12 cose migliori da fare a Giethoorn (Paesi Bassi)

Diviso nelle vaste zone umide del Parco Nazionale Weerribben-Wieden, Giethoorn è un villaggio di fattorie con tetto in paglia, passerelle in legno e giardini traboccanti di fiori, tutti intrecciati con canali.

Le auto non sono molto utili a Giethoorn, e invece i segnali "stradali" sono sui canali.

Come per la regione circostante, il reticolo dei corsi d'acqua è il prodotto di centinaia di anni di estrazione della torba.

Giethoorn è spesso chiamata "Venezia del Nord", ma il titolo non rende realmente giustizia all'ampia vegetazione e al senso di pace del villaggio.

Per apprezzare appieno Giethoorn, devi fare una gita in barca, con un tour o su un motoscafo a navigazione autonoma.

1. Crociera sui canali

Crociera sui canali

Fonte: Martin Bergsma / shutterstock

Crociera sui canali

La prima cosa da allenarsi a Giethoorn è se vuoi skipper la tua barca o rilassarti e lasciare che qualcun altro prenda il volante.

La compagnia Smit Giethoorn noleggia una varietà di barche, ma offre anche famose visite guidate ai canali e al lago Bovenwijde a sud-est.

Nelle navi coperte, queste durano circa un'ora e sono un buon modo per rilassarsi e ammirare l'idillio del villaggio, i giardini lungo il canale e le dolci passerelle di legno.

Durante il viaggio, ascolterai alcuni suggerimenti su alcuni dei punti di riferimento del villaggio e scoprirai come sono stati scavati questi canali.

2. Noleggio barche

Noleggio barche

Fonte: Mira Drozdowski / shutterstock

Noleggio barche

Per un viaggio autonomo puoi scegliere tra almeno dieci diverse compagnie di noleggio barche, tutte con sede nel villaggio.

Ma anche con una scelta così ampia, Giethoorn si impegna a metà estate, quindi dovrai prenotare la tua barca in anticipo per evitare delusioni.

Bootverhuur Giethoorn si trova nel centro di Giethoorn sul canale Dorpsgracht e dispone di barche per tutte le esigenze.

Per un po 'di esercizio fisico puoi noleggiare un punt, che è il modo tradizionale di navigare in questo scenario pastorale, ma ci sono anche kayak e canoe.

Facilmente l'opzione più popolare è il fluisterboot (motoscafo elettrico), e questa compagnia da sola ha una flotta di 40 da noleggiare.

Altre società di noleggio a Giethoorn includono Broer Botenverhuur, Koppers Giethoorn, Botenverhuur Brunink e Smit Giethoorn e Frank Raggers.

3. Ciclismo

Ciclismo

Fonte: serpil guler / shutterstock

Ciclismo

A prima vista Giethoorn non sembra una destinazione ciclistica a causa dell'assenza di strade asfaltate.

Ma una bici ti garantirà molta più libertà di un'auto.

Ci sono percorsi ciclabili intorno al villaggio, che poi si intersecano con una rete attraverso il parco nazionale.

Se vuoi trascorrere una giornata, il fietsroute Giethoorn de Wieden di 41,5 chilometri ti mostra il meglio di Giethoorn e delle sue fattorie e ponti di paglia prima di uscire in quell'ambiente incontaminato di zone umide attraverso i laghi Beulakerwijde e Belterwijde.

Il sentiero è contrassegnato da segni verdi e bianchi e ci sono "Knooppunten", (nodi del sentiero) mentre procedi in modo da poter diramare su altri percorsi.

4. Binnenpad

Binnenpad

Fonte: Adrie Oosterwijk / shutterstock

Binnenpad

Lungo il Dorpgracht c'è il Binnenpad, che corre da nord a sud e ti conduce nelle parti del villaggio che le auto non possono raggiungere.

Lo scenario è perfetto, con storiche case coloniche di paglia, giardini fioriti, una vecchia chiesa mennonita e molti piccoli ponti di legno sull'acqua.

Il canale è fiancheggiato da alberi maturi e non sarai mai lontano dal prossimo bar o ristorante.

Ogni pochi passi c'è una panchina dove è possibile fermarsi per dare da mangiare alle anatre e guardare la flottiglia di motoscafi, barche da pesca, kayak e chiatte di Giethoorn.

5. Museo Giethoorn ´ t Olde Maat Uus

Museo Giethoorn 't Olde Maat Uus

Questo museo recentemente rinnovato in una vecchia fattoria apre una finestra su diversi aspetti del passato di Giethoorn, come la pesca, l'agricoltura e la torba.

Puoi vedere l'interno di una tipica fattoria, la casa dei pescatori e la darsena per avere un'idea della vita domestica e lavorativa locale in passato.

Ci sono resoconti personali, esposizioni di strumenti antichi, costumi, mobili, zoccoli, utensili per la casa, nonché un film per un po 'più di dettagli.

Puoi fare una visita guidata gratuita con uno dei volontari del museo o un tour audio multilingue, senza lasciare nulla di intentato.

6. De Oude Aarde

De Oude Aarde

A Giethoorn puoi esplorare una delle migliori collezioni di minerali e fossili dei Paesi Bassi.

Molti di questi sono stati raccolti dal fondatore del museo René Boissevain, un esploratore moderno i cui viaggi lo hanno portato in ogni angolo della terra.

Incontrerai un geode ametista proveniente dal Brasile, agate australiane e un tronco d'albero pietrificato proveniente dal Nord America – è incredibile pensare che alcuni degli esemplari più delicati siano arrivati ​​a Giethoorn in barca.

I reperti sono presentati sotto i riflettori in maniera fioca per enfatizzare i loro colori e trame fenomenali.

I minerali sono quasi tutti presentati nella loro forma naturale e non trasformata.

Pagando una piccola somma, i bambini possono aprire il proprio geode.

Il museo è unito a un negozio che vende pietre preziose e cristalli.

7. Parco nazionale Weerribben-Wieden

Parco nazionale Weerribben-Wieden

Fonte: Adrie Oosterwijk / shutterstock

Parco nazionale Weerribben-Wieden

Giethoorn è ovviamente in una posizione privilegiata se vuoi vedere di più del parco nazionale.

Si estende su oltre 100 chilometri quadrati ed è composto da due aree distinte: Weerribben a nord e Wieden a sud, entrambi i quali devono il loro aspetto a centinaia di anni di torba.

In queste aree non popolate c'è una vera diversità di ecosistemi, come prati, muschi galleggianti, paludi, canneti e laghi.

Il centro visitatori di De Wieden, a Sint Jansklooster, è facilmente vicino a Giethoorn e ha una mostra sulle piante e sugli animali che popolano il parco, utilizzando filmati e fotografie, nonché informazioni su percorsi pedonali e ciclabili.

Il Buitencentrum Weerribben è un po 'più a nord-ovest, ma è un altro punto di imbarco per gite in canoa o motoscafo attraverso boschi paludosi e zone umide brulicanti di avifauna.

8. Ristoranti sul canale

C'è molto da dire sulla semplice gioia di cenare sui canali di Giethoorn.

Potresti voler preparare un picnic per il tuo viaggio, ma ci sono molti posti in cui puoi semplicemente ormeggiare e sederti a un pasto vicino all'acqua.

Ora, alcuni di questi stabilimenti sono più in ordine di altri – se vuoi spingere la barca fuori dal due De Lindenhof (Beulakerweg 77), stellato Michelin, dovrai pianificare con largo anticipo.

Ma ci sono tonnellate di altre opzioni, che si tratti di una ricca cucina olandese (Geythorn, De Sloothaak, De Landije, Witte Hoeve), frutti di mare (Vishandel Gerrits & De Boer) o italiano (La Piccola Venezia, Ristorante Fratelli). Il Grand Café Fanfare propone una cucina internazionale contemporanea ed è un omaggio a Fanfare, film d'esordio del regista premio Oscar Bert Haanstra, girato a Giethoorn nel 1958.

9. Gloria Maris Schelpengalerie

Gloria Maris Schelpengalerie

Fonte: Giethoorn / facebook

Gloria Maris Schelpengalerie

Una delle gioie della visita di antichi borghi accoglienti come Githoorn sta esplorando eccentrici negozi e attrazioni, e questo museo / gioielleria appartiene a quella categoria.

All'interno sarai accolto da tutti i tipi di conchiglie e gioielli realizzati con corallo, perle, madreperla, nautilo e cammeo.

Alcuni pezzi non sono in vendita, come una coppia estremamente rara di conchiglie di lumache di mare Conus gloriamaris, che misurano fino a 12 centimetri e scoperte in Indonesia e nelle Filippine.

Si tratta di una specie di santo graal per i collezionisti di conchiglie, quindi è una meraviglia che il museo non abbia un esempio ma due.

10. Doopsgezinde Kerk Giethoorn

Doopsgezinde Kerk Giethoorn

Si pensa che Giethoorn sia stato fondato da flagellanti del XIV secolo in fuga dalla Morte Nera, e questo tipo di fervore religioso è persistito.

Una congregazione mennonita fu fondata qui nel 1551 ed è una delle più antiche dei Paesi Bassi.

L'attuale chiesa mennonita risale al 1871 e giace all'ombra di un gigantesco faggio vicino al Dorpsgracht.

L'architettura si trova nel waterstaatsstijl ridotto, uno stile peculiare delle chiese olandesi del XIX secolo che sono state costruite con l'aiuto del governo nazionale e dovevano essere approvate dal Ministero dei Lavori pubblici.

I banchi, la cassa dell'organo e il pulpito di quercia meritano tutti una visita all'interno, mentre sopra la porta è un'iscrizione di Matteo 23: 8, "Een is u meester, namelijk Christus en gij zijt allen broeders" (Uno è il tuo padrone, anche Cristo; e tutti voi siete fratelli).

11. Blokzijl

Blokzijl

Fonte: Marc Venema / shutterstock

Blokzijl

Ora hai visto un villaggio che taglia la torba e il paesaggio che ha lasciato alle spalle, lo devi a te stesso per visitare una delle città che sono diventate ricche commerciando questo materiale.

Blokzijl si trova a soli 15 minuti a ovest e ha un porto incredibilmente pittoresco, rifilato dalle case dei mercanti spalancate del XVI e XVII secolo.

Puoi indagare sul piccolo nodo di strade, come la tortuosa Kerkstraat, sede del Museo Het Gildenhuys (Guildhall Museum), che racconta la torba di Blokzijl e i commerci redditizi del legname.

Prendi un caffè accanto ai tradizionali botter olandesi (chiatte a vela) nel porto e scatta una foto del vecchio cannone di avvertimento sulla banchina.

12. Vollenhove

Vollenhove

Fonte: Frans Blok / shutterstock

Vollenhove

A pochi chilometri a sud di Blokzijl si trova Vollenhove, che prosperò anche nel 17 ° secolo, spedendo torba in Olanda.

Una grande porzione di Vollenhove è un paesaggio urbano protetto olandese e ci sono una serie di edifici storici, tra cui due storiche chiese tardogotiche, la Grote di Sint Niklaaskerk e la Kleine di Lieve Vrouwekerk, che si distingue per la sua torre incoronata da una lanterna .

Molti dei circa 50 monumenti nazionali di Vollenhove si trovano su Bisschopstraat, Kerkstraat e sulla socievole Kerkplein.

Da un tavolino di un bar in questa piazza puoi goderti gli occhi sul Grote Kerk, così come l'ex municipio del 17 ° secolo (ora un ristorante) e la scuola latina (ora un negozio di antiquariato), entrambi con facciate molto decorative e timpani a gradini .

Appena fuori città sono le spettrali rovine del castello di Toutenburg, un palazzo del 16 ° secolo che era già caduto in rovina dal 1700.