15 migliori cose da fare a Bodrum (Turchia)

Il Mausoleo di Alicarnasso, una delle sette meraviglie del mondo antico, fu costruito in quella che oggi è la moderna località di Bodrum sul Mar Egeo.

Nel Medioevo il marmo e la pietra levigata di quel vasto monumento furono riutilizzati per un castello dai Cavalieri Ospitalieri, e molte delle magistrali sculture alla fine arrivarono al British Museum.

Ci sono indizi dalla città di Alicarnasso in tutta la città, al teatro, alla Porta di Myndos e al sito di quel mausoleo.

Bodrum si trova su una penisola scoscesa dove baie con acque limpide e scintillanti sono riparate tra i promontori.

Qui puoi dividere il tuo tempo tra un'emozionante archeologia e un lettino da una baia scintillante.

1. Castello di Bodrum (Castello di San Pietro)

Castello di Bodrum

Fonte: Nejdet Duzen / shutterstock

Castello di Bodrum

Su un promontorio a est del porto di Bodrum si trova il Castello di Bodrum, costruito all'inizio del XV secolo dai Cavalieri Ospitalieri.

Questa posizione è stata fortificata per oltre 3.000 anni ed è la probabile sede del palazzo di Mausolo dal IV secolo a.C.

Una delle molte cose assorbenti di questo edificio è che le opere in pietra del Mausoleo di Alicarnasso sono state riciclate per le sue pareti, trasformate in polvere per produrre calce o semplicemente riutilizzate.

Il castello era un progetto internazionale, con le sue quattro torri che portavano il nome delle persone che le costruirono: tedesco, italiano, francese e inglese.

Il castello cadde su Solimano il Magnifico nel 16 ° secolo e divenne una prigione nel 1895.

2. Museo di archeologia subacquea di Bodrum

Museo di archeologia subacquea di Bodrum

Fonte: Nejdet Duzen / shutterstock

Museo di archeologia subacquea di Bodrum

Dagli anni '60 il castello ha ospitato un affascinante museo dedicato ai reperti sottomarini realizzati in siti di naufragi antichi, medievali e della prima modernità intorno all'Egeo turco.

Questo è il più grande museo della Turchia dedicato a questo campo, che presenta un brivido di lingotti e vasi di rame micenea, antichi sigilli egiziani, gioielli reali della Carian, anfore romane, vetreria islamica medievale, un pezzo spagnolo del Quattro-secolo del XVI secolo e carichi Di Più.

Questi pezzi sono sparsi in tutti gli interni storici del castello e accompagnati da interessanti frammenti, come ad esempio una cronologia dello sviluppo delle Anfore.

Il museo presenta anche due relitti ricostruiti risalenti all'età del bronzo e al periodo medievale.

3. Mausoleo di Alicarnasso

Mausoleo di Alicarnasso

Fonte: Alex Ovchinnikoff / shutterstock

Mausoleo Di Alicarnasso

La magnifica tomba che per prima definì il termine "mausoleo" fu costruita ad Alicarnasso per il satrapo cariano Mausolo (morto nel 353 a.C.). Situato su un podio enorme, questo era un monumento di incredibile grandezza, alto 45 metri e con rilievi su ogni facciata scolpita da uno dei principali scultori greci del IV secolo a.C., Bryaxis, Leochares, Scopas of Paros e Timotheus.

Fu rovesciata dai terremoti tra il 1100 e il 1400, ed è stata l'ultima delle sei meraviglie in rovina del mondo antico ad essere distrutta.

La maggior parte dei blocchi di marmo e della pietra levigata sono diventati spolia per il Castello di Bodrum, ma, per quanto modesto, il sito originale del mausoleo è un luogo umiliante a causa di ciò che rappresenta.

Molte delle sculture più raffinate furono rimosse nel diciannovesimo secolo e finirono nel British Museum, ma fino a quando non furono restituiti i rilievi sopravvissuti, le colonne scanalate e una scala danno uno scorcio allettante di ciò che è accaduto prima.

Anche qui c'è una piccola mostra con un video che analizza la cronologia del mausoleo, dell'anfiteatro e del castello.

4. Teatro di Alicarnasso

Teatro di Alicarnasso

Fonte: Nejdet Duzen / shutterstock

Teatro Di Alicarnasso

Un paio di strade dal sito del mausoleo è il teatro in stile greco, costruito durante il regno di Mausolo nel IV secolo a.C. e successivamente ampliato dai romani nel II secolo d.C.

Il suo architetto aveva un occhio di riguardo per lo spettacolare, in quanto il teatro ha una vista commovente verso l'Egeo dalla sua cavea.

Al suo apogeo questo locale poteva ospitare circa 13.000 persone, e oggi sopravvive abbastanza da poter essere utilizzato come palcoscenico per eventi culturali durante l'alta stagione.

Puoi guardare la collina scavata per vedere dove la cavea continuava su per il pendio.

5. Museo d'arte Zeki Müren

Museo delle arti Zeki Müren

Fonte: Dreamer Company / shutterstock

Museo delle arti Zeki Müren

Il cantante e attore acconciato Zeki Müren (1931-1996) è una figura colossale nella cultura popolare turca e ha trascorso gran parte della sua vita, specialmente negli ultimi anni, qui a Bodrum.

Müren ha recitato in dozzine di film e ha registrato oltre 30 album, e la sua influenza è difficile da sopravvalutare.

Dopo la sua morte, la sua casa sulla sua omonima strada a Bodrum fu trasformata in un museo.

Müren aveva un gusto liberace per lo sfarzo, e mentre ci sono molti costumi e fotografie sul palcoscenico per sostenere questo, la casa stessa è ridotta e dà un'impressione commovente di un uomo che cerca una vita tranquilla.

Per quanto riguarda i cimeli ci sono molti gioielli, attrezzature hi-fi e dipinti che ha composto, mentre un'introduzione in inglese all'ingresso ti consentirà di accelerare la carriera di Müren.

6. Bodrum Deniz Müzesi (Museo marittimo)

Bodrum Deniz Müzesi

Bodrum è stato coinvolto nella costruzione navale fin dall'antichità, e l'industria è stata data una spinta all'inizio del XIX secolo, quando vennero lanciate qui navi da guerra ottomane.

Quando la domanda calò nella metà del 19 ° secolo, quel know-how della costruzione navale fu utilizzato per costruire caicchi a tre alberi (golette) per il commercio, la pesca e lo spugnatura.

Nel 2011, il museo marittimo di Bodrum si è trasferito nel vecchio edificio del bazar (bedesten) vicino al castello e ha decine di modelli per le varie barche di legno costruite a Bodrum.

Gran parte di ciò che vedi, tra cui 6.000 conchiglie provenienti da tutto il mondo, proviene dalla collezione personale di Cevat Şakir Kabaağaçlı (1886-1973), uno scrittore di Creta, esiliato a Bodrum nel 1925. È soprannominato il "Pescatore di Alicarnasso" , e ha il merito di aver sollevato il profilo di Bodrum e di averlo portato all'attenzione dei letterati turchi nel 20 ° secolo.

7. Spiaggia di Bitez

Bitez Beach

Fonte: Luciano Mortula – LGM / shutterstock

Bitez Beach

Mentre la spiaggia pubblica di Bodrum è più che adeguata, se sei disposto a viaggiare un po ', troverai alcune spiagge eccezionali nel giro di pochi chilometri.

La Bandiera Blu di Bitez Beach si trova a ovest, ed è considerata una delle migliori dell'intera penisola per le famiglie con bambini più piccoli.

Schermata a est da un lungo promontorio, Bitez Beach è una baia a forma di capesante con sabbia ghiaiosa (porta infradito) e una grande diffusione di acque poco profonde, calde e trasparenti.

E come tutte le spiagge turistiche intorno a Bodrum, la baia è fiancheggiata da ristoranti, molti dei quali noleggiano lettini al prezzo di un drink o due inclusi, o gratuitamente al prezzo di un pasto.

Ma nonostante tutto, il resort è molto più tranquillo di Gümbet e Bodrum intorno al promontorio.

8. Spiaggia di Ortakent-Yahşi

Spiaggia di Ortakent-Yahşi

Fonte: Nejdet Duzen / shutterstock

Spiaggia di Ortakent-Yahşi

Una decina di chilometri a ovest di Bodrum è una delle spiagge più lunghe della penisola, nel luogo in cui due villaggi, Ortakent (est) e Yahşi (ovest) hanno formato un unico comune.

Le due estremità della spiaggia hanno un carattere diverso: Yahşi è orientata verso il turismo e ha ristoranti e negozi, nonché un molo per le escursioni in barca, mentre Ortakent, sull'insenatura del fiume Uludere, è più tranquilla e supportata da hotel e case vacanze.

Vieni in alta stagione, ogni centimetro della spiaggia di ciottoli a forma di mezzaluna sarà coperta da lettini e ombrelloni.

Le bevande sono normalmente incluse nel prezzo di affitto e puoi rinfrescarti mentre ti tuffi nelle limpide acque dell'Egeo.

C'è anche una striscia di verde che costeggia la spiaggia, utilizzata per sedute all'aperto da bar e ristoranti e occasionalmente arredata con cabine e amache tra le palme.

9. Pedasa

Pedasa

Fonte: viaggio autentico / shutterstock

Pedasa

In alto sulla robusta spina dorsale della penisola di Bodrum si trovano le rovine dell'antico insediamento carico di Pedasa.

Puoi fare un'escursione a Pedasa dal Konacık di Bodrum e l'esperienza potrebbe essere un gradito antidoto per ricorrere alla vita da resort, arrampicarsi attraverso un arbusto di macchia mediterranea e una foresta silenziosa sotto la copertura di pini, cedri e larici.

L'ampia ombra significa che potresti provare questa escursione in una mattina d'estate, se porti molta acqua.

Le suggestive rovine di Pedasa risalgono tra l'XI e il VI secolo a.C. e un recente scavo ha portato alla luce un tempio di Atena.

Il sito è distribuito su diverse cime delle colline, offrendoti splendidi panorami a 360 ° della penisola e dell'Egeo.

10. Mulini a vento di Bodrum

Mulini a vento di Bodrum

Fonte: Nejdet Duzen / shutterstock

Mulini A Vento Di Bodrum

La penisola di Bodrum è piena di strani ricordi di un tempo prima del turismo, risalenti al 1700.

Questi mulini a vento sono in vari stati di riparazione e montano su creste per catturare la brezza.

Il più comodo per Bodrum è una fila di otto, lungo la penisola tra questo resort e la vicina Gümbet.

Imbiancati, questi edifici circolari si stagliano contro il blu e il marrone della terra e del mare oltre.

Tanto quanto i mulini a vento sono un punto di osservazione privilegiato in cui è possibile osservare le limpide acque turchesi delle baie, l'espansione delle località e le colline di conifere in tutte le direzioni.

11. Porto di Bodrum

Milta Bodrum Marina

Fonte: Ahmet Cigsar / shutterstock

Milta Bodrum Marina

È affascinante pensare che le navi attraccano al porto di Bodrum, nascosto dietro il castello, per oltre 3000 anni.

Sul lato ovest del porto si trova il Milta Bodrum Marina, salutato come uno dei porti turistici più prestigiosi dell'Egeo.

Questa è una struttura Bandiera Blu, con 450 posti barca, alcuni riempiti da ostentati super yacht.

Per i proprietari terrieri il porto con le sue ampie banchine, le palme e gli alberi di eucalipto è un posto privilegiato per passeggiare e guardare i traghetti che vanno e vengono, soprattutto la sera quando il tramonto è meraviglioso.

E lungo la strada sul retro c'è una serie ininterrotta di ristoranti e caffè che approfittano di questi panorami.

Il porto è anche il luogo dove troverai quei tradizionali caicchi a tre alberi, costruiti proprio qui a Bodrum.

12. Bardakçı Koyu (Bardakci Cove)

Bardakçı Koyu

Fonte: Kayihan Bolukbasi / shutterstock

Bardakçı Koyu

Sul lato est del promontorio con i mulini a vento si trova una deliziosa insenatura con acque a forma di piscina.

Lo svantaggio di Bardakçı Koyu è che non esiste una spiaggia pubblica e dovrai pagare per un lettino appartenente a uno dei tre hotel che affollano la baia (circa 50 TL o $ 8,50 nel 2020). La buona notizia è che puoi arrivarci in modo panoramico, acquistare prendendo un taxi acqueo attraverso la baia dal porto di Bodrum, in partenza ogni dieci minuti circa.

È un modo divertente per arrivare e quando ci arrivi puoi nuotare in acque scintillanti con sabbia soffice sotto i piedi e appena una traccia di alghe.

13. Porta di Myndos

Porta di Myndos

Fonte: ColorMaker / shutterstock

Porta di Myndos

L'ultima traccia delle mura di sette chilometri dell'Alicarnasso si trova nella parte occidentale di Bodrum.

Queste difese furono costruite nel IV secolo a.C.da Mausolo, satrapo della Caria, e la Porta di Myndos era una delle due porte monumentali.

Sebbene le opere in pietra sulle due torri del cancello siano un'interpretazione moderna, c'è molto interesse archeologico e nelle vicinanze sono state scoperte tombe a volta di epoca ellenistica e romana.

Puoi scorgere 50 metri del fossato circostante, noto per aver rallentato la cattura della città da parte di Alessandro Magno nel 334 a.C.

Intorno al sito sono presenti targhe informative che ne spiegano il significato storico.

14. Centro commerciale Midtown

Centro commerciale Midtown

Come segno dei tempi, un orribile centro commerciale è stato aperto a Ortakent a una decina di chilometri a ovest di Bodrum.

In una giornata torrida potresti essere pronto per un colosso climatizzato come questo.

Al Midtown Shopping Center ci sono molti marchi che ti aspetteresti da una strada europea, come Marks & Spencer, Gap, L’Occitane, Mango, H&M, Yves Rocher e MediaMarkt.

C'è anche una gigantesca food court, dove potresti provare famose catene turche come Simit Sarayi, accanto a nomi di fast food in tutto il mondo come McDonalds, Burger King, Popeyes e Starbucks.

E come la maggior parte dei centri commerciali, Midtown ha un cinema multisala che mostra film turchi e internazionali, anche se questi tendono ad essere soprannominati.

15. Gita in barca di 1 giorno all'isola di Orak

Isola di Orak

Fonte: goldisworld / shutterstock

Isola di Orak

L'isola di Orak si trova nell'Egeo ad est di Bodrum e si affaccia su un lungo tratto, per lo più disabitato, della penisola.

Puoi visitare una crociera di un giorno attraverso GetYourGuide.com.

Dopo aver salpato dal porto di Bodrum a tarda mattinata, la crociera farà una sosta nella splendida Red Bay, prima di gettare l'ancora nella baia di Orak Island, dove è possibile nuotare e fare snorkeling in scintillanti acque turchesi e oziare su una spiaggia di sabbia bianca.

Il pranzo è preparato a bordo e normalmente prevede un'insalata fresca e pollo alla griglia.

E dopo aver lasciato la baia principale, farai altre due o tre soste per nuotare e godrai la vista della penisola nella luce del tardo pomeriggio su una fetta di melone e una tazza di tè turco.