15 migliori cose da fare a Kraljevo (Serbia)

Con un nome che significa "Città Reale" in serbo-croato, Kraljevo è il luogo dove venivano incoronati i re medievali della nazione. Questa cerimonia fu celebrata a Žiča, un glorioso monastero del XIII secolo ai margini della città decorato con affreschi originali.

Se hai un debole per l'arte e la storia medievale, sei fortunato perché il favoloso Castello di Maglič e molti altri monasteri sono tutti vicini a Kraljevo. Maglič sorge molto al di sopra del fiume Ibar, che a sua volta è uno spettacolo per gli occhi irritati ai primi di maggio, quando i lillà piantati nel medioevo scoppiarono in fiori. Cerca di essere qui per Veseli Spust a luglio, quando decine di migliaia di persone si dirigono verso il basso verso Kraljevo in una flottiglia leggera e leggermente ubriaca.

Esploriamo il migliori cose da fare a Kraljevo:

1. Žiča

Monastero Žiča

Fonte: Sasa Lalic / shutterstock

Monastero Žiča

Prendi un taxi o un autobus per questo monastero, che è venerato per ciò che l'edificio significa tanto quanto l'architettura in mostra.

Il monastero fu ordinato da Stefan il Primo incoronato (responsabile anche del Castello di Maglič, che verrà successivamente). E nel medioevo un re serbo non era ufficialmente il re fino a quando non era stato consacrato a Žiča, quindi dal 13 ° secolo su sette re furono incoronati qui.

C'è una netta simmetria in questo fatto, poiché il monastero ha anche sette porte.

Gli affreschi della chiesa sono favolosi, i più antichi risalgono al 1200 e raffigurano scene come la Dormizione della Madre di Dio e la graffetta ortodossa, Cristo Pantocratore.

2. Castello di Maglič

Castello di Maglič

Fonte: Valery Shanin / shutterstock

Castello di Maglič

Una vista meravigliosa da qualsiasi angolazione, questo castello del XIII secolo si trova su un promontorio insuperabile a centinaia di metri sopra un meandro nel fiume Ibar.

Il suo nome deriva dalla parola serba "Magla" per nebbia, e in inverno queste pareti sono spesso avvolte nella nebbia.

Nel cortile è possibile ispezionare le rovine della caserma, del palazzo e di una chiesa, mentre le mura esterne che comprendono sette torri e torri sono state restaurate.

Ci sono passerelle in legno e scale che ti aiutano a spostarti e ad assaporare le viste mozzafiato delle montagne e della Valle dell'Ibar.

3. Museo nazionale

Museo Nazionale

Un po 'più a ovest del centro di Kraljevo, il Museo Nazionale si trova in una graziosa piazza accanto alla cattedrale e di fronte al Parco di San Sava.

In questo splendido edificio neoclassico del 19 ° secolo ci sono mostre permanenti di arte, archeologia ed etnografia, che sono state riconfigurate nel 2008. Puoi indulgere nella tua curiosità per il medievale Kraljevo, il periodo ottomano e conoscere la litania dei conflitti che la città è stata raggiunto.

C'è una sala dedicata alla vita borghese in città nel XIX e XX secolo, così come la più blanda storia di un'esecuzione di massa da parte dei nazisti nell'ottobre del 1941.

4. Valle dei lillà

Valle Dei Lillà

Le aspre pareti della gola del fiume Ibar sotto Maglič sono ricoperte di alberi di lillà.

Secondo la leggenda, questi furono piantati dal re Stefan Uroš I come un gesto romantico per la sua promessa sposa, Elena d'Angiò.

Era una principessa francese e aiutò a inaugurare un'era di apprendimento e cultura nel 13 ° secolo.

I lillà entrano in fiore all'inizio di maggio e per l'ultimo decennio questo evento è stato segnato con un festival, The Days of Lilacs.

In questo momento ci sono eventi a tema medievale nel castello di Maglič e nei monasteri Žiča e Studenica.

5. Veseli Spust

Veseli Spust

Fonte: Petar An / shutterstock

Veseli Spust

Traducendo in "Happy Downhill" in inglese, Veseli Spust è una regata non competitiva lungo l'Ibar da Maglič a Kraljevo.

Questa è una grande e sciocca flottiglia all'inizio di luglio, e fino a 20.000 persone si uniscono al sole splendente o alla pioggia.

Le navi possono essere piuttosto improvvisate, le persone passano traballando su zattere di legno, vecchie navi militari da atterraggio e pneumatici gonfiati.

Non esiste alcun pericolo reale poiché il fiume è poco profondo e si muove lentamente.

Lungo il pittoresco percorso di 25 chilometri, puoi sentire i ceppi di sbarazzini di ottone sbarazzini e sentire il profumo dei barbecue.

I festaioli usano anche secchi per scagliare l'acqua contro le persone su altre barche, ovviamente di buon umore.

6. Gospodar Vasin Konak

Gospodar Vasin Konak

Ci sono "Konak" nella maggior parte delle città nella Serbia centrale e meridionale, e questi sono nati come residenze per amministratori di alto livello nell'Impero ottomano.

Lo stile fu adottato dopo che gli ottomani furono estromessi, e questo è il caso di questa illustre casa del 1830 nel centro della città.

Il Konak del Maestro Vasa fu commissionato dal principe Miloš Obrenović come residenza per il vescovo della città, e si trova nei rigogliosi dintorni di St Sava Park.

E rimase la sede della diocesi fino al 1941. È un bell'edificio a graticcio, con muri in pietra fino al primo piano, sotto una bella galleria di legno coperta da una grondaia estesa.

All'interno c'è ora un centro spirituale ortodosso dedicato all'influente vescovo della metà del XX secolo, Nikolaj Velimirović.

7. Trg Srpskih Ratnika

Trg Srpskih Ratnika

Qualcosa su Kraljevo che non abbiamo menzionato è la straordinaria struttura della città.

Apparentemente questo è stato ideato dal principe Miloš: ha disegnato uno schizzo molto approssimativo di ciò che voleva in una padella piena di sabbia con il dito, e l'architetto Laza Zuban ha messo in atto questo.

C'è un sistema a griglia molto ordinato attorno a una piazza centrale circolare, Trg Srpskih Ratnika (Piazza dei guerrieri serbi). Questo spazio ha molte gravitas a livello della strada e potresti passare un po 'di tempo lì perché è sede dell'ufficio turistico.

Al centro si trova un imponente monumento ai caduti nella seconda guerra dei Balcani e nella prima guerra mondiale, inaugurato nel 1932

8. Cattedrale della Santissima Trinità

La cattedrale di Kraljevo ha una storia di origine intrigante, che coinvolge anche il primo principe.

Miloš Obrenović trascorse del tempo a Kraljevo durante la seconda rivolta serba all'inizio del XIX secolo.

Ha fatto il suo accampamento sul sito dove oggi sorge la chiesa.

All'epoca c'era solo un piccolo edificio in legno che fungeva da luogo di culto cristiano nei tomi ottomani.

Si dice che Miloš abbia promesso a Dio che avrebbe costruito questa chiesa se lo avesse aiutato a sconfiggere i turchi.

Dopo la liberazione Miloš mantenne la sua promessa e l'edificio fu eretto tra il 1824 e il 1839.

9. Studenica

Monastero di Studenica

Fonte: O.Jay ​​Photography / shutterstock

Monastero di Studenica

Su una strada tortuosa accanto alla Valle dell'Ibar c'è un sito patrimonio mondiale dell'UNESCO, ed è semplicemente un'escursione che devi semplicemente fare.

L'UNESCO descrive Studenica come il monastero più grande e più ricco della Serbia medievale.

Studenica fu fondata nel 1100 dal Grand Prince Stefan Nemanja e ha due chiese costruite in marmo bianco.

La posizione è quasi onirica, con un'epica cornice montuosa e fortificazioni circolari che racchiudono il complesso.

Nella chiesa della Vergine e nella chiesa del re ci sono affreschi del 1200 e del 1300, in condizioni eccellenti data la loro età e il tempo che hanno vissuto.

10. Cella dell'eremo di San Sava

Eremo cella di San Sava

Quando vai al monastero di Studenica porta delle scarpe da passeggio, perché puoi anche colpire il sentiero lungo il fiume per viaggiare verso questa rete di celle del monaco, scavata dalla faccia di una scogliera.

Si dice che lo stesso San Sava vivesse in queste abitazioni nel 13 ° secolo, e ci sono ancora dei monaci che vi abitano oggi che vi mostreranno i dintorni.

Le celle distano circa 12 chilometri o due ore a piedi dal monastero e passano da alcuni siti con un passato interessante.

Una di queste è la cava di marmo sfruttata dal grand principe Stefan Nemanja, padre di San Sava, per costruire le chiese del monastero.

11. Mataruška Banja

Mataruška Banja

A soli 10 chilometri da Kraljevo ti troverai nella località termale di Mataruška Banja sull'Ibar.

In un calderone di montagne boscose, questa destinazione è felice in piena estate per la sua aria pulita, fresca e bassa umidità.

Le sorgenti termali di Mataruška Banja si sono rivelate le più solfure della Serbia e si innalzano da più di un chilometro sotto la superficie terrestre.

Indipendentemente dalla stagione, cadono da terra al ritmo di 27 litri al secondo.

Il turismo della salute è iniziato qui nel periodo tra le due guerre e vi è un flusso costante di visitatori che cercano trattamenti di balneoterapia, impacchi di fango e simili.

12. Goč

Goč, Serbia

Fonte: Banet / shutterstock

Goč

Kraljevo è una città con cinque catene montuose alle sue porte.

Il più conveniente di questi è Goč, direttamente a sud e con il suo punto più alto in piedi 1.216 metri.

La gamma è ricoperta da boschi di faggi, pini e querce e sui sentieri ti imbatterai in fragranti erbe selvatiche e fragole selvatiche all'inizio dell'estate.

Quando fa caldo, il lago Gvozdac è un posto dove rinfrescarsi e assaporare il paesaggio.

E negli inverni sicuri della neve puoi venire alla stazione sciistica di Dobre Vode.

Questa è una faccenda modesta, con due piste da discesa e cinque piste da fondo.

13. Vrnjačka Banja

Vrnjačka Banja

Fonte: stolekg / shutterstock

Vrnjačka Banja

Anche nella catena del Goč c'è un'altra fuga termale in un ambiente affascinante nelle Valli Vrnjačka e Lipovačka.

Vrnjačka Banja è pubblicizzata come la più prestigiosa spa della Serbia, e ciò è in parte dovuto agli sforzi del principe Miloš Obrenović che intendeva che fosse l'equivalente della Serbia a Carlsbad.

Vrnjci è anche una delle marche più famose di acqua minerale della Serbia.

Le sorgenti sono state visitate da molte generazioni di bagnanti dall'età del bronzo.

I romani lo hanno reso ufficiale, stabilendo la stazione termale di Aquae Orcinae, e i loro bagni caldi sono stati recentemente scavati.

Ci sono sette sorgenti in tutto, una delle quali, Topla Voda, esplode da terra a temperatura corporea (36,5 ° C).

14. Monastero di Gradac

Monastero di Gradac

Fonte: filipfotofvp / shutterstock

Monastero di Gradac

Se vuoi spremere in un altro monastero, fallo Gradac, che è una gita di un giorno più lungo a sud della città.

Come tutti i monumenti storici vicino a Kraljevo, Gradac si trova in una posizione strabiliante, su un altopiano sulle pendici boscose orientali della catena montuosa Golija.

Nacque nel XIII secolo per ordine di Elena d'Angiò, e terminò dopo la morte di Stefan Uroš I.

La tomba della coppia nella chiesa mostra loro che trasporta un modello di questo edificio per indicare che l'hanno costruito insieme.

Il monastero fu abbandonato in epoca ottomana prima di essere rinnovato nel 1900 e ora ha una comunità di suore.

15. Cucina

Kafana

Se vuoi cenare fuori a Kraljevo Kafanas devi programmare una visita a una Kafana, una tradizionale taverna balcanica.

Un pasto in uno di questi stabilimenti è una sorta di corso intensivo di ospitalità e cultura serba.

I pasti prevedono sei corsi, le band suoneranno musica folk e incoraggeranno tutti i membri dello stabilimento a cantare insieme.

Alcuni Kafanas da tenere a mente a Kraljevo sono Čutura, Kafana Štab e Kafana Čaršija sul mercato.

Alcuni dei piatti offerti a Kafanas sono meze, insalata di Shopska (feta a cubetti, cetriolo, pomodoro, cipolle), zuppe e masse di carne alla griglia.

Vale sempre la pena provare Pljeskavica, è un tortino di hamburger fatto con agnello, maiale e manzo ed è disponibile in una crocchia o pita.