10 migliori cose da fare a Hasselt (Paesi Bassi)

Nel Medioevo Hasselt si trovava sullo Zuiderzee, una baia di acqua salata del Mare del Nord, e come membro della Lega anseatica fu uno dei principali attori del commercio nordeuropeo nel XV secolo.

Ma dopo aver perso affari con altre sedi commerciali meglio localizzate nel 16 ° secolo, Hasselt scivolò nell'oscurità relativa e rimane una piccola ma graziosa città fortificata di 7000. Il vecchio centro, un tempo importante luogo di pellegrinaggio, pullula di siti del patrimonio olandese (oltre 70) e c'è un anello di canale ormeggiato con tipiche chiatte a vela olandesi.

La chiesa cittadina ha una torre che puoi scalare, mentre un mulino a vento funzionante e un forno a calce offrono un'istantanea dei mezzi di sussistenza tradizionali.

1. Tour della città

Tour della città

Fonte: Marc Venema / shutterstock

Tour della città

Il centro di Hasselt è un "paesaggio urbano protetto" olandese con oltre 70 monumenti nazionali (rijksmonumenten). La maggior parte di questi sono nel nucleo compatto, ancora difeso da est dai punti di un forte bastione, parzialmente convertito in un parco.

Non avrai nemmeno bisogno di una mappa per vedere il meglio di Hasselt in quanto il centro è di dimensioni ridotte, rotto da un pittoresco anello del canale, che tratteremo più dettagliatamente di seguito.

Anche Ridderstraat è adorabile, che si snoda attraverso basse case di mattoni tra la chiusa del canale sull'acqua Zwarte e lo storico municipio.

Più in alto, Nieuwstraat ha la maggior parte dei negozi locali di Hasselt, come un fioraio, un pasticcere e un negozio di biciclette.

2. Grote di Sint-Stephanuskerk

Grote di Sint-Stephanuskerk

Fonte: Marc Venema / shutterstock

Grote Of Sint-Stephanuskerk

Ovunque ti trovi a Hasselt dovresti poter vedere la torre di questa chiesa tardogotica, eretta durante gli anni d'oro di Hasselt nel 15 ° secolo.

L'edificio ha subito alcune disavventure da allora, come danni durante un attacco da parte delle truppe di Zwolle nel 1657 (più su quello sotto al Vispoort) e un fulmine nel 1725. La Grote di Sint-Stephanuskerk è apprezzata per la sua acustica e organo Knol dal 1806, mentre il carilloneur della città tiene regolarmente concerti sul carillon appena restaurato.

Andate allo Stadhuis in estate e potete prenotare un posto in una visita guidata (mercoledì 13: 30-14: 30), per salire sul campanile della chiesa.

Durante la salita ti fermerai nella stanza del carilloneur per un'esibizione improvvisata.

3. Oude Stadhuis

Oude Stadhuis

Fonte: Marc Venema / shutterstock

Oude Stadhuis

Proprio accanto, nel mezzo del mercato centrale di Hasselt, si trova uno dei più antichi municipi dei Paesi Bassi.

Anche tardo-gotico, l'Oude Stadhuis risale al 1550 ed è in uno stato di conservazione superbo.

In parte nascosto dai tigli sulla piazza, il monumento ha un frontone a gradini con intricate torrette in mattoni e fasce di mattoni e pietre attorno alle aperture delle finestre.

L'Oude Stadhuis è la sede del Toeristisch Informatiepunt (TIP) di Hasselt in modo da poter entrare gratuitamente durante l'orario di lavoro dal lunedì al sabato.

Se il programma è chiaro, puoi dare un'occhiata alla splendida sala per matrimoni, con dipinti del 17 ° secolo, e dimensionare una collezione di armi originali tra cui alabarda, stella del mattino e arquebus.

4. Molen De Zwaluw

Molen De Zwaluw

Questo delizioso mulino è funzionante e si trova a est delle mura della città dal 1784. C'era un mulino precedente in questa posizione risalente al 16 ° secolo, mentre l'attuale edificio aveva bisogno di una ricostruzione dopo un incendio nel 1857. Restaurato nel 2017, De Zwaluw è ricoperto di paglia ai suoi livelli superiori, sopra una galleria di legno e una base di mattoni.

Le vele sono lunghe quasi 22 metri e si possono vedere girando se c'è una brezza sabato pomeriggio.

Ciò significa che il mulino sta macinando e sei il benvenuto a fare una visita per vedere le pietre che ruotano e acquistare un sacchetto di farina biologica.

5. Kalkovens Hasselt

Kalkovens Hasselt

Sul bordo nord-est della città fortificata c'è un paio di forni a calce storici, conservati come museo.

I forni a calce erano essenziali per Hasselt ai tempi della Lega anseatica, producendo calce a guscio, un ingrediente chiave per malta e cemento.

Per produrre questa sostanza, le conchiglie dovevano essere riscaldate in questi forni ad una temperatura superiore a 1000 ° C.

Sarebbe stata necessaria la torba per sparare i forni, e sarebbe stata portata in barca dalla vicina città portuale di Vollenhove, mentre le conchiglie provenivano dalla costa del Mare del Nord.

La calce risultante è stata esportata attraverso l'Olanda del nord e del sud.

Il museo è aperto dal lunedì al venerdì nel pomeriggio e utilizza strumenti e documenti antichi per dare vita a un'industria dimenticata.

6. Grachtengordel

Grachtengordel

Fonte: Rudmer Zwerver / shutterstock

Grachtengordel

In questa piccola città di provincia, potresti essere sorpreso di trovare un maestoso anello di canali, come una versione in miniatura di Amsterdam.

Su Baangracht, Prinsengracht, Heerengracht e Brouwersgracht ci sono alberi di tiglio, case di canali pregiati, chiuse, banchine e graziosi ponti di bascule.

Questa potrebbe essere la parte più fotogenica della città, con i tradizionali botter olandesi (chiatte a vela) in acqua, luci a gas di ferro e alcune panchine da picnic dove è possibile immergersi nella scena per un po '.

7. Christoffelpad

Zwartsluis

Fonte: Adellyne / shutterstock

Zwartsluis

Il modo migliore per vedere più paesaggi straordinariamente diversi intorno a Overijssel è un sentiero di due giorni di 40 chilometri.

Il Christoffelpad utilizza alcuni sentieri percorsi per centinaia di anni dai pellegrini sulla strada per Santiago de Compostela in Spagna, che ora conduce nel Parco Nazionale Weerribben-Wieden e nel Delta dell'IJssel.

In questo percorso ti imbatterai in dighe medievali, boschi, paludi, canali, fiumi, torbiere, canneti, moderni polder e molti luoghi spirituali legati al pellegrinaggio.

Oltre a Hasselt, l'escursione comprende insediamenti affascinanti e storici come Zwartsluis e Vollenhove, entrambi con bellissimi porti e costruiti attorno al commercio sull'ex Zuiderzee.

8. Stenendijk

Stenendijk

Può essere affascinante vedere i metodi usati per tenere fuori l'acqua per centinaia di anni.

Ancor di più quando ricordi che il mare è stato eretto questo muro per tenerlo fuori non esiste più.

Lo Zuiderzee, parte del Mare del Nord, fu arginato dall'Afsluitdijk (1932), mentre la terra a ovest di Hasselt fu bonificata nei decenni successivi.

Oggi un sito del patrimonio olandese, Rijksmonument, lo Stenendijk è lungo più di un chilometro ed è stato menzionato per la prima volta nel 1558. C'è un sacco di verde accanto al muro e viste di De Zwaluw e della Grote di Sint-Stephanuskerk, quindi vale la pena un breve camminare.

9. Vispoort

Vispoort

Nel 1650 Hasselt fu coinvolto in una guerra civile a Overijssel, e questa è l'origine di una vera curiosità in uno degli ultimi resti delle mura della città.

A quei tempi il Vispoort (Porta dei Pesci) dava accesso all'acqua e successivamente al mercato del pesce sulla banchina.

Il monumento è piuttosto discreto, fatta eccezione per la presenza di una palla di cannone di pietra incastonata nella muratura mentre ti avvicini al portale dall'esterno.

Fu lasciato in situ per commemorare l'assedio del 1657.