15 migliori cose da fare a Eupen (Belgio)

La capitale della comunità di lingua tedesca del Belgio si trova ai margini delle High Fens, un altopiano di torbiere rialzate e brughiere nel punto più alto del paese.

Il personaggio di Eupen è ancora definito da un'industria di lenzuola e tendaggi che ha raggiunto il suo apogeo nel 18 ° secolo.

Il paesaggio urbano è dotato di molta elaborata architettura barocca e gli interni del 18 ° secolo se la chiesa parrocchiale è a dir poco magnifico.

Il Parco Naturale Hautes Fagnes-Eifel, che salvaguarda parte della campagna delle High Fens, è un vasto spazio protetto che inizia nella periferia di Eupen e sanguina in Germania.

E a questa altitudine elevata, la città si trova tra due bacini idrici che forniscono acqua potabile a milioni di persone, il Lago d'Eupen e il Lago della Gileppe.

1. St. Nikolaus

San Nicola

Fonte: jarrow888 / shutterstock

San Nicola

Nel punto più alto della città alta di Eupen (Oberstadt) sorge la maestosa doppia torre della chiesa parrocchiale di San Nicola.

In stile barocco di Aquisgrana, questa splendida costruzione a tre navate fu costruita negli anni 1720, anche se se si ispezionano le pietre rustiche nella parte inferiore del campanile meridionale non si sorprenderà che provenga da una chiesa più antica risalente al il XII secolo.

L'interno è molto teatrale, nel Liegi e nel Barocco di Aquisgrana, e mostra il tipo di denaro nelle casse di Eupen quando il commercio di tessuti di lana stava raggiungendo il picco.

Quei ricchi mercanti di stoffa donarono lo stupendo altare maggiore, dell'artista di Aquisgrana Johann Joseph Couven (1701-1763), e si assicurarono di accogliere i confessionali e il pulpito (entrambi 1730), così come l'organo degli anni 1760 dal costruttore di Liegi Guillaume Robustelly (d. 1793). Gli altari laterali per Maria e Sant'Anna furono prodotti nel 1770, mentre gli 84 banchi della chiesa erano scolpiti in quercia e portano ancora i nomi dei dignitari di Eupen del XVIII e XIX secolo.

2. IKOB

Nel 1993 Eupen è stata scelta come sede per un centro internazionale di arte contemporanea, in parte a causa della sua posizione all'incrocio tra Belgio, Germania, Lussemburgo e Paesi Bassi.

Questo è l'unico museo d'arte nella Comunità tedesca del Belgio, che anticipa le tendenze future dell'arte e istituisce il premio d'arte IKOB, assegnato ogni tre anni agli artisti emergenti.

Quando abbiamo scritto questo articolo, ci sono state mostre temporanee per l'artista del video / installazione Helen Anna Flanagan e "illustratrice di plastica" Francis Feidler.

Negli ultimi 25 anni il museo ha anche realizzato una raccolta di opere di artisti del calibro di Günther Förg, Patrick Everaert, Jonathan Meese, Johan Tahon e Guillaume Bijl.

3. Parco naturale Hautes Fagnes-Eifel

Parco naturale Hautes Fagnes-Eifel

Fonte: r.classen / shutterstock

Parco naturale Hautes Fagnes-Eifel

A sud di Eupen si trovano le High Fens, un altopiano di torbiere e brughiere allevate nell'ultima era glaciale, circa 7.500 anni fa.

Una parte di questo paesaggio è stata protetta in un immenso parco naturale transfrontaliero, che ammonta a quasi 250.000 ettari, di cui 70.000 in Belgio.

Date le sue dimensioni, il Parco Naturale Hautes Fagnes-Eifel è ricamato con ogni sorta di altri scenari, da torrenti gocciolanti a valli epiche a foglia larga, bacini idrici e villaggi remoti.

Eupen nel frattempo si trova ai margini dell'altopiano, e qui la campagna è tutta colline boscose e pascoli ondulati punteggiati di bovini da latte.

Se vuoi sperimentare le High Fens in tutta la loro gloria lunatica, l'altopiano è a pochi minuti di auto.

Nel centro visitatori della Maison du Parc-Botrange, vicino al punto più alto del Belgio, puoi scoprire tutto su questo paesaggio selvaggio e attraversare le paludi su una passerella.

4. Lago Eupen

Lago Eupen

Fonte: Denis Radermecker / shutterstock

Lago Eupen

Questo pittoresco serbatoio ai margini delle High Fens fu formato dalla costruzione di una diga alta 63 metri alla confluenza del fiume Vesdre (Weser) e Getz, tra il 1938 e il 1950. Un altro torrente, l'Helle, alimenta anche il serbatoio attraverso un tunnel di 1,5 chilometri.

Il serbatoio copre 126 ettari e fornisce acqua per le regioni di Eupen, Spa e Seraing.

Puoi cavalcare o passeggiare lungo la riva del lago, su un percorso RAVeL stabilito al momento della costruzione della diga.

La diga è una struttura imponente e domina una vista emozionante lungo la valle.

C'è anche un centro visitatori con un caffè e un parco giochi e una passeggiata di 2,5 chilometri orientata verso la famiglia attraverso la foresta.

5. Stadtmuseum Eupen

Stadtmuseum Eupen

Fonte: Frinck51, Collezione privata / Wikimedia

Stadtmuseum Eupen

La maestosa casa a schiera rinascimentale di Mosan, la Haus de Ru a Gospertstraße 52 è uno dei tanti indizi su Eupen dell'industria tessile che prosperò dal XVI secolo in poi.

Nel 1980 divenne sede del museo municipale di Eupen, e questo riaprì nel 2019 con un'estensione moderna accanto.

Inutile dire che la mostra permanente pone l'accento sul commercio di tessuti e puoi scoprire le varie tecniche per realizzare questi tessuti di lana fine, nonché il tipo di stili di vita che la loro vendita ha offerto ai ricchi mercanti.

Un momento cruciale documentato qui è una rivolta dei tessitori nel 1821, dopo che fu introdotto un tagliatore di tessuto meccanico.

C'è anche una cronologia completa di Eupen, un'esposizione di costumi di carnevale, molte raffigurazioni del paesaggio urbano in evoluzione e un armadietto con orologi antichi realizzati in città.

6. K.A.S. Eupen

K.A.S. Eupen

La squadra locale, Königliche Allgemeine Sportvereinigung Eupen, è stata fondata nel 1945 e ha trascorso gran parte degli ultimi 75 anni a dare calci alle divisioni amatoriali più basse del Belgio.

Le cose sono cambiate in meglio negli anni 2010 quando Eupen è stato acquistato dalla Aspire Zone Foundation del Qatar (anch'essa responsabile di Paris Saint-Germain), e da allora i "Panda" hanno stabilito un punto d'appoggio nella prima divisione belga A.

In un campionato rinomato come terreno fertile per i migliori talenti del calcio, il Kehrwegstadion di Eupen è un luogo dove puoi vedere potenziali star che imparano il loro mestiere.

7. Park Moorenhöhe

arca Moorenhöhe

Fonte: trabantos / shutterstock

Park Moorenhöhe

Da questo belvedere nel sud della città è possibile contemplare Eupen e le basse pendici verde scuro dell'Hertogenwald alle spalle.

Pavimentato in pietra e delimitato da eleganti ringhiere in ferro, il Park Moorenhöhe è più un punto di osservazione che un parco e prende il nome dal sindaco di Eupen, alla fine del XIX secolo, Theodor Mooren (1881-1905). Mooren è ricordato per i suoi sforzi per abbellire la città, il cui motto è "Piantare un albero in ogni spazio vuoto!", (Auf jeden leeren Raum pflanze einen Baum!).

8. Center Nature Haus Ternell

Centre Nature Haus Ternell

Per aiutarti a conoscere l'ecologia e la storia del paesaggio delle High Fens, c'è un centro visitatori proprio nel cuore di Hertogenwald, vicino alla diga di Weser.

In primavera e in estate ci sono regolari passeggiate guidate che partono dal centro, in tedesco, francese e olandese.

Entra in un piccolo museo di storia naturale sulle High Fens, spiegando le loro origini con l'aiuto dei diorami e mettendo in mostra la biodiversità di oggi.

C'è un accogliente ristorante-caffetteria che serve specialità regionali e offre una varietà di birre belghe, e quelle piccole possono bruciare qualsiasi energia extra nel parco giochi.

Come inverno Haus Ternell è un punto di partenza per le piste da sci di fondo ed è possibile noleggiare un paio di sci dal centro.

9. Werthkapelle

Werthkapelle

Questa cappella sul lato est di Werthplatz ha un impatto per la sua grande facciata occidentale, che è stata costruita nel 1821-22, mentre il resto dell'edificio è principalmente della fine del 17 ° secolo.

Werthkapelle è stata fondata dalla famiglia locale di drappeggi Klebanck e testimonia la ricchezza di questo commercio a Eupen circa 300 anni fa.

Sul frontone del portale principale si trova una nicchia con una statua di San Lamberto, vescovo del VII secolo di Maastricht-Liegi.

All'interno, dai un'occhiata all'altare maggiore del 1694, il pulpito in rovere parzialmente dorato del 1720 scolpito con lo stemma Klebanck, una panca per comunione in granito Dolhain lucido (1740) e due console della fine del XVIII secolo.

Dal 2014 il Werthkapelle è stato un luogo di culto combinato per le congregazioni cattoliche romane e greco-ortodosse.

10. Residenze storiche

Haus Mennicken

Eupen è piena di bellissime case tessili del 18 ° secolo, in gran parte barocche, molte delle quali attaccate a cortili chiusi dove sarebbe stato prodotto il tessuto.

Molte di queste case, con tetti a mansarda, frontoni e quoin, sono state riutilizzate come edifici governativi.

La più grande di tutte deve essere la casa a schiera Haus Mennicken (1744), dove Gospertstraße incontra Werthplatz.

Splendido anche l'edificio della fabbrica nella Klötzerbahn 34 (1761-63), ora sede della comunità di lingua tedesca del Belgio.

Si trova di fronte a un'altra casa con cortile al n. 27, dal 1757. La meravigliosa proprietà di Kaperberg 2-4 ospita l'Archivio di Stato di Eupen, e il parlamento della Comunità di lingua tedesca era solito incontrarsi in un'altra casa di fabbricanti di tessuti accanto a No 8 (1812).

11. Centro culturale Alter Schlachthof

Centro culturale Alter Schlachthof

A due passi da IKOB, l'ex mattatoio di Eupen ha trovato un nuovo scopo come centro di arti e spettacoli.

L'Alter Schlachthof si trova sul divieto destro del torrente cittadino, in un raffinato complesso industriale in mattoni a partire dall'inizio del 20 ° secolo.

Dai un'occhiata al calendario del centro prima di venire a Eupen, in quanto il programma è ricco di musica dal vivo di tutti i generi, danza, divertimento in famiglia, spettacoli teatrali, commedie, nonché una manciata di festival durante tutto l'anno.

Oltre sei settimane in febbraio-marzo è SCENAR !, ormai più di due decenni fa e mescolando teatro con danza e circo.

La vecchia casa delle spezie (Gewürzhäuschen) ospita un bistrot, aperto per le esibizioni più grandi.

12. Karting Eupen

Dopo un'espansione nel 2014, questa enorme struttura in una zona industriale fuori Eupen è ora il più grande centro di kart indoor al mondo.

La nuova pista è lunga 1.100 metri e larga sei, quindi offre molto spazio agli amici per scartarla e sorpassarla.

Il nuovo ponte / tunnel sponsorizzato da Red Bull dà un bel tocco e il centro è ventilato, quindi l'anidride carbonica non è un problema.

Ci sono dozzine di kart disponibili, sintonizzati per tutti i livelli di esperienza fino a quelli professionali, anche per persone con mobilità ridotta e bambini.

Se vuoi solo cavalcare, c'è persino un kart a due posti.

Il WiFi è gratuito e c'è una sala riunioni, un bar, un bistrot con terrazza e persino un negozio professionale con attrezzatura da corsa di marchi come Alpine Star.

Prenota in anticipo per evitare delusioni.

13. Lac de la Gileppe

Lac de la Gileppe

Fonte: NicVW / shutterstock

Lac De La Gileppe

C'è un'altra diga panoramica e un lago artificiale a 15 minuti di strada da Eupen, situato nell'Hertogenwald.

Il Lac de Gileppe è uno dei laghi artificiali più antichi d'Europa, sequestrato nel 1867 per fornire acqua all'industria della città di Verviers.

Quella diga fu ampliata tra il 1967 e il 1971 e con essa sorgeva una monumentale scultura di leone del peso di 300 tonnellate di Antoine-Félix Bouré (1831-1883). Durante quel progetto fu costruita una torre panoramica vicino all'acqua, ad un'altezza di oltre 76 metri e con un ristorante all'ultimo piano vetrato.

Nella parte inferiore della torre è possibile noleggiare una e-bike, partire per un'escursione o mettersi alla prova su un percorso ad alta fune nella foresta.

14. Eupen Carnival

Carnevale di Eupen

La Vallonia ha una ricca tradizione carnevalesca, quando le rigide norme della vita di tutti i giorni si sarebbero voltate in testa e le persone sarebbero scese in strada in costume per ballare e sfilare.

Le celebrazioni a Eupen sono un po 'diverse e provengono dalla Renania, ad est.

Qui, Carnival costruisce tutto fino a Shrove Monday (Rosenmontag) invece di Mardi Gras.

Dal giovedì precedente ci sono processioni quotidiane, tra cui una per "donne anziane" (Weibefastnacht) il giovedì e bambini (sabato), così come una tradizionale processione della domenica, seguita dalla sfilata di Rosenmontag.

In tutto, le strade di Eupen sono un tripudio di raffinati furfanti di campagna, elefanti a due zampe, farfalle, spazzacamini, rane giganti, Pierrot e molto altro.

15. Cortège de la Saint Martin à Eupen

Ogni 11 novembre c'è una processione atmosferica attraverso Eupen dedicata al santo Martin di Tours del IV secolo, un membro della cavalleria romana.

Come patrono della lotta alla povertà, è venerato per aver usato la sua spada per tagliare il mantello in due nel mezzo dell'inverno per condividerlo con un mendicante ad Amiens.

In questa fredda notte, Saint Martin sfila attraverso Eupen a cavallo, accompagnato da 60 soldati romani e distribuendo prelibatezze ai bambini lungo la strada.

Lungo il percorso ci sono circa 5.000 fiaccole e alla fine della processione si svolge una condivisione cerimoniale del mantello su Werthplatz.

Questo spettacolo si svolge di fronte a una riproduzione della vecchia porta della città di Amiens e termina con un'enorme pira in fiamme.