15 migliori cose da fare a Copenaghen (Danimarca)

Storica, giovane, rauca e raffinata, Copenaghen può significare molte cose per molte persone. Se sei giovane, allora è un parco giochi letterale, con i parchi divertimento più antichi del mondo e alcuni dei negozi e dei locali notturni più alla moda di tutto il mondo. Per la cultura ci sono palazzi storici e musei in cui sono esposti tesori vichinghi e dell'età del bronzo.

Suggerimento: ottieni il Copenhagen City Card per usufruire dell'ingresso gratuito / scontato, una crociera sul canale e i trasporti pubblici gratuiti

La scena gastronomica di Copenaghen sta facendo ondate internazionali, come dirà la profusione di ristoranti stellati Michelin, e la città è stata una delle capitali europee del design per decenni ormai (Foodie? Dai un'occhiata a questo Tour gastronomico di Copenaghen). Tutto ciò si aggiunge a una destinazione dinamica, progressiva e divertente in Danimarca.

Esploriamo il migliori cose da fare a Copenaghen:

1. Giardini di Tivoli

Giardini di Tivoli

Fonte: flickr

Giardini di Tivoli

La fama di questo parco a tema è tale che alcune persone vengono a Copenaghen solo per visitare i Giardini di Tivoli.

E anche se non sei dell'umore giusto per salire sulle montagne russe o sulla giostra, è un posto indimenticabile per un amble grazie alle sue romantiche rappresentazioni dell'Oriente del XIX secolo.

Dopo Bakken, sempre a Copenaghen, i Giardini di Tivoli sono il parco a tema più antico del mondo e se hai bambini con te avranno il tempo della loro vita su alcune di queste giostre.

Merita una menzione speciale lo Star Flyer, un carosello che fa escursioni a cavallo dei cavalieri a 80 metri dal suolo.

2. Statua della sirenetta

Statua della Sirenetta

Fonte: flickr

Statua della Sirenetta

Questa statua immediatamente riconoscibile, seduta su una roccia vicino al lungolago di Langelinie, è sicuramente il punto di riferimento più famoso della città.

Lo scultore Edvard Eriksen ha creato la sirena nel 1913 in omaggio all'autore Hans Christian Andersen, ispirandosi all'omonima favola di Andersen.

Quando ti avvicini alla statua, ciò che ti sorprenderà è quanto è piccola, ma dovrai fare una foto perché è semplicemente uno di quegli identificatori internazionali.

3. Strøget

Strøget "width =" 770 "height =" 578 ​​"srcset =" https://cdn.thecrazytourist.com/wp-content/uploads/2016/06/Strøget.jpg 1024w, https://cdn.thecrazytourist.com/ wp-content / uploads / 2016/06 / Strøget-300x225.jpg 300w, https://cdn.thecrazytourist.com/wp-content/uploads/2016/06/Strøget-768x576.jpg 768w "data-lazy-size = "(larghezza massima: 770px) 100vw, 770px" />

<p class=Fonte: flickr

Strøget

Questa strada pedonale corre avanti e avanti, e se sei alla ricerca di negozi di fascia alta o di fascia alta, è probabile che troverai quello che stai cercando qui.

È tra i più grandi centri commerciali pedonali del mondo e anche se i prezzi non sono per i deboli di cuore.

Se vuoi trovare alcuni negozi indipendenti, segui Strøget nella Città Vecchia e poi prova una delle stradine laterali.

C'è un meraviglioso mix di vecchie aziende specializzate che risalgono a generazioni e boutique alla moda per i giovani fashionisti.

4. Nyhavn

Nyhavn "width =" 770 "height =" 544 "srcset =" https://cdn.thecrazytourist.com/wp-content/uploads/2016/06/Nyhavn.jpg 1024w, https://cdn.thecrazytourist.com/ wp-content / uploads / 2016/06 / Nyhavn-300x212.jpg 300w, https://cdn.thecrazytourist.com/wp-content/uploads/2016/06/Nyhavn-768x543.jpg 768w "data-lazy-size = "(larghezza massima: 770px) 100vw, 770px" />

<p class=Fonte: flickr

Nyhavn

Nuovo porto in inglese, questa zona storica del lungomare si trova accanto a un canale del 17 ° secolo dove sono ancora ormeggiate vecchie navi di legno.

Su entrambi i lati del canale si trovano alte case dipinte risalenti al 1600 e al 1700, i cui piani terra ospitano bar, ristoranti e caffè con posti a sedere all'aperto.

È difficile crederci adesso, ma per gran parte della sua esistenza questa era una parte squallida della città.

Ora è uno dei posti migliori in cui fermarsi per un caffè o una birra in estate.

Ed è anche un grande punto di riferimento letterario: i numeri civici 18, 20 e 67 (contrassegnati da una targa) ospitavano l'autore Hans Christian Andersen in momenti diversi.

5. Nationalmuseet

Nationalmuseet "width =" 770 "height =" 578 ​​"srcset =" https://cdn.thecrazytourist.com/wp-content/uploads/2016/06/Nationalmuseet.jpg 1024w, https://cdn.thecrazytourist.com/ wp-content / uploads / 2016/06 / Nationalmuseet-300x225.jpg 300w, https://cdn.thecrazytourist.com/wp-content/uploads/2016/06/Nationalmuseet-768x576.jpg 768w "data-lazy-size = "(larghezza massima: 770px) 100vw, 770px" />

<p class=Fonte: flickr

Nationalmuseet

Il Museo Nazionale di Copenaghen è il tipo di attrazione in cui potresti perdere ore senza rendertene conto.

C'è una notevole ricchezza di manufatti qui, di tutte le epoche del passato danese.

Se non vedi nient'altro dai un'occhiata al carro da sole di Trundholm. È un oggetto dell'età del bronzo, risalente al 1400 a.C., con una statua in bronzo di un cavallo che tira un disco d'oro che rappresenta il sole.

Secondo la mitologia norrena il sole si faceva strada attraverso il firmamento in questo modo, trainato da un cavallo divino.

I Vichinghi sono anche ben coperti da questo museo e molti manufatti di questa collezione sono stati inviati in un tour del mondo nel 2014.

6. Palazzo di Christiansborg

Palazzo di Christiansborg

Fonte: flickr

Palazzo di Christiansborg

Situato sull'Isolotto di Slotsholmen, Christiansborg contiene la Corte suprema della Danimarca, l'ufficio del Primo Ministro e il Parlamento danese.

La famiglia reale danese e il primo ministro fanno anche uso delle ricche sale del palazzo per eventi formali e per ricevere altri capi di stato.

Il clou di queste sale di ricevimento è la Great Hall, lunga 40 metri e in grado di accogliere 400 ospiti.

Durante un tour vedrai anche la Scuola di equitazione, che è dominata da una galleria, e il piccolo teatro di corte che fu costruito nel 1767 e aggiornato nel 1842.

7. Noleggia una bicicletta

Rent a Bike (Copenhagen)

Fonte: flickr

Rent a Bike (Copenhagen)

Copenaghen deve essere una delle città più bike-friendly al mondo.

Quasi tutti quelli che vivono qui viaggiano regolarmente ed è così sicuro che vedrai molte persone in bici senza casco.

La città è ovviamente piatta, il che aiuta, ma le piste ciclabili sono molto ampie e poiché aiuta a contenere l'inquinamento, le persone sono incoraggiate a pedalare ogni volta che devono fare un viaggio.

Ci sono innumerevoli compagnie che offrono il noleggio a Copenaghen, ma potresti voler provare lo schema City Bike hi-tech, attivo dal 1995.

Gli ultimi hanno persino un tablet touch-screen con GPS integrato!

8. Orto Botanico

giardino botanico

Fonte: flickr

giardino botanico

Occupando 10 ettari proprio nel centro di Copenaghen, questi giardini sono apprezzati tanto per la loro ricchezza botanica quanto le maestose strutture in ferro e vetro che li ospitano.

Le serre risalgono al 1870 e il più impressionante di questi è il complesso di giardini d'inverno costruito nel 1874.

Alcune delle specie qui presenti hanno 200 anni.

In tutto ci sono più di 13.000 specie di piante esposte nei giardini.

Scopri se riesci a trovare la casa artica, in cui l'aria condizionata ad alta tecnologia ricrea un ambiente polare per le specie artiche dei giardini.

9. Christiania

Christiania "width =" 770 "height =" 514 "srcset =" https://cdn.thecrazytourist.com/wp-content/uploads/2016/06/Christiania.jpg 1024w, https://cdn.thecrazytourist.com/ wp-content / uploads / 2016/06 / Christiania-300x200.jpg 300w, https://cdn.thecrazytourist.com/wp-content/uploads/2016/06/Christiania-768x512.jpg 768w "data-lazy-size = "(larghezza massima: 770px) 100vw, 770px" />

<p class=Fonte: flickr

Christiania

Fanno le cose diversamente in Christiania, sul sito della vecchia terra militare a Christianshavn.

È un comune che è stato fondato nel 1971 sul retro del movimento contro la cultura.

Quasi mezzo secolo dopo continua a prosperare, anche se le cose sono state sconnesse lungo la strada mentre le persone che vivono e lavorano qui litigano con il governo danese per una maggiore autonomia.

Il modo migliore per descriverlo è come un parco pacifico, con magazzini militari storici e caserme occupati da studi di artisti, negozi di prodotti biologici, ristoranti e locali di musica.

A causa dell'attività della droga qui è una buona idea essere consapevoli dei vari "fai e non fare" prima di entrare.

10. Castello di Rosenborg

Castello di Rosenborg

Fonte: flickr

Castello di Rosenborg

Questo palazzo fu costruito da Cristiano IV all'inizio del 1600.

Il suo lungo regno e il suo impegno nella Guerra dei Trent'anni che attraversò l'Europa continentale lo rese uno dei re scandinavi più noti.

Gli interni di questo sontuoso palazzo sono rimasti pressoché invariati nei secoli e presentano arazzi storici che descrivono i conflitti tra Danimarca e Svezia.

Puoi anche vedere le camere del re, dare un'occhiata al suo bagno e vedere dove ha scritto la sua corrispondenza.

Assicurati di sfogliare le collezioni di vetro veneziano del 17 ° secolo e stoviglie di Flora Danica nelle camere della torre: sono tra i migliori al mondo.

11. La collezione David

La collezione David

Fonte: inspirock

La collezione David

Qui puoi dare un'occhiata alla collezione d'arte personale dell'imprenditore danese C.L. David, che ha donato sia l'edificio, la sua ex casa, sia questi pezzi d'arte, tra cui il più grande ensemble di arte islamica in Scandinavia.

Ci sono anche mostre di arte moderna danese, dipinti dell'età d'oro danese del XIX secolo e arte europea nel XVIII secolo.

L'attrazione del tendone è la sezione islamica, con pezzi squisiti raccolti dalla Spagna all'India e che vanno dall'800 all'800.

La calligrafia è importante, ma ci sono anche bellissimi oggetti in vetro e ceramica qui. L'ingresso all'attrazione è gratuito.

12. Parco dei divertimenti Bakken

Parco divertimenti Bakken

Fonte: flickr

Parco divertimenti Bakken

Un'alternativa terrena ai Giardini di Tivoli, Bakken è un parco di divertimenti che si trova proprio qui dal 1583.

Come puoi immaginare, questo lo rende il parco divertimenti operativo più antico del mondo.

Bakken si trova nascosto nel bosco di faggi a pochi chilometri da Copenaghen e dopo i Giardini di Tivoli è l'attrazione turistica più popolare in Danimarca.

Le attrazioni di Bakken hanno una qualità nostalgica e di altri tempi: prendi Rutschebanen, con il suo impalcato di legno traballante, risalente al 1932, o la sala da musica di Hvile, che ospita cabaret.

L'ingresso al parco è gratuito e si acquistano i biglietti per ogni corsa.

13. Chiesa del nostro Salvatore

Chiesa del nostro Salvatore

Fonte: flickr

Chiesa del nostro Salvatore

È ufficiale, questa chiesa ha la vista migliore a Copenaghen, come votata da Copenaghen.

È un edificio barocco della metà del 1700 e noterai l'insolita guglia da lontano.

C'è una torre scura avvolta da un nastro d'oro che sale a spirale verso l'alto.

Questo è il corrimano per la scala, e la salita alla piattaforma panoramica, tramite 400 gradini, non è sicuramente per chi soffre di vertigini!

Sì, quegli ultimi 150 gradini sono fuori dall'edificio, ma se lo tieni insieme avrai una vista gloriosa di Copenaghen come ricompensa.

Puoi persino vedere le navi entrare nel porto da qui.

14. Uscire

Vita notturna di Copenaghen

Fonte: flickr

Vita notturna di Copenaghen

Un buon punto di partenza per una serata a Copenaghen è in una delle tante strade secondarie che si diramano da Strøget. Qui puoi bere con i locali e i prezzi sono un po 'più bassi rispetto al pittoresco ma turistico Nyhavn.

Nei fine settimana questo può essere il trampolino di lancio per una serata divertente in una città in cui i club sono fantastici e senza pretese, e la musica dal vivo è un modo di vivere. I visitatori più giovani possono festeggiare tutta la notte nei club di Nørrebro che rimangono aperti fino alle cinque del mattino e rappresentano ogni sorta di scene. I visitatori più anziani possono recarsi nelle tradizionali birrerie (Bodegas) o jazz club, o prendere un po 'di cultura al Royal Danish Theatre. C'è anche una visita guidata per godersi la vita notturna: Copenhagen Pub Crawl (Carlsberg, pub, discoteche e altro).

15. Cucina danese

Copenhagen Smørrebrød

Fonte: flickr

Copenhagen Smørrebrød

Quando la maggior parte delle persone immagina la cucina danese pensa a Smørrebrød, che in realtà significa "burro e pane".

La realtà è molto più eccitante e implica qualsiasi cosa: formaggi, salumi, uova, pesce e frutti di mare, conditi con condimenti e contorni.

Per i non iniziati l'esperienza è simile ai pinchos spagnoli.

Copenaghen è anche la base zero per la nuova cucina nordica, dove i geni fanno meraviglie con processi molecolari e sottolineano la qualità degli ingredienti regionali.

Noma on Strandgade è ovviamente in prima linea, con due stelle Michelin e acclamato successo internazionale per oltre un decennio.