15 migliori cose da fare a Hvar (Croazia)

Hvar è la capitale chic di un'isola paradisiaca nella regione dalmata della Croazia. Nella città ci sono edifici rinascimentali veneziani in pietra bianca pieni di preziose opere d'arte, e puoi vagare tra le gallerie, le boutique e i caffè di Hvar o guardare a bocca aperta i luccicanti super-yacht ormeggiati nel porto.

Usa Hvar come quartier generale per viaggi attraverso paesaggi dipinti di lillà da campi di lavanda o drappeggiati con una patchwork di vigneti e frutteti. Noleggia una barca o prenota un'escursione da Hvar per intraprendere gite da un'isola all'altra che ti faranno atterrare su spiagge e calette vicine alla perfezione.

Ecco i migliori cose da fare a Hvar:

1. Cattedrale di Santo Stefano

Cattedrale di Santo Stefano, Hvar

Fonte: flickr

Cattedrale di Santo Stefano, Hvar

Il campanile rinascimentale quadrato di questa cattedrale è uno spettacolo indimenticabile la sera, quando la sua pietra bianca è illuminata dall'ultima luce del giorno e puoi vedere attraverso gli stretti archi della struttura.

Se entri in chiesa ti troverai di fronte a un tesoro di arte rinascimentale.

Ci sono opere di Palma Junior, Stefano Celesti e un noto pittore spagnolo Juan Boschettus. Ma assolutamente da vedere è Madonna col Bambino, un'opera veneziana del 1220 di un artista sconosciuto.

2. Piazza Santo Stefano

Piazza Santo Stefano

Fonte: flickr

Piazza Santo Stefano

Partendo dalla Cattedrale di Santo Stefano fino al porto, la "pjaca" (piazza centrale) della città di Hvar è la più grande della Dalmazia, a 4.500 metri quadrati.

Lunga e di forma irregolare, la piazza è il centro del mondo sociale di Hvar, con caffè e ristoranti che si riversano sulle lucide lastre di pietra in estate.

Un tempo la piazza faceva parte della baia, ma alcuni ingegneri ingegnosi aiutarono a livellare il terreno durante il 18 ° secolo quando fu completamente pavimentata. Se visiti fuori dalle festività natalizie, è un posto tranquillo dove sorseggiare una tazza di caffè con la gente del posto e ammirare qui la fontana del XVI secolo.

3. Monastero francescano

Monastero francescano

Fonte: flickr

Monastero francescano

Magnifico sia dentro che fuori, questo monastero rinascimentale murato occupa un piccolo promontorio vicino al porto, con un campanile visibile in tutta la città. Dirigiti nel monastero per vedere le squisite opere di alta arte rinascimentale dei pittori veneziani Palma Junior e Francesco Santacroce.

Il clou però è la rappresentazione dell'Ultima Cena che misura due metri per otto, anche se nessuno è sicuro che Palma Junior o un altro artista veneziano, Matteo Ingoli, abbiano dipinto questo.

Nei giardini vedi se riesci a trovare lo storico cipresso che è stato qui dai primi del 1700.

4. Loggia veneziana e torre dell'orologio

Loggia e Torre dell'Orologio

Fonte: flickr

Loggia e Torre dell'Orologio

Opulento pezzo di architettura rinascimentale, la Loggia di Hvar faceva parte del palazzo del governatore veneziano.

Il suo attuale design è di alto rinascimento, ma in quel punto c'era stato un palazzo risalente almeno al 1300.

Il palazzo era in origine molto più grande, ma subì gravi danni durante un attacco degli ottomani alla fine del 1500.

La torre dell'orologio è un'aggiunta successiva, risalente al 1800, che sostituisce quella che era stata distrutta dai turchi diverse centinaia di anni prima.

5. Fortezza di Spanjola

Vista dalla fortezza di Spanjola

Fonte: flickr

Vista dalla fortezza di Spanjola

Salendo dalla piazza principale della città di Hvar, passando per la Porta di Datallo, è possibile salire la ripida scalinata fino a questa fortezza veneziana dal 1500. È in ottima forma considerando la sua età, con pareti, torri e tunnel da verificare.

Sulle merlature è possibile guardare attraverso le feritoie canoniche per una vista ininterrotta della città di Hvar e incorniciata dalle isole Adriatiche e Pakleni. All'interno del castello ci sono reperti di manufatti storici, tra i quali vi sono antiche anfore di una precedente roccaforte dell'età del bronzo in questo punto.

6. Dubovica

Spiaggia di Dubovica

Fonte: flickr

Spiaggia di Dubovica

È facile capire perché i visitatori la definiscono la migliore spiaggia dell'isola. Sulla costa meridionale, a breve distanza in auto o in scooter, Dubovica è una caletta tranquilla con le classiche acque blu dell'Adriatico.

Il mare è così limpido che da lontano sembrerà che i nuotatori e le barche siano sospesi nell'aria.

L'insenatura si estende molto nell'entroterra e la sua spiaggia è una leggera curva di piccoli ciottoli.

Sul lato ovest della baia si trova un piccolo borgo di case in pietra e alle loro spalle si ergono colline polverose con pini di Aleppo.

7. Isole Pakleni

Isole di Hvar e Pakleni

Fonte: flickr

Isole di Hvar e Pakleni

Potresti prendere un taxi acqueo per questo pacifico e disabitato arcipelago al largo della costa sud-occidentale di Hvar, ma se desideri un po 'più di libertà vale la pena noleggiare un motoscafo per la giornata.

Ogni pochi minuti ti consigliamo di fermarti e ammirare i panorami o immergerti in quelle acque invitanti e serene.

Alcune spiagge come Palmizana hanno bar sulla spiaggia, quindi avrai la possibilità di fermarti a fare scorta di cibo e bevande.

Il resto del tempo che puoi trascorrere alla scoperta di insenature non rare o andare a riva per una passeggiata in perfetto isolamento.

8. Sveta Nedjelja

Sveta Nedjelja

Fonte: flickr

Sveta Nedjelja

Il miglior motivo per visitare questo minuscolo villaggio a metà della costa meridionale di Hvar è di meravigliarsi della sua posizione precaria.

Sveta Nedjelja è inserita tra le scogliere a picco sul mare sotto San Nicola, la montagna più alta di Hvar.

Appena sopra il villaggio si trova una grotta che fu abitata in epoca neolitica e sui pendii ripidi e soleggiati della montagna ci sono vigneti.

Qui coltivano uve rosse di Plavac Mali, che prosperano nei terreni dolomitici e calcarei di Hvar. I ristoranti locali serviranno le bottiglie Dingac e Postup realizzate con questo vitigno.

9. Jerolim Island

Jerolim Island

Fonte: pulacroatia

Jerolim Island

Proprio di fronte alla città di Hvar si trova questa piccola isola disabitata, con alberi di pino e cespugli circondati da una stretta striscia di rocce bianche e spiagge di ghiaia.

I taxi d'acqua impiegheranno circa 15 minuti per arrivarci, dopodiché sei libero di andare dove ti porta il tuo senso di avventura.

Per molto tempo la spiaggia di Kordovan di Jerolim, dove puoi trovare l'unico bar dell'isola, era principalmente per i nudisti, ma adesso c'è un misto di sfruttare al meglio questo ambiente felice.

Per una tua patch sul mare devi solo camminare un po 'intorno alla riva.

10. Isola di Brac

Isola di Brac

Fonte: flickr

Isola di Brac

Il vicino di Hvar, Brac, è separato dal Canale di Hvar ed è il terzo più grande dell'arcipelago della Dalmazia centrale.

Potresti prendere un taxi acqueo per una delle città costiere o prendere il traghetto per passare la giornata a vedere cosa puoi trovare su questa isola tranquilla.

Brac è nota per le sue cave storiche, la fonte del calcare bianco immacolato utilizzato per alcuni dei simboli emblematici della Croazia, tra cui la Cattedrale di Sibenik.

Fino ad oggi Brac è un centro per la lavorazione della pietra, con due scuole situate sul lato meridionale dell'isola.

11. Stari Grad

Stari Grad

Fonte: flickr

Stari Grad

Questo è il principale porto dei traghetti di Hvar e dopo lo sbarco potresti facilmente passare qualche ora a esplorare alcuni pezzi vitali del patrimonio croato.

Petar Hektorovic era uno scrittore del XVI secolo che, durante l'invasione ottomana, si prese la responsabilità di fortificare la propria residenza estiva e proteggere alcuni cittadini di Stari Grad.

Il castello di Tvrdalj è ancora molto com'era allora e ha un certo numero di sorprendenti fiorellini.

Scopri la piscina di pesci, che è alimentata dall'acqua di mare e circondata su tutti e quattro i lati da terrazze in pietra con arcate.

12. Jelsa

Jelsa "width =" 770 "height =" 514 "srcset =" https://cdn.thecrazytourist.com/wp-content/uploads/2016/06/Jelsa.jpg 1024w, https://cdn.thecrazytourist.com/ wp-content / uploads / 2016/06 / Jelsa-300x200.jpg 300w, https://cdn.thecrazytourist.com/wp-content/uploads/2016/06/Jelsa-768x512.jpg 768w "data-lazy-size = "(larghezza massima: 770px) 100vw, 770px" />

<p class=Fonte: flickr

Jelsa

Un modo pratico per vedere più interni rurali dell'Isola di Hvar è di percorrere 20 minuti in auto verso est fino alla località di Jelsa, a circa metà strada lungo la costa superiore.

Jelsa è la località balneare per famiglie preferita dell'isola, ma ha anche un centro storico lastricato pieno di attrazioni degne di un tour a piedi.

Nel cuore della città si trova l'angolo angolare della Piazza del Rinascimento croato (Pjaca), chiuso da tavoli e tende da sole di ristoranti.

Incantevole è anche Piazza St. Ivan, una piccola piazza compatta intorno alle mura di una chiesetta ottagonale con un miscuglio di stili gotici, rinascimentali e barocchi.

13. Gita in barca alle grotte blu e verde

Grotta verde sull'isola di Ravnik

Fonte: sugamantours

Grotta verde sull'isola di Ravnik

Per vedere la natura squisita nelle acque locali puoi saltare da un'isola all'altra in un tour guidato in motoscafo.

La prima tappa sarà l'isola di Ravnik, sede della Grotta Verde. Qui la luce del sole crea un etereo bagliore verde smeraldo e lo skipper si fermerà per concedere mezz'ora per nuotare nel mare.

La Grotta Azzurra si trova sul litorale dell'isola di Bisevo, mentre ti avvicini puoi vedere le scogliere selvagge della costa.

Niente può prepararti alla bellezza onirica della Grotta Azzurra e alla luce quasi al neon causata da uno stretto raggio di sole riflesso dalla sabbia sul pavimento della caverna.

14. Prendi un souvenir alla lavanda

Lavanda vicino a Hvar

Fonte: flickr

Lavanda vicino a Hvar

La lavanda coltivata sulle colline di Hvar è prodotta e seminata biologicamente e raccolta a mano.

Per un fragrante promemoria della tua visita a Hvar, potresti acquistare un piccolo sacco di iuta pieno di fiori di lavanda per portare a casa il fresco aroma di Hvar rurale.

Anche gli oli essenziali di lavanda sono venduti a Lesina e possono essere aggiunti a bagni o bruciatori a nafta o usati come olio da massaggio. Troverai questi articoli nei negozi di souvenir, nei mercati o persino nelle farmacie dell'isola.

15. Sport acquatici

Flyboarding a Hvar

Fonte: visitare-Hvar

Flyboarding a Hvar

Il kayak nel mare intorno a Hvar può essere un'attività familiare poiché le correnti sono per lo più molto mansuete.

Se indossi un cappello e una crema solare in estate, è uno dei modi migliori per navigare sulla costa frastagliata di quest'isola e dei suoi vicini più piccoli.

Se desideri vedere cosa sta succedendo sotto la superficie di queste acque serene, ci sono due compagnie di immersione accreditate PADI che operano fuori dalla città di Hvar.

Puoi fare di tutto per ottenere la certificazione o partecipare a un'escursione a Vis, dove ci sono molti relitti da vedere, tra cui una fortezza volante B-17 che è caduta nel 1944.