15 migliori cose da fare a Rochefort (Belgio)

La cittadina di Rochefort è avvolta da un anello nel fiume Lomme, sotto le misteriose rovine di un castello medievale.

La regione intorno a Rochefort è la Famenne, dove le colline calcaree sono state scavate dai fiumi Lomme e Lesse, creando sistemi di caverne labirintiche.

Ce n'è uno ai margini della città, mentre le infinite Grotte di Han-sur-Lesse a sud sono una destinazione famosa e fanno parte di una tenuta che comprende ogni sorta di altre attrazioni turistiche, come musei e un parco safari per le specie europee .

Gli appassionati di birra potrebbero conoscere Rochefort per la classe mondiale Rochefort 10, una potente birra scura prodotta a porte chiuse dai monaci trappisti dell'Abbazia di Rochefort.

1. Grotte de Lorette-Rochefort

Grotte De Lorette-Rochefort

L'ingresso a questo sistema di grotte è solo una breve passeggiata dal centro di Rochefort e dispone di sei camere sotterranee.

La grotta ha un nome cristiano che deriva dalla cappella della Madonna di Loreto in superficie.

Insolitamente, la Grotta di Lorette scende bruscamente, quasi verticalmente, nella terra.

Una visita guidata di 90 minuti inizia nel nuovo padiglione con un film, Videokarst, che approfondisce la geologia e i fenomeni tettonici.

A 60 metri sotto la superficie ti troverai nella Salle du Sabbat (Sabbath Chamber) dove la tua guida rilascerà una piccola mongolfiera per mostrare la scala simile a una cattedrale di questo spazio.

Questo è seguito da uno spettacolo di luci e suoni, prima di tornare, lampeggiante, alla luce del giorno.

2. Grotte di Han-sur-Lesse

Grotte di Han-sur-Lesse

Un viaggio di cinque minuti a sud sulla N86 e ti troverai in un'enorme tenuta, disposta intorno a grotte scavate da una collina calcarea dal fiume Lesse.

A sud-est dell'ingresso della grotta puoi vedere dove la Lesse si immerge nella terra in una dolina nel misterioso Gouffre de Belvaux.

Rimane sottoterra per due chilometri prima di risalire nuovamente in superficie.

Le Grotte di Han-sur-Lesse furono tracciate nel XVIII e XIX secolo, ma erano state frequentate dagli umani per molte migliaia di anni prima.

L'unico modo per raggiungere l'ingresso è con un tram vintage, un manufatto proveniente da una rete di trasporti secolare, in partenza dal centro del paese.

Ad oggi sono stati scoperti 14,25 chilometri di gallerie da capogiro, e puoi percorrere un percorso lungo due chilometri in camere epiche illuminate da LED ad alta efficienza energetica.

La camera più grande è La Salle du Dôme, larga 150 metri e con un soffitto che sale a 127 metri.

3. Parc Animalier du Domaine des Grottes de Han

Parc Animalier Du Domaine Des Grottes De Han

Il massiccio del Boine, che domina le grotte, ospita un parco safari nativo di 250 ettari, aperto per la prima volta nel 1970 e che mostra le specie che un tempo risiedevano nell'Europa occidentale temperata. Gli abitanti del parco sono in grado di vagare in grandi recinti e possono essere visti a piedi da un sentiero speciale o una "Safari Car", una specie di treno turistico trainato da un camion.

Ci sono circa 20 specie nel parco, che contano lupi, gatti selvatici, cavalli di Przewalski, lince, stambecchi, orsi bruni, varie specie di cervi, mucche delle Highland e asini Poitou.

Quel sentiero è lungo cinque chilometri ed è accompagnato da posti di osservazione sulla cima di alberi, panchine e tavoli da picnic, oltre a un bus navetta che ti porterà al recinto degli orsi.

4. Parcours Speleo

Parcours Speleo

Gli esploratori impertinenti possono andare fuori pista e recitare la parte di uno speleologo in un viaggio guidato attraverso le Grotte di Han-sur-Lesse.

Sarai vestito con stivali, tuta e un elmetto con una luce per arrampicarti attraverso il fango del fiume e il ghiaione e andare in luoghi vietati ai visitatori ordinari.

Il Parcours Speleo segue un tema ampio, mentre cerchi il tesoro lasciato da un famigerato gruppo di briganti che una volta si nascondevano nelle grotte.

Prenota online per evitare le code.

5. Le PréhistoHan

Le PréhistoHan

Le Grotte di Han-sur-Lesse hanno più di 9000 anni di storia umana, che ha lasciato dietro di sé molte prove che vanno dal Mesolitico ai tempi moderni.

Questi sono esposti alla mostra PréhistoHan, ricca di reperti come lancia e punte di freccia, ceramiche e gioielli, molti dei quali risalgono alla tarda età del bronzo, circa 3000 anni fa.

Il museo copre anche la storia avvincente della scoperta delle grotte e ha cimeli della prima esplorazione completa nel 1817. Puoi vedere un modello su larga scala del sistema, realizzato per l'Esposizione internazionale dell'acqua di Liegi del 1939, e scoprire tutto bisogno di conoscere la geologia delle grotte.

6. Han 1900

Han 1900

La nostra ultima attrazione al Domaine des Grottes de Han è comunque utile, in ogni caso, soprattutto se in passato sei interessato al lavoro e alla vita domestica nella Famenne.

Han 1900 ha più di 50 diorami che mostrano scene della vita quotidiana.

Il museo è arricchito con circa 5.000 strumenti autentici del periodo e ti porta in giro per dozzine di luoghi di lavoro, tra cui un negozio generale, una panetteria, una lavanderia, un calzolaio, un maniscalco, un barattolo di latta, una fucina di fabbri, un orologiaio, un bottaio, un vasaio e molti altri.

7. Château Comtal de Rochefort

Château Comtal de Rochefort

Fonte: pql89 / shutterstock

Château Comtal De Rochefort

Per molti secoli, fino all'inizio del XIX secolo, Rochefort fu sotto la sorveglianza del più grande castello della Famenne.

Anche se oggi è in rovina, lo Château Comtal de Rochefort tiene ancora lontana la città dalla sua cresta rocciosa alla base di quell'ansa nel fiume Lomme.

A suo tempo, il castello è stato nelle mani di alcune delle più importanti famiglie nobili della storia dell'Europa occidentale, come la Casa di La Marck.

Puoi andare su questo trespolo per vedere le pietre sopravvissute, controllare le schede di interpretazione e goderti una vista che si estende per miglia attraverso Rochefort e la Famenne.

8. Malagne – Archéoparc de Rochefort

Malagne – Archéoparc De Rochefort

Duemila anni fa c'era una sontuosa villa romana appena ad est della moderna Rochefort e comandava un'enorme fascia di terreni agricoli nella Gallia settentrionale.

Le rovine della villa sono state accuratamente scavate ed etichettate e possono essere esplorate su scale e passerelle pedonali.

Sui sentieri dell'Archéoparc puoi scoprire le antiche specie domestiche che vivevano su questa terra, scoprire i vari mestieri in epoca romana e vedere le ricostruzioni dei vecchi edifici della fattoria e gli strumenti dell'epoca come una mietitrice trainata.

Un bel tocco è il giardino romano e l'orto, piantato con 350 specie comuni in epoca romana.

9. Castello di Lavaux-Sainte-Anne

Castello di Lavaux-Sainte-Anne

Fonte: Bridget Calip / shutterstock

Château De Lavaux-Sainte-Anne

Nel 15 ° secolo, il signore di Lavaux Jean II de Berlo, fedele a Louis de Bourbon, vescovo di Liegi, costruì questo bel castello con fossato a breve distanza a ovest di Rochefort.

Questa proprietà non ha mai avuto un grande valore strategico a lungo, ma è stata resa più abitabile nel corso degli anni e oggi è considerata tra le più belle del Belgio, fondendo il tardo gotico con l'architettura rinascimentale.

C'è un forte torrione con pareti in pietra calcarea spesse 2,5 metri, nonché un ponte levatoio e tre torri a cupola più piccole.

Il castello è aperto al pubblico e ha tre musei al suo interno.

Si entra nello stile di vita dei Signori di Lavaux con un'istantanea della vita domestica nel 1600.

Nel museo al primo piano è possibile studiare l'ecologia e la storia naturale della regione di Famenne, mentre le tentacolari cantine e sotterranei ha una mostra sulla realtà della vita contadina di Famenne nel 1800 e nei primi del 1900.

10. Abbazia di Rochefort

Abbazia di Rochefort

Fonte: Stanislava Karagyozova / shutterstock

Abbazia di Rochefort

L'abbazia cistercense Notre-Dame de Saint-Rémy è una piacevole passeggiata lungo la strada dal centro città, sebbene l'accesso sia limitato alla sola chiesa abbaziale.

La storia dell'abbazia risale a un monastero cistercense per suore nel 13 ° secolo, e questi furono sostituiti dai monaci nel 1464. Il monastero fu soppresso e demolito nel 1797 durante la Rivoluzione francese, ma nel 1887 un monaco dell'abbazia trappista di Achel re -abbondata Abbazia di Rochefort su questo sito.

Il birrificio Trappist qui, una fonte di reddito per 500 anni, è famoso nei circoli della birra per quello che potrebbe essere il miglior quad al mondo (Rochefort 10). L'Ordine cistercense dell'osservanza rigorosa allontana l'abbazia dalla mappa turistica, ma potrai visitare la chiesa scarsamente decorata per assistere alle preghiere.

11. Birra Rochefort

Birra Rochefort

Fonte: andrebanyai / shutterstock

Birra Rochefort

La solitudine richiesta dai monaci significa che non puoi visitare il birrificio e non c'è nemmeno un bar in loco.

Ma ovviamente ci sono brasserie, caffè e ristoranti a Rochefort, in particolare su Place Roi Albert 1er, che riforniscono tutti la birra Rochefort.

Queste autentiche birre marroni trappiste vengono prodotte utilizzando la massima fermentazione e con l'acqua ancora attinta da un pozzo storico del monastero.

Ci sono solo tre nella formazione di Rochefort: il tappo rosso 6 (7,5%), il tappo verde 8 (9,2%) e il famoso tappo blu 10 (11,3%). Rochefort 10, un quad, è una delle birre più recensite al mondo ed è prodotta con due malti, pils e malto caramellato, due tipi di luppolo e zucchero candito immerso nel suo mosto.

E mentre Rochefort 10 è senza dubbio potente (11,3%), la sua forza è nascosta sotto un ricco palato di prugna, ciliegia e zucchero di canna.

Fermati a Drink Scaillet, un distributore di birra alla periferia di Rochefort per portare alcune bottiglie a casa.

12. Autrucherie du Doneû

Autrucherie du Doneû

Fonte: Andreas Lippenberger / shutterstock

Autrucherie Du Doneû

Dal fine settimana di Pasqua a metà novembre è possibile visitare l'unica fattoria di struzzi approvata dall'UE in Belgio.

L'Autrucherie du Doneû alleva anche emù e nandù e ha una posizione molto pittoresca nel parco di un castello.

Gli struzzi ispirano molto fascino, essendo in grado di raggiungere una velocità di 100 km / he preparando un calcio mortale per la difesa.

Li vedrai nei loro paddock e potresti persino assistere ai loro curiosi rituali di corteggiamento.

Durante una visita puoi provare un pancake a base di uova di struzzo al bar e c'è un negozio che vende tutti i tipi di prodotti derivati ​​dallo struzzo.

13. Anticlinal de la Cluse du Ry d'Ave

Anticlinal De La Cluse Du Ry D’Ave

Un viaggio di dieci minuti nel villaggio di Ave-et-Auffe ti porterà in una meraviglia geologica, in cima alla sponda destra del fiume Ry d'Ave.

Attraverso il fogliame dell'N86 noterai un'antilinea calcarea, una gigantesca piega convessa nella roccia.

Qui la grande pressione causata dal movimento tettonico ha portato gli strati sedimentari ad ammassarsi in un arco, alto 35 metri.

L'Anticlinal de la Cluse du Ry d'Ave è il Medio Devoniano, risalente a circa 400 milioni di anni fa, e la roccia più antica si trova al centro dell'arco.

14. Parc des Roches

Su entrambe le rive del Lomme, nel mezzo di Rochefort, c'è un parco con servizi per aggiungere divertimento o relax a una giornata di sole.

L'attrazione principale è la piscina esterna riscaldata, con tariffe ridotte per i bambini.

Accanto ad essa troverai un campo da mini-golf, campi da tennis e un grande parco giochi per bambini recintato da siepi.

Le due sponde sono collegate da una passerella e c'è molto spazio erboso per i picnic.

15. Centre d’animation Permanente Du Rail Et de la Pierre

Centre D’animation Permanente Du Rail e De La Pierre

In quello che un tempo era il municipio di Jemelle, un paio di minuti a est e nel comune di Rochefort, si trova un piccolo museo dedicato alla storia e alla geologia delle ferrovie della zona.

Queste sono state a lungo due importanti fonti di reddito per Jemelle.

I bambini adoreranno la ferrovia di modellismo e ci sono molti cimeli dei treni, tra cui strumenti, uniformi, poster, foto, insegne, console e biglietti del treno, oltre a diorami.

Imparerai anche le imprese coraggiose della resistenza dei ferrovieri belgi durante la seconda guerra mondiale.

Ci sono due sale nel museo sulla geologia locale e sulla storia di Lhoist, che è qui dal 1924. Jemelle è la casa della società mineraria, Lhoist, e la cava in città fornisce calce all'industria siderurgica in Belgio e Lussemburgo.