15 cose migliori da fare a Turks e Caicos

Dalle sabbie setose e dalle mega località di Grace Bay alle vivaci Providenciales a nord alle acque punteggiate da balene di Salt Cay a sud, dagli affascinanti canoni coloniali e dai porti di Cockburn Town alle sognanti scogliere sottomarine della Columbus Landfall, i Turchi e Caicos sono una terra di paradiso e meraviglia.

Considerata coerentemente come la casa di alcune delle spiagge più belle dei Caraibi e impregnata di tutto, dalle aspre scogliere alle affascinanti storie indiane che arrivano in Europa, raramente deludono.

In questo elenco delle 15 cose principali da fare durante la pesca a strascico da Grand Turk a Provo, controlliamo tutte le attività e i siti più coinvolgenti che l'arcipelago ha da offrire.

Aspettati gustosi barbecue di pesce e raffinati piatti caraibici; preparatevi per le piantagioni fatiscenti e i punti SCUBA; preparati per prendere il sole e fare snorkeling, e inizia a pensare a quelle iguane multicolori e ai colossali raggi dell'Aquila.

Goditi questo elenco di migliori cose da fare a Turks e Caicos:

1. Vai a osservare le balene a Salt Cay

Isole Turks e Caicos - Grand Turk - Humpback Whale Monument

Fonte: flickr

Isole Turks e Caicos – Grand Turk – Humpback Whale Monument

Se sei abbastanza fortunato da colpire Turks e Caicos durante i mesi di alta stagione tra gennaio e aprile di ogni anno, quando il clima si trova a metà degli anni '20 e le brezze commerciali portano venti rilassanti dall'Atlantico, allora assicurati fare una beeline per l'isola meridionale di Salt Cay.

Qui, i visitatori possono noleggiare la propria barca avvistamento di balene o sostare sulle aspre scogliere salate e guardare verso il passaggio Turks Head che collega i Caraibi occidentali alle acque intorno a Hispaniola, avvistando baccelli di maestose megattere mentre si spostano verso sud per dare alla luce le calde acque delle Silver Banks.

Aspettati un fantastico spettacolo di schizzi di coda e pinne, per non parlare delle splendide vedute delle baie meridionali!

2. Rilancio sulla Grace Bay

Grace Bay

Fonte: flickr

Grace Bay

Okay, quindi ci sono più spiagge perfette da vedere e sabbie di cotone bianco su Turks e Caicos di quelle in cui puoi scuotere un kebab di gamberi creole inondato di peperoncino, ma quando si tratta di questo tratto luccicante sull'isola di Providenciales, c'è qualcosa in più speciale da menzionare.

Curvandosi lungo le sponde ondulate di sabbia della costa settentrionale, è tutto ciò che si può desiderare da un lungomare caraibico: l'acqua è un blu minerale distinto, punteggiato con il contorno occasionale di una barca imbiancata e la polvere è bianco scintillante.

Grace Bay ospita anche la maggior parte dei resort di lusso dell'isola, il che significa che bar e ristoranti, ville private e suite di lusso non sono mai troppo lontani!

3. Kiteboard attraverso le acque di Long Bay Beach

Long Bay Beach

Fonte: flickr

Long Bay Beach

Direttamente di fronte a Grace Bay, nella parte meridionale a sud dell'isola di Providenciales, dove gli alisei dell'Atlantico si sollevano dall'oceano blu profondo, i rulli di Long Bay Beach offrono un'attività di pompaggio adrenalinica più completa: il kiteboarding.

Con acque calde e cristalline, la baia qui è perfetta per i ciclisti principianti, che possono noleggiare tutta l'attrezzatura necessaria dai fornitori locali e optare per lezioni da istruttori professionisti ben addestrati.

E per i kiteboarder più esperti diretti a Turks e Caicos, ci sono pacchetti avventura su misura.

Ciò significa navigare verso le lagune marine deserte e le baie appartate per cimentarsi nelle onde più impegnative.

4. Concediti la frittura di pesce del giovedì sera

Frittura di pesce - T & C

Fonte: flickr

Frittura di pesce – T & C

Nessun viaggio sull'isola di Providenciales potrebbe mai essere completo senza passare un giovedì sera a provare tutte le delizie fresche e salate dell'iconico T&C Fish Fry.

Questo evento locale che vede gli isolani mescolarsi con i viaggiatori si svolge da qualche tempo sulle sabbie di Bight Park vicino a Grace Bay.

È una serata di cultura e chat, di samba e danza dal vivo, di rilassanti melodie Carib e bancarelle che vendono bracciali conchiglie.

Oh, e – ovviamente – alcuni dei migliori tagli di pesce alla brace che tu abbia mai assaggiato! E quando il sole tramonta e il rum esce, la Junkanoo Band residente prende il sopravvento, facendo serenare tutti nelle prime ore con i loro tamburi d'acciaio e cantando.

5. Fai una partita al Provo Golf Club

Club di golf di Turks e Caicos Provo

Fonte: turksandcaicosproperty

Turks e Caicos – Provo Golf Club

Provo Golf Club è un giocatore da classifica regolare nelle liste dei migliori campi da campionato a 18 buche di tutti i Caraibi.

E ragazzo sono i meritati riconoscimenti! Questa terra tentacolare di fairway verde smeraldo e bunker bianchi come il gesso è piena di palme ondeggianti, piante di cocco e fiori di pino.

I golfisti possono colpire i loro colpi in compagnia degli aironi e dell'occasionale trattino rosa di fenicotteri migratori, mentre i giochi d'acqua a specchio delineano i verdi, luccicanti e brillanti sotto il sole tropicale.

Sul posto ci sono anche campi da tennis e l'accogliente Fairways Bar and Grill, che serve un miscuglio di prelibatezze caraibiche e piatti di pesce T&C locali.

6. Fai snorkeling attraverso Smith’s Reef

Smith's Reef Snorkeling

Fonte: flickr

Smith's Reef Snorkeling

Valutato per la sua alta visibilità subacquea e facilmente accessibile dalle sabbie di Grace Bay o dai pontili di Turtle Cove, Smith's Reef è uno dei punti migliori per allacciare lo snorkeling e le pinne ed entrare in acqua qui.

Sotto il mare c'è una miriade di coralli in tutti i diversi colori, tutti in fiore e sporgenti dagli argini di sabbia e dal fondo del mare in raffiche di bianco, giallo e arancione.

Lumache marine macchiate si aggrappano anche alle spugne, mentre enormi raggi di aquila proiettano la loro ombra sul terreno.

I visitatori che arrivano qui dovrebbero stare attenti al pesce leone (carico di spine velenose sulla schiena) e tenere d'occhio le barche che sfrecciano veloci (la Smith's Reef occupa una sezione particolarmente affollata della costa di Provo!).

7. Unisciti alle navi da crociera e alle casuarinas sulla Governor’s Beach

Governor's Beach

Fonte: flickr

Governor’s Beach

Acclamato dalla maggior parte come il tratto di sabbia più fine dell'isola di Grand Turk, il Governatore fa bene a essere all'altezza della sua reputazione.

Stretto e inclinato in tonalità giallo-beige fino a un oceano di un blu perfetto, è silenzioso, calmo e pacifico (gli alisei non arrivano così lontano intorno all'isola). Prende il nome dalla grande dimora del Governatore che si trova vicino alle sabbie, il luogo è visitato da molti incrociatori, le cui colossali navi attraccano con il loro secchio nel porto di Cockburn Town a nord durante l'alta stagione.

Non preoccuparti, la spiaggia non è quasi mai affollata e ondeggianti boschi di pini e casuarine lungo la parte posteriore della sabbia aggiungono un elemento di privacy e solitudine.

8. Ottieni un po 'di storia locale al Museo Nazionale Turks & Caicos

Museo Nazionale Turks & Caicos

Fonte: wikipedia

Museo Nazionale Turks & Caicos

Nascosto dietro un'affascinante facciata coloniale di terrazze imbiancate a calce e tetti di tegole rosse, il Museo Nazionale Turks & Caicos è uno dei maggiori monumenti storici della capitale dell'arcipelago, Cockburn Town.

L'edificio stesso se noto come Guinep House. (Prende il nome dal grande albero da frutto tropicale che si distingue davanti ed è considerato avere quasi 200 anni di storia.) All'interno e le collezioni iniziano sul serio, con i resti archeologici ricostruiti dell'iconico Molasses Reef Wreck – il più antico naufragio del intere Americhe.

Pensata per essere stata affondata intorno al 1500, questa caravella spagnola in rovina offre uno sguardo ai poteri coloniali che passarono in questo modo.

Altre mostre osservano la cultura isolana e le popolazioni autoctone Lucayan che risiedevano qui prima dell'arrivo degli europei.

9. Gustate la raffinata cucina Carib al Coco Bistro

Coco Bistro

Guidato dal magistrale proprietario-chef Stuart Grey, Coco Bistro è cresciuto e si è trasformato in uno dei ristoranti di cucina raffinata più acclamati di tutta Turks e Caicos.

Con esperienza di lavoro come Michelle Roux e Ken Hom, insieme alla passione per la coltivazione delle erbe più fresche e degli ingredienti locali possibili, Gray serve alcuni dei migliori piatti dei Caraibi, tutti con un tocco mediterraneo pulito.

Per prima cosa, i clienti possono aspettarsi insalate di pomodori, tacos di aragosta, satay di gamberi e ceviche di frutta domenicana, mentre per il principale ci sono tagli di tonno e salmone imburrato, capesante e mahi in salsa di curry tailandese.

Aggiungete a questo un ambiente romantico tra palme ondeggianti e cortili di ghiaia baciati dal sole, e avrete un posto davvero bello dove mangiare a dir poco!

10. Visita la vecchia Cheshire Hall

Cheshire Hall

Fonte: flickr

Cheshire Hall

C'è qualcosa nelle rovine sgretolate e macchiate di licheni di Cheshire Hall che smentisce un senso inquietante e crudo della storia.

Si raggruppano e si stipano tra i cactus e i pini proprio nel cuore dell'isola di Providenciales, raccontando storie del boom delle piantagioni che ha portato i cercatori di ricchezza e i proprietari di schiavi europei sulle coste di Turks e Caicos nel 1700.

Nella sua più grande, la Cheshire Hall occupava oltre 5.000 acri di terra, e oggi i visitatori possono ancora vedere i vecchi quartieri degli schiavi, la grande sala fatiscente e i cotoni, tutti sollevati usando il calcare locale secco.

Ci sono alcune belle passeggiate intorno alle rovine, insieme a informazioni sulla varietà di avifauna che si vede fluttuare nell'aria.

11. Esplora le caverne delle Conch Bar Caves

Conch Bar Caves, Turks e Caicos

Fonte: flickr

Conch Bar Caves, Turks e Caicos

Le Grotte di Conch Bar si trovano scavate nel cuore dell'isola di Middle Caicos, tagliando in profondità nei letti di roccia calcarea e nelle colline carsiche lì per formare un labirinto sotterraneo di tunnel e camere.

Alcuni vengono illuminati con l'occasionale raggio di luce che penetra attraverso l'erba sopra la testa e scende nel sottosuolo; altri si formano con colossali stalattiti o massi, mentre la camera occasionale ospita anche graffiti che descrivono i nomi e le date di alcuni visitatori seriamente primi (pensate al 1915 e al 1918!). Qui sono stati scoperti anche resti di antiche tribù lucayane, ma gli appassionati di storia dovrebbero optare invece per visitare le vicine grotte indiane, dove ci sono molti altri manufatti e reliquie da vedere.

12. Stupisci della bellezza naturale di Chalk Sound

Chalk Sound

Fonte: flickr

Chalk Sound

Pepato dall'occasionale ammasso di roccia calcarea in aumento, il Chalk Sound è uno dei siti naturali più belli dell'isola.

Le innumerevoli piccole sporgenze geologiche qui si innalzano appena sopra le acque turchesi indelebili in fioriture di erba verde e pietra ruvida, che ora sono tutte designate come parco nazionale.

Uno dei modi migliori per vedere la zona è colpire la carreggiata e tortuosa strada del Chalk Sound Drive, che si snoda tra il Mar dei Caraibi e la laguna sulla costa meridionale.

Altre attrazioni includono il caleidoscopio di lucertole veloci e iguane che scivolano sulle rocce, opportunità di paddleboard e noleggio di kayak da mare.

13. Fai un'escursione sul porto di Mudjin

Mudjin Harbour, Middle Caicos

Fonte: flickr

Mudjin Harbour, Middle Caicos

Questa sezione selvaggia e spazzata dal vento di scogliere a picco è una scommessa sicura per il viaggiatore più intrepido e avventuroso che si dirige verso Turks e Caicos.

Correndo lungo una grande parte dell'Isola di Middle Caicos, è salutato da molti come uno dei paesaggi naturali più mozzafiato dei Caraibi.

E perchè no? Ci sono rocce taglienti e verticali che si innalzano direttamente dai rulli dell'oceano, l'occasionale insenatura sabbiosa dove puoi quasi immaginare contrabbandieri di pirati che scaricano di notte, promontori scoscesi e isole con nomi inquietanti come la formazione del drago e le sagome distintive di squali di scogliera e raggi svolazzanti intorno all'acqua.

Fai attenzione a non cadere quando cammini nella zona e ricorda che le onde possono agitarsi attorno a Mudjin!

14. Immergiti nel Columbus Landfall National Park

Parco nazionale Columbus Landfall

Fonte: flickr

Parco nazionale Columbus Landfall

Comprendendo praticamente l'intera costa occidentale del Grand Turk, il Columbus Landfall National Park segna il punto in cui si pensa che il suo esploratore omonimo abbia messo piede sulle terre del Nuovo Mondo nel lontano 1400.

Tuttavia, mentre la storia è affascinante, la maggior parte delle persone oggi si reca qui per le meraviglie naturali che abbondano.

In nessun luogo è migliore dei tratti sottomarini del Landfall National Park, che scendono in profondità nell'oceano con ripide pareti di corallo, offrendo un montaggio di mante e pesci leone, specie tropicali multicolori e spugne colossali.

Qui è dove la maggior parte opterà per la qualifica PADI, e ci sono un sacco di allestitori in offerta nella vicina città di Cockburn.

15. Vai a pescare sulle rive

bonefishing

Mentre la pesca d'altura e la pesca sportiva occupano una posizione arretrata nelle Isole Turks e Caicos, la pesca delle ossa nelle secche è più popolare che mai.

La gente viene da ogni parte del mondo per cimentarsi nel sapiente metodo di cattura, che consiste nel guadare nei fondali armati con nient'altro che un'asta e un'esca improvvisate, il tutto per ingannare il pesce osseo setoso e sfuggente.

Alcuni dei posti migliori si trovano sulle scoscese distese costiere di Bell Sound, a nord di Cockburn Town, e lungo le aspre distese di dune di Highlands Bay.

Siate certi se non prendete nulla; almeno i panorami sono bellissimi!