15 migliori cose da fare a Poros (Grecia)

Sul Golfo Saronico, la piccola isola di Poros è a un'ora di traghetto su un "Delfino volante" dal porto del Pireo.

Sulla sua costa meridionale, Poros è separato dal Peloponneso da non più di 200 metri, quindi è una delle isole greche più convenienti se viaggi dalla capitale su strada o in barca.

In attesa di visitatori è un paradiso ricoperto di pini, ornato da spiagge di sabbia e ghiaia sulla sua tranquilla sponda meridionale.

Nell'antichità si credeva che l'isola fosse la casa di Poseidone e si possono trovare le vestigia di un santuario per il dio che domina la costa nord da una collina.

Poros Town, l'insediamento principale è un porto chic con una passeggiata sul lungomare e gli yacht che galleggiano nell'acqua.

Esploriamo il migliori cose da fare a Poros:

1. Città di Poros

Città di Poros

Fonte: Masson / shutterstock

Città di Poros

Disposta su un antico vulcano, Poros Town è in realtà un'isola a sé stante poiché è separata dal resto di Poros da un piccolo canale.

Il lungomare è circondato da una passeggiata, con favolose viste sullo stretto e sulle montagne costiere del Peloponneso.

La linea di yacht privati ​​aggiunge un tocco di classe, così come le ville neoclassiche dall'altra parte della strada, dove il prossimo caffè o taverna è a pochi metri di distanza.

Potresti sederti alle aiuole della passeggiata per un po 'e guardare i traghetti e gli yacht che galleggiano.

Dopodiché, dirigiti dal lungomare e sarai in un bel labirinto di tortuosi vicoli con negozi e ristoranti locali che sono fuori dai radar della maggior parte dei turisti.

2. Museo archeologico di Poros

Museo archeologico di Poros

A Poros Town è un museo archeologico costruito su un terreno donato dalla ricca famiglia Koryzis, figli di Alexandros Koryzis, che fu brevemente primo ministro nel 1941. Il museo ha reperti che furono scoperti principalmente a Poros nel Santuario di Poseidone e attraverso il canale al Santuario Afrodite Akraia a Troezena.

Questi reperti risalgono al periodo micenea nell'età del bronzo, fino ai tempi dei romani.

I manufatti micenei includono figurine e ceramiche provenienti da tombe di Galatas e una fantastica statuetta in argilla raffigurante un cavaliere, risalente al 1300 a.C. e rinvenuta a Methana.

Ma la cosa più interessante di tutte sono le navi votive in bronzo e i capitelli delle colonne ioniche del Santuario di Poseidone, che puoi visitare nel nord dell'isola.

3. Santo Monastero di Zoodochos Pigi

Un po 'più a est di Askeli Beach si trova un monastero fondato nel 1720 dopo il metropolita di Atene, Iakovos II bevve da una sorgente vicina, che presumibilmente guarì la sua litiasi.

Il monastero si trova su un pendio ricoperto di pini che domina l'acqua e la sua chiesa principale (katholikon) è ricca di arte del 17 ° e 18 ° secolo.

L'iconostasi è stata realizzata nell'Anatolia centrale ed è composta da legno di tiglio dorato, e alla sua destra è la Panagia degli Zoodochos Pigi, un'icona della Madonna dipinta intorno al 1650. Sulla parete occidentale della chiesa è un magnifico Cristo Pantocratore, composto intorno al 1780. Prima di vedere tutto ciò, fiancheggiano il vestibolo le tombe di Nikolis Apostolis e Manolis Tombazis, due comandanti navali decorati della Guerra d'indipendenza greca (1821-1829).

4. Torre dell'orologio della città di Poros

Torre dell'orologio di Poros

Fonte: Max Topchii / shutterstock

Torre dell'orologio di Poros

Sorge dietro il porto dei traghetti è uno dei simboli dell'isola, una torre dell'orologio dignitosa su un piedistallo roccioso.

La torre è più giovane di quanto sembrino le sue linee neorinascimentali, ed è stata eretta solo nel 1927. Per alzarti devi lavorare su una scala, che può essere difficile nel caldo di mezzogiorno, anche se i gradini sono in parte ombreggiati da alberi di fico.

In cima a questa roccia saprai perché hai fatto lo sforzo, poiché puoi vedere l'intero stretto e la dorsale Aderes sul Peloponneso.

Anche la torre è rivolta a ovest, quindi i tramonti sono degni di nota quassù.

5. Baia di Vagionia

Baia di Vagionia, Poros

Fonte: ynlray / Flickr

Baia di Vagionia

Alla base di una lunga insenatura ripida sulla costa settentrionale si trova la seducente baia di Vagionia.

La spiaggia è una miscela di sabbia e ciottoli, che scende verso acque di sorprendente chiarezza.

Il mare è così limpido che se porti l'attrezzatura per lo snorkeling puoi distinguere le fondamenta e le strade di ciottoli dell'antica città sul fondo del mare.

Sulla riva c'è un'unica taverna che affitta lettini per una piccola tassa e prepara classici greci di fiducia come souvlaki, tzatziki e tirokafteri.

Il resto della baia è praticamente deserto, senza segni di abitazione tra pini, macchia e cipressi.

6. Askeli Beach

Askeli Beach

Costeggiata da alberi di eucalipto sulla strada costiera ad est della città di Poros, Askeli Beach è una lunga baia sabbiosa su una dolce curva.

La maggior parte della spiaggia è occupata da lettini e ombrelloni in estate, e questi si riempiono rapidamente, quindi è necessario arrivare presto durante il giorno.

I lettini privati ​​appartengono agli hotel, mentre altri sono legati agli abbondanti bar sulla spiaggia e taverne intorno alla baia e sono inclusi nel prezzo di un drink o uno spuntino.

Sul lato ovest c'è uno spazio aperto dove è possibile piantare il proprio ombrellone e rilassarsi sulla sabbia.

Il mare di Askeli Beach è invitante, ma la riva si abbassa improvvisamente, il che potrebbe non essere l'ideale per i giovani.

7. Love Bay

Love Bay, Poros

Fonte: Constantinos Iliopoulos / shutterstock

Love Bay

In questa insenatura sabbiosa grossolana a circa tre chilometri a ovest della città di Poros, i pini scendono fino alla spiaggia e quasi toccano l'acqua.

La spiaggia ha anche un gradiente molto morbido, con acqua poco profonda e pura come si arriva sull'isola.

Destinato ai giovani in cerca di sole, Love Bay ha un'atmosfera da festa e una rete da pallavolo è installata in acqua.

C'è un unico bar sulla spiaggia che noleggia lettini e in estate vale la pena telefonare in anticipo per prenotare un posto.

Dato che la spiaggia è una delle più ambite sull'isola, dovrai pagare € 6,50 per un lettino, ma è un buon rapporto qualità-prezzo se vuoi strofinare le spalle con una folla divertente in un ambiente indimenticabile.

8. Monastero Beach

Spiaggia del monastero, Poros

Fonte: Constantinos Iliopoulos / shutterstock

Spiaggia del monastero

A circa 200 metri dal Monastero di Zoodochos Pigi si trova una piccola spiaggia sabbiosa.

Uno dei vantaggi di questo posto è che anche se sono solo 15 minuti in auto o in taxi dalla città di Poros, pochi turisti sono disposti ad arrivare così lontano.

La spiaggia rimane piuttosto tranquilla anche a metà estate e verso sud ci sono sontuose viste sul Peloponneso.

Nel 2017 un lettino e un ombrellone costano € 5 al giorno e c'è un piccolo chiosco sulla spiaggia per un rinfresco.

Per un pasto più sostanzioso le taverne di Askeli sono solo due chilometri a ovest.

9. Spiaggia russa della stazione navale

Dopo il trattato di Küçük Kaynarca nel 1774, le basi navali russe sorsero in tutto l'Impero ottomano.

La prima base navale russa su Poros fu rilevata dalla marina greca dopo l'indipendenza nel 1830, e un nuovo spazio fu offerto in questa insenatura sulla costa occidentale.

La seconda base era ancora più grande e nel XIX secolo a Poros c'era una popolazione russa così numerosa che l'isola aveva una scuola russa.

La base era caduta in rovina nel 20 ° secolo e oggi è una conchiglia dietro una piccola spiaggia di ghiaia con acque poco profonde e vista su Daskalio, una piccola isola nello stretto con una chiesa.

10. Megalo Neorio

Megalo Neorio, Poros

Una breve corsa in taxi o 30 minuti a piedi dalla città di Poros è una piccola spiaggia sabbiosa di fronte a una fila di hotel e condomini modesti.

In piedi sul piccolo molo di pietra nel mezzo della spiaggia, puoi ammirare tutta la maestosità della dorsale Aderes a sud e ad ovest.

Essendo piccolo, Megalo Neorio non è pieno di servizi; c'è solo una piccola fila di lettini e ombrelloni, un chiosco e una taverna dall'altra parte della strada.

Ma è un'altra spiaggia dove puoi sdraiarti all'ombra dei pini e un grande eucalipto, che cresce proprio dalla sabbia.

11. Attività all'aperto

Poros, in Grecia

Fonte: S.Borisov / shutterstock

Poros, in Grecia

Purché vieni preparato, Poros è un'isola fatta per essere vista a piedi.

Puoi percorrere sentieri battuti per secoli da abitanti del villaggio e agricoltori.

Trekking tra le profumate colline ricoperte di pini attraverserai uliveti e agrumeti, torri storiche e cime come Vigla a 358 metri.

Un sentiero conduce da Sinikismos, oltre le fontane della Vergine Maria e le chiese di Profitis Elias e Agios Atathis, fino all'antico Santuario di Poseidone, di cui parleremo di seguito.

Trovato vicino alla baia di Vagionia, "Dontas Horses" è un centro ippico che organizza escursioni guidate lungo la costa rocciosa del nord, dove è possibile guardare giù dal sentiero verso insenature blu profondo deserte.

12. Sport acquatici

Snorkeling

Fonte: stockphoto-graf / shutterstock

Snorkeling

Ci sono alcuni motivi per cui Poros è emersa come una grande destinazione per gli sport acquatici.

Innanzitutto il mare al largo dell'isola, in particolare a ovest della città di Poros, ha acque calde, simili a lagune, poiché è quasi senza sbocco sul mare tra Poros e il Peloponneso.

Le isole greche sono famose per il malvagio vento del nord di Meltemi, ma Poros è ben fuori strada.

In questo ambiente tranquillo ci sono centri per sport acquatici a Neorio e Askeli, con tubing, banana boat, sci nautico, wakeboard, kayak e stand-up paddle boarding tutti nel menu.

13. Santuario di Poseidone

In posizione dominante, con vista a nord sulla baia di Vagionia, si trovano i resti di un antico tempio di Poseidone in un sito che fu usato dall'età del bronzo in poi.

Il Santuario di Poseidone è uno di quei siti archeologici in cui dovrai usare un po 'di immaginazione, ma è una sosta utile mentre esplori l'isola.

Demostene, uno dei grandi oratori dell'antichità, si tolse la vita bevendo cicuta in questo stesso posto.

Rimangono solo deboli fondamenta del tempio, risalenti alla fine del VI secolo a.C. e un tempo composte da 6 x 12 colonne.

Anche sul sito sono quattro stoae (passerelle coperte con colonne) e i resti di un imponente propylon (cancello).

14. Foresta dei limoni

Foresta del limone, Poros

Fonte: haraldmuc / shutterstock

Foresta del limone, Poros

Sul Peloponneso, attraverso lo stretto stretto dal porto di Poros, ci sono trame colorate di limoneti e aranceti, che equivalgono a una grande foresta che è possibile passeggiare.

Tutto si trova nelle campagne intorno al porto di Galetas ed è stato immortalato da un romanzo molto amato scritto da Kosmas Politis nel 1930. Molti alberi non sono più coltivati ​​per i loro frutti, e non è difficile vedere quali appezzamenti siano ancora in corso curati e che sono stati lasciati alle erbacce.

Una passeggiata attraverso la foresta, che si stima contenga 25.000 alberi, durerà circa un'ora, conducendoti tra uliveti, cipressi e melograni.

15. Citronne Gallery

Citronne Gallery, Poros

Fonte: facebook.com

Citronne Gallery, Poros

In parte a causa della sua vicinanza ad Atene, Poros fu una fuga per alcune figure culturali greche nel 20 ° secolo, come il romanziere Georgios Theotokas o il poeta e il romanzo premio Giorgos Seferis.

Quindi è giusto che tu ti spinga un po 'di cultura tra le gite in spiaggia.

Prende il nome dal limoneto reso famoso da Politis, la Citronne Gallery si trova in una casa del 18 ° secolo nella città di Poros, proprio dietro la passeggiata dal porto dei traghetti.

La galleria è aperta solo per tre mesi durante l'estate e ospita mostre temporanee.

Alcuni degli artisti di spicco rappresentati alla Citronne Gallery nel corso degli anni includono il pittore realista critico Yiannis Psychopedis, lo scultore Costas Varotsos e il fotografo Robert McCabe.