15 migliori cose da fare a Kruševac (Serbia)

La capitale della Serbia in epoca medievale si trova nella regione di Rasina al centro del paese. Sparsi in questo moderno centro urbano ci sono molti indizi, sia nuovi che storici, che indicano il precedente potere di Kruševac.

Nel mezzo si trova il Parco Archeologico, che comprende quella che era la città del Principe Lazzaro nel 14 ° secolo. Non molto di questo è arrivato al 21 ° secolo, ma la Chiesa di Lazarica è originale e un tesoro nazionale serbo. Puoi conoscere un po 'meglio il Principe Lazar al Museo Nazionale vicino al parco, e Kruševac è anche dotato di una magnifica architettura neoclassica dei primi del 1900, incarnata dal sontuoso Municipio.

Esploriamo il migliori cose da fare a Kruševac:

1. Chiesa di Lazarica

Chiesa di Lazarica, Krusevac

Fonte: WR7 / shutterstock

Chiesa Di Lazarica

Il valore di questa chiesa medievale nel Parco Archeologico della città non può essere sopravvalutato: risale al 1370 ed è stato eretto contemporaneamente alla città fortificata del Principe Lazzaro per celebrare la nascita del suo primo figlio.

Questo edificio serbo-bizantino sarebbe un modello per la scuola medievale di architettura Morava, replicata in tutta la regione di Rasina nel corso del secolo successivo.

Lazarica fu abbandonata e profanata durante il dominio ottomano, per essere rianimata nel XIX secolo.

L'edificio ha una pianta a trifoglio (come una croce condensata) attorno a una cupola centrale e un'abside a cinque lati.

La muratura è nel classico stile bizantino, con strati di arenaria pallida intervallati da mattoni per un effetto bicolore.

2. Museo nazionale

Museo Nazionale

Il Museo Nazionale ha alcune sedi a Kruševac, ma la mostra principale si trova in una grande sala neoclassica di fronte alla chiesa Lazarica.

Questa era la palestra della città (Grammar School), e risale al 1863. Nelle gallerie puoi provare a capire come vanno i 6000 anni di complicata storia umana di Kruševac, dal Neolitico alla rinascita dello stato serbo nel XIX e XX secolo .

Se puoi risparmiare un paio d'ore, ci sono molte cose interessanti da cercare qui, come l'eredità di famiglia dell'eminente compositore nato in Kruševac, Stanislav Binički.

C'è anche una fedele replica della tunica del principe Lazzaro, orecchini d'oro dell'età del bronzo e un deposito di armi e ceramiche medievali.

3. Donžon di Lazar

Donžon Of Lazar

Un pezzo forte del Parco Archeologico è l'antico castello di Kruševac, l'ultimo ricordo delle fortificazioni di Lazar.

Anche se è in rovina, è facile immaginare come sarebbe stato in epoca medievale.

Il mastio a cinque piani una volta saliva a oltre 20 metri ed era rinforzato agli angoli con blocchi di arenaria bugnata.

Alla base della torre è possibile scorgere gli storici movimenti difensivi terrestri e i frammenti delle mura esterne.

Questa fortezza sarebbe stata l'ultima risorsa per difendersi dagli aggressori che avevano già sfondato le mura della città.

4. Municipio

Municipio

Il centro di Kruševac fu completamente trasformato all'inizio del XX secolo da un'intensa costruzione.

Forse il più grande progetto di tutti fu il municipio neoclassico, completato nel 1904 e con una solenne facciata centrale di tre finestre ad arco incorniciate da colonne ioniche.

Ma il vero punto forte è l'interno: al piano rialzato si trova una sala adornata con mosaici dell'artista del XX secolo Mladen Srbinović.

Questi sono stati ispirati dall'arte medievale Moravan e sono impregnati di simboli e immagini di eventi storici, poesie epiche medievali, folklore e mitologia.

5. Monumento agli eroi caduti del Kosovo

Monumento agli eroi caduti del Kosovo

Fonte: Lik Studio / shutterstock

Monumento agli eroi caduti del Kosovo

Questo monumento sul Parco Pionirski è un altro dei grandi progetti dei primi del 1900.

Fu creato dallo scultore Đorđe Jovanović e gli valse la medaglia d'oro all'Exposition Universelle di Parigi nel 1900. Il monumento fu portato a Kruševac e inaugurato nel 1904 nel centenario della prima rivolta serba contro l'Impero ottomano.

È in stile Beaux-Arts ed è ricco di simbolismi relativi al nazionalismo serbo e al rovesciamento del dominio ottomano.

Una delle scene raffigurate sui bassorilievi del plinto è la famigerata sanguinosa battaglia del Kosovo del 1389, che rivendicò la vita del principe Lazzaro e causò gravi perdite sia ai serbi che ai turchi.

6. Galerija Milića od Mačve

Galerija Milića Od Mačve

Milić Stanković, che passò dallo pseudonimo di Milić od Mačve, fu un prolifico pittore serbo attivo nel XX secolo.

È visto come un balcanico Salvador Dalí per il suo lavoro figurativo surrealista.

Quando è morto nel 2000 ha lasciato in eredità 120 dipinti a Kruševac.

Queste opere hanno temi medievali, che risalgono al regno del Grand Prince Stefan Nemanja nel 12 ° secolo, il Principe Lazar e gli eventi a Kruševac nel Medioevo.

Quando Stanković ha donato quest'opera, la sua unica condizione era che la collezione permanente dovesse essere appesa da qualche parte sulla chiesa di Lazarica.

7. La casa di Simić

The Simić House

Uno degli edifici più antichi della città, la Simić House risale agli inizi del XIX secolo, ma potrebbe essere ancora più antico.

La prima cosa che attirerà la tua attenzione è la bella galleria di legno al primo piano, sorretta da cinque colonne di legno e coperta da una gronda allungata.

I primi proprietari della casa erano membri della famiglia turca Vrenčević, che governava la città come "Beys" verso la fine del periodo ottomano di Kruševac.

Più tardi, Stojan Simić, uno dei liberatori della città ricevette la casa in dono dal suo padrino, il principe Miloš Obrenović.

Questo bellissimo edificio antico fa da cornice alle collezioni etnografiche del Museo Nazionale, illuminando la vita di Kruševac all'alba del XX secolo.

8. Umetnička Galerija

  Umetnička Galerija

Fonte: www.turizamkrusevac.com

Umetnička Galerija

C'è un'istantanea dell'interessante periodo tra le due guerre nella storia della città in questa raffinata proprietà.

Umetnička Galerija fu costruita negli anni '20 come dimora della ricca famiglia Ljotić e ora è utilizzata per mostre d'arte temporanee.

La casa è gestita dal Museo Nazionale e sia l'architettura che la decorazione interna riflettono i gusti classici della crosta superiore della città negli anni '20.

La balaustra all'esterno ha un dettaglio insolito, con i rilievi di quattro ragazzi su entrambi i lati di due finestre scolpite.

9. Bagdala

Bagdala, Krusevac

Fonte: ScenaStudio / shutterstock

Bagdala

Una lussureggiante collina sulla cuspide meridionale della città, il Monte Bagdala ha una posizione urbana ma si sente totalmente distaccato da Kruševac.

È una destinazione per passeggiate e picnic estivi, ed è amata per i suoi prati, boschi e panorami mozzafiato.

In effetti il ​​nome della collina "Bagdala" è una parola con radici turche e può essere tradotto come "visione divina". Nella parte superiore, puoi infilare la testa nella chiesa di San Giovanni e nella sua cappella adiacente, che è totalmente coperta di affreschi e ha un'immagine di Cristo Pantocratore sul soffitto.

10. Slobodište Memorial Park

Slobodište Memorial Park

Su una nota più cupa c'è un monumento alla Seconda Guerra Mondiale nelle vicinanze.

Qui a sud della città, alle pendici del monte Bagdala, si trova il campo di concentramento della città durante la seconda guerra mondiale.

Negli anni '60 fu istituito un parco commemorativo per onorare i 1.642 partigiani, chetnesi e romani che furono uccisi qui in esecuzioni di massa.

Il monumento è una serie di installazioni scultoree, tra cui tumuli, un anfiteatro, un cenotafio e 12 uccelli di pietra.

Fu progettato dall'architetto moderno Bogdan Bogdanović per volere del politico Dobrica Ćosić che sarebbe diventato presidente della Jugoslavia nel 1992.

11. Monumento al principe Lazar

Monumento al principe Lazar

Fonte: srbaiv70 / shutterstock

Monumento al principe Lazar

Puoi incontrare Lazar stesso sul lato orientale del parco archeologico Lazarev Grad.

Questo monumento è stato inaugurato nel 1971, in occasione del 600 ° anniversario della fondazione di Kruševac.

Lo scultore belgrado Nebojša Mitrić lo ritraeva nello stile delle monete serbe di epoca medievale, seduto su un trono con una spada in grembo.

La somiglianza di Lazar è stata presa da un affresco contemporaneo sulle pareti del monastero di Ravanica a circa un'ora da Kruševac, mentre i suoi abiti sono ispirati a una replica degli abiti del principe che possono essere visti al Museo Nazionale.

12. Monastero di Naupara

A poca distanza da Kruševac c'è una chiesa del monastero del XIV secolo, vista come un altro esempio fondamentale dell'architettura della scuola Morava.

L'indicazione più chiara di questo stile è nella coppia di rosoni sulla facciata occidentale.

Questi hanno una muratura sorprendentemente intricata nelle loro cornici e il più alto dei due ha tre bordi elaborati.

Ci sono anche frammenti accattivanti di affreschi del XIV e XV secolo sulle pareti del nartece e nelle volte sottostanti la cupola e le cappelle laterali.

Questi raffigurano la Vergine e il Bambino e Cristo Pantocratore.

13. Bela Voda

Bela Voda

Questo villaggio si trova in un ambiente idilliaco delimitato dal fiume Zapadna Morava e dalle pendici meridionali delle montagne Gledić.

Per centinaia di anni Bela Voda è stata un centro di eccellenza per la muratura in pietra, e questo dipende dai numerosi depositi di arenaria bugnata del villaggio.

Quel materiale è stato sfruttato per costruire decine di monumenti in tutto il paese, mentre nel XX secolo il Ministero del Commercio e dell'Industria ha aperto una scuola per insegnare l'arte della pietra.

Questo è stato trasformato in un museo nel 2009 e documenta gli edifici più famosi realizzati in arenaria di Bela Voda, come la Chiesa di San Marco a Belgrado.

14. Koznik

Forse la migliore escursione da Kruševac è questo maestoso castello del XIV secolo, seduto tra le nuvole a 920 metri di altezza.

Ancora una volta, questo punto di riferimento ha collegamenti con il principe Lazar e la sua vedova, la principessa Milica, rimase qui per un periodo all'inizio del XV secolo.

Il castello fu pesantemente conteso nei decenni successivi, fino a quando non cadde definitivamente agli Ottomani contemporaneamente a Kruševac nel 1455. Anche se il castello è stato abbandonato per secoli, grandi pezzi delle mura e delle torri sono ancora in atto.

A questa altitudine i panorami della catena montuosa di Kampaonik e della valle di Rasina sono così emozionanti.

15. Jastrebac

Jastrebac Mountain

Fonte: spring7878 / shutterstock

Jastrebac

Non lontano a sud di Kruševac lo scenario diventa aspro e selvaggio mentre viaggi verso Jastrebac, la montagna più alta della regione.

A soli 20 chilometri dalla città c'è un centro di attività su un altopiano a 650 metri sul livello del mare.

In estate puoi rinfrescarti nel lago artificiale e in inverno c'è un profondo strato di neve per sciare.

Il resto del tempo escursioni e gite in bicicletta sono in ordine, inviandoti nella foresta di betulle d'argento quasi soprannaturale.

Sul lato est della gamma si trova Ribarska Banja, un'elegante località termale frequentata per le sue sorgenti termali.