12 cose migliori da fare a Vaals (Paesi Bassi)

La cittadina di Vaals nel Limburgo meridionale è sulla mappa per un paio di grandi motivi.

Il primo è il Drielandenpunt, il tripoint al confine olandese, tedesco e belga.

Questo è a cinque minuti dal centro della città, ed è diventato una vera attrazione turistica, arricchita da una torre di osservazione, un labirinto di siepi e alcuni luoghi per prendere prelibatezze olandesi come i poffertjes (mini pancake). Il tripoint si trova sulla collina boscosa di Vaalserberg, la cui cima è il punto più alto dei Paesi Bassi continentali.

Vaals è molto carina, con un paesaggio urbano modellato da ricchi luterani che hanno attraversato il confine dalla Germania per la libertà religiosa nel 17 ° e 18 ° secolo.

1. Drielandenpunt

Drielandenpunt

Fonte: Nancy Beijersbergen / shutterstock

Drielandenpunt

Qualcosa che mette letteralmente Vaals sulla mappa è il punto di incontro in cui si incontrano i confini olandese, tedesco e belga.

Questo punto è vicino alla cima della collina Vaalserberg ed è l'unico posto nei Paesi Bassi in cui tre bordi toccano.

Il Belgio ne ha altri tre, mentre la Germania ha altri sette tripunti.

Tra il 1839 e il 1919 c'era in realtà un quadripunto qui, con un quarto confine per il piccolo condominio belga-prussiano Neutral Moresnet.

Il segnaposto in cui le tre linee si incontrano risale al 1926 e nelle vicinanze ci sono altri tre marcatori, che rappresentano Germania, Belgio e Paesi Bassi.

2. Vaalserberg

Vaalserberg

Fonte: Allard One / shutterstock

Vaalserberg

La collina dove troverai il tripoint è anche il punto più alto dei Paesi Bassi continentali.

Il Vaalserberg è alto 322,4 metri ed è sul bordo orientale del Vijlenerbos, un'area boschiva di cui parleremo di seguito.

Sulla collina è possibile seguire percorsi escursionistici che scompaiono nella foresta, ma anche un assortimento di attrazioni minori in estate, come un grande labirinto di siepi, un parco giochi, una torre di osservazione (più sotto) e alcuni ristoranti.

3. Wilhelminatoren

Wilhelminatoren

Poco distante dalla Drielandenpunt c'è una torre di avvistamento che è stata costruita nel giugno 2011 al posto di una che era rimasta in piedi per 65 anni ma stava iniziando a mostrare la sua età.

Prima c'era un'altra torre di legno, chiamata, come i suoi successori, per la regina Guglielmina ma danneggiata dalle tempeste e poi dal fuoco di artiglieria tedesco nella seconda guerra mondiale.

La versione più recente, dotata di ascensore, è alta 35 metri e offre viste panoramiche sulle Ardenne e sull'emblematica cattedrale di Aquisgrana.

In cima c'è anche una piattaforma di vetro trasparente chiamata Skywalk, con una vista da capogiro sulla terrazza sottostante.

4. Centro storico

Von Clermontplein

Non sorprende che il tripoint e Vaalserberg conquistino la maggior parte dell'attenzione a Vaals, ma ti perderai se non ti prendi il tempo di frugare nel vecchio centro, che è pieno di bei vecchi edifici.

Di seguito ne tratteremo alcuni, ma ci sono più di 70 siti del patrimonio olandese in poche strade.

Sul Von Clermontplein / Julianaplein, sede del municipio, c'è un glorioso insieme di case signorili del 18 ° e 19 ° secolo, con tetti a mansarda e pareti imbiancate a calce.

Molti di questi hanno legami con il produttore di tessuti luterano tedesco Johann Arnold von Clermont, che stabilì una base di produzione a Vaals poiché era libero di praticare la sua religione nei Paesi Bassi.

La piazza vanta una fontana accattivante con 44 getti ed è pavimentata con il motivo del tessuto.

L'ufficio turistico locale ha predisposto un percorso pedonale per il centro di Vaals, contrassegnato da segni esagonali.

5. Museo Vaals

Se hai un occhio per l'arte liturgica, sarai soddisfatto del museo della città di Vaals, che mostra oltre 200 immagini di santi.

Anche la posizione è impressionante, nella cappella di De Esch, un ex monastero camilliano.

I Camilliani subentrarono nel 1897, e prima di allora questa era una tenuta di campagna, con un palazzo rococò ridisegnato nel 1770 dall'architetto italo-tedesco Joseph Moretti.

La casa è ora un hotel, mentre il museo è stato aperto nella cappella nel 2009. La lavorazione e la diversità della collezione del museo è sbalorditiva, e ci sono pezzi che vanno da 1 a 3,5 metri, tutti contro gli affreschi e le vetrate della cappella. .

Puoi fare un salto al bar per un caffè e una fetta di torta alla frutta Limburgse vlaai e passeggiare nel giardino della tenuta, dove attende l'albero più antico della città.

6. Lutherse Kerk

Lutherse Kerk

Sul Von Clermontplein / Julianaplein, insieme al municipio di Vaals, si trova la chiesa luterana della città, datata 1736. La congregazione luterana di Vaals fu fondata nel 1669 in un momento in cui la città fu invasa dai luterani di Aquisgrana che furono in grado di praticare la loro religione sotto la protezione degli Stati olandesi generali.

In stile luterano, sottolineando la partecipazione e l'uguaglianza, la chiesa è ottagonale, sostenuta all'interno da otto alte colonne doriche con zoccoli ottagonali.

L'ultimo servizio al Lutherse Kerk risale al 1955 e da allora l'edificio è stato un centro culturale, De Kopermolen, organizzando concerti, spettacoli teatrali e mostre.

7. Huis Clermont

Huis Clermont

Fonte: Marcelmulder68 / Wikimedia

Huis Clermont

Il grande complesso rococò che ospita il municipio di Vaals fu progettato come fabbrica di tessuti da Johann Arnold von Clermont.

Fu fondato nel 1770 ed è stato progettato anche da Joseph Moretti.

Fino alla chiusura della fabbrica a metà degli anni 1920, il complesso era un cortile quadrato, con ali che contenevano residenza, uffici e due per una fabbrica di tessuti e un negozio di vernici.

Quando la produzione si fermò, l'ala principale della fabbrica a nord fu demolita lasciando una forma a U.

Il consiglio locale si trasferì dopo un restauro completato nel 1981. Dirigiti verso la facciata dell'ala sud, che ha un illustre frontone scolpito con gli stemmi di von Clement e sua moglie Maria Elisabeth Emminghaus.

8. Aquisgrana

Aachen

Fonte: yotily / shutterstock

Aachen

Attraversa il confine con la Germania e in dieci minuti sarai ad Aquisgrana, una città di grande importanza storica.

Aquisgrana era la residenza preferita di Carlo Magno ed era il luogo in cui morì nell'814. I suoi resti sono nel luccicante reliquiario di Karlsschrein, nella magnifica cattedrale di Aquisgrana, dichiarata Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO, che fu costruita sotto i suoi ordini ed è una delle più antiche cattedrali d'Europa.

La Cappella Palatina qui è l'ultimo elemento sopravvissuto del palazzo di Carlo Magno ad Aquisgrana e fu testimone dell'incoronazione di ogni imperatore del Sacro Romano Impero fino al 1531. Il tesoro della cattedrale custodisce centinaia di anni di pezzi inestimabili come un busto dorato di Carlo Magno, il gioiello incastonato Ottoniano Croce di Lotario e il sarcofago romano in marmo Proserpina in cui Carlo Magno fu sepolto per la prima volta nel IX secolo.

9. Vijlenerbos

Vijlenerbos

Vaals è all'estremità orientale di un mosaico di foreste che ammonta a 650 ettari.

Questa zona si estende verso ovest per circa otto chilometri dal Drielandenpunt al villaggio di Epen.

Qualcosa di degno di nota del Vijlenerbos è che è uno dei pochi luoghi nei Paesi Bassi che può affermare di avere un microclima, causato dall'altura e simile alle Ardenne non molto lontano a ovest.

Se ti va di fare una passeggiata, puoi lavorare i polpacci in queste colline camminando tra boschi di betulle, querce e pini e imbatterti in tumuli dell'età del bronzo, tre dei quali sono situati vicino a Vaals.

10. Zuid-Limburgse Stoomtrein Maatschappij

Zuid-Limburgse Stoomtrein Maatschappij

Dopo la chiusura della ferrovia passeggeri tra la vicina Simpelveld e Kerkrade nel 1988 al suo posto fu fondata una linea del patrimonio.

Ciò attraversa la verde campagna del Limburgo meridionale per 29 chilometri.

Viaggerai in una carrozza d'epoca degli anni '30, mentre i treni sono trainati da storici motori a vapore e diesel, come una locomotiva a vapore NOHAB svedese costruita negli anni '10.

Se stai esplorando la campagna intorno a Vaals in bici, c'è una carrozza speciale designata per i ciclisti.

Anche l'elegante vecchia stazione di Simpelveld è sbalorditiva e ospita un ristorante e un museo sulla ferrovia del Limburgo meridionale.

All'esterno sono conservate le infrastrutture ferroviarie a vapore come una torre d'acqua, una fossa per giradischi e un'officina di locomotive dove è possibile assistere al restauro di questi vecchi giganti.

La linea si svolge principalmente il mercoledì, il giovedì e la domenica in estate, nonché durante il periodo natalizio e in determinati fine settimana per il resto dell'anno.

11. Ciclismo

Ciclismo

Fonte: Emel Malms / shutterstock

Ciclismo

Per i ciclisti l'ente turistico regionale, VVV Zuid Limburg ha creato il Drie Grenzenroute (Sentiero di Tre Frontiere) di 37,7 chilometri, che può essere guidato in un pomeriggio.

Ciò che è eccitante è che nel giro di due o tre ore attraverserai tre diversi paesi.

La corsa può essere un po 'faticosa in alcuni punti, ma la tua ricompensa sarà una fresca foresta dell'altopiano e alcune viste impressionanti.

Il percorso è sulla rete ciclabile esistente e utilizzerai knooppunten o nodi per spostarti.

Si tratta di incroci segnalati, spesso con utili dettagli geografici.

E per compensare alcune delle salite, il sentiero è stato progettato per condurti oltre le terrazze di bar e caffè dove è possibile riposarsi e rinfrescarsi.

12. Wekelijkse Markt

Wekelijkse Markt

Fonte: BlueOrange Studio / shutterstock

Wekelijkse Markt

Il Von Clermontplein / Julianaplein ospita un mercato che sembra più grande di quanto dovrebbe essere per una città delle dimensioni di Vaals.

Il Wekelijkse Markt commercia il martedì dalle 08:00 alle 13:00 (o 13:30 in estate) e porta gli acquirenti da oltre i confini belgi e tedeschi.

Se alloggi in una casa vacanze a Vaals, puoi acquistare qui generi alimentari come frutta, verdura, formaggio, salumi, pesce, pane fresco ed erbe.

Ogni seconda domenica del mese in estate c'è anche un mercato di specialità regionali se desideri prendere alcune conserve artigianali e mostarde da portare a casa con te.