15 migliori cose da fare a Mykolaiv (Ucraina)

Alla confluenza degli Inhulets e dei Southern Bug Rivers, Mykolaiv è una città portuale e di costruzione navale in cui la flotta del Mar Nero fu radunata nel XIX secolo. La storia di Mykolaiv inizia nel 1789 quando Grigory Potemkin ordinò un porto qui dopo che la Russia acquistò un nuovo territorio sul Mar Nero dopo la guerra russo-turca.

La città è stata costruita secondo un audace piano urbano, quindi ha ampi viali frondosi e un'architettura raffinata in stile classico russo. L'ex quartier generale della flotta del Mar Nero, noto come l'Ammiragliato, è un intero quartiere di straordinari edifici del 19 ° secolo, uno che ospita un museo avvincente sulla tradizione della costruzione navale della città.

Esploriamo il migliori cose da fare a Mykolaiv:

1. Ammiragliato

Cantiere dell'Ammiragliato, Mykolaiv

Fonte: Andrii77 / shutterstock

Cantiere dell'Ammiragliato

Forse il posto migliore a Mykolaiv per passeggiare è il vecchio complesso navale vicino alla riva sinistra del fiume Inhulets.

Solo pochi edifici sono aperti al pubblico, ma sono tutti nello stile classico russo del 19 ° secolo e una volta erano usati come caserma, club di un ufficiale e centro di comando.

L'edificio principale sul lato est dell'enclave è una delle immagini da cartolina di Mykolaiv e ora sede del consiglio comunale.

La piazza di fronte è un grande spazio ampio e un tempo era il sito di una statua di Lenin, demolita in una recente campagna di "decommunizzazione".

Alle porte è una statua del leggendario Grigory Potemkin, statista sotto Caterina la Grande e fondatore di Mykolaiv.

2. Museo della costruzione navale e della flotta

Museo della costruzione navale e della flotta

Nell'ammiragliato, questo edificio classico russo fu sede di una lunga fila di comandanti della flotta del Mar Nero dal 1794 al 1900. In 12 sale ci sono quasi 3.000 oggetti sulla costruzione navale e sulla navigazione sul Mar Nero, sui fiumi dell'Ucraina e sul Mediterraneo.

Questo inizia nell'antichità e copre anche il Kievan Rus in epoca medievale e i cosacchi zaporiosi nella prima età moderna.

Vedrai i cantieri militari di Mykolaiv al culmine nel 19 ° secolo in un enorme diorama.

Viene anche rivelata la vasta attività di costruzione navale civile della città nel 21 ° secolo, in aziende come "Cantiere navale intitolato a 61 Comunardi", che è in attività dal 1788.

3. Boulevard navale

Fiume Mykolaiv

Fonte: Martin Vanquish / shutterstock

Fiume Mykolaiv

Sul fiume Inhulets, sul lato nord dell'Ammiragliato, si trova una passeggiata verde dove è possibile continuare il proprio giro per la città.

Da questo balcone verde avrai una buona prospettiva delle gru nel "Cantiere navale intitolato a 61 Comunardi". Il viale è anche affollato di monumenti di guerra e statue di personaggi famosi fin dai primi giorni della città.

Uno di questi è Miklhail Faleev, il mercante del 18 ° secolo che ha finanziato la costruzione dei primi cantieri navali della città.

Come ringraziamento per quel gesto viene ricordato come il primo cittadino di Mykolaiv.

4. Cattedrale di San Nicola

Cattedrale di San Nicola, Mykolaiv

Fonte: Natalya Danko / shutterstock

Cattedrale di San Nicola

Situato in via Faleevskaya, la cattedrale ortodossa di Mykolaiv è difficile da perdere per la sua cupola blu brillante, la guglia e la facciata classica.

La cattedrale fu iniziata nel 1803, ma i progressi furono lenti poiché i mercanti greci che inizialmente finanziarono la costruzione si trasferirono a Odessa dopo che Mykolaiv fu chiusa agli stranieri durante il regno di Paolo I. Fu infine completata nel 1817 e, a differenza di molte chiese in Ucraina, fu chiusa solo giù per un breve periodo durante il periodo sovietico.

I servizi iniziarono di nuovo durante la seconda guerra mondiale e continuarono fino alla caduta dell'URSS. Per questo motivo ha conservato i suoi affreschi del XIX secolo, cosa piuttosto rara in Ucraina.

5. Museo storico regionale di Mykolaiv

Museo storico regionale di Mykolaiv

Fonte: Jaaajjj / Wikimedia

Museo storico regionale di Mykolaiv

Nel 2012, questo museo si è trasferito in una nuova casa nell'ala settentrionale della Caserma Staroflotski.

A suo tempo questo edificio dell'Ammiragliato era in grado di ospitare fino a 2.000 marinai.

Il museo di reperti archeologici, reperti geologici e animali, costumi, modelli e fotografie provenienti dall'Oblast di Mykolaiv è stato riunito per la prima volta nel 1913. Tutto aiuta a ricordare importanti capitoli nel passato della regione, correndo in ordine cronologico dalla colonizzazione dell'antica Grecia, al Kievan Rus, il tempo dei cosacchi e lo sviluppo della città come base di costruzione navale multiculturale nel 19 ° secolo.

6. Museo d'arte V. V. Vereshchagin Mykolaiv

Museo d'arte V. V. Vereshchagin Mykolaiv

Vasily Vereshchagin era un'artista di guerra russa, che lavorava nella seconda metà del XIX secolo e copriva la guerra russo-turca nel 1877-78. I suoi dipinti sono noti per il loro violento realismo e per i paesaggi esotici che ha registrato in India, Cina e Filippine verso la fine della sua vita.

Nel 1914, un decennio dopo la morte di Vereshchagin, questo museo è stato fondato nella sua memoria e ha una serie di suoi dipinti, insieme a pezzi di altri artisti che sono stati donati nel corso degli anni.

C'è un ricco assortimento di arte russa del periodo di artisti del calibro di Ivan Aivazovsky, Rufin Sudkovsky e Mark Antokolsky, ma anche di arte occidentale, in mostra in una galleria separata.

7. Osservatorio di Mykolaiv

Osservatorio di Mykolaiv

Uno dei primi osservatori nell'Europa orientale e il primo in Ucraina, questa struttura fu creata nel 1821 per la flotta del Mar Nero per aiutare l'orientamento e il rispetto del tempo.

L'osservatorio si trova ad un'altezza di 50 metri nel centro della città e conduce ancora ricerche sulla dinamica dei corpi nel sistema solare e la ricerca di oggetti vicini alla Terra.

Il museo ha più di 150 oggetti, tra cui antichi orologi astronomici, grafici, telescopi, sestanti, libri e cronometri.

Ci sono anche ritratti di alcune delle personalità associate all'osservatorio nel corso dei suoi 195 anni di storia.

8. Chiesa cattolica di San Giuseppe

Chiesa cattolica di San Giuseppe

Fonte: Алексей Белобородов / Wikimedia

Chiesa cattolica di San Giuseppe

C'è stata una congregazione cattolica a Mykolaiv da quando la città è stata fondata alla fine del 18 ° secolo.

A quei tempi c'erano numerosi belgi, francesi, polacchi e italiani che lavoravano in città.

L'attuale chiesa di San Giuseppe fu costruita con mattoni nella prima metà del 1890.

L'architettura è eclettica e presenta sentori di rinascita romanica e gotica.

Le vetrate sono state realizzate in Germania: tre a Monaco e due a Friburgo e inondano la navata di luce colorata quando il sole splende.

Durante il periodo sovietico la chiesa fu riproposta come edificio amministrativo per il "dipartimento regionale di istruzione professionale" prima di essere riconsacrata nel 1992.

9. Museo dei partigiani

In Lyahina Street, questo museo sul movimento partigiano sotterraneo di Mykolaiv nella seconda guerra mondiale (Grande guerra patriottica) si trova in una splendida dimora classica russa.

Il luogo ha una sua storia da raccontare in quanto è stato usato dalla polizia segreta Cheka per un po ', e sulla facciata è una lapide commemorativa per Victor Alexandrovich Lyagin, un agente della NKVD che fu eseguito dai nazisti per combattere con i partigiani nel 1943. Il museo è pieno di poster di propaganda, fotografie, filmati, mappe, armi e una motocicletta, tutti della Seconda Guerra Mondiale in questa regione.

10. The Fairytale (Skazka)

A un paio di isolati da Lyahina Street c'è un parco pubblico per giovani, allestito negli anni '80 sul sito dell'ex mercato della città.

La maggior parte dei divertimenti nel parco sono ispirati alle fiabe, come la giostra con una sirena della poesia di Alexander Pushkin.

Il parco rende omaggio alla storia della costruzione navale di Mykolaiv, costruendo una replica della sua prima barca a vela, la Buyan, che i bambini possono far finta di navigare.

C'è anche una ruota panoramica, un castello da fiaba, una pista da corsa e una vera locomotiva a vapore che è stata messa in sicurezza per i più piccoli.

11. Torre Shukhov

Shukhov Tower Mykolaiv

In uno dei punti più alti di Mykolaiv c'è una torre d'acqua progettata dal leggendario ingegnere e architetto russo Vladimir Shukhov.

Ha la struttura iperboloide del marchio di cui Shukhov è stato il pioniere ed è uno dei primi esempi di questo progetto, risalente al 1907. Ancora più importante a quel tempo, ha anche risolto una crisi dell'approvvigionamento idrico verso la fine del dominio turistico.

La torre, alta 26 metri, fu infine resa obsoleta negli anni '50, quando un nuovo sistema attingeva l'acqua dal fiume Inhulets e ora si erge come monumento al suo famoso designer.

12. Monumento ai costruttori navali

Monumento ai costruttori navali, Mykolaiv

Fonte: Георгий Долгопский / Wikimedia

Monumento ai costruttori navali, Mykolaiv

Sulla via Admirala Makarova si trova un imponente monumento che rende omaggio ai costruttori e ai marinai di Mykolaiv.

La scultura è stata installata nel 1989 in occasione del 200 ° anniversario della città e ha impreziosito francobolli ucraini.

Il pezzo è carico di simbolismo ed è composto da un globo circondato da 11 statue in bronzo.

Ognuno di questi rappresenta un diverso percorso di vita associato all'industria della costruzione navale, dai saldatori ai navigatori e ai comandanti militari.

Il globo è inoltre supportato da tre piattaforme, ognuna delle quali rappresenta uno dei tre cantieri navali di Mykolaiv.

13. Zoo di Mykolaiv

Spesso citato come una delle migliori attrazioni animali in Ucraina, lo zoo di Mykolaiv conta 5.500 abitanti di oltre 500 specie.

I bambini saranno più entusiasti di una visita, vedendo grandi gatti come leoni e tigri, nonché una coppia di orsi polari, elefanti africani, suricati, wallaby, lupi e molti altri dei loro preferiti.

Lo zoo ha anche la zona agricola sempre popolare dove i bambini possono incontrarsi e accarezzare capre e delicati cammelli battriani.

14. Sito archeologico di Olbia

Sito archeologico di Olbia

Fonte: Veronika Kovalenko / shutterstock

Sito archeologico di Olbia

Se segui il corso del Southern Bug River fino al suo estuario, verrai in un affascinante sito archeologico fuori dal villaggio di Parutyne.

Ci sono rovine proprio accanto al Mar Nero, circondate da steppe.

Olbia risale al VII secolo a.C. quando fu fondata dagli antichi coloni greci di Mileto.

Nel corso dei successivi 1.000 anni fu un importante centro commerciale tra Grecia e Scizia a nord, scambiando grano e schiavi.

Il sito si estende per circa 50 ettari ed è stato scavato per la prima volta all'inizio del XX secolo.

Molti dei reperti sono finiti al Museo di storia regionale di Mykolaiv.

15. Kobleve

Kobleve

Fonte: jaras72 / shutterstock

Kobleve

Quando il sole è in estate, la costa del Mar Nero è abbastanza vicina per una giornata in spiaggia.

Il grande resort più vicino è Kobleve, a meno di un'ora a sud-ovest.

Il fascino principale di Kobleve è il lungo nastro di sabbia bianca, delimitato da ristoranti, bar e discoteche.

Per far divertire i membri della famiglia più giovani c'è anche un parco acquatico che ha una varietà di scivoli per bambini e adolescenti.

Il resort vanta anche un Nemo Dolphinarium, che organizza due spettacoli di delfini al giorno.