato per i buoi nel 13 ° secolo.

La sezione più fotogenica ti invita sotto la Cattedrale luterana oltre i muri di sostegno in mattoni alti, che hanno contrafforti volanti che si inarcano sul passaggio per il rinforzo.

I fotografi amatoriali dovrebbero venire al tramonto in estate quando la luce è magica.

11. Cattedrale della Santissima Trinità

Cattedrale della Santissima Trinità, Sibiu

Fonte: Aivita Arika / shutterstock

Cattedrale della Santissima Trinità

Sebbene la cattedrale ortodossa di Sibiu sia stata costruita in soli due anni dal 1902 al 1904, la raccolta fondi era iniziata 45 anni prima, quando il vescovo transilvanico Andrei Șaguna scrisse per la prima volta all'imperatore austriaco Francesco Giuseppe I. È uno spettacolo emozionante, con bande gialle neo-bizantine alternate e mattoni rossi e una gigantesca cupola coperta di rame.

All'interno della cupola è la classica immagine ortodossa di Cristo Pantocratore affiancata da angeli, in alto sopra l'iconostasi in legno dorato.

Entrambi furono dipinti dall'eminente simbolista transilvanico Ottaviano Smigelschi, che viaggiò nel Regno di Romania a sud per studiare arte religiosa per questo progetto.

12. Muzeul de Istorie (Museo di Storia)

Museo Di Storia

Braccio del Museo Brukenthal, questa attrazione si trova nella Casa Altemberger, dal nome di Thomas Altemberger, sindaco di Sibiu alla fine del XV secolo.

La casa, con bifore e torrette, è uno dei pezzi eccezionali dell'architettura gotica secolare nell'Europa orientale.

Dal 1545 al 1948 ospitò il Municipio, mentre la sua torre conteneva l'archivio della città per tutto quel periodo.

Dalla fine degli anni '60, Casa Altemberger è stata un museo di storia per la Transilvania meridionale.

Nelle gallerie ci sono oggetti in vetro realizzati nelle vicinanze di Porumbacu de Sus, un lapidarium romano dal 1 ° al 3 ° secolo, arte religiosa, monete, armi e armature del 1500 e del 1600.

13. Ponte delle bugie

Ponte delle bugie, Sibiu

Fonte: Dziewul / shutterstock

Bridge Of Lies

Il collegamento tra le due metà della Piazza Piccola è il ponte di ferro più antico della Romania.

Il ponte delle bugie fu lanciato nel 1859 e presto divenne un altro emblema per Sibiu.

Ha ottenuto il suo nome memorabile da una stranezza di lingua perché in tedesco le parole per "mentire" e "mentire (dire falsità)" sono simili.

Il ponte è stato chiamato "Lying Bridge" in quanto non ha supporti in piedi e poggia invece su due argini.

Ma presto, grazie alla tradizione orale, la struttura ha le sue leggende.

Il più famoso dice che il ponte crollerà di qualcuno seduto su di esso e dice una bugia.

Ciò che è vero è che si tratta di un elegante pezzo di design, con motivi neogotici nelle sue opere in ferro e quattro luci a gas in ferro battuto su piedistalli ad ogni angolo.

14. Museo delle locomotive a vapore

Museo delle locomotive a vapore

Per un breve viaggio indietro nell'era del vapore c'è un museo in una casa rotonda e un giradischi non lontano dalla stazione ferroviaria principale ad est del centro storico.

Ci sono 33 locomotive da controllare, insieme a tre spazzaneve e due gru a vapore.

Dei 23 treni a scartamento normale e dieci a scartamento ridotto, sette sono in buone condizioni e tutti hanno funzionato sulle ferrovie rumene tra il 1885 e il 1959. La maggior parte dei motori sono di produttori tedeschi come Henschel & Son, Schwartzkopff e Borsig, ma c'è anche un modello della Baldwin Locomotive Works dagli Stati Uniti.

15. Păltiniș

Păltiniș, Romania

Fonte: Roberto Sorin / shutterstock

Păltiniş

Tecnicamente parte di Sibiu, questa piccola località di montagna è un disco facile e panoramico nei Monti Cindrel.

Immersa nei boschi di conifere, Păltiniș è la più antica stazione sciistica della Romania, fondata nel 1894, con tre delle sue ville sontuose originarie sopravvissute fino ad oggi.

Da quando la Romania è entrata nell'UE, c'è stata un'espansione nell'area residenziale e il numero di ristoranti e negozi è in aumento durante la stagione.

Grazie ad un'altitudine massima di 1.681 metri c'è neve sulle piste superiori per sei mesi all'anno.

Quindi, se hai voglia di un po 'di polvere in inverno, ci sono un paio di piste da discesa e cinque piste da fondo.

Questo stesso terreno è altrettanto bello in estate, quando puoi usare il resort come trampolino per escursioni impegnative, la più dura che ti porta fino al Cindrel Peak a 2.444 metri.