15 migliori cose da fare a Plovdiv (Bulgaria)

Plovdiv e le sue iconiche colline sono abitate da 8000 anni, rendendola una delle città più antiche e abitate del mondo. Gli antichi Traci avevano il controllo per un paio di migliaia di anni prima che i romani prendessero il controllo e costruissero un maestoso insieme di monumenti che sono ancora stati scavati oggi in questa città bulgara.

Il Teatro Romano è uno dei più completi che tu abbia mai visto, mentre il centro storico sulle colline della città è una sorta di museo all'aperto disseminato di antiche chiese e palazzi costruiti da ricchi mercanti del passato della città che aprono le loro porte al pubblico. Tutto ciò costituisce un luogo incantevole in cui culture occidentali e orientali hanno interagito per secoli.

Esploriamo il cose migliori da fare a Plovdiv:

1. Teatro antico

Teatro romano di Plovdiv

Fonte: wikipedia

Teatro romano di Plovdiv

Uno dei teatri antichi più intatti del mondo, questo edificio è ancora in uso quasi 2000 anni dopo la sua costruzione.

C'è una capacità fino a 7000 qui e la struttura taglia sul lato di Taksim Tepe, una delle sei colline di Plovdiv, e mentre scendi il pendio verso le terrazze le viste sulla città e sui Monti Rodopi sono sorprendenti.

Il teatro fu riscoperto solo negli anni '70 dopo che una frana si era verificata sulla collina.

Se sei in città in estate, non perdere l'occasione di vedere un'opera o uno spettacolo teatrale in questa cornice da sogno.

2. Stadio romano di Plovdiv

Stadio romano di Plovdiv

Fonte: flickr

Stadio romano di Plovdiv

Un tempo questo stadio del 2 ° secolo poteva ospitare 30.000 spettatori, anche se oggi puoi vedere solo frammenti di questa struttura.

Si trova sotto parti del centro storico di Plovdiv e come il teatro romano della città è stato scavato solo nel 20 ° secolo.

Le viste migliori si possono avere da Piazza Dzhumaya, dove puoi guardare oltre le ringhiere fino a gran parte dei posti a sedere dello stadio.

Scendi e puoi percorrere un passaggio a volta che corre sotto la curva nord.

Fai un salto al centro visitatori che ti riempirà la storia dello stadio.

3. Centro storico di Plovdiv

Città vecchia

Fonte: flickr

Città vecchia

Le strade di ciottoli senza auto della vecchia Plovdiv sono una gioia, dove le case tradizionali si fondono con le rovine romane di Plovdiv.

La maggior parte delle case in questa parte della città, in particolare su Ulitsa Saborna, sono a graticcio e alcuni degli esempi più ricchi sono dipinti con colori vivaci.

Prendi la casa di Stepan Hindliyan, risalente alla metà del 1800, che è blu con i caratteristici disegni delicati dello sgrafitto attorno alle sue finestre.

Puoi entrare in questa bella casa antica, e in molti altri nel centro storico, per vedere le stravaganti decorazioni interne.

I murales in una sola stanza della casa di Stepan Hindliyan hanno impiegato sei mesi per dipingere a mano!

4. Monastero di Bachkovo

Monastero di Bachkovo

Fonte: flickr

Monastero di Bachkovo

Poco oltre la costa sud-orientale di Plovidiv, fuori dalla città di Asenovgrad, questo monastero è stato fondato nel 1083.

Bachkovo è il secondo monastero ortodosso orientale più grande e più antico della Bulgaria e riunisce tradizioni religiose bulgare, georgiane e bizantine.

La parte più antica del complesso originale per sopravvivere è l'ossario, a poche centinaia di metri dagli edifici principali.

Qui ci sono affreschi del 1300, uno raffigurante lo zar Ivan Alexander del secondo impero bulgaro.

All'interno della chiesa della Santa Vergine c'è un'icona della Vergine Maria che fu portata qui dalla Georgia all'inizio del XIV secolo.

5. Museo etnografico regionale

Museo Etnografico Regionale

Fonte: flickr

Museo Etnografico Regionale

Questa attrazione della Città Vecchia si trova in un'altra casa mercantile costruita a metà del XIX secolo, questa appartenente ad Argir Kuyumdzhioglu, originario della Grecia.

Quando entri noterai lo scorpione barocco ornato sopra l'ingresso e le curve ondulate del tetto dell'edificio.

L'attrazione ha raccolto oltre 40.000 articoli relativi alla cultura popolare bulgara nel corso dei secoli.

Vedrai autentici strumenti musicali, tessuti, abbigliamento, artigianato e attrezzi agricoli.

Puoi anche confrontare la vita del villaggio rurale nella sala Rhodope con l'opulenza urbana nella stanza degli ospiti di Plovdiv.

6. Antica Filippopoli

Forum e Odeon

Fonte: romanplovdiv

Forum e Odeon

Accanto all'ufficio postale di Plovdiv si trovano i resti del foro romano della città che intersecava le due strade principali, il cardo maximus e il decumanus maximus.

Sarebbe stato magnifico ai suoi tempi, quando avresti varcato tre grandi arcate o tende per entrare nella piazza.

Quello che vedrai ora sono pezzi evocativi di colonne doriche. Proprio accanto c'è l'ode in cui si sarebbe incontrato il consiglio di Plovdiv, sottolineando l'importanza della città per questa regione.

Qui puoi guardare in basso su un'arena semicircolare con diverse file di posti a sedere completamente intatte.

7. Mevlevi Hane

Mevlevi Hane

Fonte: visitplovdiv

Mevlevi Hane

Questo edificio apparteneva all'Ordine dei Sufi Mevlevi, il che lo rende una specie di rarità in Bulgaria.

L'ordine dei Mevlevi era in circolazione durante il periodo ottomano ma si estinse a Plovdiv alla fine del XIX secolo.

Tutto ciò che rimane è la sala, o "tekke", dove i sufi eseguivano le loro famose danze liturgiche. Risale al periodo rinascimentale ma mostra anche modifiche ottomane.

L'Hane è particolarmente utile perché si rifà alle difese della città vecchia e alcuni dei manufatti che sono stati estratti dagli scavi possono essere visti al piano di sotto nel ristorante Puldin.

8. La torre dell'orologio

La torre dell'orologio

Fonte: flickr

La torre dell'orologio

A incoronare Sahat Tepe, una delle sei colline di Plovdiv, si trova questa torre fortificata e uno degli emblemi della città.

Sarai in grado di alzarti qui in non più di pochi minuti dallo Stadio Romano e l'edificio con il suo tetto di piombo conico in cima a una galleria ha almeno 300 anni.

Nel corso degli anni sono state apportate alcune piccole modifiche: nel 1883 fu montato il grande orologio che si può vedere oggi, essendo stato appositamente realizzato a Vienna.

9. La fortezza di Asen

La fortezza di Asen

Fonte: flickr

La fortezza di Asen

Un breve viaggio in auto o in autobus a sud-est di Plovdiv ti condurrà in un castello medievale che vacilla sul bordo della cresta del fiume Asenitsa.

Mentre ti avvicini alla strada vedrai questo imponente edificio, in netto contrasto con un paesaggio di rocce calcaree e pini.

Le mura della fortezza zigzagano lungo i ripidi pendii delle montagne, a guardia di un trespolo che è stato una roccaforte per oltre 6.000 anni, fino ai tempi dei Traci.

Quello che vedi oggi è del 1200, e la sezione meglio conservata è la Chiesa della Santa Madre di Dio con bellissimi murales se parzialmente danneggiati del 14 ° secolo.

10. Chiesa di San Konstantin ed Elena

Chiesa di San Konstantin ed Elena

Fonte: visitplovdiv

Chiesa di San Konstantin ed Elena

Parte dell'Acropoli è una delle più antiche testimonianze cristiane di Plovdiv; una chiesa che risale al IV secolo.

I documenti mostrano che fu eretto circa 30 anni dopo che i martiri Severin e Memnos furono decapitati in questo luogo per la loro fede cristiana quando il paganesimo era ancora prevalente.

L'interno è del bulgaro National Revival nel 1800 e decorato in un sontuoso stile neobarocco.

11. Moschea Dzhumaya

Moschea Dzhumaya

Fonte: flickr

Moschea Dzhumaya

Dopo che gli Ottomani presero la città nel 1300, costruirono questa moschea sulla cima di una cattedrale che prima si trovava qui.

Dopo un paio di centinaia di anni questo edificio è stato aggiornato durante il dominio di Sultan Murad II, che è quello che vedi oggi.

Su piccola ma arrestante aggiunta avvenne nel 1800 quando il lato nord della moschea fu ristrutturato con chioschi in legno.

12. Museo dell'aviazione di Plovdiv

Museo dell'Aviazione di Plovdiv

Dopo un giorno o due visitando antiche rovine e chiese storiche potresti aver bisogno di cambiare ritmo.

E questa attrazione all'aeroporto della città attirerà l'interesse di chiunque sia incuriosito dal passato comunista bulgaro e dalla storia della guerra fredda.

C'è una favolosa collezione all'aperto di maschere e yak qui che puoi trovare da vicino.

Ma sicuramente l'aereo più prezioso è l'Arado 196 A-3, un idrovolante tedesco prodotto nel 1938. È l'ultimo modello sopravvissuto al mondo.

13. Passeggiata sulle colline di Plovdiv

Colline a Plovdiv

Fonte: flickr

Colline a Plovdiv

Le sei colline di Plovdiv si alzano come grossi sbalzi dal corpo della città.

Ce n'erano sette, ma uno, Markovo Tepe, fu estratto per la sua pietra di senite nel XIX e XX secolo.

In effetti, la maggior parte delle pavimentazioni intorno a Plovidv è fatta da questa sinite, quindi se cammini per le strade della città potresti dire che stai camminando su Markovo Tepe!

La più alta delle restanti sei colline è boscosa e la gente del posto ti dirà che devi scalarle tutte per vedere i tramonti da ognuna.

Potresti non avere tempo per questo, quindi prova Dzhendem Tepe, un punto di riferimento naturale e il più alto a più di 300 metri.

14. Tariffa tradizionale bulgara

Megdana "width =" 638 "height =" 332 "srcset =" http://pazzoturistici.online/wp-content/uploads/2019/09/1567520412_571_15-migliori-cose-da-fare-a-Plovdiv-Bulgaria.jpg 638w, https: //cdn.thecrazytourist. com / wp-content / uploads / 2016/06 / Megdana-Plovdiv-300x156.jpg 300w "data-lazy-size =" (larghezza massima: 638px) 100vw, 638px "/>

<p class=Fonte: Programata

Megdana

Per quanto riguarda la cucina internazionale e il fast food, Plovdiv ha sicuramente il suo, ma da quando sei arrivato così lontano dovresti entrare in un ristorante autentico.

In un Mehana bulgaro ci saranno spettacoli di danza tradizionale da un palco o un cortile mentre si mangia.

Questo non è solo per i turisti; è solo il modo in cui molte persone consumano i loro pasti in questa parte del mondo. Megdana a Plovdiv è una delle migliori per questo.

La cena ascolta significa grandi tagli di carne alla brace, stufati di terracotta, funghi su spiedini, formaggio halloumi, yogurt e insalata fresca di Shopska, fatta con pomodori, cetrioli, cipolle e peperoni.

15. Mavrud Wine e Rakia

Rakia "width =" 718 "height =" 1024 "srcset =" http://pazzoturistici.online/wp-content/uploads/2019/09/1567520412_53_15-migliori-cose-da-fare-a-Plovdiv-Bulgaria.jpg 718w, https: //cdn.thecrazytourist. com / wp-content / uploads / 2016/06 / Rakia-210x300.jpg 210w, https://cdn.thecrazytourist.com/wp-content/uploads/2016/06/Rakia-768x1095.jpg 768w, https: // cdn.thecrazytourist.com/wp-content/uploads/2016/06/Rakia.jpg 1200w "data-lazy-size =" (larghezza massima: 718px) 100vw, 718px "/>

<p id=rakia

Ci sono due drink locali a Plovdiv, e bisogna dire che uno è un po 'più raffinato dell'altro.

Il primo è il potente Rakia, che è "apprezzato" attraverso i Balcani e tende a essere leggermente diverso a seconda di dove vai.

Questa roba è stata prodotta in Bulgaria almeno dal 1000 ed è meglio abbinarla a una tipica insalata leggera shopka.

Ci sono anche tour operator a Plovdiv che offrono escursioni nella regione vinicola della Pianura Tracia che circonda la città. Puoi trovare un elenco di tour disponibili giusto qui.

Qui è dove viene coltivata l'uva rossa autoctona Mavrud, che viene spesso miscelata con altre uve ma produce anche varietà proprie e viene servita nei ristoranti di Plovdiv.