15 migliori cose da fare a Halle (Belgio)

A sud di Bruxelles e proprio sul lato fiammingo del confine tra Fiandre e Vallonia, Halle è una città accattivante intorno a una chiesa gotica bianca.

Per alcune brevi settimane verso aprile le persone si affollano qui quando la foresta di Hallerbos è piena di campanule a perdita d'occhio.

Devi essere flessibile, perché il periodo di fioritura oscilla e dipende dalle condizioni meteorologiche dei mesi precedenti.

Hallerbos è un piacere in tutte le stagioni, specialmente in autunno, e Halle merita tutto il tempo che puoi permetterti.

Il vecchio centro ha un municipio rinascimentale, che guarda verso la Basilica di San Martino, che contiene una quantità insolita di tesori secolari.

Uno è un'immagine del 13 ° secolo di Maria con bambino, venerata da tempo dai pellegrini e sfilata in giro per la città ogni due anni a Pentecoste.

1. Hallerbos

Hallerbos

Fonte: Progetto Goldilock / shutterstock

Hallerbos

Alla periferia di Halle c'è una foresta di 550 ettari, prevalentemente di querce e faggi.

Vieni in primavera (aprile o maggio) il suolo della foresta è un mare di campanule.

Le persone visitano Hallerbos in lungo e in largo per questo spettacolo di breve durata, e per un paio di settimane non c'è posto migliore dove trovarsi in Belgio.

Puoi attraversare gli Hallerbos su tre sentieri segnalati che vanno tra 1,8 e 4 chilometri (ricordati di rimanere sul sentiero per preservare i fiori!). Il paesaggio è pieno di valli ed è bello in ogni stagione, comprendente altri habitat tra cui paludi, brughiere e boschi di conifere.

In effetti c'è anche una piantagione di sequoie giganti che puoi scoprire sul Sequoia Trail.

2. Sint-Martinusbasiliek

Sint-Martinusbasiliek

Un meraviglioso punto di riferimento per Halle sin dal Medioevo è la Basilica gotica di San Martino e la sua torre di 71 metri.

La chiesa fu costruita in arenaria bianca, principalmente nel 14 ° e 15 ° secolo.

La navata, il coro, i piani inferiori della torre, la cappella Maria e il battistero sono tutti di questo periodo.

Qualcosa di molto raro in questo edificio è che non è mai stato saccheggiato, quindi c'è molta arte e oggetti di interesse in situ.

Il più notevole di questi è la Madonna Nera di Halle, un'immagine altamente venerata di Maria scolpita nel 1250 e attribuita proprietà miracolose.

Altrettanto prezioso è l'alabastro Mone, leggibile sull'altare maggiore, modellato nel 1533, e le immagini scolpite degli apostoli del 14 ° secolo.

Nel battistero ottagonale si trova una fonte di rame martellato radiante alta 2,46 metri e prodotta a Tournai nel 1446. E infine, il tesoro nella cripta è pieno di pezzi inestimabili, come un ostensorio donato da Re Enrico VIII, tori papali, calici secolari , paramenti e un altro ostensorio dati da Luigi XI e Charlotte di Savoia.

Un oggetto accattivante è un libro del XIV secolo collegato all'alleanza tra Inghilterra e il Sacro Romano Impero contro la Francia nella guerra dei 100 anni.

3. Grote Markt

Grote Markt

La piazza principale di Halle è uno spazio lungo e stretto con una pianta triangolare tra il Sint-Martinusbasiliek a nord e lo storico municipio a sud.

Con orgoglio di fronte al municipio si trova la statua del violoncellista sfoggiato Adrien-François Servais (1807-1866) che nacque e morì a Halle.

Grote Markt ha una selezione di bar, caffetterie e ristoranti, tutti con tavoli all'aperto, ed è uno spazio di ritrovo per eventi pubblici, come il Carnevale di Hale, che è uno dei più grandi del Belgio.

All'angolo sud-est di Grote Markt si trova Joseph Possozplein, dove si svolgono i mercati di giovedì e sabato di Halle.

Ciò è notevole per il gran numero di produttori locali su piccola scala che commerciano qui.

4. Dominio provinciale Huizingen (Provinciedomein Huizingen)

Provinciedomein Huizingen

Ci sono 91 ettari di verde e attività ricreative in questo parco nella tenuta di un castello del 19 ° secolo.

C'è molto da fare a Provinciedomein Huizingen, che comprende grandi pacchi di boschi per passeggiate e gite in bicicletta e uno stagno dove è possibile noleggiare barche a remi.

Ci sono parchi giochi sparsi per la tenuta, e i bambini saranno entusiasti del piccolo zoo, che ospita animali domestici come capre e pecore, ma anche conigli, parrocchetti, fagiani e molti altri.

Gli spazi paesaggistici sono una vera delizia, come il giardino roccioso che coltiva 1.200 tipi di piante e fiori adatti alle rocce e un arboreto con latifoglie e conifere esotiche.

A tutto ciò si aggiungono strutture sportive, un campo da mini-golf e un'enorme piscina all'aperto con scivoli e una spiaggia attrezzata per le calde giornate estive.

5. Den AST

Den AST

Dopo alcuni decenni al college gesuita del 17 ° secolo vicino al Sint-Martinusbasiliek, il museo che documentava Halle e i suoi dintorni si trasferì in una bella vecchia casa di malto a Meiboom 16 negli anni 2010.

Il cambio di sede ha senso, vista la tradizione di Halle e Pajottenland per la produzione di birra.

Uno dei permanenti di Den AST accompagna passo dopo passo la produzione di malto e ricorda il periodo d'oro del XIX secolo della malta.

"Halle, Heilig" (Halle, Holy) nel frattempo racconta cronache di 800 anni di storia della città, toccando antiche corporazioni medievali e antichi mestieri come ceramiche, tessitura e pittura su vetro colorato.

"Halle, Duivels" (Halle, Devils) approfondisce le tradizioni e i costumi della città, dai pellegrinaggi al Carnevale.

6. Stadhuis

Stadhuis

Il primo municipio gotico di Halle fu costruito nel 1432 con travi di quercia donate dal duca di Borgogna, Filippo il Buono, ma bruciato nel 1595. Il suo successore è una maestosa costruzione rinascimentale fiamminga, pronta nel 1616 dopo otto anni di lavoro.

Intrecciati nel design sono dettagli gotici come timpani e volte a crociera, mentre la simmetria e l'aspetto orizzontale della facciata sono segni distintivi del Rinascimento.

C'è anche un accenno del barocco nelle decorazioni a scorrimento (volute) sugli abbaini e sui gradini del timpano.

Sarai in grado di entrare, poiché l'ufficio turistico di Halle ha sede qui.

Sulla parete laterale lungo Basiliekstraat è una targa che commemora il tempo dell'autore Hendrik Conscience del 19 ° secolo a Halle.

Come ex rivoluzionario belga, Coscience è andato controcorrente, scrivendo le sue opere in olandese piuttosto che in francese.

7. Paterskerk

Paterskerk

Fonte: skyfish / shutterstock

Paterskerk

Lo storico monastero di Halle Recollects fu conquistato dai francescani negli anni 1840.

Sarebbero qui per 170 anni prima di trasferirsi nel 2013, e negli ultimi anni il complesso ha cercato un nuovo scopo.

Dal 2016 le aree residenziali sono state trasformate in appartamenti abitativi assistiti e il giardino di clausura è ora un parco cittadino.

Halle ora possiede anche la chiesa del monastero, che è stata resa disponibile per eventi sociali, culturali e artistici, dai concerti alle installazioni di arte contemporanea.

In questo spirito, due innovativi artisti di strada, Bart Smeets e Steve Locatelli, sono stati incaricati di produrre murales emozionanti all'interno e la loro ispirazione è stata la "giungla delle fiabe".

8. Rozentuin Coloma

Rozentuin Coloma

Fonte: Guido Vermeulen-Perdaen / shutterstock

Rozentuin Coloma

A cinque chilometri da Halle c'è una bellissima tenuta antica attorno a un castello che fu trasformato in una lussuosa dimora nel 18 ° secolo.

Domein Coloma è noto per il suo roseto, che si afferma essere il più grande d'Europa con 15 ettari.

In uno stile formale con siepi di bosso basse, pergole, vicoli e grandiose vedute sul castello, ci sono oltre 3.000 varietà piantate qui da 25 paesi diversi.

Troverai letti speciali per varietà di rose storiche e uno per la sorprendente quantità di varietà di rose che hanno avuto origine nelle Fiandre, molte delle quali sono state sviluppate dal coltivatore di rose Louis Lens.

Uno dei luoghi più memorabili è il letto che ricrea lo stemma rosso e bianco della baronia Roose, che possedeva il castello per centinaia di anni fino al 20 ° secolo.

Il castello oggi ospita il centro culturale per il comune di Sint-Pieters-Leeuw, e anche nella tenuta è un frutteto che coltiva varietà storiche di alberi da frutto.

9. Kasteel van Beersel

Kasteel van Beersel

Fonte: Borisb17 / shutterstock

Kasteel Van Beersel

Non dovrai viaggiare lontano per uno dei pezzi di architettura militare meglio conservati del Belgio, a soli dieci minuti a est del Castello di Beersel.

Con tre torri intimidatorie su un recinto circolare con fossato, il castello fu inizialmente costruito come roccaforte di frontiera per il ducato di Brabante, proteggendo l'approccio meridionale a Bruxelles.

Il recinto circolare, o "enceinte", risale alla metà del 14 ° secolo, e vi furono ricostruzioni a seguito di un assedio riuscito di Luigi XI alla fine del 15 ° secolo e quando il castello fu convertito in una casa nel 1617. La ragione troviamo questo monumento in mattoni in condizioni così grandiose a causa di un programma di restauro negli anni 1920 e 1930, in cui l'edificio residenziale nel mezzo del recinto è stato demolito a causa del degrado.

Scendi per camminare sui bastioni, scalare quelle torri (ora abitate da molti uccelli) e vedere come i mattoni sono stati logorati da secoli di passi.

Il castello di Beersel è aperto dal martedì alla domenica, da aprile a ottobre e la domenica a marzo e novembre.

10. Oud Jezuïetencollege

Oud Jezuïetencollege

Di fronte al Sint-Martinusbasiliek a Kardinaal Cardijnstraat 7 c'è un bell'edificio barocco costruito a metà del XVII secolo come collegio dei Gesuiti.

Ha ricoperto quel ruolo per un secolo fino alla soppressione dell'ordine dei Gesuiti, dopodiché l'edificio ebbe una varietà di usi, come una scuola, un ospedale e in seguito un orfanotrofio / casa di cura, tutti gestiti da ordini religiosi.

Questa è stata la sede del museo regionale fino al 2014 e continua ad ospitare la Servais Academy for Music, Word and Dance, che ha preso la residenza per la prima volta negli anni '70.

L'Oud Jezuïetencollege è ancora un perno per il vecchio centro di Halle, con un composto di mattoni con pietra arenaria per le sue finestre e un portale monumentale.

11. Brouwerij Boon

Brouwerij Boon

Per le persone con un gusto per la birra di classe mondiale la Pajottenland ovest-sud-ovest di Bruxelles significa birra Lambic, uno stile unico fatto con lieviti e batteri selvatici che si verificano solo nella Valle Zenne (al contrario del lievito di birra). Una celebre varietà locale, Gueuze, arriva in bottiglie di champagne a causa della fermentazione secondaria che si svolge grazie alla presenza della giovane birra Lambic.

Il gueuze ha un sapore secco e aspro, così come il Kriekbier, in cui le ciliegie Morello schiacciate vengono aggiunte alla Lambic, avviando nuovamente la fermentazione a causa dello zucchero nel frutto.

Puoi scoprire tutto su Kriekbier, Gueuze e la birra scura Duivelsbier, presso il Boon Brewery di Halle, che ha la più grande riserva di birra Lambic invecchiata al mondo nelle sue cantine, per un totale di oltre 2.500.000 litri.

12. Streekproducten Centrum

Streekproducten Centrum

Se esiste un alimento o una bevanda speciale specifico del Brabante Fiammingo, è probabile che tu possa trovarlo in questo negozio.

In effetti, più di 250 prodotti provenienti da tutta la provincia sono in vendita a Streekproducten Centrum.

Ora, se sei un appassionato di birra che spera di fare scorta delle ambite birre Lambic della regione, puoi risparmiarti molte gambe andando direttamente qui.

Lo Streekproducten Centrum vende Gueuze, ma ha anche una gamma di Kriekbieren.

Naturalmente una bottiglia di Gueuze o Kriekbier è un ottimo souvenir o regalo, ma ci sono masse di altri prodotti locali, come Poireke (grappa di pere), marmellate preparate tradizionalmente, Babelutte (toffee), per non parlare delle praline, che sono un forte di Halle.

13. Ciclismo

Canale di Bruxelles-Charleroi.

Due ruote sono meglio di quattro in questa parte del mondo, con una rete di piste ciclabili di 1.800 chilometri al vostro servizio.

Questo è il fietsknooppuntennetwerk Vlaams-Brabant (rete di giunzione ciclabile fiamminga-Brabante), che puoi navigare usando giunzioni numerate.

Un percorso che utilizza questo sistema è l'Hhalle in bicicletta di 21 chilometri, che porta nell'Hallerbos e in un tratto pittoresco del Canale di Bruxelles-Charleroi.

Per gli amanti della fauna selvatica, la campagna intorno a Halle è un paradiso per i pipistrelli, e questo vale soprattutto per i vecchi bunker, le torri delle chiese e le cantine storiche.

Bat Bike è un percorso per famiglie di 20 chilometri che ti mostra i luoghi in cui hai buone possibilità di avvistare l'unico mammifero in grado di volare.

14. Mariaprocessie, Halle

Mariaprocessie

Fonte: skyfish / shutterstock

Mariaprocessie

A Whitsunday (Pentecoste) ogni due anni è possibile assistere a una tradizione osservata per la prima volta a Halle più di 750 anni fa.

Questa è una processione dedicata a Maria, organizzata dalla Confraternita di Nostra Signora di Halle (Broederschap van Onze-Lieve-Vrouw van Halle), e si svolge in anni pari.

La processione si articola in tre fasi: la prima racconta la storia dell'immagine mariana al Sint-Martinusbasiliek, sottolineandone l'importanza per Halle e come è diventata meta di pellegrini da tutto il continente.

La seconda parte affronta le questioni sociali contemporanee da una prospettiva cattolica, e ciò annuncia la solenne processione in cui quell'immagine storica viene portata in giro per la città, conclusa con il Santissimo Sacramento.

15. Bosmuseum

Bosmuseum

Fonte: www.halle.be

Bosmuseum

C'è un museo stagionale all'Hallerbos, aperto la domenica pomeriggio quando le campanule sono in fiore in primavera.

Questo si trova all'ingresso e presenta tassidermie, modelli e pannelli informativi ben studiati che si occupano di fauna, flora, storia e geologia della foresta.

Se è aperto quando vieni, il Bosmusuem è un primer di benvenuto per una passeggiata in questi boschi.

Puoi anche visitare il famoso periodo autunnale quando il museo è aperto tutte le domeniche del mese di ottobre.