15 cose migliori da fare in Islanda del sud

Hai sicuramente letto dei ghiacciai, dei vulcani e delle sorgenti termali islandesi, e nella regione del sud dell'Islanda puoi viverli.

Il modo più conveniente per guidare è il Golden Circle, che ospita il parlamento più antico d'Europa, la fragorosa cascata di Gullfoss e il geyser che ha dato il nome a tutti gli altri geyser, tutto su un itinerario.

O per scavare un po 'più a fondo, puoi trascinarti attraverso un ghiacciaio con un'ascia di ghiaccio, salire su una spiaggia con sabbie nere, fare il bagno in un fiume geotermico e visitare cascata dopo cascata, e perdere ogni volta le parole.

La regione è intrisa di un senso di spettacolo e magia, quindi non c'è da meravigliarsi che ogni canyon, cascata e vulcano abbia un retroscena romantico intriso di mitologia e folklore del periodo degli insediamenti.

Esploriamo il migliori cose da fare in Islanda del sud:

1. Þingvellir

Parco nazionale Þingvellir, Islanda

Fonte: Simon Dannhauer / shutterstock

Parco nazionale Þingvellir

Un parco nazionale e patrimonio mondiale dell'UNESCO, Þingvellir ha un vero significato storico e culturale per abbinare la sua importanza geologica.

Questa era la sede per Althing, il parlamento più antico d'Europa, tenuto dal 930 e che si svolgeva qui fino al 1798. I capi nella parte orientale dell'Islanda avrebbero dovuto viaggiare fino a 17 giorni per raggiungere questo luogo.

Vingvellir si trova anche sulla cresta del Medio Atlantico, la linea di demarcazione tra le placche tettoniche nordamericane ed eurasiatiche, e guidando da Reykjavik farai questa transizione scendendo da una scogliera a picco dal Nord America all'Eurasia.

Dove è crollato quel confine roccioso, troverai la gola di Almannagjá, per escursioni tra le piastre che si separano a due centimetri all'anno.

2. Gullfoss

Cascata di Gullfoss

Fonte: Shutterstock

Cascata di Gullfoss

L'ampio Hvítá (White River) precipita a 32 metri in questa esaltante doppia cascata.

C'è un dramma meraviglioso sulle cascate di Gullfoss, mentre la piscina per bambini nel crepaccio viene oscurata quando ti avvicini al sentiero, al punto in cui sembra che il fiume si svuoti in un abisso infinito.

Sopra le due gocce della cascata (11 metri e 21 metri) c'è una cascata con tre gradini e il volume di acqua che scorre veloce sulle cascate varia selvaggiamente a seconda della stagione.

In estate, quando convoglia l'acqua piovana e il deflusso glaciale, lo scarico è infuriato di 140 metri cubi al secondo.

In inverno le persone si fermano per le foto dell'aurora boreale dietro le cascate.

3. Geysir

The Great Geysir, The Golden Circle

Fonte: KeongDaGreat / shutterstock

The Great Geysir, The Golden Circle

L'ultimo membro del triumvirato di sconcertanti attrazioni naturali sul Golden Circle è il geyser originale, Geysir.

Questa potente sorgente ha lanciato acqua bollente fino a 70 metri in aria per oltre 10.000 anni.

Al momento Geysir sta attraversando una delle sue fasi tranquille, ma nel 17 ° secolo era così potente che l'intera area si sarebbe scossa quando sarebbe scoppiata.

Ma solo perché Geysir è per lo più inattivo al momento, non significa che ti perderai mentre Strokkur forza l'acqua a un'altezza di 15 metri ed è uno dei circa 30 geyser e colorate piscine calde nelle vicinanze.

C'è un negozio di articoli da regalo e un caffè al parco e l'ingresso nel 2018 è stato di 600 ISK.

4. Reynisfjara Beach

Reynisfjara Beach

Fonte: shutterstock

Reynisfjara Beach

Per quanto riguarda le selvagge spiagge atlantiche, Reynisfjara ha tutto.

La sabbia è nera come un getto e si infittisce in ciottoli arrotondati più ci si avvicina alle strane colonne di basalto dietro che assomigliano alle canne di un organo gigante.

In mare sono maestose pile di basalto.

Secondo il folklore si tratta di due troll che hanno cercato di trascinare a terra una nave a tre alberi, diventando enormi aghi bloccati nell'acqua quando è sorto il sole.

La spiaggia di Reynisfjara non è da prendere alla leggera ed è conosciuta per le sue onde da sneaker, che possono letteralmente sgattaiolare sulla spiaggia e catturare le persone in equilibrio.

Quindi è meglio andare con attenzione e affrontare sempre l'oceano.

5. Skógafoss

Skógafoss

Fonte: Edgar9 / shutterstock

Skógafoss

Incantevole come una qualsiasi delle attrazioni di questa lista, Skógafoss è una cascata alta 60 metri sul fiume Skóga, fiancheggiata da verdi scogliere.

Se puoi scegliere un momento per venire a Skógafoss, rendilo un giorno soleggiato quando lo spruzzo delle cadute provoca un arcobaleno luminoso.

Qualcosa di interessante su queste scogliere è che si trovavano sulla costa e si sono spostati verso l'interno per cinque chilometri con la placca tettonica.

C'è una leggenda secondo cui il primo colono vichingo nella zona, asirasi Þórólfsson, lasciò un forziere nella grotta dietro la cascata.

Quando i locali trovarono il forziere, potevano solo afferrare l'anello, che veniva via e veniva usato come maniglia sulla porta della chiesa.

Puoi usare Skógafoss come prima tappa di un'escursione lungo lo Skóga, incontrando una serie di cadute sublimi come Brúarfoss e Miðfoss, a poche centinaia di metri l'una dall'altra.

6. Skogasafn

Skogasafn "width =" 1000 "height =" 669 "srcset =" http://pazzoturistici.online/wp-content/uploads/2019/09/1567804207_85_15-cose-migliori-da-fare-in-Islanda-del-sud.jpg 1000w, https://cdn.thecrazytourist.com/ wp-content / uploads / 2018/05 / Skogasafn-300x201.jpg 300w, https://cdn.thecrazytourist.com/wp-content/uploads/2018/05/Skogasafn-768x514.jpg 768w "data-lazy-dimensioni = "(larghezza massima: 1000px) 100vw, 1000px" />

<p class=Fonte: shutterstock

Skogasafn

Aperto da giugno ad agosto, Skogasafn è un museo all'aperto che rivela vita e lavoro in Islanda nel 20 ° secolo.

Ci sono 13 edifici sul sito, molti con i tipici tetti in erba islandese, e ognuno pieno di mobili antichi, strumenti per la pesca e l'agricoltura, costumi tradizionali, utensili da cucina e artigianato.

Ci sono anche manufatti risalenti all'epoca vichinga come l'anello originale dalla porta della chiesa.

Vedrai l'importanza storica delle pellicce in Islanda e potrai sederti a una scrivania in un'aula degli inizi del 20 ° secolo, che ha il suo organo vintage.

C'è anche una mostra sui progressi della tecnologia e dei trasporti nel XIX e XX secolo, tra cui un furgone postale degli anni '10 e un veicolo di salvataggio anfibio.

7. Kerið

Kerið "width =" 1000 "height =" 677 "srcset =" http://pazzoturistici.online/wp-content/uploads/2019/09/1567804208_620_15-cose-migliori-da-fare-in-Islanda-del-sud.jpg 1000w, https://cdn.thecrazytourist.com/ wp-content / uploads / 2018/05 / Kerið-300x203.jpg 300w, https://cdn.thecrazytourist.com/wp-content/uploads/2018/05/Kerið-768x520.jpg 768w "data-lazy-size = "(larghezza massima: 1000px) 100vw, 1000px" />

<p class=Fonte: shutterstock

Kerid

Sul Cerchio d'oro e su una delle file di crateri Tjarnarholar, Kerið è un lago nel bacino vulcanico che ha un'acqua color latte verde acqua in vivido contrasto con il rosso scuro e il nero delle pendici del cratere.

Per molto tempo si pensava che questa depressione fosse un cratere causato da un'esplosione di 3000 anni, ma recenti studi hanno rivelato che si trattava di una camera di magma crollata causata da un'eruzione 6.000 anni fa.

Kerið ha una profondità di 55 metri, e questo include la sua pozza d'acqua, che si trova a livello con la falda sotterranea e non è causata da precipitazioni.

8. Urriðafoss

Urriðafoss

Lo Þjórsá, il fiume più lungo dell'Islanda a 230 chilometri, ha anche il secondo volume più grande.

A Urriðafoss, ai margini del campo lavico di Þjórsárhraun, il fiume ruggisce per una caduta di sei metri.

La cosa sbalorditiva di queste cadute è che il salmone in qualche modo riesce a viaggiare a monte.

È stato affermato che questi pesci hanno ossa insolitamente lunghe per essere in grado di spingere su Urriðafoss.

Quel campo di lava Þjórsárhraun nelle vicinanze è il risultato del più grande flusso di lava sul pianeta dall'era glaciale.

9. Vík í Mýrdal

Vík í Mýrdal

Fonte: shutterstock

Vík í Mýrdal

Il villaggio più meridionale dell'Islanda, Vík ha una posizione leggermente precaria tra il Nord Atlantico e l'attivo vulcano-vulcano Katla.

Katla è scoppiata l'ultima volta nel 1918 e un'altra eruzione è dovuta in qualsiasi momento, il che potrebbe avere gravi conseguenze per il villaggio.

La posizione è decisamente idilliaca, nella splendida valle Mýrdal, che è innaffiata da fiumi glaciali che scendono da Katla e da un altro ghiacciaio dominante, Mýrdalsjökull.

Quando arriva l'estate puoi andare a pescare trote nel lago Heiðarvatn, attraversare il terreno in un veicolo anfibio e fare escursioni attraverso i lussureggianti pascoli.

Un campeggio qui ha una cucina con camino all'interno di una grotta naturale.

Il verde della valle contro i pilastri scuri delle cataste di Reynisdrangar è il sogno di un fotografo.

10. Fjaðrárgljúfur

Fjaðrárgljúfur "width =" 1000 "height =" 667 "srcset =" http://pazzoturistici.online/wp-content/uploads/2019/09/1567804208_871_15-cose-migliori-da-fare-in-Islanda-del-sud.jpg 1000w, https://cdn.thecrazytourist.com/ wp-content / uploads / 2018/05 / Fjaðrárgljúfur-300x200.jpg 300w, https://cdn.thecrazytourist.com/wp-content/uploads/2018/05/Fjaðrárgljúfur-768x512.jpg 768w "data-lazy-size = "(larghezza massima: 1000px) 100vw, 1000px" />

<p class=Fonte: shutterstock

Fjaðrárgljúfur

Tagliato dal deflusso di un lago glaciale alla fine dell'ultima era glaciale, circa 9000 anni fa, Fjaðrárgljúfur è un fantastico canyon profondo 100 metri lungo quasi due chilometri.

La gola è stretta e tortuosa e ha pareti scoscese.

La pietra sotto i piedi è due milioni di anni di palagonite, causata dall'interazione dell'acqua con il vetro vulcanico.

Gli escursionisti esperti possono scegliere di percorrere il fondo del canyon, a volte guadando l'acqua e camminando fino ai piedi della cascata.

D'altra parte puoi stare sopra, sul bordo del canyon, scrutando l'abisso ogni tanto.

11. Laugavegur

Laugavegur "width =" 1000 "height =" 667 "srcset =" http://pazzoturistici.online/wp-content/uploads/2019/09/1567804208_74_15-cose-migliori-da-fare-in-Islanda-del-sud.jpg 1000w, https://cdn.thecrazytourist.com/ wp-content / uploads / 2018/05 / Laugavegur-300x200.jpg 300w, https://cdn.thecrazytourist.com/wp-content/uploads/2018/05/Laugavegur-768x512.jpg 768w "data-lazy-size = "(larghezza massima: 1000px) 100vw, 1000px" />

<p class=Fonte: shutterstock

Laugavegur

Giustamente classificato come uno dei migliori sentieri escursionistici del mondo, il Laugavegur di 55 chilometri inizia alle sorgenti termali Landmannalaugar e due o quattro giorni dopo vi porterà alla riserva naturale di Thórsmörk.

Il motivo per cui questo sentiero è così prezioso è la varietà di caratteristiche naturali lungo il percorso.

Ci sono deserti di ghiaione nero, sorgenti termali, vallate densamente boscose, cime vulcaniche e viste sui ghiacciai.

La finestra per fare questo viaggio è aperta da giugno ad agosto e ci sono capanne e campeggi dove pernottare.

E anche se ti senti come se non potessi essere più lontano dalla civiltà, ci sono autobus giornalieri programmati che servono entrambe le estremità del percorso da Reykjavik.

12. Dyrhólaey

Dyrhólaey "width =" 1000 "height =" 647 "srcset =" http://pazzoturistici.online/wp-content/uploads/2019/09/1567804208_155_15-cose-migliori-da-fare-in-Islanda-del-sud.jpg 1000w, https://cdn.thecrazytourist.com/ wp-content / uploads / 2018/05 / Dyrhólaey-300x194.jpg 300w, https://cdn.thecrazytourist.com/wp-content/uploads/2018/05/Dyrhólaey-768x497.jpg 768w, https: // cdn. thecrazytourist.com/wp-content/uploads/2018/05/Dyrhólaey-100x65.jpg 100w "data-lazy-size =" (larghezza massima: 1000px) 100vw, 1000px "/>

<p class=Fonte: shutterstock

Dyrhólaey

Questa penisola o promontorio, a seconda della tua definizione, sorge a 120 metri sopra le onde sferzanti e poggiante sulla cima è un faro solitario costruito come un castello.

A due passi da Vík í Mýrdal, Dyrhólaey è un'idea del paradiso per gli amanti del birdwatching, poiché in estate i puffini nidificano nelle fessure della parete rocciosa.

Ci sono restrizioni per proteggere il sito di nidificazione in questa stagione, quindi vale la pena fare qualche ricerca prima di partire.

Gli archi naturali sono stati indossati dalla lava scura di Dyrhólaey.

Guardando ad est puoi vedere le minacciose pile di Reynisdrangar, mentre a ovest si trova il cupo paesaggio marino oscuro in cui Selfoss si unisce all'oceano.

13. Sólheimajökull

Sólheimajökull "width =" 1000 "height =" 667 "srcset =" http://pazzoturistici.online/wp-content/uploads/2019/09/1567804208_49_15-cose-migliori-da-fare-in-Islanda-del-sud.jpg 1000w, https://cdn.thecrazytourist.com/ wp-content / uploads / 2018/05 / Sólheimajökull-300x200.jpg 300w, https://cdn.thecrazytourist.com/wp-content/uploads/2018/05/Sólheimajökull-768x512.jpg 768w "data-lazy-dimensioni = "(larghezza massima: 1000px) 100vw, 1000px" />

<p class=Fonte: shutterstock

Sólheimajökull

Non lontano a nord di Vík í Mýrdal e attaccato alla calotta di ghiaccio di Mýrdalsjökull, Sólheimajökull è una lingua glaciale perforata con crepacci, doline e creste, in un ambiente in costante stato di flusso.

L'unico modo per affrontare il ghiacciaio è con un'ascia di ghiaccio e ramponi su un trekking guidato, con un esperto che sarà in grado di proteggerti e raccontarti di più sul suo trucco e sulla sua storia.

In alcuni punti vedrai sezioni trasversali stratificate di ghiaccio, vecchie di centinaia di anni e con affascinanti tonalità di blu.

In cima potrai vedere fino a Eyjafjallajökull, che ha fatto notizia nel mondo quando è scoppiato nel 2010.

14. Reykjadalur Valley

Reykjadalur Valley

Fonte: Alexey Stiop / shutterstock

Reykjadalur Valley

Mezz'ora da Reykjavík è un'altra valle lussureggiante piena di pozze di fango gorgogliante e fumarole fumanti.

Accade che Reykjadalur significhi "Steam Valley", e dal parcheggio è necessario partire per un percorso di tre chilometri per arrivarci.

Fedele alla forma in Islanda, la valle è meravigliosamente diversificata, con una serie di cascate, scosse al neon di zolfo, fiori di campo e pennacchi enigmatici di vapore che si diffondono intorno.

Il sentiero è un percorso popolare per escursioni sugli splendidi cavalli islandesi.

Alla fine arriverai a un tratto di fiume tracciato da passerelle di legno dove puoi fare il bagno in sicurezza.

Viene alimentato da sorgenti calde nella parte superiore della valle, quindi la temperatura dell'acqua aumenta più si sale.

15. Sentiero escursionistico Fimmvörðuháls

Sentiero escursionistico Fimmvörðuháls

Il "Five Cairns Pass" in inglese, questo percorso va da Skógar vicino alla costa fino a Thórsmörk, passando per il passaggio Fimmvörðuháls tra i ghiacciai Eyjafjallajökull e Mýrdalsjökull.

Il percorso è lungo 22 chilometri e compie una salita verticale di poco più di 1.000 metri lungo il percorso.

Il sentiero doveva essere chiuso dopo l'eruzione del vulcano sotto Eyjafjallajökull, ma fu presto riaperto, solo con uno scenario molto diverso da quello che era accaduto prima.

Se hai voglia di un'avventura vulcanica di una settimana, puoi combinare il sentiero escursionistico Fimmvörðuháls con Laugavegur, di cui abbiamo parlato in precedenza.