15 migliori cose da fare a Alonissos (Grecia)

Nell'omonimo National Marine Park, Alonissos è una destinazione insulare sostenibile nelle Sporadi settentrionali.

Il parco marino comprende Alonissos e un arcipelago di isole disabitate al largo delle sue coste.

Alcune parti sono inaccessibili, per aiutare a conservare la foca monaca del Mediterraneo, ma sei libero di fare un viaggio autonomo in motoscafo verso baie dimenticate e monasteri sequestrati nel parco.

Alonissos è un'isola fertile, infusa di erbe selvatiche e fichi, mandorle e pere in crescita.

Le spiagge sono in calette accoglienti con mari cristallini, e questa eccezionale chiarezza dell'acqua classifica Alonisssos come uno dei paradisi subacquei da scoprire del Mediterraneo.

Esploriamo il cose migliori da fare ad Alonissos:

1. Chora (vecchio villaggio)

Chora, Alonissos

Fonte: Milan Gonda / shutterstock

Chora, Alonissos

Oggi il villaggio portuale di Patitiri è il principale insediamento di Alonissos, ma non è sempre stato così.

Fino al 1965 la capitale era la Chora, adagiata su una collina nel sud-ovest.

Fu abbandonato a seguito di un terremoto nel 1965, ma negli ultimi 30 anni le sue vecchie case sono state riportate al loro antico splendore.

Questi sono caratteristici edifici in pietra calcarea e imbiancati a calce con tetti in terracotta e persiane e balconi dipinti di blu.

Scrittori e artisti hanno contribuito al risveglio del villaggio e le sue gallerie danno un tocco di raffinatezza.

Il Chora ha una vasta scelta di taverne e assicurati di avere un tavolo fuori poiché i tramonti sono stupendi qui.

2. Parco nazionale marino

Naufragio del parco marino nazionale di Alonissos

Fonte: huntz / shutterstock

Naufragio del parco marino nazionale di Alonissos

Alonissos appartiene alla più grande area marina protetta in Europa, comprendente 2.260 chilometri quadrati e fondata nel 1992. L'area era stata riconosciuta per il suo valore ecologico dagli anni '70 ed era protetta per salvaguardare specie come la foca monaca del Mediterraneo dall'invasione del turismo .

Questa specie ha un habitat delicato, che vive nelle grotte calcaree intorno a Piperi.

La zona B del parco è aperta ai visitatori, mentre la zona A (Piperi) è limitata alla ricerca scientifica.

Il porto di Patiitiri è il punto di partenza per le visite ed è sede del centro informazioni di MOm (Hellenic Society for the Study and Protection of the Monk Seal), la ONG che conduce ricerche scientifiche nel parco.

All'interno c'è una piccola ma informativa mostra sul parco e sui suoi abitanti.

3. Gite in barca senza guida

Barca Alonissos

Fonte: Corina de Kiviet / shutterstock

Barca Alonissos

Piperi è l'unica isola nel National Marine Park ad essere vietata.

Non ti è permesso andare entro tre miglia nautiche dalle sue rive, ma il resto del parco è la tua ostrica ed è un arcipelago diversificato di isole grandi e piccole.

Il modo migliore per sperimentare tutto è su un motoscafo autonomo dal porto di Patitiri.

C'è più di quello che potresti vedere in una settimana, a Yioura, al pascolo da capre selvatiche e con una grotta associata a Ciclope di Omero, o Kyra-Panagia, che ha uno dei più grandi porti naturali nel Mar Mediterraneo e la Megistis del XII secolo Monastero di Lavras.

Peristera ha decine di insenature deserte dove è possibile trascorrere la giornata da soli, e la vulcanica Psathoura ha i resti di un'antica città sul suo fondo marino e il faro più alto dell'Egeo, costruito nel 1800.

4. Spiaggia di Agios Dimitrios

Spiaggia di Agios Dimitrios, Alonissos

Fonte: sangriana / shutterstock

Spiaggia di Agios Dimitrios

Questa spiaggia, a circa 20 chilometri da Patitiri, sulla costa occidentale, è un'insolita macchia di ciottoli che sporge nel mare.

Ma anche se questo piccolo promontorio è esposto al vento, giace su uno stretto vicino all'isola di Peristera, quindi l'acqua è calma se un po 'profonda.

Nell'estate 2017 il prezzo per due lettini e un ombrellone di palma era di € 6, mentre la spiaggia ha anche un piccolo centro per sport acquatici dove è possibile noleggiare un paddleboard per un'ora o due.

Ricorda anche di portare la tua attrezzatura per lo snorkeling in quanto c'è una vibrante vita marina a pochi passi dalla riva ad Agios Dimitrios.

5. Leftos Gialos

Leftos Gialos, Alonissos

Fonte: sangriana / shutterstock

Leftos Gialos

La più settentrionale di una serie di spiagge che scendono lungo la costa orientale di Alonissos, Leftos Gialos potrebbe essere la migliore.

Ciò che rende così attraente questa insenatura è che c'è un vecchio uliveto sul bordo della spiaggia, con aiuole, timo selvatico e lavanda che crescono tra gli alberi.

Nelle due taverne, Eleonas e Dolopes Island, è possibile cenare nel boschetto.

Le taverne noleggiano anche lettini a € 6 al giorno per una coppia, alcuni sotto le pergole sullo scaffale sopra la riva e altri sotto le ombre del sole delle palme sull'acqua.

La spiaggia di Leftos Gialos ha acque limpide e increspate con diverse tonalità di blu verde.

La superficie è posata con piccoli ciottoli, quindi si consigliano scarpe da nuoto.

6. Museo di Alonissos

Museo Alonissos

Fonte: alonissos.gr

Museo Alonissos

Vicino al porto di Patitiri si trova il più grande museo privato dell'Egeo.

Coprendo la storia dell'isola, l'arte e il folklore, il Museo Alonissos si trova in un edificio in pietra di quattro piani costruito nel 2001. Una mostra piacevole per la folla ha reperti recuperati dai relitti di navi da guerra e navi pirata (canoni, spade e utensili di tutti i giorni), risalenti tra il 1500 e il 1700.

C'è anche un display che rivela la vita tradizionale di Alonissos, con oggetti come una mola di un vecchio frantoio, costume tradizionale e vecchie lame di rasoio un tempo utilizzate dai barbieri.

Il museo è anche decorato con opere d'arte di persone che vivono sull'isola o visitano, e inoltre organizza un mercato dell'arte annuale a luglio.

7. Chrisi Milia Beach

Chrisi Milia Beach, Alonissos

Fonte: sangriana / shutterstock

Chrisi Milia Beach

La spiaggia più frequentata di Alonissos è l'unica con sabbia fine dell'isola.

Chrisi Milia si trova in una baia circondata da scogliere ricoperte di pini sulla costa occidentale.

Questa spiaggia è più aperta al mare ed è bagnata da onde moderate che la maggior parte dei nuotatori dovrebbe essere in grado di gestire, poiché il mare è così poco profondo.

Due lettini e un ombrellone costeranno € 5 al giorno e i camerieri del bar della spiaggia passeranno regolarmente per prendere il tuo ordine.

Cresciuto sul lato sud della spiaggia è una serie di taverne, con terrazze che si affacciano sulla baia sotto pini e pergole.

8. Immersione

immersione

Fonte: bcampbell65 / shutterstock

immersione

Alonissos può essere solo piccolo, ma è un segno dello splendore naturale nelle sue acque che ci sono quattro centri di immersione tra cui scegliere: Seacolours, Blue Dream, Triton, Ikion.

La visibilità subacquea raggiunge i 40 metri e le temperature estive dell'acqua sono quasi tropicali, salendo a 26 ° C da luglio a settembre.

Le persone con certificazione PADI e addestramento alla deriva possono esplorare il Gorgonian Garden fino a una profondità di 40 metri e dominata da spettacolari gorgonie rosse, più grandi di quasi ovunque nel Mediterraneo.

La Grotta Azzurra, ricca di fan cozze e murene, è adatta a tutti i livelli, consentendo ai principianti di rimanere superficiali ed esperti subacquei per esplorare un po 'più a fondo.

9. Spiaggia di Kokkinokastro

Kokkinokastro Beach, Alonissos

Fonte: Georgios Antonatos / shutterstock

Kokkinokastro Beach, Alonissos

Esposto a sud e inclinato verso l'isolotto di Kokinonisi (Isola Rossa), KokinoKastro è una spiaggia di sabbia grossa e ghiaiosa costeggiata da scogliere rossastre.

Le scogliere circostanti aiutano a proteggere la spiaggia dal vento, creando acque acquamarine simili a lagune.

Qui c'è un bar sulla spiaggia che noleggia un paio di lettini e un ombrellone per 5 € al giorno.

Nelle vicinanze si trovano ciò che resta delle mura che un tempo appartenevano all'antica città di Ikos.

Mentre l'isolotto alla fine del torrente ha prodotto resti paleolitici e alcune delle prime prove di abitazione umana nell'Egeo.

10. Volontariato con MOm

C'è una specie di scappatoia se vuoi vedere parti del National Marine Park che normalmente sarebbero vietate.

E questo è fare volontariato come biologo marino con MOm.

Pagando € 70 per una giornata unica ma indimenticabile, navigherai nella Zona A, imparerai di più sul lavoro dei conservatori marini e ti metterai a utilizzare come scienziato.

Uno dei tuoi doveri potrebbe essere quello di aiutare la ricerca di MO individuando e prendendo appunti sulle foche monache, così come i delfini di Risso, tursiope, strisce e comuni.

11. Megali Ammos Beach

Sebbene "Megali Ammos" si traduca in "Great Sandy Beach", la sabbia non è ciò che incontrerai in questa spiaggia sulla costa occidentale.

Invece c'è un arco di piccoli ciottoli parzialmente chiusi da rocce in una baia idilliaca.

Per gli escursionisti è uno spettacolo gradito e da qualche parte immergere i piedi nell'acqua durante un trekking sull'isola.

Una delle cose migliori della spiaggia sono le grandi rocce depositate sul litorale, lasciando sedersi piccole pozze di acqua cristallina riscaldata dal sole.

In alto, in lontananza a sud-ovest, puoi scorgere il monastero di Agion Anargiron tra le verdi colline.

12. Escursionismo

Escursionismo Alonissos

Fonte: Georgios Antonatos / shutterstock

Escursionismo Alonissos

La cosa utile di un'isola compatta come Alonissos è quanto puoi vedere a piedi.

Usando Patitiri o l'Old Village come punto di partenza ci sono dozzine di percorsi a piedi a vostra disposizione.

Puoi scovare minuscoli villaggi, anfratti come Vathi Rema o Kastanorema o il Monte Kalovoulos a 325 metri per osservare il tramonto del sole.

Camminando su questo terreno roccioso potrebbe sorprenderti quanto la natura dell'isola sia diversa.

Il sud è un paesaggio bucolico di pini, erbe selvatiche, oliveti e frutteti per fichi e pere, mentre il nord protetto è tutto leccio, fiori selvatici e aceri.

Se fai una passeggiata di sette ore al villaggio di pescatori di Steni Vala sulla costa orientale superiore, puoi guardare la campagna cambiare e entrare in una magica foresta di cedri verso la fine.

13. Spiaggia Tzortzi Gialos

A Milia, sulla costa orientale, questa piccola spiaggia di ciottoli è protetta da un'insenatura, lunga diverse centinaia di metri e con bassi pendii sempreverdi e alcune ville arroccate sull'acqua.

La gioia di Tzortzi Gialos non è tanto la spiaggia stessa, che è stretta e irregolare, ma l'acqua di fronte.

È come una piscina naturale, che rimane poco profonda per decine di metri e con un fondale sabbioso.

Dovrai portare il tuo parasole o cercare l'ombra dei pini sugli scogli sul lato sud.

Si ritiene che Tzortzi Gialos sia stato il porto dell'antica Ikos.

14. Festival della trebbiatura

Nell'Old Village luglio è il momento dell'annuale Festival della trebbiatura.

Qui il chicco di grano è separato dai suoi steli alla vecchia maniera, usando i muli sui piani di trebbiatura del villaggio.

È un modo per mantenere vivi i vecchi costumi e, oltre a vedere come è stata fatta la trebbiatura, puoi ascoltare musica e balli tradizionali.

Il piatto preparato durante le feste è la tarhana (chicco di grano spezzato nel latte bollito), realizzato in grandi vasi di terracotta con una ricetta che risale all'antichità.

15. Cucina tradizionale

Formaggio Mizithra

Fonte: Lydia Vero / shutterstock

Formaggio Mizithra

La mizithra è un formaggio di latte di capra a pasta molle prodotto su Alonissos.

Invecchiato per un solo giorno e con un sapore dolce neutro, è un ingrediente versatile.

Potresti averlo in meze con pomodoro e olive, in un'insalata o in una delle torte di formaggio fritto più amate dell'isola.

Quei fichi che crescono intorno ad Alonissos sono deliziosi quando grigliati, e un'altra dolce sorpresa a cui fare attenzione sono i loukoumades, una specie di ciambella fatta con acqua, farina e lievito e fritta in olio d'oliva.

I frutti di mare sono freschi e abbondanti, quindi un go-to potrebbe essere il kakavia, il famoso stufato di pesce o le linguine nere con tonno.