15 cose migliori da fare a Miskolc (Ungheria)

Città industriale nell'Ungheria nord-orientale, Miskolc ha infinite montagne ricoperte di faggio nel suo cortile nel Parco Nazionale Bükk.

In epoca medievale, il castello Diósgyőr, ora all'interno di Miskolc, era un rifugio per i re e le regine ungheresi e il monumento recentemente restaurato organizza fiere e rievocazioni medievali in estate.

Più a ovest, la località di Lillafüred è situata tra alte colline nel parco nazionale e ha un lussuoso hotel sul lago degli anni '20 in cima a giardini pensili.

Nel cuore della città ci sono musei d'arte e chiese medievali ortodosse e gotiche, mentre la località termale Miskolctapolca nei sobborghi ha piscine termali all'interno di una vera grotta calcarea.

Esploriamo il migliori cose da fare a Miskolc:

1. Castello di Diósgyőr

Castello di Diósgyőr

Fonte: Abel Tumik / shutterstock

Castello Di Diósgyőr

Otto chilometri a ovest del centro di Miskolc, il Castello di Diósgyőr si trova su uno sperone ai piedi dei Monti Bükk.

Questa roccaforte fu adattata da Luigi I d'Ungheria a metà del 14 ° secolo, in coincidenza con il periodo più grande del castello.

Nel corso dei 150 anni fino al 1526 fu tramandata una fila di sei regine diverse, da cui deriva il soprannome di "Castello delle Regine".

Il castello di Diósgyőr è costruito su una pianta quadrata e ha una torre impennata su ogni angolo.

Il resto del complesso è stato ora restaurato e decorato fino al suo secondo livello, a parte l'ala sud-occidentale, che è stata lasciata in uno stato in rovina da quando è stata colpita da un fulmine nel 1800.

Visita a maggio e agosto per i "Castle Games", un festival con tornei medievali, mercati e rievocazioni di eventi cardine in Ungheria nel Medioevo.

2. Lillafüred

Lillafüred

Fonte: evryka / shutterstock

Lillafüred

Un po 'più a ovest, nell'ambiente montano del Parco Nazionale Bükk, Lillafüred è un elegante resort sviluppato all'inizio del XX secolo.

Sopra il lago Hámori, simile ad un dito, si trova il Palace Hotel, progettato in uno splendido stile neorinascimentale alla fine degli anni 1920 dall'architetto Kálmán Lux.

Scendendo lungo il pendio c'è un sublime giardino a terrazze, di cui parleremo dopo.

Ci sono grotte calcaree naturali a breve distanza dall'hotel, enormi distese di querce e faggi, una ferrovia a scartamento ridotto e un piccolo museo per il polimero Ottó Herman.

3. Giardini a terrazze a Lillafüred

Giardino di Lillafüred

Fonte: Mayabuns / shutterstock

Giardino di Lillafüred

I giardini pensili sotto l'hotel sono disposti su terrazze a tema tra i torrenti Szinva e Garadna.

Questo è anche il sito della cascata più alta in Ungheria, a 20 metri di altezza e anche artificiale.

Quelle terrazze sulla strada che porta al Palace Hotel hanno nomi come "Terrazza della gioventù e degli incontri", dove c'è un parco giochi per bambini e uno spazio di intrattenimento all'aperto, e Terrazza dei fiori, che ha allegre aiuole durante l'estate.

La terrazza della scultura è nel frattempo un'area espositiva all'aperto con sculture e installazioni di arte pubblica, mentre ai piedi della cascata si trova la "Anna Lookout", posta sopra la grotta di Anna.

4. Lillafüredi Vízesés (Cascata di Lillafüred)

Cascata di Lillafüred

Fonte: Fesus Robert / shutterstock

Cascata di Lillafüred

Quando si considera l'idilliaca cascata accanto alla terrazza, è difficile credere che non sia naturale.

Queste cadute avvennero solo alla fine degli anni 1920, poiché la Szinva dovette essere reindirizzata per far posto al Palace Hotel.

Ad ogni modo, a 20 metri di altezza è la cascata più alta in Ungheria e cambia con le stagioni.

In primavera c'è uno scarico ruggente, ad agosto non c'è molto di più di un gocciolio di gossamer, mentre a metà inverno la cascata si congelerà tutti insieme.

Sulla terrazza accanto alle cascate c'è una statua in bronzo del famoso poeta del XX secolo, József Attila, il cui lavoro ha raggiunto un pubblico internazionale.

La terrazza qui è dedicata alla poesia "Ode", che ha scritto dopo aver trascorso del tempo a Lillafüred.

5. Lago Hámori

Lago Hámori

Fonte: LeicherOliver / shutterstock

Lago Hámori

Come molti Lillafüred, il lago del resort è il risultato dell'intervento umano e si è formato quando i corsi d'acqua di Szinva e Garadna sono stati arginati all'inizio del XIX secolo per fornire una fornace di ferro con un approvvigionamento idrico costante.

Il lago è lungo 1,5 chilometri, piegandosi tra gli alti fianchi della valle boscosa.

Sulla sponda orientale del resort c'è una passeggiata panoramica e puoi noleggiare una bicicletta in estate, oppure noleggiare una barca a remi o pedalò per un breve viaggio.

Il lago Hámori si congela normalmente in inverno, quando le persone pattinano sul ghiaccio a gennaio e febbraio.

6. Ottó Herman Múzeum

Ottó Herman Múzeum

Chiamato in onore del polimero del XIX secolo Ottó Herman, questo museo multi-ramo è il più grande della città e le sue collezioni sono state assemblate nella contea di Borsod-Abaúj-Zemplén.

L'edificio principale è la grande sala di Görgey Utca, con gallerie dedicate alla pittura ungherese dal barocco all'Art Nouveau, esposte in ordine cronologico.

Inizierai con maestri del 17 ° e 18 ° secolo come Jakab Bogdány e Ádám Mányoki e ti farai strada attraverso i romantici come Viktor Madarász e Mihály Munkácsy.

Finalmente assisterai alla nascita del modernismo in Ungheria, attraverso le opere di artisti come József Rippl-Rónai e János Nagy Balogh, attivi all'inizio del XX secolo.

7. Museo del mare di Pannon

Museo del mare di Pannon

Sotto lo stesso ombrello, il Pannon Sea Museum è stato rinnovato nel 2013 con due nuove mostre e ti riporta in un viaggio ai tempi del preistorico Mare di Pannonia.

Gran parte dell'odierna Ungheria è stata sommersa da questo specchio d'acqua nell'epoca del Miocene e del Pliocene fino a due milioni di anni fa.

Con un tono divertente ma educativo, il museo racconta la storia dei cipressi fossilizzati di sette milioni di anni fa trovati mezz'ora a sud di Miskolc a Bükkábrány.

Nelle vetrine ci sono più fossili di piante e animali preistorici, inclusi i resti di un rudapithecus, una grande scimmia e un possibile antenato umano che vagava nella regione circa dieci milioni di anni fa.

8. Chiesa greco-ortodossa

Chiesa greco-ortodossa

Fonte: Andocs / shutterstock

Chiesa greco-ortodossa

Cresciuta alla fine del XIX secolo in stile Zopf tardo barocco, la chiesa ortodossa di Miskolc ha la più grande iconostasi dell'Europa centrale.

Questa straordinaria creazione, decorata con colonne solomoniche in marmo e oro, è alta 16 metri e ha 88 dipinti della vita di Gesù.

Tutti tranne quattro furono dipinti dall'austriaco Anton Kuchelmeister, mentre il telaio fu prodotto in un'officina di Eger.

Nel cimitero si trova un cimitero con lapidi risalenti a tre secoli fa e da qui è possibile accedere al Museo ortodosso.

La prima sala è una ricreazione del tipo di piccole cappelle in cui le creazioni ortodosse ungheresi veneravano prima che fossero costruite chiese più grandi.

La seconda stanza ha paramenti come uno sticharion, mentre la terza è arredata con oreficeria e una collezione di icone.

9. Chiesa gotica protestante di Avas

Chiesa gotica protestante di Avas

Fonte: CoolR / shutterstock

Chiesa gotica protestante di Avas

Il monumento più antico di Miskolc è una chiesa della Riforma sulle pendici inferiori della collina di Avas, nel centro della città.

La chiesa fu fondata nel 13 ° secolo e quel primo edificio romanico fu ampliato come chiesa a sala in stile tardo-gotico tedesco nel 15 ° secolo.

Decenni dopo la chiesa perse il tetto durante l'occupazione ottomana nel 1544. Poiché questa era una chiesa protestante, il proprietario cattolico della proprietà Diósgyőr si rifiutò di fornire il legname necessario per una ricostruzione e la chiesa fu aperta agli elementi per due decenni prima è stato ricostruito.

Il carillon nel campanile ha una versione dei quarti di Westminster ogni 15 minuti dal 1941. Nelle vicinanze si trova un cimitero di 10 ettari con lapidi risalenti al 17 ° e 18 ° secolo, luogo di riposo di un numero di illustri cittadini come Bertalan Szemere, il primo ministro durante la rivoluzione ungherese del 1848.

10. Miskolc Cave Bath

Bagno nella caverna di Miskolc

Fonte: Dejan Gospodarek / shutterstock

Bagno nella caverna di Miskolc

Alimentato da acque termali filtrate attraverso la pietra carsica dei Monti Bükk, questo complesso balneare si trova all'interno di una grotta naturale e appartiene al più grande resort termale di Miskolctapolca.

Ci sono sette piscine coperte, tra cui una vasca idromassaggio, racchiusa dalle nude pareti di calcare della grotta e con acqua riscaldata naturalmente a temperature comprese tra 29 e 35 ° C. In estate puoi anche usare le piscine all'aperto, e lì tre per far giocare i bambini.

Per eliminare completamente lo stress, il Sauna Park dispone di una cabina a vapore, una serie di saune finlandesi con diverse capacità, tre "infrasaunas" e una piscina ad immersione a una temperatura fredda di 16-18 ° C per rinfrescarsi.

11. Chiesa di legno

Chiesa di legno, Miskolc

Fonte: DBtale / shutterstock

Chiesa di legno, Miskolc

Una grande fonte di affetto a Miskolc, questa chiesa è più nuova di quanto sembri, ed è stata completata solo nel 1999. Il suo predecessore è salito nel 1938 ma è stato distrutto da un incendio doloso nel 1997, e questo aveva sostituito un'altra chiesa di legno che era stata qui dal 18 ° secolo.

Una strana storia legata alla chiesa è che un cittadino del XIX secolo di Miskolc, István Bató, gli ha lasciato in eredità una grande quantità di denaro, stabilendo che doveva essere ricostruito se dovesse mai bruciare.

Come la chiesa precedente, l'edificio attuale ha una decorazione in abete finemente intagliata da artigiani della Transilvania, mentre il corpo dell'edificio è realizzato in larice e pino.

12. Treno forestale Lillafüred

Lillafüred Forest Train

Fonte: Roxana Bashyrova / shutterstock

Lillafüred Forest Train

Da maggio a settembre, questa ferrovia a scartamento ridotto senza tempo è una delle mete preferite dai turisti, ma quando fu costruita negli anni '10 il suo scopo era puramente industriale.

Collegando Miskolc con Garadna, il treno è stato progettato per il trasporto merci, trasportando legname dalle montagne Bükk.

Entro tre anni dall'apertura della linea fu introdotto un servizio passeggeri e non c'è modo migliore per raggiungere Lillafüred da Miskolc.

La linea attraversa gole e discese improvvise e dalla carrozza si possono meditare pittoresche vedute delle montagne.

Questi motori sono ancora diesel e fanno molto rumore, mentre il percorso può essere accidentato, ma fa tutto parte del divertimento.

L'ispettore dei biglietti si sposterà lungo l'esterno delle carrozze, il che può essere uno spettacolo strano.

13. Miskolc Zoo

Il re Luigi I mantenne il suo serraglio reale in questo punto vicino a Diósgyőr nel 14 ° secolo, il che rende lo zoo lì ora il più antico in Ungheria.

Potresti venire prima di cercare le montagne Bükk poiché lo zoo ospita molte delle specie che popolano la catena, come orsi bruni, gatti selvatici, bufali e una varietà di cervi e capre.

Alcuni degli animali esotici provenienti da Asia, Australia, Nord America, Sud America e Africa includono canguri, kookaburras, procioni, pecari, macachi, cammelli, una tigre, scimmie patas e un leopardo persiano.

L'attrazione ha anche un eco-parco dove è possibile scalare una piattaforma di nove metri nel baldacchino della foresta e attraversare un ponte sospeso a 32 metri sul suolo della foresta.

14. Torre televisiva Miskolc-Avas

Torre televisiva di Miskolc-Avas

Fonte: Alitren Evol / shutterstock

Torre televisiva di Miskolc-Avas

Coprire la collina di Avas a sud del centro di Miskolc è un pezzo accattivante del design dell'era sovietica.

Questa struttura dell'era spaziale risale al 1966 ed è stata concepita dagli architetti ungheresi Miklós Hófer e György Vörös.

Ha preso il posto di una torre di osservazione costruita nel 1934 da Bálint Szeghalmy, anch'essa responsabile della chiesa di legno di Miskolc.

Quella struttura precedente fu nominata in onore dell'eroe nazionale Francesco II Rákóczi, che guidò la rivolta contro l'Impero asburgico all'inizio del 18 ° secolo.

Fu parzialmente bruciato nel 1934 e poi distrutto nel 1956, presumibilmente da un carro armato russo durante la Rivoluzione del 1956.

L'attuale torre ha visto giorni migliori, ma merita la salita impegnativa sulla collina di Avas per la migliore vista della città.

15. Kocsonyafesztivál (Festival della carne-gelatina)

Kocsonyafesztivál

Ogni febbraio o marzo c'è una festa popolare a Miskolc per celebrare la fine dell'inverno.

L'evento si svolge per un fine settimana nel centro della città a Hősök Tere (Piazza degli Eroi) e Városház Tér (Piazza del Municipio). E come dirai dal nome, il Meat-Jelly Festival è tutto incentrato su aspic, una preziosa preparazione locale.

Ci sono gare di sculture di aspic, stand con aspic da assaggiare, gare di cucina, dimostrazioni culinarie, musica dal vivo e tutti i tipi di attività per i più piccoli.

Il simbolo per l'intero evento è una rana.

E questo si basa su una vecchia leggenda su una rana che saltò accidentalmente in una scodella di aspic e indossò uno sguardo di confusione quando fu servita a un cliente ancora vivo e che sbatte le palpebre all'interno della gelatina.

Ciò portò a un famoso linguaggio ungherese per esprimere sorpresa: "Sbattere le palpebre come una rana nella gelatina di carne Miskolc".