15 migliori cose da fare a Lublino (Polonia)

Il più grande impero nell'Europa del Rinascimento nacque a Lublino, in Piccola Polonia, nel 1569. L'Unione di Lublino creò il Commonwealth polacco-lituano, e Lublino, sulla vecchia strada da Cracovia a Vilnius, era il luogo in cui il documento fu firmato.

Il centro storico di Lublino è sorvegliato da due porte e ha un castello rinascimentale nella sua ex cittadella al di fuori delle antiche mura. Sulle strade storiche si trovano eleganti case borghesi e appena sotto la superficie si trova un sistema di cantine interconnesse con reperti sulla città. In una nota più triste, la storia della popolazione ebraica di Lublino è sia straziante che interessante, anche perché la città ha uno dei soli campi di sterminio nazisti completi.

Esploriamo il migliori cose da fare a Lublino:

1. Castello di Lublino

Castello di Lublino, Polonia

Fonte: Sergej Razvodovskij / shutterstock

Castello di Lublino

Tra i più antichi seggi reali in Polonia, il Castello di Lublino fu fondato sulla sua omonima collina nel XII secolo dall'alto duca Casimiro II il Giusto.

A quel tempo sarebbe stata una struttura in legno prima di ricevere un mastio circolare all'inizio del 13 ° secolo e muri di pietra durante il regno di Re Casimiro III il Grande nel 14 ° secolo.

Il mastio è alto 20 metri con pareti robuste spesse quattro metri al suo livello più basso, mentre vicino alla cima c'è una classica finestra bifora romanica, divisa con una colonna.

Nel corpo rinascimentale del castello ci sono mostre per il Museo di Lublino, che traccia la storia della città all'interno del Regno di Polonia e del Commonwealth polacco-lituano.

2. Cappella della Santissima Trinità

Cappella della Santissima Trinità, Lublino

Fonte: Cezary Wojtkowski / shutterstock

Cappella Della Santissima Trinità

Nel cortile del castello si trova una cappella che sarebbe stata eretta contemporaneamente al mastio e che fu poi rimodellata all'inizio del XV secolo per volere del re Władysław Jagiełło.

Questo fu quando il suo interno fu dipinto con affreschi in stile bizantino, completati nel 1418 e la prova della cooperazione tra la chiesa ortodossa orientale e il cattolicesimo romano occidentale.

Questi dipinti sono in condizioni eccezionali ed evocano passaggi della Bibbia, ma hanno anche gli unici ritratti contemporanei del re Władysław Jagiełło.

3. Museo statale di Majdanek

Museo statale di Majdanek

Non appena fu liberato dall'esercito sovietico nel 1944, questo campo di sterminio nel sud-est di Lublino divenne un museo e nel 1965 fu elevato a diventare il primo Museo di Stato della Polonia.

Altrettanto straziante e interessante, il Majdanek è uno dei campi più completi del regime nazista poiché l'esercito tedesco in ritirata non ha avuto il tempo di demolire la struttura.

In poco meno di tre anni, quasi 80.000 persone furono uccise nel campo principale e fino a 130.000 persone nella rete di sottocampi ad essa collegate.

Il museo ha reperti in movimento provenienti da altri campi, insieme a fotografie d'archivio e resoconti di testimoni oculari di ciò che è accaduto qui.

Il mausoleo ammucchiato di cenere e la camera a gas con un muro macchiato di blu dal gas Zyklon B sono entrambi inquietanti come ti aspetteresti.

4. Museo all'aperto del villaggio di Lublino

Museo all'aperto del villaggio di Lublino

Fonte: wawritto / shutterstock

Museo all'aperto del villaggio di Lublino

Basato sul modello svedese "Skansen", questo museo a cielo aperto nel distretto di Sławinek, a 15 minuti dal centro della città, è un'istantanea vivente della vita rurale storica nella provincia di Lublino.

Il museo copre circa 30 ettari e ti dà la sensazione di essere in campagna mentre navighi tra vicoli e sentieri tra case in paglia, mulini a vento e officine ricostruite del 18 ° e 19 ° secolo.

Al suo interno sono esposti strumenti vintage, mobili, oggetti personali, mentre animali da cortile come capre, galline e cavalli sono custoditi in recinti.

Il museo ha anche un piccolo centro città, con servizi come un dentista, un bar, un ufficio postale e un barbiere, nonché un laghetto per fotografie pittoresche.

5. Torre della Trinità

Torre della Trinità, Lublino

Fonte: Diana Kot / shutterstock

TrTrinity Tower, Lublino

Precedentemente parte di una porta della città accanto al Collegio dei Gesuiti di Lublino, questa torre fu estesa a 60 metri dall'architetto italiano con sede in Polonia Antonio Corazzi nel 1819. Nella parte superiore è una pinna stagnata di un galletto, che si afferma essere in grado di avvertire il città di pericoli in avvicinamento.

Se ti senti fresco puoi conquistare i 207 gradini su una scala stretta e tortuosa per la vista finale del paesaggio urbano di Lublino.

Ci sono dipinti e sculture lungo le scale per distrarti mentre sali.

6. Centro storico

Centro storico, Lublino

Fonte: Neirfy / shutterstock

Centro storico, Lublino

Tra il castello a nord e la Rynek (Piazza del Mercato) a sud, la Città Vecchia di Lublino è in un piccolo ma accattivante pacchetto.

Lungo la strada centrale di Grodzka ci sono case in vari stati di conservazione, ma anche quelle con la patina del tempo hanno un certo fascino.

In estate ci sono gelaterie e terrazze per bar e ristoranti, nonché musicisti di strada e animatori ogni pochi metri.

Le case borghesi più belle attendono sulla Rynek (Piazza del Mercato): n. 8, per la famiglia Lubomelski, ha una vivida facciata rossa con una balaustra sul tetto, mentre no. 12 per la famiglia Konopnica ha merli ornamentali sopra e cornici di finestre splendidamente decorate.

7. Archcathedral

Archcathedral, Lublino

Fonte: rafal.dlugosz / shutterstock

Arcicattedrale

La cattedrale di Lublino fu costruita dai gesuiti all'inizio del XVII secolo e fu uno dei primi edifici barocchi della Polonia.

Il design imita la Chiesa del Gesù a Roma ed è stato ideato dal monaco e architetto gesuita italiano Giovanni Maria Bernardoni.

Dopo l'incendio del 1719, Józef Meyer, il pittore di corte di Augusto III di Polonia, ricoprì le pareti interne con affreschi di scene della Bibbia.

L'ordine dei gesuiti fu sciolto in Polonia nel 1773, e quando fu istituita la diocesi di Lublin nel 1805, questo edificio divenne sede.

La cripta è aperta al pubblico e ha le tombe dei vescovi di Lublino, che espongono paramenti e vari oggetti di sepoltura.

In alto, nel presbiterio l'altare del XVII secolo è realizzato in pietra nera e presenta colonne dorate, mentre nelle vicinanze si trovano dipinti barocchi della Festa di Erode e dell'Ultima Cena.

8. Crown Tribunal

Tribunale della Corona, Lublino

Fonte: Ruslan Lytvyn / shutterstock

Tribunale della Corona

Il solenne edificio neoclassico al centro del Rynek è il vecchio Crown Tribunal di Lublin, che ha funzionato dal 1578 al 1794. Il re Stephen Báthory ha fondato il Crown Tribunal come la più alta corte d'appello del Regno di Polonia, un luogo in cui la nobiltà verrebbe da tutta Lesser La Polonia eliminerà le controversie legali.

Domenico Merlini, l'architetto di corte italiano del re Stanislao August Poniatowski ridisegnò l'edificio negli anni 1780, e non molto tempo dopo che il tribunale della Corona ebbe i suoi poteri durante la spartizione della Polonia nel 1794. Per i turisti, i sotterranei del tribunale della Corona sono il primo passo sul Lublino Underground Trail, di cui parleremo più avanti.

9. Porta di Grodzka

Porta di Grodzka, Lublino

Fonte: Svietlieisha Olena / shutterstock

Porta di Grodzka

Passerai sotto questo cancello giallo pallido sulla strada che va dal Rynek al Castello di Lublino.

Il cancello un tempo segnava anche l'ingresso nel quartiere ebraico di Lublino e negli ultimi due decenni è stato convertito in un centro culturale per l'eredità polacco-ebraica di Lublino.

Al centro c'è la mostra “Memory of the Place”, che accende i ricordi del quartiere ebraico di Lublino, che fu completamente rasa al suolo nell'Olocausto.

Avvalendosi di ricerche approfondite e di una scorta di oltre 2.700 fotografie a colori scoperte in una soffitta nel 2012, il museo dà un volto umano alle vittime dell'olocausto di Lublino e riporta in vita la città tra le due guerre usando i display Kaiserpanorama (Stereoscope).

C'è anche spazio per l'elenco dei Giusti tra le nazioni di Lublin, cittadini non ebrei riconosciuti dallo Stato di Israele per aver nascosto o salvato ebrei.

10. Brama Krakowska (Porta di Cracovia)

Brama Krakowska, Lublino

Fonte: karnizz / shutterstock

Brama Krakowska

Nell'angolo sud-ovest del centro storico si trova la parte superiore delle due porte della città di Lublino, sollevata dal re Casimiro il Grande a seguito di un attacco dei tatari nel 1341. La porta era il punto di arrivo per i visitatori di Cracovia, circa 300 chilometri per il sud-ovest, ed è stato usato per suonare la tromba "Hejnal" e come torre di guardia per individuare gli incendi.

La torre e il portale furono ridisegnati in stile barocco nel 17 ° secolo e i punti di riferimento sono ora alla soglia tra la Città Vecchia e il nuovo centro di Lublino.

Fermati a mezzogiorno per ascoltare la tromba dal balcone e fai un salto all'interno per un altro ramo del Museo Provinciale di Lublino.

11. Po Farze Square (Chiesa parrocchiale)

Po Farze Square, Lublino

Fonte: Sergey Dzyuba / shutterstock

Piazza Po Farze

Convenientemente situata tra Rynek e la Porta di Grodzka, Po Farze Square è un punto d'incontro per i residenti di Lulin.

Il nome della piazza deriva dalla chiesa parrocchiale che sorgeva qui dal Medioevo ma fu demolita a metà del 19 ° secolo mentre era fatiscente.

Le fondamenta dell'edificio furono scavate negli anni '30 e dall'inizio degli anni 2000 queste misteriose pietre medievali sono diventate i mobili della piazza.

Quindi Po Farze Square è un luogo piuttosto suggestivo dove incontrarsi e guardare i perfomers di strada e i concerti all'aperto in estate.

12. Giardino botanico universitario Maria Curie-Skłodowska

Orto botanico dell'Università Maria Curie-Skłodowska

Fonte: rafal.dlugosz / shutterstock

Orto botanico dell'Università Maria Curie-Skłodowska

Sul versante nord del fiume Czechówka questo giardino botanico è stato creato per la prima volta nel 1956 e comprende 25 ettari.

Crescendo in un arboreto, un giardino roccioso, un roseto, una palude, serre e giardini di farmacia formali sono oltre 6.500 specie vegetali.

Anche se non ti piace la botanica, il paesaggio è molto pittoresco, con burroni, molti giochi d'acqua e sentieri che si intrecciano in fitti boschi.

C'è anche un piccolo bar per completare la tua visita con stile.

13. La cantina Pod Fortuną

La cantina Pod Fortuną

A Rynek, la casa Lubomelski al n. 8 nasconde qualcosa di intrigante nel suo seminterrato: nel 2012 è stato installato qui un museo con display multimediali sulla storia di Lublino.

Questi offrono approfondimenti su argomenti come la vita dei borghesi di Lublino nel XVI e XVII secolo, il crogiolo religioso di Lublin di protestanti, cattolici, cristiani ortodossi ed ebrei e Lublino durante l'industrializzazione nel XIX secolo.

Il meglio viene salvato per ultimo in quanto la decima stanza è la vecchia cantina della casa adornata con autentici affreschi rinascimentali, con intricati viticci e motivi floreali e riferimenti all'antica mitologia.

14. Dom Słów (casa delle parole)

Dom Słów

Ad Ulica Żmigród 1 è una stamperia fondata nel 1932 e ora conservata come museo.

Prima della guerra la stampa di sinistra "Popularna" stampava le opere di poeti e pensatori politici d'avanguardia come Józef Czechowicz e Józef Łobodowski.

E poi durante l'occupazione sono stati stampati opuscoli illegali presso le opere, con conseguente esecuzione di 14 stampanti Popularna.

Nella mostra sono rilegati libri antichi, macchine per scrivere e stampare di varie epoche, e il museo organizza laboratori didattici in cui i bambini possono stampare i propri opuscoli usando la tecnologia della metà del XX secolo.

15. Sentiero sotterraneo di Lublino

Sentiero sotterraneo di Lublino

Fonte: itsmejust / shutterstock

Sentiero sotterraneo di Lublino

Dopo essere entrati nei sotterranei del Crown Tribunal, puoi partire per un'avventura in stile Goonies attraverso le cantine collegate delle case a schiera di Lublin del XVI e XVII secolo.

Il percorso, istituito nel 2006, è lungo quasi 300 metri e vi invita in 14 sale espositive.

Questi hanno modelli in scala che mostrano il mutevole paesaggio urbano di Lublin dal 700 alla fine del 17 ° secolo.

Dove i mercanti conservavano le loro merci, puoi scoprire gli eventi che hanno plasmato la città: potrebbero essere invasioni, epidemie, la firma dell'Unione di Lublino che forma il super-stato del Commonwealth polacco-lituano o l'incendio del 1719.