15 cose migliori da fare a New Haven (CT)

Studia una mappa di New Haven e vedrai una griglia quattro per quattro nel suo cuore, risalente al 1638, quando questa fu la prima città pianificata in America.

Dal 1701 la storia di New Haven si è intrecciata a quella della Yale University, il cui campus Gothic Revival è sparso in tutto il centro.

Essendo una città universitaria, New Haven ha un certo dinamismo nelle sue strade pedonali ed è intrisa di cultura e ottimi posti dove mangiare e uscire.

Crown Street e Temple Street offrono di tutto, dal pho al sushi e ai cubani, e c'è una festa di varietà cerebrale in musei come la Yale University Art Gallery, il Peabody Museum e lo Yale Centre for British Art.

New Haven è a capo dell'omonimo porto di Long Island Sound e ha una costa fiancheggiata da parchi per passeggiate sull'acqua e gite in spiaggia.

1. Università di Yale

Università di Yale

Fonte: f11photo / shutterstock

Università di Yale

Il più grande datore di lavoro a New Haven è la terza più antica istituzione di istruzione superiore in America.

La Yale University è stata fondata nel 1701 e ai suoi tempi ha prodotto 61 premi Nobel, cinque presidenti degli Stati Uniti e 19 giudici della Corte suprema degli Stati Uniti.

Visitando il campus vedrai che, a parte alcuni esempi rivoluzionari di architettura moderna, le varie scuole e biblioteche sono in un maestoso stile gotico collegiale.

Assicurati di visitare le dimore regali di Hillhouse Avenue e la Harkness Tower di 66 metri, parte del Memorial Quadrangle e che incombe su High Street.

Il Centro visitatori della Yale University, in 149 Elm Street, si trova nella John Pierpoint House, la più antica casa privata di New Haven e dove è possibile organizzare una visita guidata da un laureando esperto.

2. Galleria d'arte della Yale University

Galleria d'arte dell'Università di Yale

Fonte: f11photo / shutterstock

Galleria d'arte dell'Università di Yale

In un regale edificio romanico toscano a un paio di isolati di fronte al Green si trova il più antico museo d'arte universitario dell'emisfero occidentale.

Attraverso quattro farine, tutte le epoche e le culture sono coperte dalla Yale University Art Gallery, ma c'è un accento sull'impressionismo francese, sul realismo americano della fine del XIX secolo, sulla scultura africana, sulla pittura italiana antica e sull'arte moderna.

La gioia della galleria è la sua selvaggia diversità, mentre salti dalle urne del periodo arcaico greco dal VI secolo a.C. al The Night Café di van Gogh, o da un paesaggio cinese del 17 ° secolo scorri fino alle sculture Maya del primo periodo classico attraverso il tardo medioevo italiano dipinti ecclesiastici e opere di fiamminghi e maestri come Rubens e Frans Hals.

Condividere il terzo piano con quei maestri è una grande dose di pittura moderna, esemplificata dal Ponte di Brooklyn di Joseph Stella (1919-20) e The Knifegrinder di Kazimir Malevich (1912-1913).

3. Centro Yale per l'arte britannica

Centro Yale per l'arte britannica

La più grande collezione di arte britannica al di fuori del Regno Unito si tiene in questo museo di fronte alla Yale University Art Gallery in Chapel Street.

Il Centro Yale per l'arte britannica ha raccolto più di 2.000 dipinti, 200 sculture, a partire dal periodo elisabettiano nel XVI secolo, ma prestando particolare attenzione al periodo tra la nascita di William Hogarth nel 1697 a J.M.W. La morte di Turner nel 1851, approssimativamente correlata al periodo georgiano.

Turner, Hogarth, Joshua Reynolds, Gainsborough e Constable sono tutti rappresentati, insieme ad artisti del 20 ° secolo come Barbara Hepworth e Stanley Spencer.

C'è anche un lavoro di artisti stranieri che hanno trascorso del tempo in Gran Bretagna, come Hans Holbein, Canaletto, Rubens e van Dyck.

Le raccolte di disegni e stampe sono vaste e contengono pezzi di Hogarth, Blake, John Ruskin, Paul Nash e dei preraffaelliti, mentre tra i libri, i manoscritti e le mappe c'è ogni libro pubblicato dalla Kelmscott Press di William Morris.

Le mostre recenti illuminanti hanno trattato le rappresentazioni delle prigioni georgiane e vittoriane, i castelli britannici, la pittura marina del XVIII secolo e l'arte romantica dal 1760 al 1860.

4. Museo di storia naturale di Yale Peabody

Museo di storia naturale di Yale Peabody

Fonte: f11photo / shutterstock

Museo di storia naturale di Yale Peabody

Lassù con i migliori musei universitari di storia naturale del mondo, il Museo Peabody è iniziato nel 1866 e solo nel 2018 ha ricevuto una donazione di $ 160 milioni dal filantropo miliardario Ed Bass.

Incontrerai diorami sulla fauna selvatica e interessanti mostre permanenti per ornitologia, mineralogia, nativi americani del Connecticut e l'evoluzione di esseri umani e animali.

Ma ciò che accende di più l'eccitazione sono le collezioni di paleontologia dei vertebrati del museo, lassù con le migliori del paese.

La Sala Grande dei Dinosauri è comandata da uno scheletro montato di un brontosauro giovanile e ha il sorprendente murale Age of Reptiles di 47 metri, dipinto in cinque anni fino al 1947 da Rudolph F. Zallinger.

Fino a giugno 2020 c'è stata anche una mostra che mostrava i punti salienti della celebre collezione di manufatti antichi mesopotamici di Yale.

5. East Rock Park

East Rock Park

Fonte: Christian Hinkle / shutterstock

East Rock Park

All'estremità nord della città si erge una robusta cresta diabase, formata 200 milioni di anni fa, che si estende per 1,4 miglia e raggiunge un'altezza massima di 112 metri.

La pietra sedimentaria che frange East Rock è stata gradualmente consumata per rivelare scogliere ignee con una tinta rossastra dal loro contenuto di ferro.

Puoi visitare la cresta nell'East Rock Park di 427 acri dove è immersa in un parco paesaggistico costeggiato dal Mill River e che incorpora aree umide, uno spazio per il birdwatching, campi sportivi, un lancio in canoa e, in cima alle scogliere, i Soldati del 1887 "e monumento dei marinai".

L'unica cosa che devi assolutamente fare è salire sul punto di vista proprio di fronte al monumento per crogiolarti nella vista di Long Island Sound e del porto.

6. Il verde

Il verde

Fonte: Jon Bilous / shutterstock

Il verde

Tutto ciò che è elencato finora, tranne East Rock Park, ovviamente, si trova a pochi passi da questa piazza di 16 acri con prati, monumenti e molta copertura arborea ai suoi margini.

Gli alberi sono olmi relativamente giovani, resistenti alla malattia dell'olmo olandese e piantati negli anni '80 dopo che i suoi storici predecessori si estinsero da questo fungo.

Il Green è la piastrella centrale della città pianificata di New Haven dal 1638, ed è stata progettata dai suoi fondatori puritani per essere abbastanza grande da ospitare 144.000 persone, il che era il totale che credevano sarebbe stato risparmiato dalla Seconda Venuta di Cristo.

Piercing alla linea degli alberi sono le torri bianche di tre chiese dei primi del XIX secolo, una delle quali tratteremo in seguito.

Ci sono varie possibilità di ristorazione lungo tutto il lato sud-ovest (catene come Subway, Five Guys, Shake Shack, Chipotle, Halal Guys) e in estate c'è sempre una specie di concerto o festival all'aperto.

Un punto di riferimento nel calendario è il Festival internazionale di arti e idee di 15 giorni a giugno, che è ancorato qui ma si estende su New Haven.

7. Lighthouse Point Park

Lighthouse Point Park

Fonte: Jon Bilous / shutterstock

Lighthouse Point Park

Sul lato est dell'ingresso al porto di New Haven c'è un parco di 82 acri che ha spiagge difese da affioramenti rocciosi, panorami sull'acqua della città e un paio di splendidi monumenti antichi.

Uno è Five Mile Point Light (esattamente cinque miglia da New Haven Green), che guidava il traffico marittimo in entrata e in uscita dal porto dal 1847 fino a quando non divenne buio nel 1877. La torre ottagonale di 24 metri fu restaurata negli anni '80 e insieme alla sua la casa del custode si trova nel registro nazionale dei luoghi storici.

Anche molto apprezzato, e tuttora attivo durante le festività nazionali e nei fine settimana in estate, è la giostra del parco, risalente al 1911 e una delle meno di 100 ancora funzionanti oggi.

Le figure scolpite della corsa includono 69 cavalli, due carri e, più raramente, un solo cammello.

Un altro favorito estivo per i visitatori più piccoli è il splashpad del parco, quando c'è anche uno stand di concessione e padiglioni per il noleggio.

8. Sterling Memorial Library

Sterling Memorial Library

Fonte: Albert Pego / shutterstock

Sterling Memorial Library

L'edificio principale della biblioteca della Yale University risale al 1931 ed è in perfetto stile neogotico, progettato da James Gamble Rogers e fronteggiato da una torre di 15 piani.

Come per tutta la biblioteca di Yale, il Sterling Memorial è gratuito e aperto al pubblico dal lunedì al giovedì, dalle 08:30 alle 19:00 e dal venerdì 8:30 alle 17:00. Vale la pena cogliere l'occasione per immergersi nell'architettura atmosferica, soprattutto nella navata principale con il suo bellissimo soffitto a cassettoni e gli alti archi a punta.

L'ornamento rispecchia lo scopo di ogni stanza, quindi lo studio inglese, ad esempio, ha vetrate che evocano Amleto, Re Lear e Lady Macbeth.

Anche con decorazioni adeguate sono gli uffici per la Babylonian Collection, una delle più grandi collezioni di manufatti antichi mesopotamici al mondo.

Questo può essere visto previo appuntamento e comprende principalmente iscrizioni su tavolette di argilla, coni e prismi, in sumerico, accadico e ittita.

9. Centro visitatori PEZ

Centro visitatori PEZ

Fonte: Sean Wandzilak / shutterstock

Centro visitatori PEZ

La base americana per la famosa caramella austriaca, PEZ, è proprio accanto al Yale West Campus di Orange.

Il centro visitatori di questa moderna struttura è pieno di tutto PEZ.

Puoi scoprire a fondo la storia del marchio a partire dal 1927, partecipare a quiz e giochi interattivi e vedere la struttura di packaging ad alta tecnologia in azione attraverso la visualizzazione di finestre.

Le vetrine sono piene di decenni di interessanti cimeli PEZ, tutti all'ombra del più grande distributore al mondo.

Anche una moto a tema PEZ è stata progettata dall'azienda American Chopper della TV.

E, naturalmente, il negozio ha il più grande stock di prodotti PEZ che tu abbia mai visto.

10. Teatro Shubert

Teatro Shubert

Aperto nel 1914 dai magnati del teatro di New York Shubert Brothers, lo Shubert Theater da 1.600 posti divenne rapidamente un banco di prova per nuovi spettacoli prima che aprissero a Broadway.

Negli ultimi 100 anni ci sono state più di 300 anteprime mondiali al Shubert Theatre di New Haven, oltre a 50 anteprime americane e oltre 600 prove di Broadway.

Liza Minnelli ha fatto il suo debutto in una produzione di Broadway proprio qui in Flora the Red Menace nel 1965, mentre tre Barrymores (Ethel, John e Lionel) hanno calpestato queste tavole, così come i Marx Brothers nei loro giorni vaudeville.

Quando abbiamo scritto questo articolo, la stagione 2019-2020 di Broadway ha visto tra l'altro Rent, Jersey Boys, Cats, Dreamgirls e Waitress.

A ciò si aggiunge la musica dal vivo, dal jazz ai recital classici, nonché attività come un teatro estivo e un campo artistico per bambini per tutto il mese di luglio.

11. Osservatorio e planetario della famiglia Leitner

Osservatorio e planetario della famiglia Leitner

L'osservatorio astronomico della Yale University è stato fondato nel 1830 e continua a utilizzare uno storico rifrattore Reed da 8 pollici acquistato dall'università nel 1882 nella cupola est.

La cupola ovest è nel frattempo montata con un telescopio riflettore da 0,4 metri controllato da computer.

All'osservatorio c'è anche un planetario digitale, che utilizza un sistema di proiezione Spitz SciDomeHD, mentre l'edificio principale ha strumenti vintage, come il rifrattore Dolland da 5 pollici usato per osservare la cometa di Halley nel 1835. Ogni martedì sera puoi fare una visita al planetario per uno spettacolo pubblico, e quindi se il cielo è sereno avrai la possibilità di sbirciare attraverso uno dei telescopi dell'osservatorio.

12. Center Church on the Green (Prima chiesa di Cristo)

Center Church On The Green

La Center Church on the Green risale a un anno dopo la creazione di New Haven, nel 1639, e ci sono prove della grande età del sito sotterraneo nella cripta.

Il quarto e attuale edificio della chiesa fu costruito in stile georgiano negli anni 1810 in cima al vecchio cimitero della città, e tutti i resti e le lapidi furono lasciati sul posto.

La pietra più antica appartiene a una Sarah Rutherford Trowbridge (m. 19687), mentre la prima moglie di Benedict Arnold Margaret Mansfield (d. 1775) è sepolta qui, così come uno dei fondatori di Yale, James Pierpoint (d. 1714).

13. Museo dei cavalieri di Colombo

Museo dei cavalieri di Colombo

La più grande organizzazione di servizio fraterna cattolica del mondo è stata fondata a New Haven nel 1882 e conta quasi due milioni di membri in tutto il mondo, dal Canada alle Filippine.

Questo museo ben fatto è stato aperto nel centenario dell'organizzazione, nel 1982, e ha una mostra permanente che traccia il suo passato con un "Muro della storia" di 50 metri. Imparerai a conoscere le radici dei Cavalieri di Colombo come società a reciproco vantaggio per la classe operaia e gli immigrati cattolici appena arrivati ​​e scoprirai il fondatore, Michael J.

McGivney (1852-1890). Negli ultimi anni, la mostra "La prima guerra mondiale: oltre le linee di frontiera" ha tracciato il ruolo dell'organizzazione in conflitti come la prima guerra mondiale, quando ha gestito le iniziative di raccolta fondi e creato centinaia di centri di assistenza sociale per le truppe sul territorio degli Stati Uniti e all'estero.

C'è anche una croce di 400 anni dalla Basilica di San Pietro, donata ai Cavalieri di Colombo da Papa Giovanni Paolo II e una galleria che profila tutti i papi dall'inizio dell'organizzazione nel XIX secolo.

14. Savin Rock Park

Un altro posto per ottenere il profumo del mare e guardare attraverso Long Island Sound, Savin Rock Park è sul lungomare di West Haven.

Dal 1870 agli anni '60, questa era conosciuta come la Coney Island del Connecticut, con un molo di 450 metri e un divertimento con cinque montagne russe su enormi cornici di legno.

L'uragano del New England del 1938 e il successivo sviluppo residenziale e industriale di West Haven furono pagati al parco a tema.

Ma oggi il Savin Rock Park è un luogo riposante e ben curato dove fare una passeggiata o oziare su una spiaggia in una giornata di sole.

C'è una passerella, con panchine e sostenuta da una grande striscia di costa erbosa che ha accenni al grande parco divertimenti che era qui prima.

Se sei dell'umore giusto, puoi camminare per un paio di centinaia di metri fino a Bradley Rocks con la bassa marea, appena oltre l'estremità occidentale del parco.

15. Grove Street Cemetery

Grove Street Cemetery

Fonte: LEE SNIDER FOTO IMMAGINI / shutterstock

Grove Street Cemetery

Il primo cimitero privato e senza scopo di lucro del mondo è circondato da edifici della Yale University a un paio di isolati a nord di New Haven Green.

Il Grove Street Cemetery fu fondato nel 1796 nel cimitero del Green ed è stato tra i primi ad avere memoriali permanenti e una struttura strutturata composta da giardini ornamentali, trame di proprietà di famiglie e strade lastricate e viali con nomi.

Quattordici presidenti di Yale sono tra le numerose sepolture prestigiose del Grove Street Cemetery, che comprende astronomi, teologi, matematici, paleontologi e chimici di alto livello come Lars Onsager (1903-1976), che ha vinto il Premio Nobel nel 1969. Forse il più importante è Eli Whitney (1765-1925), che inventò il gin di cotone, mentre c'era un monumento al famoso capofila Glenn Miller, scomparso nel 1944 e che aveva formato la 418esima banda delle forze aeree dell'esercito a Yale nel 1942.