15 migliori cose da fare a Essaouira (Marocco)

Nel diciannovesimo secolo la città costiera fortificata di Essaouira era il principale porto marittimo del Marocco, collegando le rotte commerciali attraverso il suo entroterra sahariano con il resto del mondo.

Essaouira era stata rianimata il secolo prima da Sultan Mohammed ben Abdallah (1710-1790). Istituì un grande quartiere ebraico e incaricò l'ingegnere francese Théodore Cornut di progettare bastioni in stile Vauban, costruiti sulle rovine di un castello portoghese.

Queste piattaforme di artiglieria regale sono ancora intatte oggi e hanno preparato la scena per film e serie TV come Game of Thrones.

Essaouira è alla testa di una baia sabbiosa, colpita dagli alisei che danno decine di voli di kite-surfisti.

1. Essaouira Medina

Essaouira Medina

Fonte: Nella / shutterstock

Essaouira Medina

Difesa dall'oceano dai lunghi bastioni del XVIII secolo, la Medina di Essaouira è una città fortificata con architettura militare europea in un contesto del Maghreb.

Questo gli è valso lo status di Patrimonio Mondiale dell'UNECO, non da ultimo per i molti ricordi di come la vita multiculturale era in queste strade strette e tortuose dopo la loro rigenerazione di Mohammed ben Abdallah.

Berberi, arabi, europei e africani vivevano fianco a fianco e il grande Mellah (quartiere ebraico) ha due cimiteri e un paio di sinagoghe che puoi visitare.

La Medina è più piccola e meno caotica rispetto ai suoi equivalenti a Marrakesh e Fez, mentre i negozianti e gli addetti alla ristorazione sono di solito meno invadenti e c'è meno pericolo di perdersi.

Tour consigliato: Essaouira: tour guidato di mezza giornata della città vecchia

2. Sqala du Port

Sqala du Port

Fonte: Balate Dorin / shutterstock

Sqala Du Port

Sotto la sorveglianza di una torre quadrata con bartizan, la Sqala du Port è una lunga piattaforma di artiglieria a pattuglia costruita nello stile di una fortificazione Vauban nel 1769. La piattaforma protegge il porto con due piattaforme di 200 metri, che conducono dal Bab el-Marsa porta ad est verso la torre, e poi a sud verso il bastione circolare Borj el-Barmil.

La torre può essere ridimensionata per una visione completa dei bastioni e del porto con il suo gruppo di barche di legno blu.

Tra le merlate ci sono cannoni in bronzo originali del 18 ° secolo, lanciati principalmente in Spagna ma anche nei Paesi Bassi.

Questa scena emozionante è stata un luogo di ripresa per Otello di Orson Welles nel 1951 e come la città di Astapor degli schiavisti nella terza stagione di Game of Thrones.

3. Sqala de la Kasbah

Sqala de la Kasbah

Fonte: Lucia Tieko / shutterstock

Sqala De La Kasbah

Su due livelli all'estremità nord di Rue Skala, la Sqala de la Kasbah fu costruita leggermente prima nel 1765 e si trova su un asse accanto a affioramenti rocciosi colpiti dall'Atlantico.

All'estremità superiore si trova il bastione, Borj Nord, con archi e bartizan che puoi annusare.

Per quanto riguarda la piattaforma di artiglieria, questa è armata con diverse dozzine di cannoni di bronzo, lanciati nelle città di Barcellona e Siviglia tra il 1743 e il 1782. Queste pistole sono lunghe 3,25 metri e come con i loro vicini di Sqala du Port avevano una portata di 1.500 metri.

Lungo la stretta Rue Skala sulla piattaforma sottostante, le vecchie posizioni ad arco delle armi ora ospitano piccoli negozi di souvenir.

4. Bab el-Marsa

Bab el-Marsa

Fonte: Olena Tur / shutterstock

Bab El-Marsa

Una delle immagini distintive di Essaouira è la porta fortificata che si apre sulla Sqala du Port.

Questa struttura barocca, con fregio, frontone, pergamene e pilastri scanalati, fu costruita nel 1770 dall'architetto rinnegato Ahmed el Inglizi.

Come si può dire dal suo nome, El Inglizi era un convertito inglese all'Islam, che ha anche lasciato il segno a Rabat, costruendo le fortificazioni e restaurando la moschea medievale.

L'iscrizione sul frontone recita: “Gloria a Dio. Questa porta, ordinata dal più glorioso dei re, Sidi Mohammed ben Abdallah, fu costruita dal suo servitore Ahmed Laalaj. ”Con la data, 1184 (1770).

5. Spiaggia di Essaouira

Spiaggia di Essaouira

Fonte: Matej Kastelic / shutterstock

Spiaggia di Essaouira

Cominciando a est del porto, questa spiaggia sabbiosa che scava dolcemente fiancheggia la baia di Essaouira fino alla foce del fiume Oued Ksob a diversi chilometri di distanza.

L'isola di Mogador all'ingresso della baia, protegge la spiaggia dal surf aperto dell'Atlantico, quindi le onde si infrangono all'altezza della coscia.

Mentre la spiaggia di Essaouira è molto più sicura della maggior parte delle spiagge dell'Atlantico, i bambini dovranno stare vicino alla riva.

La baia di Essaouira è spazzata da venti alisei, il che rende il kite-surf lo sport acquatico preferito: Bluekite, Loving Surf, Ion Club, Ananas, Yalla Surf, Kite Paradise, Mogasurf e Yousurf sono solo alcune delle molte compagnie che forniscono lezioni con licenza di kite-surf, surf convenzionale nella baia e paddleboarding.

Nella parte meridionale più tranquilla puoi andare a cavallo o fare un giro in cammello, un modo speciale per guardare il sole tramontare.

Tour consigliato: Essaouria: tour in quad di 2 ore in spiaggia e Big Dunes

6. Le Souk

Le Souk, Essaouira

Fonte: Bizroug / shutterstock

Le Souk, Essaouira

Più piccolo dei bazar di Marrakesh e Fez, il Souk porticato di Essaouira ha il vantaggio di essere più facile da navigare senza problemi e di vendere articoli a un prezzo inferiore rispetto alle grandi città turistiche.

Come per tutti i suk, questo è suddiviso in diverse sezioni, la principale è dedicata a souvenir fatti a mano come abbigliamento, piastrelle geometriche, piatti in ceramica colorata, tagine, bicchieri, lampade stampate, teiere decorate, legno intarsiato e gioielli in argento.

Altrove ti imbatterai in cibo e prodotti, da pile di pane khobz, olive, noci, spezie, aglio, peperoncini e vasetti di limoni conservati, a tutti i tipi di animali, alcuni vivi e altri no.

7. Porto di pesca

Porto di pesca, Essaouira

Fonte: Agnieszka Zalewska / shutterstock

Porto di pesca, Essaouira

Se sei un mattiniero potresti passeggiare fino al porto per vedere i pescherecci che ritornano con il loro pescato all'alba.

Anche se piccolo, questo è uno dei porti di pesca più produttivi del paese, con una grande cattura causata dalla corrente delle Canarie e da quei potenti alisei.

Il porto pulsa di vita fino a dopo pranzo, e sebbene sia un'esperienza olfattiva inebriante, e un po 'agitata attorno ai bordi, è anche pittoresco per i suoi determinati gabbiani e barche di legno dipinto di blu.

Storicamente il pigmento di questa vernice proveniva da conchiglie raccolte su Iles Purpuraires sin dai tempi dei romani.

Incluso in: Scopri il tour guidato di 3 ore di Essaouira con degustazioni

8. Mellah

Mellah, Essaouira

Fonte: Emily Marie Wilson / shutterstock

Mellah, Essaouira

Nel XVIII secolo, quando Mohammed ben Abdallah (1710-1790) rianimò Essaouira, incoraggiò gli ebrei a stabilirsi in città e ad occuparsi del commercio con l'Europa.

A un certo punto gli ebrei comprendevano poco meno della metà della popolazione di Essaouira, e sebbene la comunità sia quasi scomparsa, il Mellah (quartiere ebraico) rimane nel nord-est della Medina.

Esistono due cimiteri ebraici, entrambi visitabili se si chiama il numero sui cancelli.

Il più vecchio dei due è proprio sull'oceano, che si riversa regolarmente sul suo muro.

Sebbene molte delle iscrizioni siano scomparse, puoi ancora distinguere i segni sulle tombe che indicano se il suo occupante è maschio (cerchio) o femmina (triangolo) e diverse sinagoghe conservate rimaste dai 40 che si trovavano qui nel 19 ° secolo.

A Mellah, fai una visita alla Sinagoga Slat Lkahal, che viene ripristinata da uno stato di rovina, così come a Simon Attia, conservando i suoi rotoli, le fotografie in bianco e nero della comunità e i quartieri del rabbino in basso.

9. Museo Sidi Mohammed ben Abdallah

Museo Sidi Mohammed Ben Abdallah

C'è una collezione avvincente di manufatti risalenti ai Fenici in questo museo in un palazzo del XIX secolo in Rue Laâlouj.

Inizialmente una residenza signorile, l'edificio, disposto attorno a un patio e una fontana, divenne il municipio di Essaouira durante il protettorato francese nel 20 ° secolo.

Il museo racconta la storia della città dalla preistoria ai tempi di Mohammed ben Abdallah, con pannelli che indicano il patrimonio naturale di Essaouira e vecchi mestieri locali come l'estrazione di olio di argan.

Tra i molti pezzi avvincenti ci sono monete coniate in città nel 18 ° secolo, gioielli tradizionali berberi, ebraici e arabi, nonché oggetti rituali e strumenti musicali relativi alle culture di Gnaoua, Hmadcha, Melhoun, andalusa e berbera.

C'è anche costume, pregevole fattura in cedro, tessitura di tappeti e stucchi e anfore romane scoperte completamente intatte nella baia di Essaouira.

10. Mercato ittico

Mercato del pesce, Essaouira

Fonte: irreversibile / shutterstock

Mercato del pesce, Essaouira

Ci sono due mercati del pesce a Essaouira, uno proprio sul porto peschereccio e una grande sala interna in Avenue Mohammed Zerktouni.

In entrambi i casi potrai portare i tuoi acquisti, che si tratti di sardine, gamberi, dentici, anguille, calamari o altre catture dell'Atlantico, nei piccoli ristoranti vicini da grigliare freschi su carbone per te.

Questo processo può essere un po 'un campo minato, poiché i ristoranti spesso non hanno un listino prezzi fisso e potrebbero sovraccaricare.

In questo caso, un po 'di conoscenza locale di una guida attendibile potrebbe fare molto.

11. Posizionare Moulay Hassan

Posiziona Moulay Hassan

Fonte: HUANG Zheng / shutterstock

Posiziona Moulay Hassan

A capo della penisola che ripara il porto peschereccio c'è una spaziosa piazza che annuncia l'ingresso della Medina.

Place Moulay Hassan è completamente aperto a sud e ad ovest, offrendo alla piazza una visione pulita della torre fortificata e dell'oceano dalla sua diga.

I tramonti sono meravigliosi la sera, quando i residenti di Essaouira visitano le passeggiate e si mescolano alle terrazze sul lato nord della piazza.

A giugno, questo spazio diventa il palcoscenico più grande dell'annuale Gnaoua World Music Festival.

12. Tour guidato di tre ore con degustazioni

Tè alla menta marocchino tradizionale

Fonte: Konstantin Kopachinsky / shutterstock

Tè alla menta marocchino tradizionale

C'è così tanto da provare a Essaouira che è facile sentirsi come se avessi perso qualcosa.

Un modo per evitarlo è con una guida fidata, e c'è un tour di tre ore GetYourGuide.com.

Questo ti porterà in tutti i luoghi obbligatori come i bastioni, il porto di pesca e il mercato del pesce coperto, ma coinvolgerà anche alcune scoperte che potresti aver perso.

Chiamerai nella panetteria più antica di Essaouira, preparerai pasticcini con ricette secolari, assisterai a una dimostrazione di calligrafia araba e guarderai un artigiano al lavoro nel suo studio.

Il tour prevede pesce alla griglia al mercato, un dolce tipico marocchino e finisce in stile autentico con un bicchiere di tè alla menta.

13. Giro a cavallo di un'ora

Giro a cavallo, Essaouira

Fonte: Ryzhkov Oleksandr / shutterstock

Giro a cavallo, Essaouira

Questa avventura, pubblicata il GetYourGuide.com comporta l'attraversamento del fiume Oued Ksob al Ranch de Diabat, a tre chilometri dalla medina di Essaouira.

Da lì partirai per un trekking di un'ora sulla spiaggia deserta.

Se sei nuovo a cavallo, questo può essere un trotto delicato, con un sacco di tempo per guardare l'isola di Mogador e le sue fortificazioni in rovina.

I ciclisti più esperti possono accelerare un galoppo esaltante attraverso le secche.

Il viaggio ti porterà oltre le rovine del palazzo che Mohammed ben Abdallah ha costruito per se stesso sulla riva sinistra del fiume Oued Ksob.

14. Tour in quad di mezza giornata

Tour in quad sulla spiaggia di Essaouira

Fonte: Ryzhkov Oleksandr / shutterstock

Tour in quad sulla spiaggia di Essaouira

Sempre sulla spiaggia selvaggia di Diabat, il tour in quad di mezza giornata ti condurrà tra le alte dune dietro.

Dopo un briefing sulla sicurezza e un sacco di tempo per conoscere il tuo veicolo, ti avventurerai nei campi di dune per un giro di tre ore, su pendii vertiginosi fino a trampolini vertiginosi dove puoi ammirare l'Atlantico.

Queste quad sono 125cc e il tour include il ritiro e il trasferimento dall'hotel, nonché rinfreschi e foto scattate dalla guida.

Prenota online: Dune di sabbia di Essaouira: tour in quad di mezza giornata

15. Gnaoua World Music Festival

Palcoscenico del Gnaoua World Music Festival

Fonte: Zakariaa El Mikdam / shutterstock

Palcoscenico del Gnaoua World Music Festival

L'etnia Gnawa proviene dall'Africa occidentale e centrale, portata in Marocco come schiava.

La parola Gnawa in realtà deriva dal berbero per "schiavo". Nella cultura di Gnawa sono radicati antichi riti di preghiera e di guarigione e la musica che accompagnava queste cerimonie si è evoluta nella musica moderna di Gnawa.

Le loro canzoni comprendono ritmiche ritmiche sul sintir basso, battito di mani e canto di call-and-response.

L'eclettico Gnaoua World Music Festival si svolge per quattro giorni a fine giugno, attirando decine di migliaia di persone in città.

In cartellone ogni anno ci sono maestri della musica Gnawa e musicisti che entusiasmano la folla con jazz, blues, funk, pop, rock e altri generi musicali mondiali