15 migliori castelli in Polonia

La Polonia è il nono paese più grande per dimensioni dell'area in Europa e, soprattutto, è stato anche nel mezzo di cambiamenti ed eventi storici. Una volta che il Regno di Polonia, in seguito una forza significativa nella storia europea come Commonwealth polacco-lituano, colpita sia dalle invasioni prussiane e svedesi e successivamente dalle sofferenze a causa delle guerre mondiali, la storia polacca ha i suoi tempi gloriosi e dolorosi. I castelli del paese sono tra i più impressionanti di tutta Europa e servono a raccontare storie storiche fino ai nostri giorni.

Dai famosi castelli in mattoni dell'Ordine Teutonico alle roccaforti medievali e alle strutture da fiaba, i castelli polacchi meritano l'attenzione di chiunque visiti il ​​paese.

1. Castello di Malbork

Castello di Malbork, Polonia

Fonte: Artur Bogacki / shutterstock

Castello di Malbork, Polonia

Il castello di Malbork nella Polonia settentrionale è uno dei castelli più significativi e conosciuti dell'intero paese e di tutta l'Europa orientale. Situato sulle rive del fiume Nogat, il castello di Malbork fu costruito nel 13 ° secolo dai Cavalieri Teutonici. Nel XV e XVIII secolo, il castello fu una delle numerose residenze reali del Commonwealth polacco-lituano.

Lo stile del castello è una rappresentazione classica dell'architettura medievale e il castello di Malbork è una fortezza medievale tradizionale. Il castello di Malbork è anche considerato uno dei più grandi castelli in mattoni del mondo.

Proprio come molti altri castelli medievali, Malbork occupava una posizione strategica e piuttosto favorevole. La comoda posizione del castello sulle rive del fiume Nogat significava che controllava il passaggio del fiume ed era in grado di riscuotere pedaggi dalle navi mercantili e dalle chiatte.

Il castello di Malbork fu restaurato poco prima della seconda guerra mondiale ma poi distrutto nuovamente in battaglia. È rimasto in gran parte trascurato fino al suo restauro definitivo nel 2016.

2. Castello di Baranów Sandomierski

Castello di Baranów Sandomierski

Fonte: Nahlik / shutterstock

Castello di Baranów Sandomierski

Il castello di Baranów Sandomierski si trova nel sud-est della Polonia ed è uno dei migliori esempi di architettura manierista nel paese. Il castello del XVI secolo, noto anche come il "piccolo Wawel", ha impiegato circa 15 anni per essere costruito. Si ritiene che l'architetto originale del castello fosse Santi Gucci dall'Italia.

La proprietà del castello è cambiata più volte nel corso degli anni ed è stata residenza di numerose famiglie nobili. Dopo la seconda guerra mondiale il castello aveva subito danni ma fu restaurato poco dopo. Il castello a tre piani ha una pianta rettangolare con quattro bastioni rotondi in ogni angolo.

Il castello di Baranów Sandomierski è uno dei castelli rinascimentali meglio conservati della Polonia.

3. Książ

Książ

Fonte: Haidamac / shutterstock

Książ

Książ è il castello più grande della Polonia sudoccidentale nella regione della Slesia. Situato in una posizione straordinariamente pittoresca, Książ si trova in cima a una collina chiusa da una vasta foresta. L'attuale castello risale alla fine del 13 ° secolo. Alla fine del XIV secolo la proprietà del castello passò brevemente ai sovrani della Boemia.

Durante la seconda guerra mondiale, il castello fu conquistato dal regime nazista e il castello doveva diventare il quartier generale di Adolf Hitler. Molti interni del castello furono distrutti durante il dominio sovietico e molti artefatti furono rubati.

Oggi il castello presenta elementi architettonici prevalentemente barocchi e neorinascimentali e le sue origini medievali sono difficili da individuare. La torre principale del castello è l'elemento medievale più dominante nell'intero complesso.

4. Castello di Czocha

Castello di Czocha, Polonia

Fonte: Mike Mareen / shutterstock

Castello di Czocha

Il castello di Czocha nella Polonia sudoccidentale è un bellissimo castello difensivo risalente al XIII e al XIV secolo. L'attuale edificio, tuttavia, risale agli inizi del XX secolo, quando il castello fu ricostruito sulla base del suo dipinto del XVIII secolo. Mentre il castello originale fu costruito in epoca medievale, l'intero complesso del castello fu distrutto da un incendio nel 1793.

Oggi il castello è stato parzialmente trasformato in un hotel e i visitatori possono sperimentare il fascino e l'esperienza unica di pernottare in un castello. Alcune camere del castello sono state decorate in modo storico per visitare la città.

5. Castello di Kwidzyn

Castello di Kwidzyn, Polonia

Fonte: MrMR / shutterstock

Castello di Kwidzyn

Abbiamo già citato il famoso Castello dei Cavalieri Teutonici di Malbork e il Castello di Kwidzyn nel nord del paese è un altro eccellente esempio di architettura teutonica in Polonia.

Una delle caratteristiche più riconoscibili e degne di nota del castello è il cosiddetto Dansker – una grande torre sanitaria. Questi tipi di torri, anche se trovati anche in altri castelli, erano una caratteristica dominante nelle strutture teutoniche. Questa particolare torre è collegata alla parte principale del castello da un passaggio a cinque arcate.

Il castello fu originariamente costruito nel 13 ° secolo, ma durante il 17 ° secolo il castello fu parzialmente distrutto e gravemente danneggiato dagli svedesi. Non passò molto tempo prima che tornasse al suo antico splendore poiché il restauro ebbe luogo relativamente poco dopo, a metà del XIX secolo.

6. Castello di Łańcut

Castello di Łańcut

Fonte: Matphotography / shutterstock

Castello di Łańcut

Una residenza davvero regale e uno dei castelli più belli di tutta la Polonia è il Castello di Łańcut, anche uno dei monumenti storici nazionali del paese dal 2005. La costruzione del castello fu iniziata nel XVI secolo ma durante il 1600 fu è stato aggiornato e trasformato in un palazzo sontuoso. Il suo splendido aspetto e la sua funzione erano dovuti al fatto che era di proprietà delle più potenti famiglie polacche – prima la famiglia Lubomirski e poi la famiglia Potocki.

Il castello presenta numerosi elementi e caratteristiche architettoniche, come classico, rococò e neogotico. Come previsto da un gioiello così aristocratico, il palazzo è circondato da un parco in stile inglese completo di padiglioni e fabbricati agricoli.

Una delle caratteristiche più sorprendenti di questi particolari palazzi sono i suoi interni. Alcune delle camere meglio conservate risalgono al 17 ° secolo, tuttavia, nessuna è completamente conservata dalla loro forma originale. Nonostante ciò, sono di una precisione storica immacolata e quindi sono alcuni degli interni più imponenti di tutta la Polonia. Il grande vestibolo, la sala dello zodiaco e la sala sotto il soffitto in legno sono i più antichi del castello di Łańcut.

7. Il castello reale di Varsavia

Castello reale di Varsavia

Fonte: PHOTOCREO Michal Bednarek / shutterstock

Castello reale di Varsavia

Il castello reale di Varsavia è uno dei castelli più famosi in Polonia. Non solo perché si trova nella capitale polacca, ma anche per il suo significato storico. Per secoli fu la residenza del castello per i monarchi polacchi fino alle partizioni della Polonia alla fine del 18 ° secolo.

Situato nella piazza centrale del Castello, il Castello Reale di Varsavia ha avuto un passato turbolento. La parte più antica del castello risale alla metà del XIV secolo, quando fu costruita la Torre del castello. Solo le parti fino al primo piano sono rimaste dalla struttura originale poiché la facciata fu distrutta dall'esercito tedesco durante la seconda guerra mondiale.

Ulteriori ampliamenti del castello furono aggiunti nel XVI secolo e uno degli architetti rinascimentali più importanti d'Europa, Giovanni Battista di Quadro, lavorò sulle modifiche. La parte del castello della Curia Maior (Big Manor), che era già stata costruita nel 1400, fu modificata per adattarsi alle riunioni del Parlamento che avrebbero avuto luogo lì. Durante il periodo delle modifiche, un nuovo edificio – la casa reale – fu costruito accanto alla Curia Maior e durante le sessioni parlamentari il re avrebbe risieduto nella casa reale di recente costruzione. Ulteriori lavori di costruzione e ampliamento del castello avvennero nel periodo tardo barocco.

Come molti altri edifici in Polonia, anche il Castello Reale subì danni significativi durante la seconda guerra mondiale. In primo luogo, fu bombardato dall'artiglieria tedesca nel 1939. Nello stesso anno fu emesso un ordine per far saltare in aria il castello. Prima che fosse fatto, alcune parti del castello furono smontate e portate in Germania e Cracovia, e gli storici dell'arte polacchi, contro gli avvertimenti di essere arrestati o fucilati, fecero anche tentativi di salvare parti degli interni che furono successivamente utilizzate nel restauro del castello . Gli interni furono completamente abbattuti e le pareti furono fatte saltare in aria nel 1944.

Immediatamente dopo la fine della seconda guerra mondiale, fu realizzato un piano per ricostruire il castello e il castello reale sarebbe stato ricostruito come simbolo e monumento della storia e della cultura polacche.

8. Nowy Wiśnicz Castle

Castello di Nowy Wiśnicz

Fonte: Dziewul / shutterstock

Castello di Nowy Wiśnicz

Il castello di Nowy Wiśnicz nella Polonia meridionale fu costruito nel XIV secolo come roccaforte della famiglia Kmita. Il bastione protettivo fu costruito in una forma rettangolare con un cortile interno e quattro torri su ogni angolo. I principali elementi architettonici presenti nel design del castello sono tardo medievale, rinascimentale e barocco.

Il cortile interno ad arco è una delle caratteristiche più importanti rappresentative di quel periodo. Un simile cortile interno è presente anche nel Castello di Wawel.

Nel XVI secolo, la proprietà del castello passò all'importante famiglia Lubomirski. Poco dopo l'acquisto del castello, i Lubomirski elaborarono piani per modificare il castello con elementi barocchi. Non passò molto tempo, tuttavia, quando gli svedesi distrussero il castello durante il diluvio. Quando il Commonwealth polacco-lituano sconfisse gli svedesi, il restauro del castello fu effettuato ma mai completamente completato.

Alla fine del 18 ° secolo il castello iniziò a decadere e fu completamente distrutto da un incendio nel 1831 e lasciato abbandonato fino all'inizio del 20 ° secolo, quando fu acquistato dal professor Maurycy Straszewski della Federazione Ancestrale Lubomirski. Ha tentato il restauro ma, ancora una volta, il processo non è stato completato a causa dello scoppio della seconda guerra mondiale. Il castello fu finalmente completamente rinnovato dopo la fine della guerra.

9. Castello di Gołuchów

Castello di Gołuchów

Fonte: Cegli / shutterstock

Castello di Gołuchów

Caratteristico e piuttosto magico nel suo aspetto, il castello di Gołuchów nella Polonia centro-occidentale fu inizialmente costruito come struttura difensiva, tuttavia, a causa del suo stile architettonico del primo Rinascimento, ad un occhio moderno sembra a dir poco ipnotizzante. Costruito a metà del XVI secolo, il castello di Gołuchów era una residenza difensiva di Rafał Leszczyński, il Voivode del Voivodato di Brześć Kujawski. Quando il castello fu ricostruito nel 19 ° secolo, le modifiche furono fatte in stile rinascimentale francese.

Le affascinanti torri del castello si innalzano dal paesaggio boscoso e sono una delle caratteristiche più importanti dell'edificio. Degno di nota è anche il cortile interno del castello con i tipici archi rinascimentali.

Oggi il castello è aperto ai visitatori come museo.

10. Castello di Kórnik

Castello di Kórnik

Fonte: Radoslaw Maciejewski / shutterstock

Castello di Kórnik

Il castello di Kórnik nella Polonia occidentale fu costruito per la prima volta nel XIV secolo. Tuttavia, la struttura che vediamo oggi ha subito diverse modifiche nel corso dei secoli e l'attuale progetto di Revival gotico fu realizzato nel 1855 dall'architetto Karl Friedrich Schinkel. Nel complesso il castello spicca sicuramente nel panorama generale del castello in Polonia, e per di più è stato uno dei pochi castelli a sopravvivere alla seconda guerra mondiale.

L'accesso al castello avviene tramite un ponte levatoio in legno, e i visitatori possono apprezzare il castello non solo dall'esterno, ma anche dall'interno. Gli interni sono ben conservati e una delle sale più spettacolari di tutto il castello è The Moorish Hall che, come suggerisce il nome, è stata progettata per assomigliare all'architettura moresca famosa in Nord Africa e Spagna.

11. Castello di Będzin

Castello di Będzin

Fonte: Patryk Kosmider / shutterstock

Castello di Będzin

Veramente medievale nel suo design, il castello di Będzin nella Polonia meridionale è un castello di pietra che risale al 14 ° secolo, tuttavia, è noto che una precedente struttura in legno ha preceduto il castello fino all'XI secolo. La roccaforte fortificata ebbe un ruolo significativo nella protezione del Regno di Polonia e in seguito del Commonwealth polacco-lituano.

Dal momento che la città di Będzin è nota nei documenti del IX secolo, non sorprende che sia stata costruita una fortificazione in legno per proteggerla. Durante il regno di Casimir III il Grande, la fortezza in legno fu gradualmente ricostruita in pietra.

Il castello rimase intatto fino alla fine del XVI secolo quando iniziò a cadere nella disperazione. Poco dopo, all'inizio del XVII secolo un incendio causò più danni e il Diluvio successivo spinse il castello in una distruzione quasi completa. Mentre i tentativi di ripararlo furono fatti nei decenni seguenti, la roccaforte non riacquistò mai completamente il suo antico splendore.

12. Castello di Wawel

Castello di Wawel

Fonte: Yasonya / shutterstock

Castello di Wawel

Situato nel centro storico di Cracovia, oltre ad essere un patrimonio mondiale dell'UNESCO dal 1978, il Castello di Wawel è uno dei castelli polacchi più famosi. È anche uno dei castelli più grandi del paese e incorpora vari stili architettonici importanti in Europa nel corso dei secoli: medievale, rinascimentale e barocco.

Il castello è servito principalmente come residenza nei secoli per i reali polacchi sia nel Regno di Polonia che nel Commonwealth polacco-lituano. Questo è stato il motivo principale per cui il castello è stato spesso ristrutturato e aggiornato con caratteristiche di design, sculture e opere d'arte migliorate.

Proprio come molti castelli polacchi, anche il castello di Wawel subì le invasioni svedesi e in seguito fu invaso dagli eserciti prussiani. Tuttavia, a causa del suo significato, non è mai stato lasciato trascurato e i danni sono stati riparati per mantenere il Castello di Wawel come simbolo della prevalenza dello stato polacco.

13. Castello di Moszna

Castello di Moszna

Fonte: Cezary Wojtkowski / shutterstock

Castello di Moszna

Senza dubbio, il castello di Moszna non è solo uno dei castelli polacchi più riconoscibili, ma anche uno dei castelli più belli d'Europa. Lo storico castello si trova nel sud-ovest del paese e l'attuale edificio risale al 17 ° secolo.

L'aspetto del castello non lascerebbe nessuno indifferente poiché i dettagli architettonici caratteristici presenti all'esterno sono intricati e maestosi. Gli stili architettonici barocchi, neogotici e neorinascimentali sono visibili nel design del castello.

Uno degli aspetti più notevoli del Castello di Moszna è che ha esattamente 99 torrette e 365 camere.

14. Castello di Niedzica

Castello di Niedzica

Fonte: Lukasz Janyst / shutterstock

Castello di Niedzica

Il castello di Niedzica, nella Polonia meridionale, è un castello medievale risalente al XIV secolo. Il castello è arroccato su una collina a 566 metri sopra il livello del mare, a poche centinaia di metri dalla foce del fiume Dunajec. A causa della sua posizione pittoresca, il castello di Niedzica è uno dei preferiti in Polonia ed è stato raffigurato su molte pubblicazioni e libri nazionali.

Grazie alla sua posizione meridionale, ha sempre avuto un ruolo nelle relazioni polacco-ungherese. Il castello fu originariamente costruito da un ungherese noto come Kokos da Brezovica e i proprietari ungheresi vissero nel castello fino alla seconda guerra mondiale quando gli ultimi abitanti lo abbandonarono prima dell'invasione dell'Armata Rossa.

Dopo la guerra il castello fu riparato dal Ministero della Cultura polacco e da allora è diventato uno dei luoghi più visitati in questa parte del paese.

15. Castello di Lidzbark Warmiński

Castello di Lidzbark Warmiński

Fonte: Mariusz Switulski / shutterstock

Castello di Lidzbark Warmiński

Il castello di Lidzbark Warmiński è anche comunemente chiamato il castello dei vescovi della Varmia. Il bellissimo castello risale al 14 ° secolo ed è una delle principali attrazioni dell'architettura gotica in Polonia. Il castello si trova nella Polonia settentrionale, non lontano dal confine con Kaliningrad.

Il castello ha pianta quadrata e ogni muro è lungo 48,5 metri. All'interno del cortile ci sono due livelli, entrambi con chiostri – l'unico in tutta la Polonia che non è stato modificato nel corso dei secoli.

Servendo come sede per i vescovi della Varmia negli anni successivi alla sua costruzione, in seguito il castello passò all'Ordine Teutonico.